Advertisement
ShorTS 2020 - Scopri i corti più interessanti del momento nella sezione Maremetraggio

Ogni giorno una ricca selezione di opere provenienti da tutto il mondo.
PRENOTA I TUOI FILM.

di Tommaso Tocci

sabato 4 luglio 2020 - Festival

Si parte oggi alla scoperta di ShorTS International Film Festival che con la sezione Maremetraggio si occupa di promuovere e mostrare i corti più interessanti del panorama internazionale. La cornice sarebbe dovuta essere quella di Trieste, ma per questa edizione speciale 2020 tutti i corti saranno visibili online sulla piattaforma di MYmovies, in modo completamente gratuito.

PRENOTA E GUARDA GRATUITAMENTE I FILM


Selezionati in sette diversi pacchetti per consentire l’esplorazione di voci e realtà variegate provenienti da tutto il mondo, le proposte di Maremetraggio iniziano il 4 luglio alle 21.30. Nel primo gruppo è doveroso segnalare Inverno, con cui quest’anno Giulio Mastromauro ha vinto il David di Donatello per il miglior corto: dalla prospettiva di un bambino, uno sguardo malinconico e poetico su una comunità di giostrai greci. E poi un piccolo gioiello dell’animazione in stop motion, Lost & Found dei registi Andrew Goldsmith e Bradley Slabe, che racconta di un dinosauro peluche cucito all’uncinetto e pronto a “perdere il filo” per salvare una volpe arancione.

Il 6 luglio, sempre alle 21.30, vedrà le proiezioni del secondo gruppo, con in testa due titoli passati alla prestigiosa Settimana della Critica rispettivamente di Cannes e di Venezia. Sono due storie di genitori e di figli, la prima dalla Lituania (Community Gardens di Vytautas Katkus), la seconda italiana (Il nostro tempo di Veronica Spedicati). E poi dall’Austria il curioso Guy proposes to his girlfriend on a mountain, girato con uno smartphone per documentare quello che sarebbe dovuto essere il giorno più bello di una coppia di fidanzati.

Il giorno successivo, 7 luglio alla stessa ora, si parte con atmosfere da classico del giallo in Red Wine di Santiago Menghini, in cui un calice di vino avvelenato viene perso di vista durante un ricevimento. Di nuovo animazione, bizzarra e suggestiva, nel film della polacca Marta Koch Such a beautiful town, che fa onore alla tradizione di arti visive del suo paese. E la storia tutta italiana di Voler essere felici a ogni costo, di Michele Bertini Malgarini, ambientato su un’isola abitata esclusivamente da non udenti e animato dall’amore del musicista Paolo per una ragazza che non ha mai incontrato.

La sera dell’8 luglio si inizia da Anna (regia di Dekel Berenson), opera britannica che è stata in lizza per i BAFTA e a Cannes, e che racconta di una donna ucraina determinata a lasciarsi alle spalle la propria realtà e a cercare l’amore. E poi un’icona assoluta come Denis Lavant, protagonista del corto Figurant di Jan Vejnar. L’attore francese si mette al seguito di un gruppo di lavoratori stagionali, ma non ha idea di cosa lo aspetta.

Alle 21.30 del 9 luglio, si parte da Singapore con il film del giovane Shoki Lin, Adam, su un bambino cresciuto in circostanze difficili che cerca di trovare una sistemazione migliore. La coproduzione tra Italia, Argentina e Spagna dà vita poi a Monologue, di Lorenzo Landi e Michelangelo Mellony: un’esplorazione d’atmosfera attraverso il personaggio di Thomas, che si occupa di registrare suoni ma perde l’udito da un orecchio in seguito a un tradimento.

Il 10 luglio è da non perdere l’appuntamento con il Vietnam, che in Stay awake, be ready di Pham Thien An viene catturato attraverso un tipico food market all’angolo di una strada, in una notte di incidenti e conversazioni. Sempre in tema asiatico, She runs di Qiu Yang è una delicata opera cinese su una studentessa che decide di lasciare la squadra di danza della scuola. In Rain, rain, run away, Clémentine Carrié racconta invece un caldissimo giorno d’estate in cui tutto sembra addormentato, ma una bambina di sette anni lascia il campeggio e i genitori per un’avventura magica.

Ultimo appuntamento con i corti di Maremetraggio l’11 luglio alle 21.30, tra cui si segnala l’ambientazione fantastica di The strange house in the mist di Guilherme Daniel, con un pellegrino giunto a una strana abitazione sull’orlo dell’abisso. E poi una Palermo fotografata da Daniele Ciprì nell’opera del giovane Davide Vigore La bellezza imperfetta, in cui un uomo riservato si imbatte in una ragazza straniera e si sente attratto dall’imprevisto.


PRENOTA I TUOI FILM
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati