Advertisement
Tokyo Love Hotel, per gli spettatori uno spaccato sulle fragilità proveniente da Oriente

Il pubblico di MYMOVIESLIVE si confronta con le solitudini umane. #iorestoacasa. Ecco i commenti più belli

sabato 4 aprile 2020 - mymovieslive

Dopo la rassegna dedicata alla filmografia di Ozu, gli spettatori del cinema online si trovano di nuovo a confronto con il cinema giapponese con Tokyo Love Hotel, una storia prevalentemente incentrata sul tema della solitudine e della fragilità. Sebbene i presupposti non siano quelli di una vicenda spensierata, il pubblico ha saputo comunque riconoscere una vena di positività e luminosità nel film: “Un film luminoso e positivo nonostante il disordine di tutte le loro vite, una grande umanità nel ritrarre i protagonisti e un finale pieno di speranza...perché il meglio deve ancora arrivare, sempre” ha commentato infatti Raffaella (Platea 8 - Settore 2 - Posto 50). 

Ad aver alimentato le riflessioni degli spettatori è stato soprattutto il modo in cui il regista ha saputo mettere in scena la solitudine della grande città, soprattutto di Tokyo, in cui molti hanno ritrovato la propria esperienza personale, come confermato da Silvia (Platea 6 - Settore 7 - Posto 36): “Questo film, in ogni suo racconto, esprime bene quel senso di solitudine che è vivere in una metropoli come Tokyo. Diretto, duro ma in tutto questo romantico!”. 

Questi sono solo alcuni dei molti commenti che, venerdì 3 aprile alle 22.00, hanno accompagnato la visione di Tokyo Love Hotel all’interno della Sala Web nell'ambito della campagna di sensibilizzazione #iorestoacasa

Questa sera, sabato 4 aprile, #iorestoacasa con MYmovies propone altri tre avvincenti appuntamenti: Just Charlie - Diventa chi sei (21.00), un dramma di Rebekah Fortune che racconta una storia di coraggio e cambiamento; Citizen Jane: Battle for the City (22.00), l'avvincente racconto di un'altra figura femminile dalla forte personalità, proposto all'interno della rassegna Donne Wanted; The Bullet Vanishes (22.00), un film d'azione di Chi-Leung Law

Ecco intanto i migliori commenti che hanno accompagnato la visione di Tokyo Love Hotel:
 

Sembra che la metafora del sesso (la parte che nascondiamo) ripercorra quella delle vite dei protagonisti, dove le persone sono costrette a vivere le loro vite nascondendo( a volte letteralmente, come la moglie col marito ricercato) gli aspetti inaccettabili, illeciti, vergognosi e umilianti. Paradossalmente, però, è in quello spazio ristretto delle camere a ore che le persone possono apparire come sono in realtà nel bene e nel male, un hotel quasi eleggibile a luogo di redenzione per diventare (finalmente) ciò che si è davanti all'altro.
 roberto pugliese - P7 S2 N55
Per certi aspetti, il girotondo di persone e la differenza tra desideri e realtà, mi ha ricordato Casotto di Sergio Citti. Ho visto il sesso come un pretesto per raccontare un luogo irreale, in cui i sentimenti si travestono, le delusioni si accentuano, le passioni si smorzano. Un racconto volgare e delicato insieme, uno squallore non privo di poesia e di sogno.
mauro - P4 S1 N42
Estetica da pink movie giapponese, contenuto drammatico però, discreta caratterizzazione dei personaggi e, con pochi mezzi, delle loro storie di vita.
 Lorenzo - P8 S1 N54
Film tristissimo ...personaggi tristissimi che fanno sesso tristissimo. Purtroppo uno spaccato realistico del Giappone moderno, molto avanzato nella tecnologia ma ancora pieno di tabu' e di repressioni
 grazia - P1 S6 N3
Un film che dimostra che alla fine uomini e donne ricercano sempre e solo l'amore, anche se nei posti e nei modi sbagliati.
 Luca Cipriani - P2 S7 N24
Uno sguardo approfondito e indiscreto sulle emozioni celate di un popolo che spesso appare come freddo ma non lo è.
 Valeria Boffi - P4 S1 N45
Qualcuno vince, qualcuno perde ma in fondo nessuno può scagliare la prima pietra in una notte che costringe tutti i protagonisti a guardarsi dentro e poi cercare di riconoscere i luoghi per poter dire io ci sono stato e ritrovarsi a pensare che alla fine Tokyo è un immenso non luogo. Complimenti per questa bellissima iniziativa che ha acceso la mia curiosità sul cinema giapponese. Sicuramente continuerò a seguirvi anche dopo la quarantena noleggiando i film che proporrete... grazie
 Marco Scorbatti - P4 S5 N37
Solitudini ed incomunicabilità. È più facile comunicare con i clienti che con il fidanzato o con sconosciuti piuttosto che con la famiglia.
 Titti707 - P5 S4 N26
Grazie per la visione. dagli animi infranti nasce poesia bello. Lo consiglierei.
Patrizia - P8 S8 N32
Bello! un bell'intreccio di miserie e frustrazioni che alla fine sfociano in un bel finale. Bravi tutti gli interpreti
FABIO SILVA - P8 S7 N60
Miserie,eroismi, amore e rimpianti.. tutto in una notte ! Avercene di notti così! molte volte, per moltissimi è.."calma piatta".. mi è piaciuto!
 Luigi - P3 S4 N30
Crocevia di diverse vite, un albergo a ore, ognuna coi propri segreti e le proprie sofferenze. Solo in tale scenario i personaggi affrontano, senza maschere ed orpelli alcuni imposti dai dettami della società, la cruda realtà nella quale essi stessi vivono ed i problemi che li attanagliano. Metafora della vita.
 karolgall - P8 S6 N12
Bello, fa vedere uno spaccato giapponese che difficilmente viene svelato agli occidentali e che i giapponesi stessi si vergognano di avere e voltano la testa da un'altra parte.
Maria - P3 S5 N37
Un film luminoso e positivo nonostante il disordine di tutte le loro vite, una grande umanità nel ritrarre i protagonisti e un finale pieno di speranza...perché il meglio deve ancora arrivare, sempre. Grazie ancora una volta per averci regalato questo gioiellino.
 Raffaella - P8 S2 N50
Interessante spaccato di vite, di umanità e vicende. ognuno solo con se stesso con rare occasioni di incontro. valido!!
 maria renata - P6 S6 N29
Interessante intreccio di vicende e di vite diverse, che trovano punto d'incontro in quell'hotel. Film da rivedere assolutamente in lingua originale, dato che il doppiaggio ha reso diverse scene quasi ridicole.
 StregAnna - P2 S1 N57
Un intreccio di tradimenti tutti giustificati. Ma ha vincere è stato il perdono.
Massi - P5 S6 N33
Uno spaccato del Giappone a me sconosciuto. Avrei preferito in lingua originale con sottotitoli. Storie bordeline. Comunque interessante. Buonanotte e grazie a mymovies di questa settimana #iorestoacasa. Spero che proseguiranno le proiezioni.
 cippalippa - P4 S7 N16
Sempre bello questo film. Quattro vite che si intrecciano nello stesso luogo. Quattro storie diverse tra loro eppure così vicine le une alle altre.
 Erika - P4 S2 N37
Frammenti di solitudine, costrizioni ed erotismo in un motel a ore. Uno sguardo lieve che tenta di tradurre l'inclemente e terrena fragilità dell'amore.
 Stefania - P3 S6 N35
Varie storie che confluiscono e si dipanano all'interno di un Hotel nel quartiere a luci rosse di Tokyo nell'arco di una giornata. Sesso, tradimenti, solitudini e frustrazioni! Il tutto svolto però con stile piuttosto incolore e attori poco empatici, salvo poche eccezioni. Ultima parte di gran lunga la migliore! Un paio di jingle veramente deliziosi!
 Valter - P5 S6 N49


LEGGI TUTTI I COMMENTI
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati