Advertisement
Lucca Film Festival, gratis su MYmovies i film del Concorso lungometraggi

In streaming dal 1° al 10 ottobre una selezione di titoli - tutti in anteprima italiana - che arrivano da alcuni dei festival più importanti al mondo. ACCEDI | SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO »
di Simone Emiliani

mercoledì 29 settembre 2021 - mymovieslive

È in programma dal 1° al 10 ottobre l’edizione 2021 del Lucca Film Festival e Europa Cinema. Sono in gara 29 film tra corti e lungometraggi, in anteprima nazionale.

Molti di questi film arrivano da alcuni dei festival cinematografici più importanti del mondo come Cannes, Berlino, Sundance e il Tribeca. Al film vincitore del Concorso lungometraggi, interamente e gratuitamente visibile su MYmovies, andrà un premio di 3000 euro. I film saranno valutati da una giuria composta da Massimo Cantini Parrini (costumista), Francesca Calvelli (montatrice) e Vittorio Sodano (truccatore).

ACCEDI | SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO
Rapporto genitori-figli, fughe, amori contrastati, istinto di sopravvivenza, difficoltà nell’affrontare la vita di tutti i giorni e necessità di riscattarsi. Sono questi alcuni temi che attraversano i dodici lungometraggi in competizione. La morte e la presenza di fantasmi che infestano la campagna sono al centro della ghost-story I Was a Simple Man (disponibile a 1€), secondo lungometraggio di Christopher Makoto Yogi dopo August at Akiko’s del 2018 che vede anche la partecipazione di Constance Wu. Il film è stato presentato al Sundance da dove arriva anche First Date (disponibile a 1€) una specie di Landis anni ’80 rivisitato, in particolar modo Tutto in una notte, dove un primo appuntamento di un ragazzo timido si trasforma in un incubo a causa di una Chrysler del 1965 appena comprata e da quel momento gli viene data la caccia da criminali e poliziotti. Il film è scritto e diretto da Manuel Crosby e Darren Knapp, entrambi al primo lungometraggio.

Nello stesso festival è stato premiato Jesmark Scicluna protagonista di Luzzu di Alex Camilleri dove interpreta un padre di famiglia di Malta che rischia il tutto per tutto entrando nel mercato nero dell’industria della pesca per prendersi cura della moglie e il figlio appena nato. In un luogo naturale indefinito è a sua volta ambientato No Trace, sesto film del cineasta canadese Simon Lavoie dove in un futuro prossimo due donne diversissime tra loro lottano per la sopravvivenza. Ed è un paesaggio innevato che fa da sfondo all’islandese Backyard Village di Marteinn Thorsson dove una donna con problemi familiari e personali fa amicizia con un turista inglese la cui vita è stata segnata da una tragedia. 

I legami con la famiglia, spesso contrastati, rappresentano una linea narrativa ricorrente. In Brighton 4th, terzo lungometraggio di Levan Koguashvili che è uno dei nomi di punta della new wave georgiana, un wrestler parte per Brooklyn per aiutare il figlio a liberarsi di un debito di gioco. Il film ha vinto tre premi al Tribeca: Miglior film in lingua straniera, Miglior sceneggiatura e Miglior attore assegnato all’ex-campione olimpico di wrestling Levan Tediašvili. In Copilot di Anne Zohra Berrached, presentato alla Berlinale nella sezione “Panorama”, l’amore tra i due protagonisti è ostacolato dalla madre della donna e poi lui sparisce misteriosamente. In Chang’E di Lianlian Shen, in prima mondiale, convivono desiderio e impossibilità per la protagonista di cambiare la propria vita dopo che ha conosciuto un uomo che si guadagna da vivere organizzando cerimonie funebri.

In Moneyboys, primo lungometraggio di C.B. YI (Yilin Bo Chen), presentato a “Un certain regard” al Festival di Cannes, un ragazzo si prostituisce per mantenere la sua famiglia e poi ritrova l’uomo che amava. In Wood and Water di Jonas Bak, menzione speciale nella sezione “Perspektive Deutsches Kino” della Berlinale, una donna parte per Hong Kong dalla Germania rurale per andare a trovare il figlio che non vede da anni.

Chiudono la competizione due film che arrivano dal Festival di Cannes. L’effetto nostalgia contamina Les magnétiques di Vincent Maël Cardona. Premio SACD alla Quinzaine, che ha come protagonisti due fratelli in una piccola città di provincia all’inizio degli anni ’80. Infine Les héroïques di Maxime Roy, presentato come evento speciale, racconta la storia di un padre di famiglia che desidera riprendersi in mano la sua vita dopo anni di eccessi. Il film è ispirato alla vita di François Créton che interpreta il protagonista e ha scritto la sceneggiatura insieme al regista. Nel cast ci sono anche Richard Bohringer, Ariane Ascaride e Clotilde Courau.

I film del concorso lungometraggi e cortometraggi parteciperanno al concorso “Miglior film della giuria universitaria” e “Miglior film della giuria popolare”. Da quest’anno ci sarà poi il premio “Marcello Petrozziello” dedicato al giornalista lucchese recentemente scomparso.


ACCEDI | SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO »
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati