Ammore e malavita

Un film di Antonio Manetti, Marco Manetti. Con Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raiz.
continua»
Musical, Ratings: Kids+13, durata 134 min. - Italia 2017. - 01 Distribution uscita giovedì 5 ottobre 2017. MYMONETRO Ammore e malavita * * * 1/2 - valutazione media: 3,64 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
ruger357mgm domenica 8 ottobre 2017
napoli, oro e diamanti Valutazione 4 stelle su cinque
74%
No
26%

Raramente succede di poter incontrare in un film tante, belle, citazioni, contaminazioni, suggestioni. In primo luogo la forma: un mix non scontato di musical,sceneggiata e action movie col sigillo inconfondibile del Manetti. Morelli non più Coliandro e non ancora Ciro l'immortale di Gomorra, Serena Rossi, una Jennifer Beals più formosa e mediterranea, con la zazzera alla Aretha prima maniera e la voce che viaggia da sola, anche senza Jake ed Elwood a fare il controcanto, Raiz, uomo d'onore, carogna quanto basta e faccia da galera vera,senza trucco e senza inganno, come il suo perfetto vernacolo,Buccirosso: un Peppino in minore, ma con che classe, la Gerini che dopo molti personaggi riduttivi torna a oscurare la Jessica che lo faceva strano con una donna Maria a metà tra Donna Imma Savastano e la pescivendola Donna Sofia 'a smargiassa, non Circe ma Circissima. [+]

[+] lascia un commento a ruger357mgm »
d'accordo?
ninopellino domenica 8 ottobre 2017
musical sulla malavita napoletana Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

La più grande virtù che si deve attribuire ai fratelli Manetti è la loro straordinaria originalità e incisività che ancora una volta riesconosono a regalarci grazie alla loro nuova opera cinematografica intitolata "Ammore e malavita". Dopo l'interessantissimo e riuscito film "Song' e Napule", i Manetti proseguono il loro percorso narrativo, descrivendoci la drammatica realtà della malavita napoletana con il loro inconfondibile stile (ormai il loro genere è da ritenersi perfettamente collaudato) che unisce un aspetto squisitamente umoristico e comico nella recitazione a situazioni che ci evidenziano la realtà drammatica della camorra. [+]

[+] lascia un commento a ninopellino »
d'accordo?
robertalamonica domenica 15 ottobre 2017
l'ammore 'o vero Valutazione 4 stelle su cinque
83%
No
17%

Perché andare a vedere 'Ammore e Malavita'?
Perché è un musical italiano.
Perché ha una sceneggiatura coerente
Perché è girato bene
Perché è esagerato
Perché la Donna Maria della Gerini ci fa dimenticare la Jessica di Verdone
Perché luci e ombre, gioia e dolore, amore e morte sono la cifra del film
Perché Serena Rossi che canta 'What a feelin' è imperdibile
Perché la saturazione dei colori riempie di energia positiva
Perché è una dichiarazione a Napoli
Perché è pieno di rimandi cinematografici e artistici significativi. [+]

[+] lascia un commento a robertalamonica »
d'accordo?
carloalberto martedì 10 ottobre 2017
sprazzi di genialità in un mare di noia.
67%
No
33%

La parte musicale è innovativa e piacevolmente sorprendente, come la riscrittura con testo napoletano della colonna sonora di Flashdance e relativo balletto dei degenti in ospedale, il tour degli americani nella zona di Scampia e la scena iniziale, geniale, del morto che canta dalla bara, interpretato da un fantastico Buccirosso, che avrebbe, a dire il vero, meritato qualche battuta in più. Purtroppo la genialità termina dove iniziano le banalità dei dialoghi, costruiti con un linguaggio televisivo, e le noiose sequenze da soap opera. Rimane la sensazione che è stata sprecata un’occasione unica nel suo genere per fare un film, non soltanto insolito e a tratti provocatorio, ma che riscattasse la Napoli di serie B, quella della musica popolare neo melodica e della cartolina con il golfo azzurro e i contrabbandieri “buoni”.

[+] lascia un commento a carloalberto »
d'accordo?
vanessa zarastro giovedì 19 ottobre 2017
ammore e napule Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Una mia amica - spesso partner di cinema - che ha visto Ammore e malavita prima di me, mi aveva detto che all’uscita tutti discutevano su quanti minuti si sarebbe potuto tagliare e molti sostenevano persino una ventina di minuti. In effetti, un’accelerata sulla vendetta di Ciro e sui vari balletti del finale, avrebbero sicuramento giovato.
Per il resto il film è notevole, divertente, ben recitato (Claudia Gerini è fantastica in Donna Maria) e ben cantato (non proprio tutti però hanno una bella voce) specialmente dalla splendida Serena Rossi nella parte di Fatima, vecchia fidanzatina di Ciro adolescente a Torre Annunziata.
La storia è la messa in scena della morte (finta) del boss malavitoso Don Vincenzo Strozzalone (Carlo Buccirosso) detto “il re del pesce”, e di tutta una serie di equivoci che finiscono poi per scatenare una guerra interna tra “chi ha tradito chi”, con i soliti stereotipi dei gangsters fedelissimi che danno la parola (Rosario interpretato da Raiz), o di quelli che se ne fregano, o ancora di quelli che ingannano. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
muttley72 mercoledì 18 ottobre 2017
musical divertente e ben fatto Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Film del gnere "musical", cioè spesso "interrotto" da brani cantati (e ballati), che racconta la storia di un boss camorrista che vuole sparire e ritirarsi definitivamente (fingendosi morto, come ideato dalla sua furba moglie) e di un suo "bodyguard" che gli si mette contro ...per amore di una infermiera (sua ex da bambino), testimone scomoda che lui dovrebbe elininare.
Film discreto e vedibile, dove divertenti "parentesi" ballate e cantate (bella quella sulla musica di "Flashdance" e quella ironica sulla "vista turistica" alle vele di Scampia).
All'altezza del ruolo affidatogli sono praticamente tutti gli attori, tra i quali la Gerini, il cantante Raiz e altri notissimi. [+]

[+] lascia un commento a muttley72 »
d'accordo?
flavio martedì 24 ottobre 2017
ammore e malavita: il musical che non ti aspetti
0%
No
0%

Il musical che non ti aspetti è melodia, armonia tra azione e sentimento, commedia e tragedia allo stesso tempo, ma soprattutto (e lo scrivo con orgoglio) il musical che non ti aspetti è italiano.
E infatti il lavoro svolto da Marco e Antonio Manetti, presentato in concorso alla settantaquattresima Mostra del Cinema di Venezia, dà a questo genere un’impronta nuova, piena di tematiche differenti che però vanno a confluire in un’unica direzione arricchendo il sempre più rinnovato panorama del cinema italiano, che dopo l’ottimo risultato di film come “Lo chiamavano Jeeg Robot” e “Perfetti sconosciuti” si proietta sempre di più verso il ritrovato riconoscimento internazionale.
La storia parla del boss Don Vincenzo Strozzalone (Carlo Buccirosso) conosciuto in tutto in territorio di Napoli (dalla città a Pozzuoli fino ai quartieri di Scampia) come “o’ re do pesce”. [+]

[+] lascia un commento a flavio »
d'accordo?
feliciar lunedì 16 ottobre 2017
risate e pallottole Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

 Se Napoli è contaminazione (testimonianze greco-romane, barocche, neo-classiche, a volte, offese) Ammore e malavita è specchio della città. 
Se la commedia musicale l'hanno inventata gli americani ("" Anna prendi il fucile"") che l’ hanno portata  a Broadway, due romani ( innamorati di Napoli) l'hanno tradotta in salsa mediterranea, impastandola con la sceneggiata e il gioco è fatto; qui c'è il Mediterraneo, il musical partenopeo, la sceneggiata, c'è una Bollywood nostrana, i neo- melodici, il sound partenopeo ( Senese, Nelson) e due interpreti archetipi dell'amore ritrovato ( Fatima/Ciro). [+]

[+] lascia un commento a feliciar »
d'accordo?
feliciar lunedì 16 ottobre 2017
ammore, risate, pallottole Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

 vede nel film il "" doppio"" ( Fatima/ Ciro) "" ammore"" e "" malavita"", il tema, forse, dev'essere la contaminazione7 la mescolanza.
Napoli è contaminazione: lo dice la sua storia, l'intreccio di dominazioni, le testimonianze greco-romane, barocche, neo-classiche, a volte, offese. 
E, difatti, il film è specchio fedele della città. [+]

[+] lascia un commento a feliciar »
d'accordo?
maramaldo domenica 15 ottobre 2017
canta che ti passa, napoli. Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Magari fosse vero. Ben accetto, comuque, il tentativo dei Manetti di rendere meno fosco il quadro. Per un paio d'ore ci hanno fatto dimenticare che esiste un universo che ha ispirato la serie infinita delle "gomorreidi", senza che ne sortisse un effetto di rilievo sul piano della moralità pubblica e su quello della sensibilità individuale. Al punto da convincere i detentori del copyright a portare oltre oceano la loro lezione severa. Ammore e Malavita  non restituisce il sorriso ad un'umanità un tempo orgogliosa della propria gioia di vivere. In compenso, ci consola con una trovata scacciapensieri e liberatoria espressa in bella e suggestiva musica. [+]

[+] lascia un commento a maramaldo »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Ammore e malavita | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | ruger357mgm
  2° | ninopellino
  3° | robertalamonica
  4° | carloalberto
  5° | vanessa zarastro
  6° | muttley72
  7° | feliciar
  8° | feliciar
  9° | maramaldo
10° | flavio
11° | carloalberto
12° | johnny1988
13° | flyanto
14° | carloalberto
15° | raganella
16° | filmilia
Video recensione
la video recensione
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 5 ottobre 2017
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 1 sala cinematografica:
Showtime
  1 | Lazio
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità