Addio al re

Un film di John Milius. Con Nick Nolte, Nigel Havers, James Fox, Aki Aleong, Richard Morgan Titolo originale Farewell to the King. Avventura, Ratings: Kids+16, durata 117 min. - USA 1988.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Nick Nolte
Nick Nolte (77 anni) 8 Febbraio 1941 Interpreta Learoyd
Nigel Havers
Nigel Havers (68 anni) 6 Novembre 1949 Interpreta Fairbourne
James Fox
James Fox (79 anni) 19 Maggio 1939 Interpreta Il colonnello Ferguson
Aki Aleong
Aki Aleong (83 anni) 19 Dicembre 1934 Interpreta Il colonnello Mitamura
Richard Morgan
Richard Morgan 12 Agosto 1958 Interpreta Strech Lewis
Marius Weyers
Marius Weyers (73 anni) 3 Febbraio 1945 Interpreta Il sergente Conklin
Un disertore americano, poco dopo Pearl Harbor, si rifugia nella giungla del Borneo e lì diventa il re di una tribù di cacciatori di teste.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast
primo piano
L'avventura di un eroe tra i guerriglieri
    * * * - -

Un disertore americano, poco dopo Pearl Harbor, si rifugia nella giungla del Borneo e lì diventa il re di una tribù di cacciatori di teste. Un paio d'anni dopo, gli inglesi assoldano lui e la sua tribù per condurre la guerriglia contro i giapponesi. Da un romanzo di Pierre Schoendorffer, intellettuale di destra francese che ha trovato in Milius (regista di un "cinema d'eroi") con ogni evidenza l'anima gemella.

Stampa in PDF

Nigel Havers e Nick Nolte
Cosa vuole?
Libertà. Restare quello che siamo.
Nient’altro?
Fucili. Così non ci toglieranno la libertà.
Vedrò cosa posso fare.
Granate, mortai. Così non ci toglieranno i fucili.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Non mancano certo le belle immagini in Addio al re di John Miius: girato nella foresta di Sarawak, nella parte malese del Borneo, il film si avvale di paesaggi naturali di incontaminata bellezza. E lì, lontanissimo dalla civiltà bianca, che un disertore dell’esercito americano, tale Learoyd (Nick Nolte), vive la sua straordinaria avventura: diventare re. Catturato dagli indigeni subito dopo aver fatto naufragio (una delle scene più spettacolari, con onde gigantesche che richiamano un precedente lavoro di Milius, il bellissimo Un mercoledì da leoni), l’uomo non ha la testa mozzata solo perché le donne della tribù intercedono per lui, affascinate dai suoi occhi azzurri. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

«La patria di un uomo che sa scegliere è là dove arrivano le nubi più vaste.» Queste parole di André Malraux aprono Addio al re e ne dichiarano l’ideologia. “Ideologia” da qualche tempo è una brutta parola, che vale talvolta come insulto. Tuttavia, nel caso di John Milius diventa quasi doveroso usarla. Milius - cioè il suo cinema - ha un’ideologia, una netta visione del mondo e dei valori fondamentali. Ce l’ha dal tempo in cui scriveva Sceneggiature per Don Siegel(Ispettore Callaghan. il caso Scorpio è tuo!, 1971, nella versione definitiva riscritto da Dean Riesner), John Huston(L’uomo dai sette capestri, 1972), Sydney Pollack(Corvo rosso non avrai il mio scalpo, 1972). »

Addio al re | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Rassegna stampa
Roberto Escobar
Luigi Paini
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità