Madre!

Un film di Darren Aronofsky. Con Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Michelle Pfeiffer, Ed Harris, Domhnall Gleeson.
continua»
Titolo originale Mother!. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 120 min. - USA 2017. - 20th Century Fox uscita giovedì 28 settembre 2017. - VM 14 - MYMONETRO Madre! * * 1/2 - - valutazione media: 2,60 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
loland10 martedì 10 ottobre 2017
...a(in)spirazione minima... Valutazione 1 stelle su cinque
78%
No
22%

Madre!” (Mother!, 2017) è il settimo lungometraggio del regista newyorkese Darren Aronofsky.
Film encefalo, barocco, dismesso, aggrovigliato, biblico, mortuario, vitale e ammucchiato: come in una scorribanda onnipresente ci aspetta il parto della messa in scena in sveglia (e ci sveglia) da un letto vuoto.
            Opera  (tale è) che non piace per quello che vuole e/o vorrebbe dire. Si esce dalla sala assopiti, esterrefatti e senza fiato! (il punto esclamativo è a iosa sul titolo e anche sullo spettatore che non riesce a sorbirsi una
            Gli ammiccamenti, le ridondanze, i riferimenti e gli stili si mescolano continuamente in un pasticcio senza senso e senza gusto. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
giovedì 5 ottobre 2017
quando lo sceneggiatore è confuso Valutazione 2 stelle su cinque
75%
No
25%

Il tema dell’invasione dello spazio domestico da parte di estranei che con una scusa banale si presentano alla porta di una casa qualsiasi, in cui vive una coppia qualsiasi, è stato già ampiamente sfruttato (da Uno sconosciuto alla porta a Funny Games, solo per citarne un paio). Tuttavia nel modo in cui gli ospiti arrivano nella casa abitata dalla coppia di coniugi, vi si insinuano, ne prendono possesso e la profanano sotto lo sguardo attonito e stupefatto della padrona di casa, c'è qualcosa di davvero coinvolgente e disturbante.

Grazie a una inquadratura che segue da vicino tutti i movimenti della protagonista assistiamo con lei all'arrivo di una serie di personaggi bizzarri, condividiamo il suo disagio per la loro invadenza, la sua incredulità per l’accondiscendenza che il marito dimostra loro e l’indifferenza che invece ostenta davanti alle sue proteste. [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
m.cont giovedì 5 ottobre 2017
film a dir poco osceno Valutazione 1 stelle su cinque
55%
No
45%

    Un film a mio parere privo di valore e di trama. Non riesco a intendere  il motivo che ha spinto questi celebri attori a  recitare in  un film come questo , se non  per rovinare la propria reputazione. Un film angosciante e con un significato pienamente maschilista , che non mi ha fatto altro che odiare dall'inizio alla fine javier bardem , forse volutamente. Buona la recitazione e la scelta di girare il film in un solo luogo , la casa , rendendolo quasi claustrofobico e  sottolineando  l'idea di quotidianità, ma questo non basta a rendere il film un bel film. 

[+] non hai capito il significato (di enterthematrix)
[+] senza la chiave di lettura è tempo perso (di maxcorto)
[+] lascia un commento a m.cont »
d'accordo?
gstazio venerdì 29 settembre 2017
parte bene ma finisce malissimo Valutazione 2 stelle su cinque
56%
No
44%

Un film sull'egoismo dell'artista che antepone il suo narcisismo e l'amore assurdo verso il fanatismo dei suoi lettori all'amore della moglie e della famiglia.
L'inizio trasmette dalle prime scene paura e incomprensione ma costruisce una storia accettabile con una stupenda fotografia ed una brava Jennifer Lawrence. Poi nell'ultima parte si spinge in eccessi incomprensibili ed assurdi, arrivando a mettere sullo schermo scene pulp totalmente fini a se stesse.
Javier Bardem deludente e film da perdere

[+] ciò che non si comprende non andrebbe criticato. (di kelevra)
[+] parte bene ma pre poco (di salsabeppe)
[+] lascia un commento a gstazio »
d'accordo?
valterchiappa martedì 17 ottobre 2017
la poetica dell'eccesso Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Dopo la proiezione a Venezia, “Madre!”, l’ultimo film di Darren Aronofsky è stato subissato di fischi. Nelle recensioni le critiche sono quanto mai severe e talora livorose verso il regista americano. Tanto basta per destare l’interesse: perché non bollare un film semplicemente come brutto, senza questi eccessi di emotività nei giudizi? Paradossalmente, a nostro giudizio, “Madre!” è tutt’altro che brutto, anzi è un ottimo film.
Il punto è che il lavoro di Aronofsky, cosa invero singolare, lascia spazio ed ammette reazioni contemporaneamente antitetiche: ci si può lasciar trascinare, anche emotivamente, dal suo vortice creativo o ci si può alzare dalla poltrona e andarsene con la medesima ragione. [+]

[+] lascia un commento a valterchiappa »
d'accordo?
salsabeppe mercoledì 11 ottobre 2017
incomprensibile Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

un film che vale la pena di esistere nella prima mezz'ora, dove ancora c'è una parvenza di storia. Dopodichè credo che tutto quello che viene rappresentato è solo una mistura di idee mal rappresentate e deliri senza senso. Se questo film lo avesse girato un regista qualunque di poca fama sarebbe stato bollato come frutto di una mente malata. Perchè cercare di trovare sempre il bello anche dove non c'è? Fino alla fine ci si aspetta un colpo di scena o qualcosa che giustifichi le due ore di pellicola. Alla fine resta solo una grossa delusione. Tutta la sala alla fine della proiezione si è guardata e i commenti sono stati tutti gli stessi. Due ore perdute per un film dalle grandi attese e che fallisce miseramente in una storia senza capo ne coda. [+]

[+] lascia un commento a salsabeppe »
d'accordo?
salsabeppe martedì 10 ottobre 2017
tristissimo Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Un film senza un capo ne coda. per una mezz'ora la storia potrebbe decollare, poi tutta una serie di situazioni senza senso e senza che, per quanto uno si sforzi, si riescano a legare gli avvenimenti. Siamo stati per tutto il film ad aspettare che venisse fuori un colpo di scena, una situazione che giustifichi tutto quello che accade lungo la storia. Alla fine il  nulla. Qualcuno ha scritto che il film ha un significato metaforico riguardo alla religione cattolica. Io francamente ho visto di tutto e di più mischiato in scene senza significato che lasciano sbigottiti e confusi. Ora voler fare per forza i critici dicendo che per capire questi film bisogna essere speciali o che non sono per tutti. [+]

[+] lascia un commento a salsabeppe »
d'accordo?
chry75 mercoledì 4 ottobre 2017
capolavoro o astuto mix? Valutazione 0 stelle su cinque
43%
No
57%

A distanza di un giorno dalla visione di questo film, mi sto ancora chiedendo sé ho assistito ad un capolavoro o ad un astuto polpettone!
Mi astengo pertanto da un giudizio, ma mi limiterò ad alcune innegabili constatazioni:
La recitazione del protagonista Javier Bardem non è stata delle migliori
Molto curate la fotografia ed il montaggio
Il film non lascia indifferenti, ma suscita parecchie emozioni contrastanti
Non è un film destinato ad un pubblico di massa
La senzazione predominante durante tutta la visione del film è quella di un senso di disorientamento
È un film coraggioso...e molto personale!



[+] polpettone (di salsabeppe)
[+] lascia un commento a chry75 »
d'accordo?
udiego giovedì 28 settembre 2017
uscite! Valutazione 4 stelle su cinque
44%
No
56%

Aronosfky lavora nel suo campo preferito, dove tutto è metafora e dove la logica è inutile. E sinceramente devo ammettere che questi tipi di lavoro gli riescono anche molto bene. Non fa nulla se non c'è veridicità nella messa in scena della vicenda, non importa se a voltae si ubusa anche allo sfinimento di certi clichè per colpire lo spettatore. Il regista con le sue metafore i suoi simboli e le sue immagini rappresents la creazione e la distruzione degli animi dei propri personaggi. Si resta disorientati davanti allo svolgimento dell'opera, incapaci di reagire come incapace di reagire sembra la protagonista del film. Tutto si crea è tutto si distruggere, quasi per certi versi a rappresentare l'avidità umana. [+]

[+] lascia un commento a udiego »
d'accordo?
peergynt martedì 5 settembre 2017
l'apoteosi dello scrittore-creatore Valutazione 2 stelle su cinque
40%
No
60%

Film metaforico acceso di violenza ad illustrazione dell'aforisma: creare è distruggere. Che la creazione artistica sia un atto vampiresco che assorbe sangue ed energie a chiunque incontra è cosa risaputa. Che fosse necessario, per ribadirlo, farci su un intero film è operazione che non convince. Eppure la prima metà di questo "Madre!" fa promesse allettanti che solleticano lo spettatore e lo invogliano a crederci. Aronofsky costruisce una discesa nell'incubo per una giovane donna, moglie di uno scrittore in crisi, che si vede la casa (da lei amorevolmente e creativamente restaurata) invasa da ospiti-scarafaggio che spuntano da ogni dove con il proprio io e la propria storia. [+]

[+] lascia un commento a peergynt »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Madre! | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | loland10
  2° |
  3° | m.cont
  4° | gstazio
  5° | salsabeppe
  6° | valterchiappa
  7° | salsabeppe
  8° | chry75
  9° | peergynt
10° | udiego
11° | moskin
12° | taxidriver
13° | flyanto
14° | fabal
15° | storyteller
16° | dragore
17° | carloalberto
18° | mariaelena
19° | maurimarci
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 |
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
giovedì 28 settembre 2017
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 4 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Campania
  1 | Liguria
  1 | Puglia
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità