Advertisement
Bellaria Film Festival, 10 film da scoprire su MYmovies ONE

Le diverse identità del documentario, il grottesco, il cinema sperimentale. Il Concorso Gabbiano porta in streaming le varie sfumature del cinema dal 12 al 22 maggio.
SCOPRI I FILM I ENTRA CON MYMOVIES ONE.

di Simone Emiliani

lunedì 9 maggio 2022 - mymoviesone

Dal 12 al 15 maggio si svolgerà a Bellaria Igea Marina (Rimini) la 40° edizione del Bellaria Film Festival diretto da quest’anno da Daniela Persico. I 10 film del Concorso Gabbiano saranno presenti anche in streaming fino al 22 maggio, inclusi nell’abbonamento MYmovies ONE

I titoli esplorano le diverse identità del documentario intrecciandosi con la soggettività della narrazione diaristica, il grottesco, il cinema sperimentale. Al centro c’è spesso il rapporto tra l’uomo e lo spazio, il legame con il territorio, la storia e la memoria, sia personale sia collettiva.

ACCEDI | SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO »
 

LUOGHI
Il paese di Poschiavo, un comune svizzero del Canton Grigina, si trasforma in una specie di Far West dopo l’abbattimento dell’orso M13 il 19 febbraio 2013 in L’ors di Alessandro Abba Legnazzi e l’evento ha avuto una notevole rilevanza mediatica. Attraverso sei personaggi, viene descritta la delicata convivenza tra l’uomo e l’orso e di come si siano create profonde divisioni interne tra gli abitanti della vallata dopo quello che è accaduto. Il più grande campo di prigionia italiano, costruito tra il 1945 e il 1947 è al centro di Enklave di Marco Balestri che ha ospitato fino a 300.000 ex soldati e ufficiali della Wehrmacht ed è stato considerato come il primo laboratorio europeo di denazificazione.

TEMPI
C’è un tempo perduto negli scenari della desolata campagna calabrese in Piaga di Gaetano Crivaro dove l’umanità è relegata ai margini e il progresso e i possibili sogni di sviluppo si sono come fermate per sempre. Il flusso del tempo che scorre scandisce invece la quotidianità dei pochi abitanti di Ville Montetiffi, comune di Sogliano al Rubicone (Forlì) in Il posto sospeso di Manuel Zani, luogo di abitudini mestieri antichi, tra cui quello del tegliaio dove le persone amate tornano raramente nel villaggio. Tra fiction e documentario, mostra le impercettibili trasformazioni in una forma vicina al cinema antropologico. Il tempo nella sua lentezza scandisce i ritmi dilatati di Spartivento di Marco Piccarreda attraverso l’osservazione delle vite di una nonna e una nipote in un paesaggio mediterraneo afoso e lunare caratterizzato da suoni e rumori ricorrenti come quello delle cicale o le onde del mare. 

CORPI
Dopo che a marzo 2020 è scattato il lockdown Alessandro Aniballi, cineasta, cinefilo e critico cinematografico si rifugia nella cinefilia e cerca di capire come è nata in lui questa passione ma anche questa ossessione, ricostruendo questo rapporto in Una claustrocinefilia attraverso uno stile diaristico. L’inizio della pandemia cambia la vita anche a una ex-musicista del Sud della Sardegna in Badabò di Stefano Cau. La donna è costretta a trovare un nuovo impiego come assistente domiciliare per anziani che dovrà raggiungere nei luoghi più remoti della sua regione. Uomini e donna quasi centenari si faranno però contagiare dall’animo musicale della protagonista in un incrocio tra ‘cinema del reale’ e musical. Per Calogero, docente di matematica, l’insegnamento continua ad essere una missione anche nella didattica a distanza in Quello che conta di Agnese Giovanardi e, attraverso uno schermo, fa di tutto per mantenere vivo l’interesse dei suoi studenti. 

IN/ANIMAZIONI
Un pomeriggio d’estate. La cinepresa cerca risposte agli interrogativi sull’identità. Il passato, il presente, i pensieri scorrono attraverso lo sguardo su oggetti inanimati e vecchie foto di famiglia in Appendice ad un film girato in estate di Samira Guadagnuolo e Tiziano Doria. Una quercia a Scandiano, nelle colline reggiane, diventa a sua volta testimone di quello che è accaduto nei secoli dal Rinascimento al presente in La grande quercia di Maria Cristina Giménez Cavallo, girato tramite un drone in un piano sequenza di 15 minuti circa. Nella memoria dell’albero può esserci un flusso ininterrotto di immagini, dai più importanti momenti storici al cambiamento del territorio modellato dalla natura e trasformato dall’uomo.


SCOPRI I FILM I ENTRA CON MYMOVIES ONE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati