Dizionari del cinema
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 14 luglio 2020

Mario Camerini

Data nascita: 6 Febbraio 1895 (Acquario), Roma (Italia)
Data morte: 4 Febbraio 1981 (86 anni), Gardone Riviera (Italia)
Biografia Filmografia Critica Premi Articoli e news Trailer Dvd CD
1

Fernaldo Di Giammatteo

Da una famiglia di magistrati, di origine abruzzese, esce un irregolare che ama la fantasia, trascura gli studi (giuridici), scrive soggetti per il cinema. Siamo nel 1913. Anche il fratello Augusto e il cugino Augusto Genina si occupano di cinema. Tornato dalla guerra, il venticinquenne Camerini entra nella professione. Dirige il primo film nel 1923 (Jolly, clown da circo) e prosegue regolarmente. Nel '25 guida Bartolomeo Pagano in Maciste contro lo sceicco, tre anni dopo ricava un film da un romanzo di Luciano Zuccoli. È ancora uno dei tanti, ma basterà il dolente e amaro Rotaie (1929) per rivelare la presenza di un regista personale.

Dal dramma Camerini passa all'ironia bonaria e lucida, di stile Frank Capra piuttosto che (come si disse) Lubitsch. [...] »

Gian Piero Brunetta

Se l'ingresso di Blasetti è come sempre irruente, quello di Camerini è forse meno spettacolare, ma dimostra anche nel maestro della commedia all'italiana una buona tenuta nei confronti dei nuovi ritmi ed esigenze produttive. La sua filmografia degli anni Sessanta consta di ben otto titoli assai eterogenei, ma che dimostrano ancora la disponibilità del regista ad adeguarsi a qualsiasi modello narrativo. Nel 1960 non è tanto interessante Via Margutta, se non per il fatto che mostra la sfasatura e lo spiazzamento culturale degli uomini di cinema rispetto alle tendenze recenti delle arti figurative, quanto Crimen, in cui si realizza un perfetto connubio tra il suo tocco nel costruire e orchestrare i meccanismi della commedia e l'osservazione ravvicinata dei personaggi e la presenza più graffiante della mano di Rodolfo Sonego nella sceneggiatura. [...] »

Ugo Casiraghi

Dodici film di Mario Camerini, e del suo periodo migliore, hanno costituito una sicura offerta di buon cinema nei pomeriggi domenicali di RaiTre. Si è cominciato, senza preoccupazioni di ordine cronologico che magari sarebbero state consigliabili, da Grandi magazzini del 1939, titolo ripreso da Castellano e Pipolo cinque anni fa, ma solo per dimostrare quanto sia caduta in basso la commedia all'italiana mezzo secolo dopo. Che Camerini non si possa rifare lo prova il recentissimo Il conte Max di Christian De Sica, ultimo remake da Il signor Max dei 1937 con Vittorio De Sica che si è regolarmente rivisto nel ciclo televisivo. Del resto l'aveva già provato Camerini in persona, eseguendo a più riprese copie dei propri film, costantemente inferiori ai modelli: T'amerò sempre del 1933 con l'omonima versione del 1943, Il cappello a tre punte del 1934 con La bella mugnaia del 1955. [...] »

1


prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità