La cura dal benessere

Acquista su Ibs.it   Dvd La cura dal benessere   Blu-Ray La cura dal benessere  
Un film di Gore Verbinski. Con Dane DeHaan, Jason Isaacs, Mia Goth, Celia Imrie, Lisa Banes.
continua»
Titolo originale A Cure for Wellness. Thriller, durata 145 min. - USA, Germania 2017. - 20th Century Fox uscita giovedì 23 marzo 2017. - VM 14 - MYMONETRO La cura dal benessere * * 1/2 - - valutazione media: 2,79 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
ashtray_bliss lunedì 10 aprile 2017
curare la malattia, curare il benessere. Valutazione 2 stelle su cinque
75%
No
25%

Gore Verbinski è un ottimo regista, collaudato, visionario, in grado di maneggiare e destreggiarsi abilmente nell'horror, nel thriller e nel fantasy. Un regista nel quale si ha fiducia e che solitamente riesce a rendere molto bene sullo schermo. Ma sfortunatamente, la Cura del Benessere sembra più come un'opera incompiuta, un soggetto interessante colmo di idee e spunti, effetti visivi, tecniche narrative meticolosamente scelte che sfocia tuttavia in un risultato confusionario e confondente, lasciando aperti tutti quegli interrogativi posti precedentemente agli spettatori: Si tratta di una psicosi o della realtà? Il protagonista è vittima dei suoi incubi oppure quello che vede e percepisce accade realmente? Purtroppo il regista, vincolato da una sceneggiatura sbrigativa e incompleta specialmente nella parte finale evita di chiarire i dubbi e spazzare via gli interrogativi posti, peggiorando di fatto la valutazione finale della pellicola. [+]

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
mercoledì 29 marzo 2017
non come speravo
100%
No
0%

Ero interessato alla trama del film: un giovane ambizioso impiegato deve raggiungere uno dei vertici della sua azienda che trascorre un periodo di vacanza in una lussuosa spa Svizzera. Intravedevo un film incentrato sul significato del lavoro e della vera felicità, magari un evoluzione del protagonista verso la comprensione del significato della vita.. (non avevo letto a quale categoria appartenesse, ero di corsa)
Be mi sbagliavo, il film é un thriller fatto e finito, che si basa su una trama cliché di poco interesse.. Il tutto sembra scarso di logica, a metà fra il reale e l'immaginario. Purtroppo rimangono molte domande senza risposta alla fine del film.
Ad esempio il titolo: la cura dal benessere. [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
cristian giovedì 30 marzo 2017
beva signor lockhart. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Gore Verbinski (The Mexican - Amore senza la sicura; The Ring; Pirati dei Caraibi - La maledizione della prima luna/ La maledizione del forziere fantasma/ Ai confini del mondo) con La cura dal benessere confeziona un buon thriller dal ritmo blando ma teso. Il film è per lunghi tratti convincente e deciso mentre in altri punti sembra vacillare, specialmente quando ci si avvicina alla conclusione. La sceneggiatura, affidata a Justin Hayte (Revolutionary Road; The Lone Ranger), appare inizialmente solida e invita a riflettere, ma col passare dei minuti si adegua agli standard canonici. I momenti topici e di tensione sono gestiti abbastanza bene fino a quando il tutto diventa un po’ confuso. [+]

[+] lascia un commento a cristian »
d'accordo?
fabal sabato 25 marzo 2017
qui, più che mai, vince l'atmosfera Valutazione 3 stelle su cinque
55%
No
45%

L’amministratore delegato di un’importante azienda finanziaria soggiorna in Svizzera presso una clinica del benessere: un giovane dipendente è incaricato di riportarlo a New York perché firmi un documento di fusione. Il viaggio del giovane Lockhart si rivela, però, problematico sin dall’inizio. Nella clinica, situata in un bellissimo castello a picco sui monti, regna un’inquietante serenità, tra anziani in accappatoio e sorrisi  telecomandati. Nessuno sembra intenzionato a favorire l’incontro con il dirigente, così il ragazzo abbandona la struttura deciso a riprovarci l’indomani, ma l’auto su cui viaggia sbanda e Lockhart perde i sensi. [+]

[+] lascia un commento a fabal »
d'accordo?
eugenio lunedì 10 aprile 2017
disturbante viaggio nei meandri della ragione Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Inquietante è dir poco.
L’ultimo lavoro da B movie di Gore Verbisnki (intelligente cineasta autore tra l’altro del thriller-horror The ring, della fortunata trilogia di Jack Sparrow, del dinamico cartoon Rango che mescolava ogni genere e  dell’ultimo deludente Lone Ranger) ha il ricordo di un film alla Shutter Island condito con tanta paranoia, ipocondria e una spruzzata di horror/spatter per stomaci forti che mal non guasta.
Verbinski ci fa volare dai grattacieli di New York alla Svizzera, al candido paesaggio delle Alpi,che però nascondono insidie non indifferenti. In uno spazio limitato come già in The ring, si consuma un dramma claustrofobico senza vie di fuga che porterà il protagonista de La cura del benessere, l’ambizioso  e imbroglione broker di Wall Street Lockart, a scontrarsi con le sue fobie più nascoste, tra porte che si chiudono improvvisamente, vie di fuga sbarrate, corpi umani in teche di vetro nei sotterranei e tante, tantissime visioni inquietanti tra corridoi della paura che tanto ricordano Carpenter. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
ralphscott lunedì 3 aprile 2017
assolutamente da vedere per la sua unicità. raro. Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Quattro stelle per il coraggio di proporre qualcosa di unico,sebbene pieno di tributi (fantasma dell'opera e zombi,tra gli altri),per le splendide e poetiche immagini,per la fantasia debordante. Una intensa favola horror,o un incubo soave,che rapisce con atmosfere oniriche. Tante sequenze indimenticabili,come il ballo degli ospiti della colonia e,di li a poco,l'aggressione che questi riservano al protagonista. Per non parlare della terapia nel silos. Opera che per eccesso di idee (e di minutaggio),per una sceneggiatura deragliante sul finale,per il kitsch dell'epilogo stesso non si può (forse) dire memorabile,ma che riconcilia col Cinema,se per cinema intendiamo soprattutto sogno e stupore. [+]

[+] lascia un commento a ralphscott »
d'accordo?
flaw54 martedì 28 marzo 2017
io non ho parole! Valutazione 1 stelle su cinque
47%
No
53%

Io continuo ad andare al cinema e la passione rimane intatta, ma di fronte a film come questo ci si deve chiedere a che cosa questa meravigliosa arte sta andando incontro. Non possiamo meravigliarci poi se il pubblico abbandona le sale e persino la critica di mymovies dà un giudizii positivo aun' opera di tal genere. Dopo un inizio che arrivo a definird anche accettabile con atmosfere che si rifanno a Mann, Kafka e Buzzati il film prende una linea che definire demenziale è già un eufemismo. Una mescolanza confusa di idee, jna serie di immagini tra gotico e horror che sfociano involontariamente  nel comico, un protagonista con una recitazione da brividi. Della trama e della conclusione non voglio dire niente, perché  va oltre l' incredibile. [+]

[+] lascia un commento a flaw54 »
d'accordo?
La cura dal benessere | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | ashtray_bliss
  2° |
  3° | fabal
  4° | cristian
  5° | eugenio
  6° | ralphscott
  7° | flaw54
Rassegna stampa
Roberto Nepoti
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 23 marzo 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità