Safari

Film 2016 | Documentario 90 min.

Titolo originaleSafari
Anno2016
GenereDocumentario
ProduzioneAustria, Danimarca, Germania
Durata90 minuti
Regia diUlrich Seidl
Uscitavenerdì 1 settembre 2017
TagDa vedere 2016
DistribuzioneLab 80 Film
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Ulrich Seidl. Un film Da vedere 2016 Titolo originale: Safari. Genere Documentario - Austria, Danimarca, Germania, 2016, durata 90 minuti. Uscita cinema venerdì 1 settembre 2017 distribuito da Lab 80 Film. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi
Safari
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Molti turisti tedeschi e austriaci trascorrono le loro vacanze nelle distese in Africa a caccia di animali. Spesso li uccidono senza remore.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Tra disprezzo e indifferenza, Seidl propone una radiografia delle sue comparse che si offrono al suo sguardo con impressionante abnegazione.
Recensione di Marzia Gandolfi
Recensione di Marzia Gandolfi

Al centro del quadro un uomo e una donna in completo kaki, il corpo decadente e il braccio armato ed è subito Seidl touch. Documentarista prolifico, l'autore austriaco prosegue la sua disamina feroce sull'Austria e suoi cittadini, 'posati' daccapo in lunghi piani frontali e colti in conversazioni sature di concupiscenza razzista. Dopo il turismo sessuale praticato dalle donne in Paradise: Love e dopo aver scavato nell'universo inquietante delle cantine austriache (In the Basement), Seidl trasloca in savana sulle tracce di cacciatori paganti di impala, gnu, zebre, giraffe, elefanti. Al cuore di Safari c'è il rapporto di dominio tra gli uomini, la patetica mancanza di consapevolezza di sé e quel sentimentalismo kitsch contro cui l'autore si solleva film dopo film. Un fervore, il suo, ostinato e intransigente per la madre patria. Una nazione che non sembra concepire la misura ed è irrimediabilmente attratta dall'abiezione. Una cultura che produce d'altronde antagonisti estremi: Wolfgang Amadeus Mozart e Adolf Hitler, Romy Schneider e Arnold Schwarzenegger.
Ancora una volta i suoi tableaux allucinanti, che accomodano e acconciano gli animali abbattuti in una foto ricordo, combinano bellezza plastica e turpitudine morale. La caccia in Safari prosegue, appena mascherato, il discorso coloniale, i rapporti avvelenati tra Occidente e Terzo Mondo, la guerra immemorabile tra ricchi e poveri. L'humour atroce, la lucidità scandalosa da cui Seidl pesca momenti di grazia fuggitivi, richiamano la maniera letteraria di Michel Houellebecq e la miseria del mondo contemporaneo che satura le sue pagine. Ritmato dalle testimonianze, sempre frontali, di cacciatori e 'onorabili cittadini', Safari batte le piste dei suoi 'attori', osserva la caccia e la sua messa in scena, registra la concentrazione e il tiro fatale, ascolta le considerazioni che intercalano pensieri razzisti con riflessioni filosofiche neocoloniali. Il film è ugualmente disseminato di piani muti ma superbi dei ragazzi africani che aiutano i bianchi a seguire le tracce degli animali braccati.
Indeciso tra critica violenta all'arroganza post-coloniale e caricatura acida dell'anima della nazione, tra disprezzo e indifferenza, Seidl propone una radiografia delle sue comparse che si offrono al suo sguardo con impressionante abnegazione. Inchiodandoli al quadro come i loro trofei imbalsamati al muro, l'autore dimostra ancora una volta di saper comporre superbamente un piano, catturando l'attenzione dello spettatore. Ma la sua crudezza, il potere evocativo delle sue immagini, il malessere che procura non mancheranno di dividere il pubblico. Perché il cinema di Seidl non smette di interrogarci sulla ricevibilità delle sue immagini senza condiscendenza, che ricercano un'obiettività radicale lasciando che il male della banalità e l'eccentricità sordida si abbattano implacabili su di noi. Un cinema a tal punto accanito da filmare senza sconti (anche) l'agonia di una giraffa.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati