Dizionari del cinema
Periodici (1)
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 9 agosto 2020

Tinto Brass

Nome: Giovanni Tinto Brass
87 anni, 26 Marzo 1933 (Ariete), Milano (Italia)
1

Il Venerdì di Repubblica

Gianni Valentino

Ha una dichiarata passione per le belle donne e per il cinema erotico. Ma la tentazione cui il regista veneziano non riesce davvero a resistere sono i sigari. un amore per cui, anni fa, perse letteralmente i sensi.
«Wonderful performance». Così disse sir Arthur John Gielgud, tra i più importanti attori shakespeariani d'Inghilterra, quando vide la reazione di Tinto Brass al suo primo vero cubano. «Eravamo a cena, durante le riprese di «Caligola» racconta il regista veneziano «e mi offrirono un sigaro. Nonostante, all'epoca, fumassi quattro pacchetti di sigarette Gauloises senza filtro al giorno l', esperienza fu drammatica. Ebbene, mentre parlavo con il mio attore Malcolm McDowell, assaggiai il cubano. [...] »

Gian Piero Brunetta

L'aggettivo che la critica adotta in maniera concorde per definire l'opera prima di Tinto Brass, Chi lavora è perduto, del 1963, è «anarchico»: il film pare contenere una rabbia, uno spirito di rivolta e di rifiuto di ogni forma di stabilizzazione sociale, ideologica, istituzionale, da apparire diverso da tutta la produzione degli altri esordienti. C'è chi però tenta di capovolgere il discorso comune, per vedere come il film metta in opera una quantità di atti di mediazione superiori a quelli di rottura. La rottura, in pratica, non sarebbe altro che scelta di un punto di vista esterno alla dinamica del mondo contemporaneo: «Da Venezia questo film guarda il mondo - scrive Michelangelo Notarianni - il capitalismo, il comunismo, la Svizzera, il proletariato, la borghesia, la Chiesa, lo Stato, la fabbrica e il manicomio, le contese ideologiche del nostro tempo». [...] »

Pressbook

Nato da una severa famiglia di origine giuliana, e nipote del pittore Italico Brass, Tinto Brass si trasferì giovanissimo a Venezia. Nel 1957 si laureò in Giurisprudenza a Padova. Appassionato di cinema più che di giurisprudenza, sul finire degli anni Cinquanta trascorse un biennio come archivista alla "Cinémathèque" di Parigi, avvicinandosi agli ambienti della nascente Nouvelle Vague. In seguito tornerà in Italia come aiuto-regista di Alberto Cavalcanti.
Già assistente di maestri del cinema del calibro di Roberto Rossellini e Joris Ivens, esordì nella regia con il lungometraggio In capo al mondo (1963), anarchico apologo sul disagio giovanile, del quale curò anche la sceneggiatura e il montaggio. [...] »

Mario Soldati

Tinto Brass, Tinto Brass... Comincio col dire che mi piace il nome. Sono intuizioni che ben difficilmente «go wrong». Vorrei tanto sapere se è parente, figlio, nipote di Italico Brass. Brass è un pittore veneto: giuliano, anzi, come lascia supporre subito il primo nome: Italico. È nato, infatti, a Gorizia, nel 1870, è morto a Venezia nel 1943. Era un pittore, fino a una trentina di anni fa, almeno in Italia notissimo. Domiciliato a Venezia, dipingeva quasi esclusivamente paesaggi veneziani e scenette d'ambiente veneziano, con molta bravura e piacevolezza postimpressionista: con una pennellata franca, rapida, allegra, sciabolante, quasi furiosa.
Il bello è che gli stessi aggettivi potrebbero essere riferiti al modo di girare di Tinto. [...] »

1


prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità