Premio Casanova dalla parte del pubblico.

Vota la scena più seducente del cinema italiano e richiedi l'invito per partecipare alla serata di premiazione.


 
I lettori di MYmovies premiano la seduzione nel cinema italiano
Faccia a faccia con James Franco
I segreti de Il grande e potente Oz di Sam Raimi.
Faccia a faccia con James Franco
   
Nuova offerta Sky
Scopri il cinema di Sky. Sconto solo online e my sky hd gratis.
Nuova offerta Sky
   
Trova la casa giusta per te
Sceglila su Casa.it fra 700.000
annunci di immobili in vendita e affitto.
Trova la casa giusta per te
   


Dal 16 al 30 giugno i lettori di MYmovies hanno votato le sequenze che hanno concorso al Premio Casanova dalla parte del pubblico: dopo averle viste hanno votato quella che mette in scena nel modo più suggestivo, emozionante e sorprendente una situazione di seduzione.
La scelta è avvenuta tra le 10 sequenze selezionate dal direttore artistico del premio, Gianni Canova, tutte tratte da film italiani usciti in sala nel 2010: L'amore buio di Antonio Capuano, La pecora nera di Ascanio Celestini, La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo, Maschi contro femmine di Fausto Brizzi, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, Io sono l'amore di Luca Guadagnino, Basilicata coast to coast di Rocco Papaleo, Che bella giornata di Gennaro Nunziante, Happy Family di Gabriele Salvatores e Gorbaciof di Stefano Incerti.

La serata di premiazione è avvenuta nel suggestivo Castello di Spessa a Capriva del Friuli, dove Casanova fu ospite nel 1773. È stato consegnato il prestigioso Premio Casanova assegnato dalla giuria di qualità a Io sono l'amore di Luca Guadagnino (presente alla serata per ritirare il premio) e il Premio Casanova dalla parte del pubblico, andato alla scena di Mine vaganti, con Nicole Grimaudo e Riccardo Scamarcio.

Il tema della serata è stato la seduzione di immagini-cibi-vini: gli ospiti sono stati avvolti dalle immagini proiettate su un grandissimo lenzuolo bianco (omaggio agli albori del cinema e alle doti di instancabile seduttore di Casanova), che è calato dalle finestre del castello, fino a ricoprirne la facciata. C'è stata inoltre l'investitura di Cavaliere di Seingalt, titolo di cui si fregiava Casanova stesso, "a un uomo che per poliedricità, eccellente cultura, flessibile arte di vivere, rappresenti - contemporaneo Casanova - l'ideale di uomo elegante e affascinante del nostro tempo, meritando la stima del mondo femminile". Quest'anno il titolo è andato a Luca Dini, direttore dell'edizione italiana di Vanity Fair.

Il Premio Giacomo Casanova, ideato da Franco Zanetti, in collaborazione con Marina Tagliaferri, Gianni Canova e Barbara Borraccia, è promosso dall'Associazione Amici di Giacomo Casanova in collaborazione con MYmovies e viene realizzato con il sostegno di PaliWines, Banca Popolare di Cividale, Regione Friuli Venezia Giulia e Provincia di Gorizia.



Le votazioni sono concluse.

Basilicata coast to coast
Si è meno a disagio nel display di una videocamera
o nell'iride di chi ti è di fronte e ti guarda?
Il racconto di un ricordo d'infanzia
diventa forma specifica di seduzione
grazie all'ausilio di una videocamera. Galeotta.
di Rocco Papaleo
Che bella giornata
Dove sta l'estasi?
Nel quadro? Nello sguardo di chi lo ammira?
O nell'occhio voglioso di chi guarda lei mentre è intenta a guardare?
La seduzione nella versione 'che cozzalone':
candida simpatica esilarante.
di Gennaro Nunziante
Gorbaciof
Camminano di notte in una strada buia.
Senza parole. Lui davanti, lei un poco indietro.
Differenze d'età , di razza, di vita.
Ma lei gli sorride. Seduttiva? Forse.
Ma quel sorriso, certo, è il preludio alla gioia.
di Stefano Incerti
Happy Family
La seduzione come figura dello scambio:
incrocio di oggetti, di odori, di cani, di destini.
Perché la seduzione si manifesti, serve sempre un milieu adatto.
E servono, soprattutto, amici complici e partecipi,
disponibili a dare una spinta al compimento del destino.
di Gabriele Salvatores
Io sono l'amore
L'occhio guarda il piatto rapito.
La mano porta il boccone alla bocca.
Le palpebre si abbassano come per proteggere l'estasi del palato.
Una messinscena perfetta della seduzione del cibo.
di Luca Guadagnino
L'amore buio
Sguardi che scivolano sui muri di pietra di una città bagnata dalla pioggia.
Sguardi che accarezzano le porte, le finestre, le case.
Sguardi che indugiano sulla luce dei quadri.
La seduzione del guardare.
La bellezza del lasciarsi sedurre da quello che si guarda.
di Antonio Capuano
La pecora nera
Tra le corsie e gli scaffali di un supermercato.
Con un carrello di mezzo. E un fiume di parole.
Ci si può sedurre anche parlando di una confezione di caffè.
Perché la seduzione non riguarda mai il cosa, ma sempre il come.
di Ascanio Celestini
La solitudine dei numeri primi
Occhi bassi, voce tremante, parole insicure.
Fenomenologia della seduzione adolescenziale: urgente, impacciata, sfuggente.
Bisognosa quasi sempre di un intermediario (l'amico/a del cuore...), eppure intollerante di ogni possibile intrusione.
Indispensabile e impossibile, delicata e assoluta.
di Saverio Costanzo
Maschi contro femmine
La seduzione della fotografia.
Le seduzione come la fotografia: né bianca né nera, piena soprattutto di sfumature di grigi.
Ma la seduzione anche come capacità di rendere comica una situazione che poteva essere tragica.
di Fausto Brizzi
Mine vaganti
La seduzione di una confessione. Il magnetismo di un racconto.
La fascinazione di un viso che ascolta.
È più seduttivo chi racconta la parte più segreta di sé o chi è disposto ad ascoltare in silenzio?
O, ancora, lo sguardo che inquadra
tanto chi parla quanto chi ascolta?
di Ferzan Ozpetek
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità