Dizionari del cinema
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
venerdý 25 maggio 2018

Interviste a Paolo Virzý

54 anni, 4 Marzo 1964 (Pesci), Livorno (Italia)
1

Intervista al nuovo Direttore artistico della rassegna piemontese.

Paolo Virzý, il mio Festival di Torino

Paolo Virzý, il mio Festival di Torino Non c'Ŕ due senza tre, verrebbe da dire. Dopo le direzioni artistiche di Nanni Moretti e di Gianni Amelio, alla scadenza del mandato di quest'ultimo, per la direzione artistica del Festival di Torino, si Ŕ puntato su un altro realizzatore di prestigio, Paolo Virzý. Prima di questa scelta, si era fatto il nome di Gabriele Salvatores, che poi ha rinunciato, ufficialmente per i troppi impegni professionali che lo attendono nel 2013. D'altronde, anche Virzý quest'anno sarÓ impegnato in un film, Il capitale umano, tratto dal romanzo di Stephen Amidon, ma questa duplice veste non sembra spaventarlo. A MYmovies, spiega come sarÓ il suo Festival, pieno di cinema americano degli anni Settanta, popolari film europei, omaggi alla produzione nostrana recente e anche ai prodotti del piccolo schermo.

Presentato a Roma il nuovo film di Paolo Virzý tra gli applausi della stampa.

La prima cosa bella: amori di mamma

La prima cosa bella: amori di mamma Tutto ha inizio nel 1971, quando Anna viene incoronata a sorpresa "la mamma pi¨ bella" dell'estate nello stabilimento balneare pi¨ popolare di Livorno. Nel corso del tempo e dell'ultimo film di Paolo Virzý, La prima cosa bella , farÓ in tempo a diventare anche la mamma pi¨ impegnativa, almeno per i figli Bruno (Mastandrea) e Valeria (Pandolfi). Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli si dividono il ruolo di Anna Nigiotti Michelucci, il personaggio che il regista e gli sceneggiatori, Francesco Bruni e Francesco Piccolo, hanno rubato alla vita di provincia per portarlo sullo schermo. Ma il cinema, questo bel ruolo femminile lo aveva giÓ nelle corde, nell'Adriana di Io la conoscevo bene (1965), che rimane da sempre dentro la Sandrelli, e nella mamma frivolamente disperata che la Ramazzotti aveva giÓ interpretato nel penultimo lavoro di Virzý. Musiche del fratello Carlo, costumi insuperabili del premio Oscar Gabriella Pescucci.

La prima cosa bella Ŕ evidentemente un film meno interessato al sociale del precedente e pi¨ intimo e commovente. Si tratta di un racconto autobiografico?
Virzý: Dentro il film c'Ŕ un desiderio di far pace con la vita, ma ce ne siamo accorti strada facendo, quasi guardando il film finito. Volevamo raccontare qualcosa a cui volere molto bene. Ma non si pu˛ parlare di autobiografia; io non sono Bruno, anche se ho cercato di imbruttire Mastandrea e di accentuarne la pelata, e Stefania (Sandrelli) e Micaela (Ramazzotti) non sono la mia mamma. ╚ un romanzo che incrocia la vita, ci si mescola.

Una commedia corale (amara) per raccontare l'Italia di oggi.

Tutta la vita davanti: l'odissea del precariato

Tutta la vita davanti: l'odissea del precariatoValerio Mastandrea a suggerire come il lavoro sia non solo necessario al sostentamento di una persona ma anche a definirla come individuo. "Senza lavoro" ha dichiarato l'attore nella conferenza stampa che si Ŕ tenuta questa mattina a Roma, "non possiamo investire su noi stessi e sul nostro futuro e di conseguenza non possiamo essere completi come individui". ╚ un tema attuale, quello del precariato, che riguarda la maggior parte dei ragazzi di oggi, che siano laureati o meno. Paolo Virzý, che non si Ŕ mai tirato indietro di fronte all'argomento, posa il suo sguardo su una realtÓ comune a molti per raccontare l'Italia di oggi, quella dei call center, dei reality e dei neolaureati che si trovano costretti a espatriare per ottenere delle garanzie sul proprio futuro. "Abbiamo volutamente tracciato un parallelo con i reality show perchÚ in qualche modo indicano l'orientamento del nostro paese" ha rivelato Francesco Bruni (co-sceneggiatore di Tutta la vita davanti insieme allo stesso Virzý). "Non vogliamo dire che non esiste pi¨ la solidarietÓ, perchÚ c'Ŕ anche nei reality, ma di fronte alla nomination o all'eliminazione la logica del gioco Ŕ mors tua vita mea, una regola che ormai vige anche nella vita reale".

Il nuovo film di Paolo Virzý racconta l'Italia del precariato.

Tutta la vita davanti, con un sorriso

Tutta la vita davanti, con un sorriso La ventiquattrenne Marta (Isabella Ragonese) si Ŕ laureata in filosofia, con tanto di lode e abbraccio accademico, ma fatica a trovare lavoro. Dopo le prime risposte negative si trova costretta ad accettare un posto come telefonista presso il call-center della Multiple, l'azienda diretta da Claudio (Massimo Ghini) che vende robottini da cucina a domicilio. Claudia scopre presto che per essere buoni venditori bisogna curare il sorriso e agire d'astuzia. La responsabile delle telefoniste, Daniela (Sabrina Ferilli) si accorge subito delle potenzialitÓ della ragazza e la incita a migliorare. Gli slogan dell'azienda (Coccolare il cliente, Coraggio e autostima, L'orgoglio di essere persone speciali) sembrano dimenticare che quei posti di lavoro non offrono speranza per il futuro, ma sono precari. A interessarsi alla situazione Ŕ Giorgio (Valerio Mastandrea), un sindacalista della Nidil-Cgil che spera di ottenere qualche informazione sul modus operandi della Multiple. Scritto da Francesco Bruni e Paolo Virzý, Tutta la vita davanti Ŕ una commedia all'italiana che posa lo sguardo ora sulle vite private dei dipendenti, ora sulla situazione (precaria) dell'Italia di oggi. Siamo stati sul set e ci siamo fatti dare qualche anticipazione sul film che uscirÓ nel febbraio 2008.

1


Notti magiche

Tra commedia e noir
Regia di Paolo Virzý. Genere Commedia, produzione Italia, 2018.

Un rinomato produttore cinematografico viene trovato morto nel fiume Tevere. I principali sospettati sono tre giovani aspiranti sceneggiatori.

prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità