Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Periodici (2)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
sabato 21 ottobre 2017

Articoli e news Hayao Miyazaki

76 anni, 5 Gennaio 1941 (Capricorno), Tokyo (Giappone)

Miyazaki si abbandona alla nostalgia per i trent'anni di Lupin III - Il castello di Cagliostro.

Miyazaki il leone e il ladro Lupin

Miyazaki il leone e il ladro Lupin Il regista Hayao Miyazaki non dice mai una parola di troppo: non accadde nemmeno quando ricevette il Leone d'Oro alla Carriera, nel 2005. Lupin III - Il Castello di Cagliostro, del 1979, è la sua opera cinematografica d'esordio e rappresenta ben più che un solitario e talvolta dimenticato capolavoro all'interno della vasta filmografia dedicata al ladro gentiluomo, che racchiude numerosi elementi autoreferenziali, come la Fiat 500 gialla e la 2CV di Clarissa.
Nel film, Lupin e Jigen hanno rintracciato la fonte delle banconote false che sta mettendo in ginocchio l'economia mondiale: il piccolo arciducato di Cagliostro. Tra le mura del suo castello, un perfido conte reggente tiene imprigionata la bella principessa Clarissa, che possiede la chiave per un tesoro inestimabile. In una lotta contro il tempo, i malvagi e l'Interpol, Lupin vuole liberare la ragazza, con l'aiuto anche di Fujiko e Zenigata, punire i malvagi e riprendersi il tesoro.

In concorso anche Tom à la ferme di Xavier Dolan.

Venezia 70, il giorno di Terry Gilliam

lunedì 2 settembre 2013 - Annalice Furfari da NEWS

Venezia 70, il giorno di Terry Gilliam The Wind Rises, presentato ieri in concorso al Festival di Venezia, sarà l'ultimo film diretto da Hayao Miyazaki. La notizia è piombata come un fulmine a ciel sereno su una Mostra in fibrillazione per il ritorno, dopo cinque anni di attesa, del maestro dell'animazione giapponese. A comunicarla è stato il presidente dello studio Ghibli Koji Hashino, al Lido in rappresentanza del film con l'attrice Miori Takimoto. Ulteriori dettagli saranno spiegati a Tokyo in conferenza stampa la prossima settimana, ma la notizia ha conferito alla proiezione di ieri sera un sapore dolce e amaro. Particolarmente apprezzato il film, storia di un ragazzo che sogna di diventare un grande progettista aeronautico. Applauditissimo in laguna, The Wind Rises è stato considerato il lavoro più personale di Miyazaki, una sorta di degno testamento artistico, oltre che l'opera con il personaggio maschile più riuscito della sua filmografia.

Ieri in concorso è stato presentato anche Parkland, firmato da Peter Landesman, giornalista d'inchiesta, corrispondente di guerra, romanziere e pittore. Il film racconta ciò che accadde a Dallas, in Texas, il 22 novembre del 1963, giorno in cui fu assassinato il presidente John F. Kennedy. Forte di un cast all star da Zac Efron a Tom Welling - quest'ultimo presente ieri al Lido con il regista - Parkland racconta la Storia vissuta dall'uomo qualunque, da coloro che si ritrovarono catapultati nel pieno dell'evento. Il film propone, infatti, la cruda verità dei testimoni: le infermiere e i medici del Parkland Hospital, dove JFK fu ricoverato in fin di vita, e gli agenti di polizia che seguirono la cattura dell'assassino, Lee Harvey Oswald, oltre che i suoi familiari.

Sempre in concorso, ha suscitato un vero e proprio choc Miss Violence del greco Alexandros Avranas, crudo dramma su una famiglia sconvolta dal suicidio della figlia di undici anni. Una tragedia che getta ombre fosche su un nucleo familiare ritenuto perbene, svelando un microcosmo di perversione, incesti e violenze psicologiche.

Oggi al festival arriva Terry Gilliam, che presenta in concorso The Zero Theorem, con Matt Damon, Christoph Waltz, Tilda Swinton e Melanie Thierry - quest'ultima attesa sul red carpet con il cineasta americano. Il visionario regista di Monty Python questa volta dirige una storia incentrata su un eccentrico e solitario genio del computer, afflitto da angoscia esistenziale, che lavora a un misterioso progetto teso a scoprire una volta per sempre il fine dell'esistenza umana o la sua totale assenza.

Il regista canadese Xavier Dolan, molto appezzato nel circuito queer, giunge oggi al Lido per presentare in concorso Tom à la ferme, storia di un giovane uomo caduto in una profonda depressione a causa della morte del suo amante. Quando decide di incontrare la famiglia del suo ex, Tom scopre che i parenti del ragazzo ignoravano la natura della loro relazione.

Fuori concorso vedremo Locke di Steven Knight, folle corsa contro il tempo di un uomo che, alla vigilia della più grande sfida della sua carriera, riceve una telefonata che mette in moto una serie di eventi che faranno a pezzi la sua famiglia, il suo lavoro e la sua anima. L'uomo in questione è interpretato dal celebre attore americano Tom Hardy, che sarà protagonista sul red carpet. Fuori concorso vedremo poi due documentari: The Armstrong Lie di Alex Gibney, che segue il ciclista Lance Armstrong durante la sua preparazione all'ottavo Tour de France, affrontando lo spinoso tema del doping all'interno delle competizioni ciclistiche, e At Berkeley di Frederick Wiseman, che si immerge dentro il campus universitario osservando da vicino le partite di football, i dormitori, le lezioni e le pratiche della gestione quotidiana.

La sezione Orizzonti punta, infine, su Medeas di Andrea Pallaoro - che esplora i limiti del comportamento umano e le azioni che un individuo può commettere, spinto dall'amore e dallo spirito di sopravvivenza, e The Sacrament di Ti West, film liberamente ispirato al più grande suicidio di massa della storia, quello americano di Jonestown, guidato dal predicatore Jim Jones.

Per vedere le foto della serata di ieri fai clic QUI

Tra avventura e filosofia, il film che segna l'inizio dell'epopea dello Studio Ghibli.

Laputa, una (quasi) storia d'amore

giovedì 19 aprile 2012 - Emanuele Sacchi da APPROFONDIMENTI

Laputa, una (quasi) storia d'amore Coniugare concetto e spirito dell'avventura, riflessioni filosofiche e divertimento puro, adatto alle più diverse fasce di età. Un'esclusiva dei più elevati storytellers, un dono appartenuto nelle diverse epoche ai Dante Alighieri, agli Shakespeare, agli Stanley Kubrick, agli Steven Spielberg. E a Hayao Miyazaki; in Il castello nel cielo come forse in nessun altro dei suoi splendidi lungometraggi. Nel 1986, con l'uscita di Tenku no shiro Laputa, ha inizio l'epopea artistica e produttiva dello Studio Ghibli, la creatura di Hayao Miyazaki e Isao Takahata destinata a cambiare il volto del cinema di animazione e non solo. Continua »

   

L'ultimo film d'animazione diretto dal maestro Hayao Miyazaki.

Ponyo sulla scogliera: gli artwork

giovedì 19 marzo 2009 - Marlen Vazzoler da GALLERY

Ponyo sulla scogliera: gli artwork Sono usciti alcuni artwork tratti dall'ultimo film dello studio Ghibli, diretto dal maestro Hayao Miyazaki, Ponyo sulla scogliera. Il film è tratto dal libro per bambini Iya Iya En, scritto da Nakagawa Rieko e illustrato dalla sorella Yamawaki Yuriko. La scogliera del titolo è invece ispirata al luogo, dove era situata la casa, in cui Miyazaki ha vissuto per qualche mese, nell'area di Setonai-kai in Giappone. Il film è stato realizzato completamente a mano ed è composto da 170,000 disegni, Miyazaki ha infatti deciso di non usare più la Computer Grafica dopo aver trovato non soddisfacenti alcune parti in Il castello errante di Howl. Un'altra curiosità del film è che lo stesso regista si è occupato del disegno delle onde, poiché si tratta di una parte importante del film, visto che l'80% del film è il mare.
Il film ha vinto numerosi premi tra cui il premio come miglior animazione del 2008 al Tokyo Anime Awards, come grande contributo al mondo dell'animazione giapponese, miglior film Giapponese, miglior regista e sceneggiatura ed una menzione speciale al 65° Festival di Venezia, nella sezione Future Film Festival Digital Award.

Guarda il trailer del primo film scritto e diretto da Miyazaki.

Nausicaä della Valle del vento, al cinema il 5-6-7 ottobre

giovedì 27 agosto 2015 - a cura della redazione da NEWS

Nausicaä della Valle del vento, al cinema il 5-6-7 ottobre Il 5, 6 e 7 ottobre arriva finalmente nelle sale italiane Nausicaä della Valle del vento, il primo lungometraggio scritto e diretto da Hayao Miyazaki che contribuì a consacrare definitivamente il suo successo sulla scena cinematografica internazionale.
Tratto dall'omonimo manga del Maestro giapponese, Nausicaä della Valle del vento racconta le vicende di una giovane principessa che combatte per sopravvivere in un mondo distrutto da disastri ecologici e dall'avidità dell'uomo. Una magnifica ed emozionante storia di coraggio e di speranza.

   

Un nuovo film di animazione per Hayao Miyazaki.

Ponyo sulla scogliera, il trailer in italiano

mercoledì 18 febbraio 2009 - a cura della redazione da VIDEO

Ponyo sulla scogliera, il trailer in italiano Presentato alla 65esima edizione del Festival di Venezia, Ponyo sulla scogliera il nuovo film d'animazione firmato Hayao Miyazaki, uscirà nelle nostre sale il 23 marzo.
Anticipiamo questa dolcissima storia di amicizia tra un bambino e un pesce rosso che vuole diventate umano, con il trailer in italiano.

   

   
   
   


Miyazaki: Never-ending Man

Dalla storia del grande Maestro
Data uscita: 14/11/2017
Regia di Kaku Arakawa. Genere Documentario, produzione Giappone, 2016.

Il documentario sul genio creativo che ha rivoluzionato la storia dell'animazione mondiale.
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità