MYmovies.it
Advertisement
Già in lavorazione il sequel di The Hunger Games

News e anticipazioni dal mondo del cinema.
di Robert Bernocchi

In foto l'attrice Jennifer Lawrence in una scena di The Hunger Games di Gary Ross.

martedì 17 gennaio 2012 - BIZ

È ormai pratica abituale, quando si lancia il primo film di quella che si spera diventerà una saga, mostrare il proprio entusiasmo per il prodotto ancora prima della sua uscita. Un ottimo sistema è comunicare che il sequel è già in lavorazione, magari fissando una data di uscita e mettendo al lavoro uno sceneggiatore.
È quello che sta avvenendo con The Hunger Games, che arriverà nei cinema americani il 23 marzo. La Lionsgate ci punta molto e infatti ha già annunciato che il secondo capitolo della serie, The Hunger Games - La ragazza di fuoco (da noi uscito in libreria come "La ragazza di fuoco"), arriverà in sala il 22 novembre 2013 (casualmente, stesso periodo che è stato sfruttato bene per anni da Twilight, saga che si concluderà quest'anno lasciando campo libero). Inoltre, Simon Beaufoy, premio Oscar per The Millionaire, è stato assunto per adattare il libro di Suzanne Collins, con Gary Ross coinvolto come supervisore di questa sceneggiatura e confermato come regista anche per questo secondo film. Inoltre, ci saranno sicuramente anche quattro attori già coinvolti in questa prima pellicola, ossia Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Woody Harrelson e Liam Hemsworth.
Tutto questo però non significa che il sequel sia sicuro. Infatti, si tratta del consueto lavoro che viene svolto in questi casi per accelerare i tempi di produzione di un nuovo capitolo se il primo ha funzionato. Ma considerando che l'investimento (sia in termini di produzione della pellicola, che di promozione) è ingente, bisognerà aspettare i dati di incasso di The Hunger Games per essere sicuri di una nuova pellicola.

La bella e la bestia, esercenti arrabbiati?
La nuova uscita in 3D de La bella e la bestia nei cinema americani ha conquistato questo fine settimana circa 18,5 milioni di dollari, un ottimo dato se si considera che si tratta di un film che ha già fornito ottimi incassi e sul quale le nuove spese (per la riconversione e il marketing) erano decisamente minime rispetto a un prodotto 'originale'.
Tuttavia, alcuni esercenti fanno un confronto con i dati de Il re leone, che al suo primo fine settimana di riuscita aveva conquistato più di 30 milioni, e quindi la vedono come una piccola delusione. La ragione, secondo alcuni, starebbe nel fatto che la Disney ha già presentato La bella e la bestia 3D in Blu-Ray, quindi facendo concorrenza alle sale. In effetti, a differenza di quanto capitato con Il re Leone, in questo caso la major aveva già disponibile da tempo (fin da ottobre 2011) il prodotto in home video. Ma questo era noto e accettato da tutti, tanto che alcune catene di cinema hanno fatto delle promozioni collegate al Blu-ray in 3D.
In sostanza, è ovvio che avere disponibile il film negli scaffali può aver tolto una piccola fetta di pubblico, che comunque sembra proprio irrisoria, considerando il ristretto numero di case americane dotate di un televisore 3D. Più probabile pensare che certi dati de Il re leone non siano ripetibili e che, come tutte le mode, anche quella di riproporre classici del passato riconvertiti subirà un brusco calo, per via dell'inflazione di titoli che sono stati annunciati.

Facebook e Amazon aiutano l'home video
Visto che il mercato del cinema a casa da anni non se la passa bene, è ovvio che le aziende cerchino altre strade di distribuzione. Per esempio, la Lionsgate ha fatto uscire oggi Abduction - Riprenditi la tua vita sia nei canali tradizionali, che come download digitale e su Facebook. Quest'ultimo mezzo è decisamente quello più intrigante, considerando che permetterà alla società di avere un rapporto diretto con i propri consumatori. Discutibile però il prezzo che verrà praticato, 3,99 dollari per un noleggio di 48 ore, che peraltro viene fatto senza utilizzare i Facebook Credits, che portano alla società di Mark Zuckerberg ben il 30% della transazione. Insomma, come sempre in questi casi i costi molto ridotti della distribuzione online non vanno di pari passo con il prezzo al pubblico.
Intanto, la Disney inglese e la Lovefilm, una società che fa capo ad Amazon, hanno stretto un accordo, che permetterà agli utenti del servizio di poter vedere e acquistare via streaming alcune delle serie vecchie e nuove più importanti della major, tra cui Lost, Desperate housewives - I segreti di Wisteria Lane, Grey's Anatomy e tante altre. Va detto però che, per quanto riguarda i telefilm più recenti, prima di essere disponibili su Lovefilm, dovranno essere passati sulla televisione inglese, pay o free. Vedremo se, dopo questo sfruttamento, avranno ancora un valore importante per i consumatori.

Gallery


Già in lavorazione il sequel di The Hunger Games
La bella e la bestia, esercenti arrabbiati?
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati