MYmovies.it
Advertisement
Film nelle sale: ecco Avatar

Anche A Single Man e La prima cosa bella.
di Lisa Meacci

Il mondo ideale di Pandora

venerdì 15 gennaio 2010 - News

Il mondo ideale di Pandora
Dall'alto dei suoi 1,331,140,000 dollari al box office, l'atteso kolossal di James Cameron, Avatar, giunge anche in terra nostrana e lo fa con un decisivo ritardo rispetto alle altre nazioni: l'Italia è l'ultimo paese in cui il film è stato distribuito. Ma a calmare gli animi italiani ci ha pensato comunque la censura, che a differenza di tutti gli altri ha deciso di non applicare nessun divieto ai minori (in Usa e nella maggior parte d'Europa è un Pg13). L'obiettivo del regista è quello di superare se stesso sorpassando i quasi due miliardi di dollari incassati con Titanic, e pare proprio che l'impresa di diventare la pellicola che ha incassato di più nella storia del cinema, sia sulla buona strada. Fantasy, avventura, 3D, effetti speciali di ultima generazione, attenzione maniacale a ogni dettaglio, mondi spettacolari scanditi da musiche altrettanto curate, sono la nuova ricetta di Cameron, che custodiva l'idea del film da più di 15 anni ma che solo 4 anni fa ha trovato le tecnologie adatte per realizzarla. Oltre ogni immaginazione, lo spettatore è portato su Pandora, un pianeta distante 40 anni luce dalla terra e che possiede un prezioso minerale in grado di risolvere il problema energetico della razza umana. Indigeni Na'vi, umani e avatar si ritroveranno a combattere ognuno per i propri ideali, con un messaggio di redenzione, amore, e forse in parte politico, che si fonde alla spettacolarità di un mondo affascinante creato dal nulla.

Melodramma e commedia
Consapevoli di partecipare ad una partita impari, A Single Man e La prima cosa bella non provano a sfidare il kolossal Avatar ma solo ad accompagnarlo nelle sale. Tom Ford, stilista affermato nel mondo della moda di lusso, debutta alla regia con il suo A Single Man tenendo stretta la sua formazione artistica di disegnatore e trascinando il suo amore per l'estetica nel melodramma interpretato da Colin Firth. Per inaugurare la sua prima espressione nella settimana arte, sceglie come base un romanzo, quello di Christopher Isherwood che racconta il dolore di un professore universitario il quale, perdendo il compagno in un tragico incidente, perde la voglia di vivere. Ford si concentra sui lunghi primi piani, sulle poche parole e sui molti ricordi, dando valore ai luoghi così come agli oggetti che diventano beni d'affezione.
La prima cosa bella, invece, è presenta da Virzì come "un inno alla vita" e come la pellicola più commuovente ed emozionante della sua carriera. Ambientato nella sua amata Livorno, il film racconta di Bruno, un uomo che è costretto a tornare nella sua città natale dopo aver volutamente troncato i ponti con la sua famiglia e il suo passato, in fuga da una madre che "purtroppo e per fortuna" ama molto i suoi figli. È un film sulla riconciliazione di se stessi con la propria storia, un affresco della città toscana e classico esempio della commedia all'italiana d'altri tempi.

Gallery


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati