Advertisement
Oro nei 100 metri e nel Salto in alto: il film più grande e bello

Ho già scritto di grandi film di sport. Ma questi due risultati si collocano sopra tutto. Sono destinati a diventare leggenda.
di Pino Farinotti

lunedì 2 agosto 2021 - Focus

Nel primo pomeriggio di domenica primo agosto la storia dello sport italiano racconta un miracolo. Racconta un sogno. Abbiamo vinto due medaglie d’oro di nobiltà assoluta. Quella dei cento metri piani è la più nobile. Quella del salto in alto le è molto vicina.

Marcell Jacobs ha vinto col tempo di 9,80, record europeo, Gianmarco Tamberi ha saltato a 2 metri e 37. La velocità e il sollevarsi dalla terra verso il cielo sono le due facoltà primarie del corpo umano. Lo diceva ... Omero. E noi domenica abbiamo posto due esseri umani in quella dimensione fra cielo e terra. Chiedo scusa a lettore per l’enfasi. Ma... se non ora, quando.

Ho già scritto di grandi film di sport - ormai ogni manifestazione, anche di sport è roba da schermo, sappiamo - ricordo il Giro e il Tour, la Milano Sanremo, coi loro significati di storia e, a volte, di leggenda. Ma questi cento metri si collocano sopra tutto. Non me ne vogliano i tifosi e gli appassionati se dico che il valore di questo oro, per storia&significato&mito distanzia di varie lunghezze il trionfo del nostro calcio agli Europei. Di “oro sui cento” c’è solo questo dalla prima Olimpiade del 1896. Nel calcio contiamo quattro titoli mondiali, uno olimpico e due europei. Tanta roba, appunto. Ribadisco: domenica è stata la più grande giornata di sempre del nostro sport. E credo proprio che non si ripeterà.

E qui devo citare un altro attore protagonista del film, il telecronista Franco Bragagna. Nessuno come lui: per competenza, e non solo di atletica, è semplicemente internet, accompagna i suoi racconti con la storia, mirata, mai convenzionale, del Paese dei partecipanti. Conosce la vita di tutti. E poi la sua narrazione: è perfetta, è letteratura parlata, ed è travolgente quando scatta l’entusiasmo. E, aggiungo, sempre lontano dall’enfasi, che ci mette persino dei momenti di poesia. Ha descritto i minuti che contenevano le due performance come un “corto”. Mi ha preceduto.

E dico ancora che non esiste, e mai è esistito, un autore capace di immaginare una storia come quella che tutti (spero) abbiamo vissuto domenica primo agosto 2021.   


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati