Advertisement
Balkan Film Festival, il meglio del cinema balcanico a Roma dal 6 ottobre

Proiezioni esclusive, incontri con registi e approfondimenti per conoscere la grande produzione balcanica. 

giovedì 16 settembre 2021 - Festival

Per il secondo anno consecutivo, il Balkan Film Festival (Roma, Casa del Cinema 6-10 ottobre) torna a mostrare il meglio del cinema balcanico con proiezioni esclusive, incontri con registi di fama internazionale e approfondimenti sulle tematiche più attuali. Obiettivo: offrire, attraverso il cinema, un’occasione annuale di riflessione, discussione, conoscenza della società balcanica e stimolare le coproduzioni italo-balcaniche. Ospite d’eccezione il regista macedone MILCHO MANCHEVSKI, che aprirà il Festival mercoledì 6 ottobre alle 19:30 con un incontro con il pubblico intervistato dal regista e sceneggiatore albanese Roland Sejko.
 

Leone d’Oro alla 51ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia con Prima della pioggia, considerato dai critici di tutto il mondo uno dei migliori film della cinematografia internazionale e inserito dal New York Times nella lista dei Migliori 1000 Film mai realizzati, Manchevski è stato tra i primi ad affrontare, in maniera simbolica e poetica, il conflitto in Jugoslavia. Nella serata di apertura della manifestazione, il regista incontrerà il pubblico per riflettere sul ruolo del cinema nella costruzione della società nei Balcani. Seguirà la proiezione del suo ultimo capolavoro Willow, intensa storia sulla maternità in cui la donna assume un ruolo di avanguardia nella rottura della tradizione e nel rispetto della vita. La donna diventa per Manchevski protagonista del dramma cinematografico del presente, che sollecita urgenti soluzioni ai problemi della contemporaneità.  

Altro tema in primo piano in questa seconda edizione è proprio il ruolo della donna nella società e nella cinematografia balcanica. Sabato 9 ottobre alle 19:00 il Festival presenta il panel “Cinema al femminile nei Balcani” cui prenderanno parte le registe Andrea Štaka (in collegamento), Antoneta KastratiMore Raça moderate dalla Dott.ssa Luisa Chiodi, Direttrice scientifica dell’Osservatorio balcani e caucaso transeuropa. Nella fertile, straordinaria produzione cinematografica delle registe balcaniche di successo, quali sono i temi prioritari? Quali sono le differenze rispetto alla cinematografia dei loro colleghi uomini? Una diversa visione della società? Una diversa aspettativa di futuro? In particolare, vi sono differenze nel racconto femminile sulla politica, la pace, la guerra, l’ambiente, la famiglia, l’emigrazione e su se stesse? Tematiche importanti, alle quali il Festival prova a rispondere con una significativa selezione di film realizzati da registe dell’area balcanica.


CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati