Advertisement
Telefilm Mania: Scrubs, medici ai primi ferri

La presa in giro di E.R. arriva alla settima stagione.
di Stefano Cocci

La serie trasmessa da MTV e dal canale satellitare Fox ride dei camici bianchi

mercoledì 7 novembre 2007 - Approfondimenti

La serie trasmessa da MTV e dal canale satellitare Fox ride dei camici bianchi
L'avventura di Scrubs – Medici ai primi ferri è giunta al capolinea. La settima stagione ha preso il via negli States il 25 ottobre 2007 e si sa già che sarà l'ultima. È stata una cavalcata bellissima che ha lasciato a suo modo un impatto nella storia della tv commerciale. Scrubs nasce nell'autunno del 2001 da un'idea di Bill Lawrence. È ambientata all'interno di un ospedale universitario e racconta, in chiave fortemente ironica, le vicende di un gruppo di neolaureati in medicina e chirurgia. Ogni storia è raccontata attraverso gli occhi del protagonista, John J.D. Dorian (interpretato da Zach Braff), che commenta con voce fuori campo le vicende che capitano a lui e i suoi colleghi, e conclude ogni episodio traendo una piccola morale. Nelle sue comiche avventure, J.D. ha accanto a sé amici e colleghi, si intrecciano relazioni amorose, si costruiscono affiatamenti e non manca l'occasione per riflettere su temi più seri come le difficoltà nella malattia o la solitudine degli anziani.
Il primo riferimento che viene in mente pensando a Scrubs – Medici ai primi ferri è indubbiamente E.R: - Medici in prima linea: il celebre telefilm che ha lanciato George Clooney è riletto qui con ironia, battute e gags saltano fuori in modo irriverente da ogni angolo dell'ospedale. Inoltre, per il modo in cui i protagonisti si lasciano andare a fantasie a occhi aperti, abbattendo spesso il senso logico della storia, Scrubs ricorda alcuni momenti e invenzioni di Ally McBeal.

Personaggi (e dottori)
Sebbene ogni episodio sia nella prospettiva di John J.D. Dorian, il cast è molto ricco e le vicende sono per lo più corali. I suoi amici più cari al Sacro Cuore sono il chirurgo Chris Turk (con il volto di Donald Faison) e la dottoressa Elliot Reid (interpretata da Sarah Chalke). Con il primo, divide l'appartamento dai tempi del college; con la seconda ha un ambiguo rapporto di amore – amicizia che si trascina fin dall'inizio a fasi alterne. Il mentore di JD è il dr. Perry Cox, un medico dalla grande personalità che ha richiesto una scelta importante in termini di casting: John C. McGinley, che ricordiamo in alcuni capolavori di Oliver Stone come Platoon, Wall Street e Talk Radio, mentre lo abbiamo visto anche in Seven di David Fincher. Bob Kelso è il direttore dell'ospedale ed è interpretato da Ken Jenkins; Neil Flynn è l'inserviente che perseguita JD mettendolo continuamente a confronto con i propri limiti e inadeguatezze ma con cui si instaura un rapporto di stima.
Nel corso degli anni, molti hanno dato il proprio contributo alle storie di Scrubs: innanzitutto Michael J. Fox che in passato era stato protagonista di un altra serie ideata dal produttore Bill Lawrence, Spin City; anche Colin Farrell, Heather Graham e Brendan Fraser hanno partecipato ad alcuni episodi. Tra gli altri, il mai abbastanza compianto John Ritter ha interpretato il padre di JD, mentre Tara Reid è stata la sua fidanzata per lungo tempo. La lista è lunga e comprende anche Heather Locklear, Mandy Moore, Jason Bateman e anche Julianna Margulies, storica fidanzata del dr. Ross di E.R. a confermare il legame fra le due serie.

Le stagioni
Come anticipato, negli Stati Uniti il 25 ottobre 2007 è iniziata la settima e ultima stagione di Scrubs – Medici ai primi ferri. È prodotta dalla ABC ma trasmessa dai rivali della NBC. Dopo il boom delle prime tre serie – che negli USA ebbero una media di ascolti rispettivamente di 11,2, 15, 9 e 10, 4 milioni di spettatori - all'inizio del quarto anno si è registrata una consistente flessione che ne ha quasi dimezzato gli ascolti.
Abbiamo evidenziato come la quasi totalità degli episodi è narrata da J.D.; per questo motivo ogni titolo inizia per "La mia...", "Il mio...". Dalla 2° serie però sono stati prodotti 5 episodi narrati da altri protagonisti: His Story (narrato dal Dr. Cox), His Story II (Turk), Her Story (Elliot), Her Story II (Carla), His Story III (l'Inserviente), His Story IV (Kelso) e Their Story (Jordan, Ted e Todd).

La vita di Zach
Il personaggio di JD ha lanciato il volto di Zach Braff. Nato nel New Jersey da una famiglia ebraica, fin da piccolo matura una fortissima passione per la recitazione. Quello in Scrubs – Medici ai primi ferri è il suo primo ruolo veramente importante, tanto da portarlo a guadagnare 350mila dollari a episodio. Grazie alla popolarità e i riconoscimenti ottenuti (nel 2005 ha ricevuto due nomination come miglior attore ai Golden Globe e altrettante agli Emmy Awards), Braff riesce a scrivere, produrre e dirigere il suo primo film, La mia vita a Garden State, vicenda fortemente autobiografica che l'attore ha voluto girare interamente nei luoghi in cui è nato e cresciuto. Sebbene dichiari di "non capire niente di musica", la colonna sonora da lui stesso scelta e assemblata per la pellicola ha vinto un Grammy. Nella vita privata, molte affascinanti attrici sono state avvicinate a Braff: tra queste, Mandy Moore e Jessica Simpson, relazioni che spesso l'attore ha smentito. L'unica certezza è che il suo miglior amico è proprio Donald Faison, il Turk di Scrubs, e che è un grandissimo fan di Lost.

Bill Lawrence
È il genio che si cela dietro il set di Scrubs. Lawrence ha una eccellente carriera nel mondo televisivo come autore di sit com. C'è la sua penna ne La Tata, le comiche avventure di Francesca Cacace, una venditrice porta a porta che un giorno, per sbaglio, viene assunta come governante nella casa di un ricco produttore di Broadway. Nella versione italiana le origini ebraiche di Francesca furono accantonate, preferendo esaltare quelle ciociare; andata in onda per sei stagioni, La Tata ha una struttura molto classica, come altri dei prodotti targati Lawrence. Tra questi ricordiamo certamente Spin City, dal grande successo in patria, molto meno da noi; protagonista è stato per le prime 4 stagioni Michael J. Fox; poi, quando la sua malattia si è aggravata, è stato sostituito da Charlie Sheen. Nel curriculum di Lawrence anche alcuni episodi di Friends e l'ideazione del cartone animato Clone High. Lawrence è sposato con l'attrice Christa Miller vista in Scrubs, in quanto interpreta la (ex) moglie del dr. Cox.

Riconoscimenti e curiosità
Lo stile anticonformista e i dialoghi vivaci sono valsi a Scrubs numerosi riconoscimenti. Ricordiamo, infatti, che la sit com è girata interamente con la tecnica della camera singola, inusuale nella tv a stelle e strisce. Nelle prime tre stagioni, Scrubs ha ricevuto le nomination all'Emmy per il casting, il montaggio e la scrittura per una Sitcom. Nella 4° stagione il programma ha ricevuto altre nomination come Miglior Sitcom, Miglior attore protagonista di una Sitcom (Zach Braff), Miglior Montaggio per una serie ripresa in Multi-Camera (riferito infatti solo al diciassettesimo episodio della quarta stagione), casting. Altri premi vinti dallo show sono l'Humanitas Prize 2002, per la categoria 30 minuti per il quarto episodio della prima stagione "La mia vecchia signora" (My Old Lady), e il premio Sean Murtha.
Braff è stato nominato per il Golden Globe come Miglior Attore in una Serie TV, Commedia o Musical nel 2005 e nel 2006.
Tra le curiosità legate a Scrubs c'è l'ormai celeberrima radiografia al rovescio che compare nella sigla di testa. La trovata vuole sottolineare come i medici protagonisti della serie sono alle prime armi ma, in effetti, non è stata una scelta nata nella stesura della sceneggiatura quanto un vero e proprio errore confessato, solo qualche anno più tardi, da Zach Braff.

Gallery


Personaggi (e dottori)
Le stagioni
La vita di Zach
Bill Lawrence
Riconoscimenti e curiosità
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati