Tutti per uno su MYmoviesLIVE

Lunedì 30 maggio in ANTEPRIMA WEB una parabola attuale e toccante che ha emozionato il pubblico del Festival di Cannes con la sorprendente interpretazione di Valeria Bruni Tedeschi. Da mercoledì 1 giugno al cinema.

Tutti per uno, su MYmovies LIVE! lunedì 30 maggio ore 21:30

Lunedì 30 maggio MYmovies LIVE! ha presentato una nuova opportunità di grande cinema online con l'anteprima web di Tutti per uno. Scritto e diretto da Romain Goupil, il film racconta la storia di un gruppo multietnico di bambini, uniti nel desiderio di proteggere una compagna di classe che rischia l'espulsione dalla Francia. Uno straordinario piano di fuga metterà in discussione la politica sui sans-papiers.

Distribuito da Teodora Film, al cinema da mercoledì 1 giugno, il film è stato mostrato online su MYmovies LIVE!Theatre a un pubblico esclusivo di 500 invitati che ha potuto vivere e condividere l'esperienza della visione collettiva del film. Grazie all'integrazione tra le piattaforme MYmovies LIVE! e Facebook, tutti gli invitati con account attivo al più noto dei social network hanno potuto lasciare commenti sia sul forum di MYmovies LIVE! che direttamente sulla propria bacheca condividendoli con i propri amici.

In controtendenza alla fruizione classica dei film in rete caratterizzata da servizi "on-demand" (l'utente sceglie cosa vedere e quando) le anteprime web di MYmovies LIVE! utilizzano una "trasmissione multicast" (più utenti assistono allo stesso film nello stesso momento) rendendo l'evento unico, simulando fedelmente la visione in sala.

Per ragioni di sicurezza sul diritto d'autore e tutela dell'opera trasmessa in anteprima, sarà necessario rilevare la tua posizione geografica per conoscere in quale punto esatto sarà trasmesso il film. Per questo motivo durante la fase di registrazione ti sarà richiesto di autorizzarci ad acquisire la tua posizione geografica (latitudine e longitudine). Senza la corretta rilevazione di queste informazioni non sarà possibile concludere la fase di accredito.





Per dettagli e informazioni sulle iniziative MYmovies LIVE! scrivere a live@mymovies.it
Per accrediti stampa contattare l'ufficio stampa: daniela.ravanetti@mymovies.it


IL FILM
Milana è una bambina di origine cecena che vive a Parigi, dove frequenta la scuola elementare. La sua vivace comitiva comprende ragazzi di ogni colore e provenienza, uniti da grande amicizia e complicità. Quando uno di loro, Youssef, viene rimpatriato perché i genitori non hanno il permesso di soggiorno, lo stesso destino sembra attendere anche Milana. Ma i suoi compagni decidono di mettere in atto un piano per salvarla…

IL REGISTA
Nato a Parigi nel 1951, gira i suoi primi cortometraggi (L'exclu e Ibizarre) a soli 16 anni, affiancando al cinema, fin da giovanissimo, la militanza politica. Partecipa infatti al ’68 da protagonista, avendo fondato i “Comités d'action lycéens”, mentre dal 1970 inizia la carriera cinematografica come assistente di autori del calibro di Roman Polanski e Jean-Luc Godard. Dopo altri due corti, Le père Goupil e Coluche Président, esordisce nel lungometraggio con Morire a trent'anni, documentario che rievoca la stagione della protesta studentesca ed è dedicato all’amico Michel Recanati, compagno di lotta morto suicida nel 1978. Il film ottiene un’accoglienza trionfale, con due premi a Cannes, un César e una candidatura all’Oscar. Alternando all’attività di regista quella di attore (A mia sorella!, 2001, Racconto di Natale, 2008), firma tra gli altri La java des ombres (1983), il film collettivo Contre l’oubli (1991), Lettre pour L… (1994), À mort la mort! (1999), Une pure coïncidence (2002). Tutti per uno è il suo ultimo film da regista, mentre come attore sarà tra i protagonisti di Les yeux de sa mère (2011), di Thierry Klifa, accanto a Catherine Deneuve e Jean-Marc Barr.

L'IDEA DEL FILM E LA CRONACA FRANCESE
Il punto di partenza del film è stato innanzitutto il senso di impotenza provato davanti agli effetti della politica di rimpatrio dei sans-papiers. Com’è noto, in Francia c’è stato il caso di un ragazzino di Amiens: dopo aver sentito bussare alla porta con violenza, il padre si è nascosto sul tetto, il figlio l’ha seguito ed è caduto finendo in coma. Una giovane donna di La Villette, invece, nel sentire gridare “polizia” ha provato a scappare dalla finestra, uccidendosi nella caduta. Poi c’è la storia di quell’uomo di Joinville, che per sfuggire ai controllori della metropolitana si è gettato nella Marna ed è morto annegato. In quale stato di angoscia devono vivere queste persone per arrivare a reazioni così estreme? Naturalmente, l’altro punto di partenza del film è il fatto che questa situazione, con tutte le sue conseguenze, sia tuttora rivendicata da alcuni uomini politici allo scopo di guadagnare consenso elettorale.



     


prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità