Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 17 ottobre 2019

Julie Gayet

47 anni, 3 Giugno 1972 (Gemelli), Suresnes (Francia)
Biografia Filmografia Critica Premi Articoli e news Trailer Dvd
Julie Gayet
Cesar 2014
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Quai d'Orsay di Bertrand Tavernier



giovedì 26 settembre 2019 - Molto attesa anche in Italia la 32esima edizione del festival (28 ottobre / 5 novembre) dopo i riconoscimenti assegnati lo scorso anno a Il vizio della speranza. In Concorso quest'anno Nevia di Nunzia De Stefano.

Tokyo Film Festival, cosa vedremo nell'edizione 2019

Emanuele Sacchi cinemanews

Tokyo Film Festival, cosa vedremo nell'edizione 2019 È innegabile che l'attesa per la 32.ma del Tokyo International Film Festival si sia accresciuta dopo i successi conseguiti dal cinema italiano nell'edizione precedente, con i premi per la migliore regia e attrice assegnati a Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis. Quest'anno il compito di scegliere il miglior film toccherà a una giuria presieduta dall'attrice cinese Zhang Ziyi e composta da Bill Gerber (produttore), Julie Gayet (attrice), Michael Noer (regista, Papillon) e Ryuichi Hiroki (regista, Tokyo Love Hotel). Ad aprire la conferenza stampa ufficiale è stato Hiroyasu Ando, che ha introdotto gli speaker, tra cui il capo dei selezionatori Yoshi Yatabe, che hanno illustrato - nella consueta veste da convention aziendale (addirittura con una slide con la "vision" del festival) - le differenti sezioni del festival. A cominciare dall'omaggio a un popolarissimo beniamino del cinema nipponico: Tora-San. Tora-San, Wish You Were Here, ridà vita in flashback al loser sempliciotto Tora-San, protagonista di una serie di 48 film, dal 1969 al 1995. L'interprete Kiyoshi Atsumi è morto nel 1996, ma il regista Yamada Yoji, oggi 88enne, ha deciso di ritornare al suo personaggio preferito ugualmente per celebrarne il 50.mo anniversario, montando spezzoni di film del passato con Atsumi e scene nuove in una storia commovente, destinata a far conoscere Tora-San alle nuove generazioni.

La proiezione di gala è dedicata a un altro titolo giapponese molto atteso: Talking the Pictures, nuovo lavoro del regista di Shall We Dance? Masayuki Suo, sulla storia di un katsudo-benshi, figura tipicamente nipponica di "narratore" in sala delle scene filmate, popolare all'epoca del cinema muto.

Nel concorso principale l'Italia è rappresentata da Nevia di Nunzia De Stefano, già alla Mostra del cinema di Venezia: produce Matteo Garrone una storia di sentimenti e realismo in una Napoli sognante e circense. E chissà che non funzioni l'"effetto De Angelis".

Già transitato da Venezia - e vincitore delle Giornate degli Autori - anche Atlantis di Valentyn Vasyanovych, mentre sono prime mondiali i due titoli giapponesi in competizione, A Beloved Wife e Tezuka's Barbara. Il primo è diretto da Shin Adachi, già sceneggiatore di 100 Yen Love, ed è basato su una storia autobiografica; il secondo è una celebrazione dei 90 anni dalla nascita di Osamu Tezuka, attraverso una rivisitazione a sfondo erotico dei racconti di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, già ripresi da Powell e Pressburger. Prima mondiale anche per il filippino Mañanita, il francese Vers la bataille di Aurelien Vernhes-Lermusiaux e il danese Uncle.

Un focus speciale è dedicato a Nobuhiko Obayashi - un Ed Wood del Sol Levante, straordinario visionario tra trash e genialità (recuperare il fondamentale horror Hausu) - e uno, Crosscut Asia, al fantastico nella produzione del sud-est asiatico.

Al solito ricca di titoli internazionali di richiamo la vetrina internazionale, con la chiusura di The Irishman di Martin Scorsese, attesissimo gangster movie targato Netflix, e lo spettacolare Le Mans 66 di James Mangold.

Notevole anche la sezione sull'evoluzione del cinema di animazione giapponese, dalle origini di White Snake Enchantress agli anime di Makoto Shinkai, come Weathering with You. Un excursus che permette di soffermarsi su come il tratto dei disegnatori (ad esempio nella dimensione degli occhi dei personaggi illustrati) sia radicalmente mutato nel tempo.

Altre news e collegamenti a Julie Gayet »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità