The Forgotten

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Forgotten  
Un film di Joseph Ruben. Con Julianne Moore, Dominic West, Gary Sinise, Alfre Woodard.
continua»
Thriller, Ratings: Kids+13, durata 96 min. - USA 2004. uscita venerdì 18 febbraio 2005. MYMONETRO The Forgotten * 1/2 - - - valutazione media: 1,52 su 32 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato assolutamente no!
1,52/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * - - - -
 critican.d.
 pubblico * * - - -
Trailer The Forgotten
Il film: The Forgotten
Uscita: venerdì 18 febbraio 2005
Anno produzione: 2004
Una madre vive nel ricordo del figlio, morto in un incidente anni prima. E se nulla di quei ricordi fosse vero? Un film con elementi paranormali che sembra non raccontare niente di nuovo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una sceneggiatura inconsistente che non è riscattata dalla buona fotografia, le inquadrature ispirate e l'indiscutibile perizia tecnica nei movimenti di macchina
Giovanni Idili     * - - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Una madre vive nel ricordo del figlio, morto in un incidente anni prima. Quando una serie di eventi indicherà che il bambino in realtà non è mai esistito, ogni certezza per la donna verrà meno: disperata, comincerà la propria ricerca per dimostrare a se stessa e agli altri di non essere folle. Gerald di Pego, soggettista, ha la buona idea di prendere Il Sesto Senso e rivoltarlo come un calzino: "toh! questo calzino è double face!", e via a buttare giù una sceneggiatura. Nonostante fosse al contrario, il calzino era probabilmente ancora troppo riconoscibile: e subito a tingerlo di un altro colore, per scacciare i fantasmi di Shyamalan (in tutti i (sei) sensi). Il risultato è un collage di toppe e colori simile più alla calza della befana che al progetto originario, basato, come detto, su un buon soggetto/calzino. Joseph Ruben, noto al grande pubblico come regista di A letto con il nemico, fa le spese di una sceneggiatura inconsistente, ma, ahinoi, ci mette del suo. Non bastano buona fotografia, inquadrature ispirate e indiscutibile perizia tecnica nei movimenti di macchina: la messa in scena appare presto monodimensionale, piatta, tutt'altro che avvolgente. Sarà che in tutto interagiscono sullo schermo cinque o sei personaggi e si fa economia persino sulle comparse, ma la cornice è veramente povera. Ci si affida alla cieca ad una sola idea, senza svilupparla in modo significativo: il cast si ritroverà così a girare costantemente a vuoto, nell'arduo quanto vanaglorioso tentativo di creare nuove sfumature sul medesimo concetto. Oltre alla spaventosa piattezza dei personaggi, un intrattenimento di spessore veramente sottile. Definitiva caduta, e classica zappata sui piedi, il cedere alla tentazione di introdurre inutili elementi paranormali, peraltro piuttosto confusionari. Scontata la chiosa: The Forgotten è il giusto titolo per un'opera da "dimenticaotio".

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
THE FORGOTTEN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play
* * - - -

Bell'idea al solito sfrutatta male

martedì 21 agosto 2007 di tia

Il film si basa su una trama che senza dubbio se non è accattivante almeno incuriosisce, ma purtroppo lo svolgimento del film lascia parecchio a desiderare. Le scene che colpiscono non ci sono e tutto il film è caratterizzato da un tono piuttosto piatto, senza veri colpi di scena nè momenti di tensione. Quello che più mi ha deluso è però il finale, un po' forzato e se vogliamo sbarazzino: non so cosa trovare come scusa a questa serie di fenomeni e ci piazzo qualcosa che non riguarda la natura continua »

* - - - -

Perchè julianne moore...

lunedì 27 agosto 2007 di milomar

Film inutile che inizia benino...solo per 10 minuti. In realtà è un film senza personalità che inizia come un thriller psicologico, si trasforma in un poliziesco d'inseguimento e finisce con la fantascienza (extraterrestri inclusi). Il tutto in maniera piuttosto noiosa. C'è da chiedersi quale sia il produttore che ha sborsato dei soldi per una sceneggiatura (e una regia) del genere. La cosa più grave è la presenza di Julianne Moore che, come un pesce fuor d'acqua, si dimena ma senza credibilità. continua »

* * - - -

Zoppicante

mercoledì 29 agosto 2007 di Tosevita

L'idea di base era buona e sul filo dei ricodi negati poteva essere costruita una trama più solida, più interessante e più credibile. L'intervento di forze aliene appare così forzato, così "facile" a spiegare il mistero che irrita e svilisce ogni altro aspetto del film. L'unica scena di cui si può tener memoria è quella dell'incidente, così improvviso, così inaspettato e così "vero" da far saltare sulla poltrona. Il resto si può davvero dimenticare 5.0 continua »

* - - - -

Occasione persa?

sabato 19 febbraio 2005 di tuppe

Telly non riesce a superare lo shock della morte del figlioletto Sam, scomparso a soli nove anni in una sciagura aerea con un gruppetto di altri coetanei. E’ passato più di un anno (quattordici mesi e non so quanti giorni, ma lei ricorda anche l’ora e il minuto preciso), ma lei continua a frugare nei cassetti tra la roba del figlio, a sciogliersi in lacrime guardando i filmini da piccolo, a rigirarsi nelle mani le foto dei giorni felici. Cercano di sostenerla il marito Tim (pelato ma simpatico) continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film The Forgotten adesso. »
Shop

SOUNDTRACK | The Forgotten

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 29 novembre 2004

Cover CD The Forgotten A partire da lunedì 29 novembre 2004 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film The Forgotten del regista. Joseph Ruben Distribuita da Varèse Sarabande.

di Roberto Nepoti La Repubblica

Quando un film comincia bene, peggiora andando avanti e finisce in un pasticcio, ti fa arrabbiare anche più di un film brutto dall'inizio alla fine. E' il caso di The forgotten, che all'inizio sembra un onorevole thriller: lo spettatore si lascia coinvolgere nelle angosce di Julianne Moore, madre newyorkese ossessionata dalla scomparsa del suo bambino in una sciagura aerea. Forse Telly è vittima di un'allucinazione, come sostengono marito e psicanalista della donna; noi però, intrigati dal mistero, tendiamo ad aderire alla sua versione e ci chiediamo perché nessuno le presti ascolto, perché le tracce dell'episodio siano scomparse dai ricordi di tutti gli altri; o se la poveretta non sia, piuttosto, vittima di una mostruosa cospirazione. »

di Roberta Bottari Il Messaggero

E se non avessimo mai vissuto i momenti più importanti della nostra vita e i ricordi fossero soltanto fantasie? Se lo domanda Telly (Julianne Moore) e, per la verità, se lo chiedeva anche Socrate, ma i risultati non sono proprio gli stessi. Telly, sei mesi fa, ha perso il figlio di otto anni in un incidente aereo, ma secondo il suo psichiatra (Gary Sinise), il piccolo Sam non sarebbe invece mai esistito. E mentre suo marito parla di «nevrosi da gravidanza interrotta», fotografie e filmini del bambino spariscono dalla casa. »

di Alex Stellino Ciak

Telly (Julianne Moore) non riesce a darsi pace. Sono passati quattordici mesi da quando il figlio di nove anni è morto in un incidente aereo ma è come se quel tempo non fosse mai trascorso. Ogni giorno passa ore e ore a riguardare vecchi filmati e album di foto, come se le immagini potessero prendere vita e restituirle il bambino scomparso. E invece, d’improvviso, sono le immagini a dissolversi, a volatilizzarsi insieme a ogni altra traccia di esistenza del bambino. Follia o scherzo di pessimo gusto? A chi credere? Di chi fidarsi? Certamente non dello sceneggiatore Gerald Di Pego (Angel Eyes) che affronta con deplorevole leggerezza gli snodi cruciali della vicenda. »

di Alberto Castellano Il Mattino

A partire da «Il sesto senso» ha preso forma un nuovo filone «paranormale familiare». I fantasmi di «Birth» con Nicole Kidman, del coreano «Ferro 3», dell'italiano «Ovunque sei» di Placido vogliono scardinare il genere fantastico per porre interrogativi filosofici ed esistenziali, rimettere in discussione il rapporto tra apparenza e realtà, per insinuare il dubbio sui confini tra il mondo fisico e mentale, rivendicare la centralità dei conflitti con il proprio passato. «The Forgotten» di Joseph Ruben, in più, mette in gioco il motivo dell'inquietante possibilità di manipolare la sfera psichica introducendo il seme della follia e lacerando le verità nascoste. »

The Forgotten | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Giovanni Idili
Pubblico (per gradimento)
  1° | tia
  2° | tosevita
  3° | milomar
  4° | snakeyes
  5° | futuristicalboy
  6° | tuppe
  7° | lucadrago
  8° | luvelio jusa
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità