Millions

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Millions  
Un film di Danny Boyle. Con James Nesbitt, Daisy Donovan, Lewis McGibbon, Alex Etel, Christopher Fulford Commedia, Ratings: Kids+13, durata 98 min. - Gran Bretagna, USA 2004. uscita venerdì 8 aprile 2005. MYMONETRO Millions * * * 1/2 - valutazione media: 3,58 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,58/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Trailer Millions
Il film: Millions
Uscita: venerdì 8 aprile 2005
Anno produzione: 2004
Boyle con Millions ritrova la freschezza e l'immediatezza dei primi lavori, proponendo un linguaggio cinematografico semplice ma ricercato, nonostante il soggetto possa apparire non originalissimo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * * -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Il piccolo Damian, da poco trasferitosi con la famiglia in una nuova casa dopo aver perso la mamma, si vede letteralmente «piovere addosso» una borsa piena di sterline. Mentre il fratello maggiore Anthony è deciso a spenderle o a investire, Damian, che è molto religioso e di tanto in tanto «vede» i santi, vorrebbe dare tutto ai poveri. Ma ci sono altri problemi in agguato: l’Inghilterra sta per entrare nella zona Euro trasformando l’enorme fortuna in carta straccia e uno dei rapinatori è in cerca del malloppo.
Pare davvero un miracolo vedere uscire dalle mani dell’autore del trasgressivo Trainspotting e del cinico Piccoli omicidi tra amici questo delizioso film di bambini e per bambini, attraversato da una vena di follia ma anche da un imprevedibile (forse anche per l’autore) senso del Mistero.Il piccolo protagonista Damian deve ancora elaborare il lutto per la perdita della madre (ma non solo lui: si intuisce che il trasloco con cui si apre il film è un tentativo del padre vedovo di far «ripartire» la famigliola) e trova conforto in estemporanee conversazioni con i più svariati santi del calendario (Santa Chiara fumatrice disinvolta, San Nicola che parla in latino e «esce di rado», San Pietro che dà la sua particolare versione del miracolo dei pani e dei pesci, san Giuseppe che si presta come suggeritore alla recita natalizia della scuola), che lui solo sembra in grado di vedere e a cui chiede insistentemente notizie di Santa Maureen (la mamma morta, da cui ha evidentemente ereditato il temperamento mistico, dato che il padre sembra poco propenso al soprannaturale).
Che il piccolo sia un po’ diverso dai suoi coetanei lo si capisce anche dalla prima lezione nella nuova scuola, quando i compagni citano come modelli solo giocatori di calcio e lui si sceglie San Rocco, «che stette in silenzio per vent’anni per evitare di dire cose cattive»...
Così non c’è da stupirsi che, quando trecentomila sterline gli piovono in testa da un treno in corsa, Damian pensi a un dono divino e decida di distribuirle ai poveri (anche se si accorgerà che non è così facile trovarli in un sobborgo residenziale nuovo di zecca).
Il piccolo «santo in erba» come primo gesto in stile francescano si limita a liberare delle colombe, anziché spogliarsi in mezzo alla folla come la protagonista del nostrano Cuore sacro. Anche perché al suo fianco ha un perfetto contrappeso: un fratello maggiore che a dieci anni è già un affarista incallito e di fronte al denaro pensa a investimenti immobiliari e piccole speculazioni all’interno della scuola (ma la sua freddezza egoista è in realtà un altro modo di reagire al dolore della perdita della mamma).
Il problema vero è che l’Inghilterra (finalmente, ma solo in una favola come questa) sta per entrare nella zona Euro e per due minorenni impossibilitati ad aprire un conto in banca, l’unica alternativa a perdere tutta la somma è spenderla!
Naturalmente le cose si complicano ulteriormente, perché i soldi, anziché dal buon Dio sembrano piuttosto provenire dal Diavolo: sono, infatti, il frutto di una rapina e uno dei responsabili si fa presto vivo per riprendersi il malloppo.
Nel frattempo, anche il padre di Damian è venuto a sapere del segreto dei due pargoli e non ha nessuna intenzione di restituire il denaro. Pur animato da un sincero amore per i suoi bambini, non sembra in grado di accettare o anche solo di capire gli slanci religiosi del più piccolo. D’altra parte, se «nessuno ci guarda e nessuno si preoccupa per noi», che senso ha restituire del denaro destinato comunque a essere distrutto? E invece il problema di Damian, lo capiamo benissimo, è proprio la certezza di avere qualcuno che lo guardi dal cielo, Dio i Santi e soprattutto la sua mamma. E solo la certezza che «Santa Maureen» si trovi in Paradiso gli darà la pace.
A ben guardare, in questa commedia magica e surreale (che di tanto in tanto scivola nel manierismo proprio per la straordinaria abilità registica di Boyle) il denaro sembra dotato intrinsecamente una natura ambigua e tendenzialmente demoniaca; suscita immediatamente ansie di possesso e di potere e anche un’anima pia come Damian trova difficile trovare dei veri «poveri» a cui darlo.
La soluzione sarà bruciarlo in un rogo catartico, anche se il finale surreale con una specie di «traslazione» in Africa in stile casa di Loreto (non a caso citata all’inizio) apre una prospettiva più positiva.
Anche se Boyle ha negato che il suo sia un film propriamente religioso, Millions riesce comunque a parlare, forse con una certa disinvoltura, ma anche con innegabile grazia, di questioni che con la «religione» hanno parecchio a che fare: il senso della vita e della morte, la responsabilità verso il «prossimo», il bisogno di credere, questioni fondamentali per un bambino come Damian, ma anche per tutti noi.
Elementi problematici per la visione: uso un po’ disinvolto dell’iconografia religiosa.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
MILLIONS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Premi e nomination Millions MYmovies
Millions recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination Millions

premi
nomination
Critics Choice Award
0
1
damian
Tu sei povero ?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | Millions

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 6 maggio 2005

Cover CD Millions A partire da venerdì 6 maggio 2005 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Millions del regista. Danny Boyle Distribuita da Milan Records, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale.

di Lietta Tornabuoni La Stampa

I soldi fanno male: soprattutto se sono tanti, tante migliaia di sterline chiuse in una grossa borsa gettata dal treno su un prato nel Nord dell'Inghilterra, a Widnes. I due fratelli bambini, orfani di mamma, che li raccolgono, diventano ricchi e peggiori, suscitano un sacco di guai a scuola, in casa. «Millions» Di Danny Boyle, l'autore inglese dei film neri «Trainspotting», «26 giorni dopo», può sembrare il passaggio del regista da diavolo a angelo, ma non è così: resta un vero diavolo, cronista comico del nostro inferno quotidiano, narratore sardonico dell'ambivalenza delle nostre società nei confronti del danaro. »

di Fabrizio Corallo Il Mattino

Reduce dalla straordinaria accoglienza di critica e pubblico negli Stati Uniti - dove è uscito da poco più di un mese ed è stato definito «il miglior film per famiglie dopo ”Gli incredibili“» - uscirà sabato in Italia distribuito in 80 copie dalla Medusa «Millions», surreale favola natalizia dell'autore del geniale e discusso «Trainspotting», Danny Boyle. Ma qui siamo lontani mille miglia dal clima del film del 1996, che raccontava una generazione di eroinomani e nullafacenti. Ambientato in gran Bretagna, «Millions» racconta la storia di due fratelli di 8 e 10 anni, orfani di madre, Damian (Alexander Nathan Etel) e Anthony (Lewis Owen McGibbon), appena trasferitisi con il padre in una piccola città, che, per caso, si ritrovano in possesso di una valigia contenente 250. »

di Fulvia Caprara La Stampa

Doveva farsi prete, ma, verso i 14 anni, quando stava per entrare in seminario, un sacerdote gli fece capire che sarebbe stato meglio abbandonare l’idea. Per tutta risposta Danny Boyle si dedicò anima e corpo alle rappresentazioni teatrali scolastiche, una passione che, piano piano, lo avrebbe messo sulla strada scelta per la vita: «Sono cresciuto in una famiglia cattolica, per lungo tempo ho fatto il chierichetto e mi ha sempre colpito la teatralità del mondo ecclesiastico». Adesso, dopo film scatenati come «Piccoli omicidi tra amici», «Trainspotting», «The beach», il regista di Manchester torna, con «Millions», a parlare in qualche modo di Dio e perfino a scherzare con i santi: «Li volevo rappresentare con delle vere personalità, per questo c’è una Santa Chiara che fuma uno spinello, un San Giuseppe interpretato da un attore arabo, un San Pietro che viene da una città industriale, per testimoniare la sua origine proletaria». »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Parabola lieve, fantasiosa, umoristica incantevole, in teoria indirizzata ai bambini a fini educativi, il film analizza l’atteggiamento ambivalente delle nostre società nei riguardi del denaro: desiderato e disprezzato, ricercato e respinto, amato senza rispetto. in Millions di Danny Boyle (il regista inglese è un cattolico che meditò il proposito di diventare sacerdote e fu per anni chierichetto, musicista raffinato, padre di figli piccoli, autore dei terribili film neri Trainspotting e 28 giorni dopo), una borsa contenente migliaia di sterline viene gettata dal treno su un prato nel Nord dell’Inghilterra, a Widnes. »

Millions | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità