La leggenda degli uomini straordinari

Acquista su Ibs.it   Dvd La leggenda degli uomini straordinari   Blu-Ray La leggenda degli uomini straordinari  
Un film di Stephen Norrington. Con Sean Connery, Stuart Townsend, Peta Wilson, Shane West, Jason Flemyng.
continua»
Titolo originale League of Extraordinary Gentlemen. Azione, Ratings: Kids+13, durata 110 min. - USA, Germania 2003. - 20th Century Fox Italia uscita venerdì 10 ottobre 2003. MYMONETRO La leggenda degli uomini straordinari * * - - - valutazione media: 2,05 su 38 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
2,05/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * - - -
La leggenda degli uomini straordinari Allan Quatermain alla guida di un supergruppo di eroi contro i folli piani di distruzione del malvagio Phantom. Dopo From hell, un altro capolavoro a fumetti di Alan Moore approda al grande schermo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Negli ultimi anni molti produttori hollywoodiani in cerca di buone idee si sono rivolti, a più riprese, al mondo del fumetto e ne hanno ottenuto personaggi, storie, scenografie, persino originali ipotesi di regia: linfa preziosa rapidamente confluita in adattamenti cinematografici dal successo annunciato. La leggenda degli uomini straordinari è uno di questi casi.
Il soggetto del film è dovuto al brillante Alan Moore, autore di diversi fumetti illustrati da Kevin O’Neill e pubblicati da Marvel Comics (tra questi citiamo From Hell, da cui l’omonimo film dei fratelli Hughes). E nemmeno il regista Stephen Norrington è nuovo a questo genere di adattamenti dopo il successo del primo Blade, allo stesso modo tratto da un fumetto Marvel.
Ambientato alla fine dell’Ottocento, il film è stato girato a Praga, comprese le scene di ambientazione africana. Allan Quatermain (Sean Connery), studioso, archeologo e flemmatico eroe nazionale, viene richiamato dalla Corona in Inghilterra. Una guerra si profila all’orizzonte e rischia di sconvolgere l’Europa; se nel nuovo secolo nazioni aggrediscono nazioni, i vecchi fucili e la cavalleria non saranno sufficienti a evitare il pericolo: urge una squadra dei migliori uomini al servizio della regina, uomini che già in passato sono intervenuti per la salvezza del mondo. La presentazione non convince Quatermain, che esita a lungo prima di accettare. Ma, giunto a Londra, non tarderà a scoprire che il manipolo di gentlemen, convocato ai suoi ordini con la massima segretezza, ha veramente qualità straordinarie e soprattutto indiscutibile chiara fama: sono il Capitano Nemo, nocchiero del Nautilus, Rodney Skinner, l’uomo invisibile, il dottor Jekyll, con l’impressionante alterego Hyde, Mina Harker, vampira per scelta, e il decadente Dorian Gray. Nel gruppo, però, c’è un fisiologico traditore, alleato del temibile Fantasma, misterioso personaggio che mira ad arricchirsi con la corsa agli armamenti e si propone di sbaragliare gli straordinari gentlemen, ma non subito…
A questo punto della narrazione il produttore americano opera il primo scarto rispetto alla materia di Moore e, sentendosi escluso da tanto illustre vittorianesimo, non può fare a meno di inserire un proprio coevo supereroe locale, e sceglie Tom Sawyer. Che viene poi sobbarcato di una simbologia ingombrante e fuori luogo: è infatti costretto a rappresentare la ruspante e genuina personalità del nuovo continente, in grado di vitaminizzare il fin de siècle europeo con sane qualità. (Si sorvoli soprattutto sull’imbarazzante frase che il povero Allan Quatermain deve rivolgere a Tom: «Possa questo nuovo secolo appartenere a te, come il vecchio è appartenuto a me»…).
Non aggiungiamo altro, se non che, a narrazione avviata, si incontreranno altre buone citazioni letterarie: il Moriarty di Conan Doyle, il capitano Achab di Melville, ecc.
Nel complesso si tratta quindi di un’ottima idea che conferma le doti creative di Alan Moore, e nello stesso tempo, si tratta di un’occasione parzialmente sprecata, che dimostra ancora una volta come l’adattamento cinematografico non possa limitarsi a un esercizio virtuosistico di riproduzione dell’originale; in questo caso, vuol dire che non è sufficiente mettere le immagini di un fumetto in movimento per salvaguardarne originalità ed efficacia narrativa.
La fotografia, i costumi, gli effetti speciali restano comunque di buon livello, anche la ricostruzione degli ambienti (Londra, Parigi, Venezia fino ai laghi ghiacciati della Mongolia) è interessante, anche se, a volte poco credibile: è buona per esempio la scenografia gotica londinese, mentre è un po’ dissonante la rappresentazione di una Venezia color piombo in stile Marvel, che sembra un po’ Praga, festeggia il carnevale fuori stagione e in cui, a fine ’800, non desta sorpresa il Nautilus (così come a Londra, l’avveniristica automobile di Nemo).
Eppure, anche se l’ambientazione risente a tratti di un troppo obbediente calco stilistico rispetto al fumetto, il vero punto debole resta l’adattamento drammaturgico, che non solo non vive di luce propria, ma neppure la riflette molto bene.
I personaggi, a esempio, avrebbero potuto essere meglio approfonditi e la narrazione acquistare uno spessore e un andamento meno confuso e più adatto al mezzo cinematografico. Va da sé che una minima parte di responsabilità è anche del regista, che non sembra a suo agio con la linea corale del film e stenta a seguire fino in fondo tutti i protagonisti.
Resta assai pregevole l’insolita idea di ispirarsi a Stevenson, a
H.G. Wells, a Jules Verne, a Bram Stoker, ecc. per fondare un gruppo «letterario» di superereroi. Tra l’altro, un effetto collaterale positivo potrebbe essere proprio quello di invitare alla lettura di questi classici. Per il momento si può constatare che l’idea del team up ha fatto scuola (cfr. il sistema dei personaggi di Van Helsing).
E comunque si è sempre sostenuto, o anche solo sospettato, che la letteratura (e dalla fine dell’Ottocento soprattutto la narrativa) contenesse in sé, oltre alla narrazione di avvenimenti, la «forza» positiva, la carica ideale e la potenzialità empatica di salvare il mondo. Era ora di passare all’azione.

Elementi problematici per la visione: nessuno.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
LA LEGGENDA DEGLI UOMINI STRAORDINARI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
NOW TV
Google Play
Premi e nomination La leggenda degli uomini straordinari MYmovies
La leggenda degli uomini straordinari recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
* - - - -

Violenza di serie b

sabato 11 ottobre 2003 di Paolo

Fumettaccio di serie b condito coi soliti effetti speciali digitali e violenza pura. Sean Connery è presente per alzare la media del cast e per fare cassetta. il film un po' è deludente, un po' è come te lo aspetti; scene proibite ai cardiopatici in un'orgia di sequenze d'azione a ripetizione, molto macabre e violente. L'unica emozione è il sollievo quando appaiono i titoli di coda. continua »

* - - - -

Hollywood massacra alan moore

martedì 19 giugno 2007 di Dottormente

Guardando "La leggenda degli uomini straordinari" si capisce subito perché Alan Moore abbia preferito che il suo nome venisse cancellato da tutte le successive pellicole tratte dai suoi fumetti. Questo film stravolge completamente il senso della sua opera, trasportandola nell'universo degli stupi-fumettoni cinematografici all'americana, basati solo su effetti speciali e azione tanto sfrenata quanto inverosimile e, soprattutto in questo caso, del tutto fuori luogo. Anche i personaggi non rispecchiano continua »

* * - - -

Mediocre

domenica 5 giugno 2005 di Gianpaolo

Il Film tratto da un fumetto del visionario "Alan Moore" stenta decisamente a decollare. A mio giudizio solo la prima parte, riguardante il reclutamento degli antieroici personaggi raggiunge l'accettabilità,...poi è solamente una sorta di orgia d'azione condita con dei buoni effetti speciali. Nella seconda parte l'unica "scheggia" positiva è rappresentata dalla conflittualità tra "Jekill" e "Hyde".  continua »

* * - - -

La leggenda della sceneggiatura dimenticata

giovedì 20 luglio 2017 di SHINGOTAMAI

Purtroppo, ad un certo punto del film,Il regista si è dimenticato completamente di dare un minimo spessore agli eventi narrati,puntando esclusivamente sullo spettacolo di puro intrattenimento. E dico peccato perché il gruppo degli eroi presenti,personalmente,mi faceva una certa simpatia,in particolare l'uomo invisibile e mister Hyde.  Inoltre,anche se talvolta fuori luogo,le scene "action"non sono affatto disdicevoli in un prodotto che fa della fotografia uno dei continua »

Dorian Gray a Mina Harker, dopo averla trapassata con una spada
Speravo tanto di infilzarti ancora una volta, ma non in senso letterale.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sean Connery
Occhi aperti, ragazzo. Non posso stare sempre a salvarti.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sean Connery, dopo aver colpito un nemico con una bottiglia di wishky
Guarda che spreco!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | La leggenda degli uomini straordinari

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 11 febbraio 2004

Cover Dvd La leggenda degli uomini straordinari A partire da mercoledì 11 febbraio 2004 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La leggenda degli uomini straordinari di Stephen Norrington con Sean Connery, Stuart Townsend, Peta Wilson, Shane West. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, DTS 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet La leggenda degli uomini straordinari è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 5,90 €
Aquista on line il dvd del film La leggenda degli uomini straordinari

di Angelica Tosoni FilmChips

Avete mai pensato di mettere nelle stessa squadra affascinanti vampire, eroi di romanzi famosi, pirati e avventurieri senza paura? Se si, La leggenda degli uomini straordinari è il film che fa al caso vostro. Prima di entrare in sala si invitano i signori spettatori a mollare gli ormeggi cerebrali, a mettere in un cantuccio i retaggi accademici, le forme complesse di pensiero e a lasciarsi andare ad un infantile divertimento. Non sfuggirete al già visto, ma nonostante questo senza ritegno abbandonatevi al gusto dello stupore. »

di Emiliano Morreale Film TV

Nell’ondata di fumetti al cinema, trova spazio anche La leggenda degli uomini straordinari di Kevin O’Neill e Alan Moore, l’autore del grandissimo Watchmen. Si tratta di un colto divertissement in cui, ai primi del secolo, le figure della letteratura e dell’immaginario popolare si mettono insieme per salvare l’umanità dai piani del solito supercattivo che vuole scatenare la guerra mondiale. A capo c’è Allan Quatermain (Connery), cui si uniscono man mano il Capitano Nemo, l’Uomo Invisibile, la vampira Mina Harker, Dorian Gray, Mr Hyde (che sembra Hulk) e Tom Sawyer agente segreto. »

di Alberto Crespi L'Unità

Allan Quatermain, quello delle miniere di Re Salomone, viene contattato da M per una missione pericolosissima in cui sarà aiutato da Mina Harker (la vittima di Dracula, poi vampira lei stessa), da Dorian Gray, dal dottor Jekyll (con tanto di Mr. Hyde appresso), dall’uomo invisibile, da Tom Sawyer e dal Capitano Nemo. Alla fine si scopre che M altri non è che Moriarty, il cattivo di Sherlock Holmes... Non è il delirio di un lettore impazzito né una barzelletta malsana: è la trama di La leggenda degli uomini straordinari, stranissimo film sugli schermi italiani in questo week-end. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Forse qualcuno lo ignorava, ma tra i sette samurai, che dovevano salvare un villaggio di contadini dai banditi, e gli X-men, che devono salvare il mondo a puntate, c'è stato un gruppo di altri sette eroi il cui compito era sventare la prima guerra mondiale. Non ci sono riusciti del tutto però, almeno, l'hanno rinviata di una quindicina d'anni. Basato su uno dei romanzi a fumetti di Alan Moore (lo stesso da cui fu ricavato La vera storia di Jack lo Squartatore), La leggenda degli uomini straordinari è un film a priori demente, non in senso negativo però: un delirio postmoderno in salsa gotica che ha tutti i numeri per diventare un cult. »

La leggenda degli uomini straordinari | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Cavalleri
Pubblico (per gradimento)
  1° | paolo
  2° | dottormente
  3° | shingotamai
  4° | gianpaolo
  5° | frank.frank
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 ottobre 2003
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità