MYmovies.it
Advertisement
Box Office: Cetto Laqualunque conquista il podio

I film di qualità dominano la top ten americana.
di Andrea Chirichelli

Box Office Italia

lunedì 24 gennaio 2011 - News

Box Office Italia
È grand'Italia al box office: il cinema italiano domina incontrastato la classifica con tre titoli ai primi tre posti. Oltre a Zalone, che viaggia spedito verso i 40 milioni di euro, arrivano tre new entry, due delle quali molto soddisfacenti. Qualunquemente è il nuovo leader, con 5.3 milioni di euro, una partenza fantastica per Albanese che al cinema era sempre andato un po' sotto le sue capacità: Cetto Laqualunque, invece ha sfondato. Zalone, ovviamente, regge alla grande: altri 4.3 milioni e un totale di 38, arrivare a 40 è questione di giorni e per i 50... se ne parla tra un paio di settimane. Ottima anche la partenza di Immaturi: 3.2 milioni che in altri tempi sarebbero stati salutati come un miracolo oggi "bastano" appena per il terzo posto. In questo scenario dominato dal cinema tricolore stona quasi la presenza di Vi presento i nostri, che aggiunge un milione al suo bottino e arriva a 4 milioni. Vallanzasca, il più "difficile" tra i nuovi film italiani esordisce con 986mila euro, un dato buono ma non eccezionale, vedremo se, passata la sbornia da commedia, gli italiani lo premieranno. Tutti in calo i film della seconda metà della classifica, con Eastwood ancora fortissimo, arrivato a 6.6 milioni e gli americani deboli: Barney, Skyline, Yoghi stanno tutti sotto ai 2 milioni. La prossima settimana arrivano The Green Hornet, Parto col folle e Il discorso del re ma la sensazione è che quest'anno per i film stranieri non ci sia alcuna possibilità di insidiare lo strapotere italiano.

Box Office Usa
In America week-end piuttosto tranquillo con la testa della classifica presa da Amici, amanti e.., commedia sexy con Natalie Portman, che corona un periodo straordinario, e Ashton Kutcher. I 20 milioni ottenuti dal film bastano e avanzano per superare The Green Hornet, secondo a 18 con un totale nemmeno troppo disprezzabile di 63 milioni. Il film di Gondry non ha ridefinito il genere superoistico ma non è stato nemmeno la catastrofe che in molti preconizzavano. Sul podio resiste anche Il dilemma. La migliore performance della settimana è però quella del Discorso del re che non perde nemmeno un dollaro rispetto al week-end precedente e vola ad un totale di 58 milioni, un dato assolutamente eccellente per un film che nr è costato appena 15. Che quest'anno la qualità paghi lo dimostrano i film a centro classifica: Il grinta è arrivato a 138 totali, miglior western dai tempi di Gli inesorabili e Balla coi lupi; Il cigno nero a 83, The Fighter a 73, tutti film ampiamente in attivo per la gioia di spettatori e produttori. Chiudono la top ten i film di Natale, tra cui spicca Tron Legacy che chiude la sua corsa con 163 milioni, un dato non esaltante, visti i costi, ma nemmeno disprezzabile. A conti fatti è andato meglio dell'episodio originale (sì, anche contando l'inflazione). La prossima settimana arrivano, senza grosse ambizioni, Il rito, l'horror con Anthony Hopkins e l'action The Mechanic con Jason Statham.

Gallery


Box Office Usa
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati