Dizionari del cinema
Periodici (1)
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoled 26 settembre 2018

Interviste a Anthony Hopkins

Altri nomi: Sir Anthony Hopkins
80 anni, 31 Dicembre 1937 (Capricorno), Port Talbot (Gran Bretagna)
1

Il sostituto di Laurence Olivier ha varcato l'Atlantico per vincere l'Oscar.

5x1: Anthony Hopkins, storia di un predestinato

5x1: Anthony Hopkins, storia di un predestinato La storia professionale di Anthony Hopkins intimamente legata alla magia del cinema; solo il fantastico potere della celluloide avrebbe potuto portare un ragazzo gallese figlio di panettieri sul palcoscenico pi importante del mondo per ricevere il premio pi ambito.
Il giovane Hopkins nasce nella zona industriale del Galles ma si innamora della recitazione. Niente destino da minatore ma presto tutti comprendono che sono di fronte a un predestinato: nel 1965 entra nella Royal Academy scelto dopo un'audizione con Laurence Olivier. Sempre il grande attore inglese terr a battesimo il giovane Hopkins. Fu per sostituire Olivier che fece il suo debutto in "Danza di morte" di Strindberg. Di l non si pi fermato. Dai teatri inglesi, a Hopkins riusc l'impresa di attraversare l'Atlantico, invitato a Broadway, prima, e a Hollywood, poi.
L'ascesa verso il successo sar ininterrotta, certo, intervallata da alcune cadute di gusto ma indubbiamente pregevole. Il punto pi alto arriva nel 1991 quando Jonathan Demme lo ingaggia per interpretare uno dei serial killer pi "amati" della storia del cinema e, in effetti, anche della letteratura, Hannibal "The Cannibal" Lecter. Da allora, la carriera di Hopkins, sebbene gi importante, fu trasfigurata dallo sguardo pazzoide del suo personaggio pi apprezzato, tanto da tornare a interpretarlo nel 2002 in Red Dragon, facendo di Hopkins uno degli attori pi richiesti e amati. Ivory e Stone lo vollero pi volte; in altre occasioni diresse dei propri progetti (Titus, girato a Roma); in altri fu imbarcato in horror (Dracula di Coppola), ma anche in film risibili (Instinct Istinto primordiale). Oggi, a 72 anni, mette il suo imprimatur sul ritorno di uno dei "mostri" pi importanti del cinema, Wolfman l'uomo lupo che ha fatto la storia dell'Universal.

Il grande attore gallese in veste di artista visivo e compositore presente al Tuscan Sun Festival.

Anthony Hopkins, sotto il sole della Toscana

Anthony Hopkins, sotto il sole della Toscana Vi siete mai chiesti cosa potessero avere in comune Sir. Anthony Hopkins ed il suo insaziabile alter ego, il Dr. Hannibal Lecter?! Ve lo svelo subito: entrambi amano dipingere "deliziati" da un sottofondo di musica classica , lasciandosi estasiare dinanzi all'incanto dei paesaggi toscani.
Ed proprio questa travolgente attrazione per l'arte che ha condotto l'Academy actor gallese in quel gioiello etrusco chiamato Cortona, piccolo borgo medievale che si riposa sulle alture della rigogliosa Toscana, stimolata nei suoi cinque sensi dalla settima edizione del Festival del Sole, dove la star hollywoodiana si presentata nella duplice ed inconsueta veste di artista visivo e compositore. E noi, lo abbiamo incontrato per voi.

Anthony Hopkins confeziona un film sperimentale, onirico e introspettivo.

Slipstream, la vita un sogno

Slipstream, la vita  un sogno Sono affascinato dal tempo e dalla percezione degli eventi al di l del tempo. La vita ha una dimensione cos illusoria e onirica, che credo che tutto sia un sogno... un sogno dentro un sogno". Anthony Hopkins a parlare spiegando il motivo che lo ha indotto a scrivere Slipstream, l'opera seconda - se non consideriamo il reading audiovisivo Dylan Thomas: Return Journey - dopo il cechoviano August. Contraddistinto da una trama narrativa non lineare, il nuovo film dell'attore-regista racconta di uno sceneggiatore di Hollywood alle prese con uno script che improvvisamente prende uno strano corso quando i personaggi iniziano a invadere la mente dell'autore. "Quando ho iniziato a lavorare al progetto mi sono chiesto: cosa accadrebbe se scrivessi una brutta sceneggiatura? Mi metterebbero in prigione? stato un percorso di scrittura molto curioso e alla fine credo che il risultato sia interessante".

Diviso tra due ruoli da vero cattivo, Hopkins di fronte a una scelta.

Thomas Crawford sfida Hannibal Lecter

Thomas Crawford sfida Hannibal Lecter Intervistato alla prima del film, Anthony Hopkins ha detto che la sua esperienza ne Il caso Thomas Crawford stata in assoluto la migliore della sua carriera, grazie all'eccezionale sceneggiatura di Daniel Pyne e Glenn Gers, oltre a un'ottima regia e a grandi attori.
Hopkins recita di nuovo la parte del cattivo che non pu non affascinare e, unendo questo personaggio a quello di Hannibal Lecter, si consacra inevitabilmente all'olimpo dei malvagi "sulla scena".

1



prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità