Il postino

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il postino   Dvd Il postino  
Un film di Massimo Troisi, Michael Radford. Con Massimo Troisi, Philippe Noiret, Maria Grazia Cucinotta, Linda Moretti, Renato Scarpa.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+16, durata 101 min. - Italia 1994. MYMONETRO Il postino * * * 1/2 - valutazione media: 3,96 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   

NEWS | La rassegna in programma a Soverato, dal 23 al 30 luglio.

L'importanza dell'opera prima

domenica 17 luglio 2011 - a cura della redazione

Magna Graecia Film Festival, l'importanza dell'opera prima Dal 23 al 30 di luglio si terrà l'VIII edizione del Magna Graecia Film Festival, presso l'anfiteatro della Villa Comunale di Soverato, dove verranno proiettate opere prime di valore e sfileranno personaggi del panorama artistico internazionale. Si parte con Tutti al mare del giovane esordiente Matteo Cerami. Nel cast, attori come Gigi Proietti e Ambra Angiolini. Sarà presente anche il padre, il premio Oscar Vincenzo Cerami che riceverà l'ambita "Colonna d'oro", simbolo del MGFF, dal Presidente della Provincia Wanda Ferro.

INTERVISTE | I giovani registi italiani a Castiglioncello per la rassegna Parlare di Cinema.

Fare cinema in italia

lunedì 20 giugno 2011 - Roberta Montella

Fare cinema in Italia Sabato 18 giugno si è svolto il secondo ed ultimo incontro della rassegna Parlare di cinema a Castiglioncello, curata da Paolo Mereghetti. La bravissima Lella Costa ha prima letto alcuni brani, tratti dalle sceneggiature dei film Il Postino e C’eravamo tanto amati, in onore dell’autore scomparso Furio Scarpelli. Poi, sono saliti sul palco i veri protagonisti dell’incontro, ovvero i giovani cineasti che si sono distinti nella recente stagione cinematografica: Alice Rohrwacher, Paola Randi, Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo.

   

NEWS | Dal 15 al 18 giugno la settima edizione di Parlare di Cinema.

Si ride e si piange a castiglioncello

mercoledì 15 giugno 2011 - Roberta Montella

Si ride e si piange a Castiglioncello Viaggi nel passato, risate fragorose, assaggi di contemporaneità. Ecco gli ingredienti della manifestazione Parlare di Cinema a Castiglioncello, che quest'anno si preannuncia ancora più ricca e appetitosa. Nata sette anni fa, la rassegna ha l'ambizione di creare uno spazio condiviso tra i professionisti e gli amanti del cinema, attraverso proiezioni e appuntamenti da non perdere. Affinchè ogni film, seminario o incontro possa sfociare in un'opportunità di arricchimento per entrambe le parti, il programma offre argomenti e tematiche di ieri, ma soprattutto di oggi.

   

INTERVISTE | Il figlio Alex e il regista Michael Radford presentano il bio-pic sul celebre jazzista.

Il piccolo grande uomo

martedì 7 giugno 2011 - Ilaria Ravarino

Petrucciani, il piccolo grande uomo Michel Petrucciani era alto meno di un metro e suonava il pianoforte come pochi uomini sulla terra. Simili misure ha suo figlio Alex, diventato anche lui musicista dopo aver perso il padre, a 9 anni: «Lui era il mio eroe», dice sicuro. Anche se, aggiunge poi senza imbarazzo, non ha mai avuto il coraggio di suonare davanti a lui. Ora che la vita di Michel Petrucciani, uno dei più apprezzati jazzisti del mondo, è diventata un film-documentario in sala dal 22 giugno, per il figlio Alex è arrivato il momento di riappacificarsi con il mito paterno.

APPROFONDIMENTI | Uma Thurman sarà l'attrice svedese nel film sul triangolo amoroso con Rossellini.

Le amanti del vulcano

martedì 29 marzo 2011 - Ornella Sgroi

Magnani e Bergman, le amanti del vulcano i sono storie d'amore burrascose che hanno fatto epoca nel mondo del cinema. Ma quella che forse ha più appassionato e diviso l'opinione pubblica internazionale fu quella tra Roberto Rossellini e l’attrice svedese Ingrid Bergman, al centro di un triangolo amoroso che alla fine degli anni Quaranta esplose tra gli splendidi scenari incontaminati delle Eolie. Mettendo fine alla relazione che il regista aveva già con Anna Magnani e innescando una reazione a catena che portò alla produzione di due film “gemelli” eppure diversissimi, proprio come le rispettive protagoniste.

   

FOCUS | Qual è l'Oscar tricolore del cinema italiano?

I film dei 150 anni

venerdì 18 marzo 2011 - Pino Farinotti

I film dei 150 anni Lo si può definire in più modi, tutti corretti, il film dei 150 anni, appunto, oppure il film dell'Unità d'Italia, o il film di tutti, o il film del Novecento, e ancora. Certo è un'impresa, magari arbitraria, scegliere un titolo, così come è arbitraria qualsiasi discrezionalità. Non c'è nulla, figuriamoci in cinema, che metta tutti d'accordo, comunque i titoli che verranno fatti certo da molti saranno condivisi. "150 anni" non significa film di genere, Risorgimento, Prima guerra, Resistenza, titoli a partire da Camicie rosse per finire col contemporaneo Noi credevamo.

   

NEWS | Come va il cinema italiano signor Nero?

Franco nero risponde a farinotti

lunedì 30 agosto 2010 - Franco Nero

Franco Nero risponde a Farinotti Caro Farinotti, Le sono grato per il succo della Sua lettera che da un lato mi ristora, dall'altro mi fa sentire un vecchio dinosauro che va cercando un'erba che forse non esiste più. Quando giro per il mondo, e ciò succede spesso, la prima cosa che mi si chiede è "come va il cinema italiano signor Nero?". Da quarant'anni un tormentone, quasi fossi il medico che l'ha in cura. Si comincia immancabilmente con La dolce vita per finire, quasi sempre, con "le biciclette" di De Sica. Questo poteva succedere con un tassista di Belgrado o con un portiere d'albergo di Valencia, su un volo delle linee slovacche o in un pub di Caracas.

   

NEWS | Il cinema di Furio Scarpelli e la commedia all'italiana.

Oggi l'inaugurazione

mercoledì 26 maggio 2010 - a cura della redazione

Passioni. Il pensiero disegnato: oggi l'inaugurazione La caricatura dei vizi del nostro Paese, i sogni, le illusioni e le delusioni di un'Italia ancora ferita dalla guerra ma ubriacata dal boom economico, sono scaturiti dalla penna di Age Scarpelli, tra i fondatori della “commedia all'italiana”. Una collaborazione che è andata avanti fino al 1985, quando il lavoro di scrittura del secondo è proseguito in solitario: la carriera di Furio Scarpelli è arrivata fino ai giorni nostri, passando per i David di Donatello del 1987 con La famiglia di Ettore Scola e del 1996 con Celluloide di Carlo Lizzani, per le sceneggiature scritte per Paolo Virzì in anni recenti e terminata con la revisione della sceneggiatura del figlio Giacomo per il film di Stefania Sandrelli Christine Cristina, a pochi mesi dalla sua scomparsa, avvenuta il 28 aprile scorso.

   

LIBRI | Anna Pavignano usa una storia d'amore per raccontarci il problema delle morti sul lavoro.

Il libro

mercoledì 31 marzo 2010 - Fabio Secchi Frau

In bilico sul mare, il libro Campania, giorni nostri. Salvatore è un ragazzo che ha una vita con due lati: uno estivo e uno invernale, come i materassi. Durante il periodo estivo, lavora come traghettatore per i turisti, quando invece viene l'inverno fa il muratore in un cantiere edile. Un'esistenza simile a quella di molti altri giovani della sua età nelle città costiere di quella regione. Un'esistenza che si ripete quotidianamente, giorno per giorno, sempre uguale, come il rumore delle onde del mare. Ma quella che Salvatore non si aspetta, è che proprio quell'ordinaria realtà sia sconquassata, animata, rotta da una storia d'amore che, per l'autrice, è un pretesto per approfondire un problema di immoralità sociale come le morti sul lavoro.

CELEBRITIES | Davanti o dietro la macchina da presa, un nome sempre di richiamo.

Gli spiccioli di mel gibson

martedì 16 marzo 2010 - Stefano Cocci

5x1: Gli spiccioli di Mel Gibson Due miliardi di dollari. Se è difficile definire la carriera di un uomo controverso come Mel Gibson con le parole, forse possono riuscirci i numeri. A tanto, infatti, ammonta il totale degli incassi di un attore che ha iniziato con la fantascienza (la serie Mad Max), ha continuato con i drammi del passato (Gli anni spezzati e Il Bounty), ha sfiorato la guerra del Vietnam prima come reduce traumatizzato (la saga Arma Letale) e poi come protagonista (We were soldiers) ma che soprattutto è stato un eroe per una nazione (Braveheart) e simbolo dell'umanità girando La Passione di Cristo.

GALLERY | La Cucinotta sarà madrina della kermesse.

Maria grazia cucinotta e marco müller sbarcano al lido

martedì 1 settembre 2009 - Lisa Meacci

Mostra di Venezia: Maria Grazia Cucinotta e Marco Müller sbarcano al Lido Mentre finiscono gli ultimi preparativi, iniziano ad arrivare al Lido i primi protagonisti della 66esima edizione del Festival di Venezia. Ieri si sono concessi agli scatti dei fotografi il direttore Marco Müller e Maria Grazia Cucinotta, la quale sarà madrina delle serate di apertura e chiusura della Mostra. Non si tratta di un'esperienza nuova per la famosa attrice e produttrice italiana, visto che anche nel 1994 aprì la Mostra come protagonista de Il postino di Michael Radford, in ricordo di Massimo Troisi.

NEWS | La Biennale renderà omaggio a Tullio Kezich.

Maria grazia cucinotta sarà la madrina

mercoledì 19 agosto 2009 - Marlen Vazzoler

Venezia 66: Maria Grazia Cucinotta sarà la madrina Il 2 settembre Maria Grazia Cucinotta aprirà la 66° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, al Palazzo del Cinema del Lido di Venezia. Dopo la cerimonia di inaugurazione si terrà l'anteprima mondiale dell'ultimo film scritto e diretto da Giuseppe Tornatore, Baarìa. Mentre il 12 settembre l'attrice condurrà la cerimonia di chiusura, durante la quale verranno annunciati i premi ufficiali della Mostra, che verrà chiusa con la proiezione del film Chengdu, I love you. Si tratta di un ritorno in laguna della produttrice siciliana (All the Invisible Children) che aprì l'edizione del festival veneziano del 1984 con il film di Michael Radford, Il postino, recitato accanto a Massimo Troisi.

   

FOCUS | Noi li conoscevamo bene.

Caduti 3 pezzi di spettacolo

lunedì 6 luglio 2009 - Pino Farinotti

Jackson-Bausch-Malden: caduti 3 pezzi di spettacolo Il titolo nasce parafrasando quello del film di Pietrangeli con Stefania Sandrelli. Un altro titolo potrebbe essere Quelli di un altro mondo, che comunque è riferibile soprattutto ai primi due personaggi. I tre nomi citati sopra coprivano spazi e rappresentavano sentimenti diversi nell'ambito dell'incanto generale che sovrintende tutte le arti. Certo con qualità e intensità diverse. Non ho mai visto Michael Jackson, ma ho conosciuto un produttore che lo aveva incontrato più volte. Mi disse: "io ho conosciuto tutti gli artisti del mondo della musica, e non solo, ma quando ho dato la mano a Michael Jackson ho avuto la sensazione di toccare un essere di un altro mondo".

FOCUS | Da Rushdie a The Millionaire all'Odissea.

Quando il libro è 'attore'

lunedì 16 marzo 2009 - Pino Farinotti

Quando il libro è 'attore' Letteratura e cinema, due spunti. Il primo deriva dall'intervento di Salman Rushdie, sul Corriere. Lo scrittore indiano usa il film The millionaire vincitore di 8 Oscar, diretto da Danny Boyle, dal romanzo di Wikas Swarup, come un assunto: il film quasi sempre rende un cattivo servizio al libro. Forse non c'era bisogno di Rushdie per questa verità, comunque la sua è un'opinione che si aggiunge e che conta. Conosco 'strutturalmente' l'argomento nei vari aspetti. Ho detto e scritto che ci sono alcune eccezioni, per esempio Il gattopardo e L'età dell'innocenza dove Lampedusa e la Wharton sono ben supportati da Visconti e Scorsese tanto da omologare le due opere, anzi quattro, allo stesso livello, altissimo.

TELEVISIONE | Dopo gli ori olimpici, arrivano ori anche tra i film.

Quando l'estate va finendo

mercoledì 13 agosto 2008 - Rita Andreetti

Film in tv: quando l'estate va finendo Esordisce sgomitando con le gare sportive questa domenica 17 agosto: per i non amanti della competizione, si può trovare sollievo fuori dalle fila delle Olimpiadi, ma senza perdere un giusto grado di attivazione ginnica. La tarda sera di RaiTre (ore 23.30), infatti, ci offre i sogni artistici di una benestante settantenne nella Londra d'inizio conflitto mondiale: Lady Henderson Presenta. Questa Mrs. Henderson veramente esistita, che restaura un vecchio cinema fatiscente per offrire un teatro al music hall e alla popolazione londinese alle prese con i bombardamenti.

Il postino | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Tiziano Sossi
Pubblico (per gradimento)
  1° | riccardo-87
  2° | blacky
  3° | nino p.
  4° | dorieux
  5° | michela papavassiliou
  6° | fedebiga
  7° | giannuzzo1984
  8° | iasc085
  9° | g. romagna
10° | filippo catani
11° | jacopo b98
12° | paolo ciarpaglini
13° | nicolò
14° | dario
15° | andrea66
Premio Oscar (9)
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità