Il Vangelo secondo precario

Un film di Stefano Obino. Con Marina Remi, Elisa Valtolina, Giovanni De Giorgi, Davide Stecconi, Alioscia Viccaro, Giuseppe Materazzi, Alberto Bergamini, Gianluigi Colombo, Manuela Bosone, Stefano Cella, Lucilla Agosti Drammatico, durata 97 min. uscita lunedì 24 ottobre 2005. MYMONETRO Il Vangelo secondo precario * * * 1/2 - valutazione media: 3,75 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,75/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * * 1/2
Film prodotto dal basso, con sottoscrizioni aperte, e intitolato al Santo protettore dei lavoratori "atipici": San Precario, un pugile morto per sbaglio, delegato all'archiviazione delle preghiere dei precari.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Una macchina produttiva originale al servizio di storie di ordinaria precarietà.
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Film prodotto dal basso, con sottoscrizioni di 10 euro raccolte su internet che danno diritto a una copia del dvd e al proprio nome nei titoli di coda, Il Vangelo secondo precario narra quattro storie di ordinaria flessibilità: Dora è una stagista televisiva a cui vengono rubate le idee, Franco è un'aspirante scrittore che per vivere fa l'agente finanziario, Mario è un avvocato che aspetta di poter diventare socio di uno studio legale e Marta fa indagini per conto dell'Ixtat. Su tutti vigila San Precario, un pugile morto per sbaglio, delegato all'archiviazione delle preghiere dei precari. Se vi aspettate un film che rimarrà nella storia del cinema non è questa l'opera che fa per voi. Se invece pensate a un progetto che si concretizza mettendo insieme forze che la società contemporanea tende sempre più ad isolare nella lotta quotidiana per la sopravvivenza allora è bene che vediate e sosteniate questo film che ci ricorda in modo semplice ma efficace che la difesa vera della famiglia la si fa difendendo i principi ma anche e soprattutto consentendo alle famiglie di formarsi. La coppia che alla fine desidera mettere al mondo un bambino sa quanto è difficile poter pensare di farlo crescere ed educarlo adeguatamente con un lavoro che oggi c'è e domani non si sa. Perché, come afferma la prima didascalia, "Il lavoro mobilita l'uomo". Dal regista e dalla sceneggiatura ci si sarebbe invece aspettato un coraggio maggiore. Perchè voler legare a tutti costi le quattro storie (4 bei cortometraggi) mediante il personaggio del pugile che rallenta il ritmo narrativo e che è improbabile come il nome del suo allenatore (Ciclamino)? Questo però non sminuisce la bontà dell'idea. Ora si è cominciato. Si può andare avanti e migliorare. Tre stelle per l'impegno profuso.

Stampa in PDF

* * - - -

Occasione persa

venerdì 28 aprile 2006 di Francesco

Grande rispetto e affetto per chi ha avuto il coraggio, la fantasia, la volontà di girare questo film ma anche tanti dubbi e la sensazione che sia un'occasione (in parte) persa. "Il vangelo..." offre ottimi spunti, come la perdita di identità causata dalla mancanza di un lavoro che permetta di realizzarsi umanamente e la "guerra fra poveri" scatenata dal precariato. Diluiti, però, nello sforzo di seguire e legare quattro storie, che si rivela troppo impegnativo. Nessuno si domanda perché il continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il Vangelo secondo precario adesso. »

di Aldo Fittante Film TV

Mario lavora tutto il giorno ma nessuno lo nota. Dora si guarda allo specchio recitando la scritta appesa ai lati: io sono bella. Franco è out, stagista da due anni. Sandro Precario, invece, muore per sbaglio investito da un’auto mentre fa jogging e come il Warren Beatty di Il paradiso può attendere finisce in stand by, in attesa - appunto - di un’altra sistemazione che dipende niente di meno che da San Pietro in persona: con distaccato stupore, il malcapitato verrà a conoscenza che anche in Cielo vanno di gran moda i contratti a progetto. »

di Rosaria Amato La Repubblica

San Precario è stato assunto con un contratto a progetto, e in effetti non è davvero un santo. Anche se qualche miracolo, ogni tanto, riesce a farlo. In realtà è un pugile finito per errore in Paradiso trent'anni prima della sua ora, si chiama Sandro Precario. San Pietro gli affida un compito delicato: quello di evadere le richieste di lavoro, le più pressanti (insieme a quelle per una vincita al Superenalotto). E Sandro ci prova, è un lottatore: dà una mano come può a Dora, Mario, Franco e Marta, i protagonisti di quello che Cgil e Arci hanno presentato come "il primo lungometraggio prodotto dal basso", cioè senza finanziamenti pubblici, "in maniera totalmente indipendente da tabù o vincoli di contenuto": Il Vangelo secondo Precario, con la regia di Stefano Obino. »

di Antonello Catacchio Il Manifesto

Viviamo nel paese delle raccomandazioni. Così, anche per realizzare il film Il Vangelo secondo Precario si è dovuto ricorrere al solito metodo. Non per ottenere finanziamenti dal ministero, neppure per avere entrature particolari nel mondo del cinema. L'idea è stata quella di avere una spintarella da persone generiche, tante. Ecco quindi una richiesta fatta in rete per ottenere sostegno economico volto a realizzare un film sul precariato. E il bello è che rispondono in tanti, circa 250 persone, disposte a dare tra i 10 e i 50 euro in cambio del nome nei titoli di coda. »

di Luigina Venturelli L'Unità

Quattro storie di ordinaria flessibilità su cui vigila dall’alto dei cieli Sandro Precario, un pugile morto per sbaglio a cui San Pietro ha delegato l’archiviazione delle preghiere dei precari che continuamente giungono dalla terra. È il Il Vangelo secondo Precario, primo lungometraggio italiano sul mondo del lavoro atipico. Dura faccenda quotidiana con cui si fa a pugni tutti i giorni, argomento d’elezione nelle conversazioni tra amici, preoccupazione costante negli incubi notturni di cui, però, il cinema nazionale sembra non accorgersi. »

Il Vangelo secondo precario | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | francesco
Rassegna stampa
Aldo Fittante
Link esterni
Sito ufficiale
Uscita nelle sale
lunedì 24 ottobre 2005
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità