Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
marted 13 novembre 2018

Interviste a Colin Firth

58 anni, 10 Settembre 1960 (Vergine), Grayshott (Gran Bretagna)
1

I protagonisti 'gentleman' del film di Matthew Vaughn.

Kingsman - Secret Service, intervista a Colin Firth e Taron Egerton

Kingsman - Secret Service, intervista a Colin Firth e Taron Egerton Per Colin Firth non la prima volta, ma un ritorno su un sentiero gi esplorato. Firth, infatti, gi stato una spia, nell'intenso noir di Tomas Alfredson del 2011, La talpa. Per Taron Egerton, invece, o meglio, per il suo personaggio, i servizi segreti sono un'assoluta novit e richiedono un duro programma di addestramento e il superamento dei compagni nelle prove preparatorie. Harry Hart (Colin Firth) fa il tifo per lui: il suo pupillo, oltre che il figlio di un compagno perduto sul campo.
Dove accade tutto questo? In Kingsman - Secret Service, il film di Matthew Vaughn ispirato al fumetto di Mark Millar e Dave Gibbons.
Abbiamo incontrato i due interpreti a Roma, in occasione della presentazione del film alla stampa.



Con La Talpa arrivano al Lido gli 007 di Alfredson.

Dalla Svezia con furore

Dalla Svezia con furore Gli 007 svedesi piacciono, eccome, alla Mostra di Venezia. Accolto da un lungo applauso in sala stampa, il regista di Stoccolma Tomas Alfredson e il produttore Tim Bevan hanno portato oggi in concorso Tinker, Taylor, Soldier, Spy (in Italia a gennaio con il titolo La Talpa), che lo sceneggiatore Peter Straughan ha tratto dal romanzo capolavoro sul mondo delle spie di John Le Carr. Gi adattato per il piccolo schermo nel 1979 in una miniserie in 7 puntate, La Talpa ha portato al Lido anche un cast di altissimo livello: Colin Firth, John Hurt, Benedict Cumberbatch, Mark Strong e Gary Oldman, che nel film di Alfredson veste i panni del personaggio interpretato trentanni fa da Alec Guinness nella miniserie tv. Se Guinness potesse vedere la prova dattore di Oldman ha detto il regista sarebbe il primo a fargli una standing ovation. Continua

Colin Firth spiega come riuscito a dare forma al suo personale re Giorgio.

Ho lavorato solo d'istinto

Ho lavorato solo d'istinto E non balbetta neanche un po! Il re Colin parla tranquillo, con la sua forza ostinata, da traino Scania. Dodici nomination, tra cui quella a lui come miglior attore, devono dare un bel po di fiducia. Lui per gioca al ribasso, com giusto: larte dellunderstatement non lhanno inventata gli inglesi? Io sono a scoppio ritardato: pu darsi che tiri i pugni in aria a maggio e che stappi una bottiglia di champagne a settembre, per la felicit che vivo oggi, ha detto pochi giorni fa, a chi gli ha chiesto come si senta, nellimminenza degli Oscar.

Lui arriva, e sembra il remake della conferenza di Venezia, quando venne con A Single Man. Sembra vestito da Tom Ford. Impeccabile, giacca nera, camicia bianca, cravatta nera. Premiato come miglior attore ai Golden Globes, arriva qui a Berlino giusto per spalmare un po di glamour su una Berlinale a basso tasso divistico. Il suo film fuori concorso.

Quanto stato difficile imparare a balbettare per il film? No, non stato difficile imparare a balbettare, risponde. che, per un po, dopo il film, ho parlato con ancora maggiore difficolt che di solito! Per prepararmi, ho guardato film documentari su veri balbuzienti. Ma non sono un esperto di balbuzie: abbiamo fatto tutto da noi, per costruire i personaggi. Mia sorella una terapista della voce, ma non mi ha aiutato con consigli tecnici.

Comunque prosegue non stato un lavoro intellettuale, ma solo un lavoro d'istinto. Quello che ho cercato di evitare? Il lato povero me del personaggio. Non volevo che fosse compatito; il pericolo era solamente lautoindulgenza e il sentimentalismo, che avrebbero ucciso la storia. Io e Tom, il regista, abbiamo lavorato molto perch non ci fosse questo aspetto. Cercando di mettere insieme umanit e ironia.

Cera poi un altro aspetto apparentemente difficile, conclude. Io sono molto dissimile dal vero re George, che era magro e piccolo. Ma penso che le nuove generazioni non sappiano molto del reale aspetto del re George.

Il film candidato a dodici Oscar, e uno quello come miglior attore, che la riguarda in prima persona. Che cosa significherebbe per lei vincere? La tradizione degli Oscar meravigliosa, ed gi un privilegio farne parte. Su tutto quello che succeder quella notte, credo che ci penser nei sei mesi successivi, comunque vada. Adesso non riesco proprio a pensarci.

I due attori inglesi festeggiano il loro cinquantesimo compleanno.

Hugh Grant e Colin Firth: tanti auguri a quei due

Hugh Grant e Colin Firth: tanti auguri a quei due Uno nato il 9 settembre, l'altro il 10. Uno alto un metro e ottanta, l'altro uno e ottantasette. Uno scapolo, l'altro sposato. Uno si specializzato nelle commedie romantiche, l'altro ha saputo entrare e uscire dal genere come attore ha interpretato il celebre pittore Vermeer in La ragazza con l'orecchino di perla e si quasi portato a casa l'Oscar come protagonista del film drammatico di Tom Ford, A Single Man nonch come produttore del documentario adottato da Amnesty International Tutta la mia vita in prigione. Sul grande schermo hanno entrambi offerto il volto a personaggi letterari nati dalla penna di Nick Hornby (il primo vestendo i panni di uno scapolo benestante in About a Boy - Un ragazzo, il secondo interpretando un tifoso dell'Arsenal in Febbre a 90), hanno cantato l'amore (rispettivamente in Scrivimi una canzone e Mamma Mia!), si sono contesi la stessa ragazza (nell'adattamento cinematografico del diario di Bridget Jones) e si sono calati nei panni di un primo ministro e di uno scrittore nella commedia corale Love Actually - L'amore davvero. "Il mio rapporto con Hugh Grant? Come quello tra Bette Davis e Joan Crawford" ha dichiarato scherzosamente Colin Firth, nato nello stesso anno del collega, sotto il segno della vergine.

1


Mamma mia - Ci risiamo!

Il sequel che guarda al passato
Data uscita: 06/09/2018
Regia di Ol Parker. Genere Musical, produzione USA, 2018.

Dopo dieci anni dal primo Mamma mia! si torna nella magica isola greca di Kalokairi in un nuovo musical basato sulle canzoni degli ABBA.
Mamma mia - Ci risiamo!

The Happy Prince

Gli ultimi giorni di vita di Oscar Wilde
Data uscita: 12/04/2018
Regia di Rupert Everett. Genere Commedia, produzione Italia, Belgio, Germania, Gran Bretagna, 2018.

Il soggiorno di Wilde con il compagno Douglas nel 1807, il viaggio che fece scandalo nella societ del tempo.
The Happy Prince

Il mistero di Donald C.

Film onesto che privilegia il ct melodrammatico
Data uscita: 05/04/2018
Regia di James Marsh. Genere Biografico, produzione Gran Bretagna, 2018.

Nel 1968 Donald Crowhurts decide di partecipare alla Golden Globe Race per risanare la sua azienda in crollo. Ma solo un dilettante.
Il mistero di Donald C.

Il ritorno di Mary Poppins

Il remake della storia di formazione pi potente di sempre
Data uscita: 20/12/2018
Regia di Rob Marshall. Genere Musical, produzione USA, 2018.

Il sequel del classico Mary Poppons del 1964 diventa un musical ispirato ad altri romanzi scritti da P.L. Travers.
Il ritorno di Mary Poppins

Kursk

Il disastro sottomarino di Kursk
Regia di Thomas Vinterberg. Genere Drammatico, produzione Francia, Belgio, Lussemburgo, 2018.

La tragedia di Kursk avvenuta nel 2000: i tentativi di salvataggio furono inutili e tutto l'equipaggio mor poco dopo.
Kursk

The Secret Garden

Una nuova versione del classico per bambini
Regia di Marc Munden. Genere Drammatico, produzione Gran Bretagna, 2018.

La nuova trasposizione del celebre romanzo di Burnett.

prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità