CIVILTÀ PERDUTA, VIAGGIO NELLA PSICHE DI UN UOMO FUORI DAL COMUNE

Un'avventura che si trasforma in ossessione. Con Sienna Miller, Robert Pattinson e Charlie Hunnam. Disponibile su Infinity.

venerdì 23 ottobre 2020 - Infinity

Il tuo browser non supporta i video in HTML5.

Sienna Miller (Sienna Rose Diana Miller) (38 anni) 28 dicembre 1981, New York City (New York - USA) - Capricorno. Interpreta Nina Fawcett nel film di James Gray Civiltà Perduta.

Il militare Percy Fawcett nella Gran Bretagna dell'inizio del secolo scorso ha davanti a sé scarse possibilità di avanzare di grado. Accetta quindi la proposta della Royal Society di recarsi in Amazzonia, ai confini tra Brasile e Bolivia, per mappare un territorio sino a quel momento privo di definizioni cartografiche. Fawcett lascia la moglie per una missione che dovrebbe durare due anni. Rimane però così affascinato dalla foresta amazzonica da decidere di tornarvi alla ricerca di una città nascosta di cui è convinto di aver trovato significative tracce.
 

Il film è un omaggio allo spirito d'esplorazione e a un tormentato avventuriero spinto fino all'orlo dell'ossessione.
MYmovies.it

Si tratta di un racconto epico di coraggio e passione, ritratto con l'inconfondibile stile cinematografico dello scrittore/regista James Gray. L'opera, interpretata da Sienna Miller, Robert Pattinson e Charlie Hunnam, tocca anche il tema delle classi sociali, nonché la difficoltà che alcuni individui hanno nell'adattarsi comodamente alla società.
Civiltà perduta (guarda la video recensione) è ora disponibile su Infinity.
 

ALTRE NEWS CORRELATE
INFINITY
giovedì 3 dicembre 2020
Una donna abbandonata dal marito decide di prendersi una rivincita iscrivendosi al college. Disponibile su Infinity. Vai all’articolo »
INFINITY
domenica 29 novembre 2020
Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal guidano questa amara parabola americana. Disponibile su InfinityVai all’articolo »
INFINITY
venerdì 20 novembre 2020
Una ragazza finisce in una commedia romantica e ne scopre tutti vantaggi. Disponibile su InfinityVai all’articolo »