Come saltano i pesci

Film 2016 | Drammatico +13 110 min.

Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata110 minuti
Regia diAlessandro Valori
AttoriSimone Riccioni, Brenno Placido, Marianna Di Martino, Giorgio Colangeli, Maria Amelia Monti Biagio Izzo, Maria Paola Rosini, Maria Chiara Centorami, Armando De Razza, Sarah Maestri.
Uscitagiovedì 31 marzo 2016
DistribuzioneMultivideo e Mariposa
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,12 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Alessandro Valori. Un film con Simone Riccioni, Brenno Placido, Marianna Di Martino, Giorgio Colangeli, Maria Amelia Monti. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2016, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 31 marzo 2016 distribuito da Multivideo e Mariposa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,12 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Come saltano i pesci
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un film che parla di famiglia, una famiglia come tante altre ma che nasconde un segreto che rimetterà in discussione la vita di tutti i componenti. In Italia al Box Office Come saltano i pesci ha incassato 92,6 mila euro .

Come saltano i pesci è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
3,12/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,74
CONSIGLIATO SÌ
Una dolce parabola sul peccato e la redenzione, che entra di diritto nel dibattito contemporaneo sulla genitorialità.
Recensione di Paola Casella
martedì 29 marzo 2016
Recensione di Paola Casella
martedì 29 marzo 2016

Matteo è un abile meccanico che sogna di essere assunto a Maranello, nel frattempo lavora nell'officina del padre Italo e vive a casa con mamma Mariella e una sorellina down, Giulia. La loro vita serena viene interrotta dalla notizia dell'incidente stradale in cui ha perso la vita una persona che appartiene al passato di Italo. Non possiamo dire di più per non svelare i tanti misteri che si nascondono dietro l'esistenza solo apparentemente tranquilla di Matteo, ma accenniamo che da questo momento partirà una sorta di road movie verso una città di mare dove si nasconde la chiave del passato, e forse del futuro, di tutti i personaggi della storia.
Alessandro Valori, già regista di Radio West e di un delizioso piccolo film poco visto dal pubblico, Chi nasce tondo, sviluppa qui un suo soggetto sceneggiandolo con Serena De Angelis, Paula Boschi e la collaborazione dell'attore protagonista di Come saltano i pesci, Simone Riccioni: insieme costruiscono un racconto congegnato in modo da disvelarsi gradualmente e consentire allo spettatore di creare a poco a poco i collegamenti fra i personaggi. E se Come saltano i pesci contiene alcune lungaggini e ingenuità, Valori si mette adeguatamente a servizio di una storia che funziona come un puzzle destinato a ricomporsi del tutto solo in prossimità della conclusione.
Nel colonnino dei pregi ci sono la scorrevolezza del racconto, i dialoghi in generale ben scritti e divertenti, i personaggi accattivanti e le buone interpretazioni di tutto il cast su cui svettano i veterani Giorgio Colangeli e Biagio Izzo in un inedito ruolo drammatico e le giovani Marianna Di Martino e Maria Paola Rosini, che interpreta il ruolo di Giulia con delicata ironia e senza patetismi. Nel colonnino dei difetti spuntano alcune frasi fatte che sono più proclami che battute, una certa ridondanza melodrammatica, un finale retorico con voce fuori campo e una ancor più imperdonabile scenetta da "Un giorno in pretura" del tutto fuori luogo rispetto al tono sobrio tenuto fino a quel momento, pur con tutte le sfumature umoristiche adatte ad alleggerire una trama altrimenti angosciante. Come saltano i pesci è una parabola sul peccato e la redenzione, sull'esigenza divina del perdono e la volontà umana di punirsi in maniera caparbia e ottusa sacrificando alla penitenza la propria umanità. Il film entra anche di diritto nel dibattito contemporaneo sulla genitorialità, ponendo la domanda se i figli siano di chi li mette al mondo o di chi li ama e li alleva. E ha una sua dolcezza, un suo modo gentile di raccontare il desiderio di fuga di tutti e il bisogno, speculare e contrario, di essere fratelli, nel senso più ampio del termine, ma anche in quello più letterale.

Sei d'accordo con Paola Casella?
COME SALTANO I PESCI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 4 aprile 2016
Eli De Luca

Come un guizzo improvviso di un pesce fuori dall’acqua, questa pellicola si rivela una piacevole sorpresa nel mare piuttosto piatto del cinema italiano. Ambientata nelle Marche e intrisa di una genuina paesanita’, la storia è incentrata su un complicato intreccio di vicende familiari. A turbare la serenità di Matteo e dei suoi cari, irrompe, in un giorno qualsiasi del trantran quotidiano, un’inaspett [...] Vai alla recensione »

martedì 29 marzo 2016
lucior79

"Come saltano i pesci" racconta la vita "quasi perfetta" di un ragazzo che improvvisamente, a seguito di un segreto rivelato, vede sgretolarsi il suo mondo e deve ripartire alla ricerca di sé stesso. Vicino a lui la sorellina, Giulia.  Protagonista del film è Matteo (Simone Riccioni), un ragazzo di 26 anni con una vita perfetta: un sogno nel cassetto, due [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 aprile 2016
franki le chat

Ci vuole coraggio per saltare fuori dalla rete, per muoversi contro corrente e inseguire la propria storia fino ai confini delle proprie certezze. Quando Matteo riceve quella telefonata in cui scopre che la sua vita era costruita intorno alle bugie dei suoi presunti genitori, la reazione che ha è quella di abbandonare tutto e tutti (fatta eccezione della sorellina Giulia) per andare incontro alla verità. L [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 marzo 2016
Carismella

"Come saltano i pesci" racconta la vita apparentemente perfetta di un bravo ragazzo di provincia: Matteo (Simone Riccioni) , 26 anni, carino, studioso, bravo nel suo lavoro, devoto ai suoi genitori e alla sorellina. Un'armonia familiare  invidiabile, se non fosse che tutto si regge su un'enorme bugia riguardo la vera identità della madre.

venerdì 12 maggio 2017
Cipolla Profumata

A tratti divertente e originale,di certo non mancano una dolce patina di brillantezza e un ritmo brioso. Il tema di fondo sono i rapporti familiari che addirittura in questo caso vengono celati per molto tempo. Fratelli presi da vecchi rancori e vecchi amori,"nuove" madri piene di amore e "nuovi fratelli",il tutto amalgamato con un viaggio improvviso,una bella fanciulla ed una [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 aprile 2016
sandy walsh

da marchigiana doc ammetto che quello che mi ha spinto di più ad andare al cinema è stata la curiosità di vedere i luoghi a me comuni mostrati al grande schermo, e ho scoperto con piacere che le belle terre maceratesi e picene fanno da sfondo ad un film davvero ben fatto. Buono l'inizio, senza titoli di testa (sapiente scelta, per coinvolgere lo spettatore già dall'inizio senza distrazioni) dove in [...] Vai alla recensione »

domenica 10 aprile 2016
stefano capasso

Alla vigilia del tanto sognato colloquio di lavoro per essere assunto a Maranello, Matteo meccanico di talento, riceve una telefonata che scombussola la vita sua e di tutta la famiglia. Il padre e la madre avevano tenuto nascosto un segreto di grande importanza per tutti, e improvvisamente quella che sembrava essere una famiglia perfetta e felice entra in crisi profonda.

giovedì 7 aprile 2016
Marina Marini

Chi la vuole una vita perfetta? Forse tutti i protagonisti di questa intensa, divertente e commovente storia. Ma, si sa, le cose non vanno quasi mai come dovrebbero. Lo sa Matteo (Simone Riccioni) al quale basta una telefonata, ricevuta per caso, in un giorno perfetto, per far crollare l'impalcatura familiare che credeva intoccabile. Lo sanno Italo e Mariella (Giorgio Colangeli e Maria Amelia [...] Vai alla recensione »

domenica 3 aprile 2016
emasbt

Bellissimo film, nei dialoghi, nella spontaneità di tutti gli attori, ben costruita la trama. Da non perdere.

lunedì 4 aprile 2016
Lakshmi81

Un film che sa con dolcezza accompagnare lo spettatore in un turbinio di eventi coinvolgenti. Sa ridestare coloro che si sono scollegati dal mondo delle emozioni autentiche e quelli che scettici della vita deprecavano l'amore. Una storia intrinseca di afflati romantici che arriva al cuore. Si arriva al finale rimanendo quasi inchiodati alla sedia esigendo qualche minuto di silenzio per poter ritornare [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 maggio 2016
benedettaroiati

Un film che sembra un lunghissimo spot ministreriale, didascalico, ridondante e con dialoghi fatti di slogan. Si potrebbe apprezzare il tentativo di raccontare una storia diversa,con personaggi positivi e alla ricerca di redenzione,ma il risultato è stucchevole e improbabile. Davvero sorpresa dalle recensioni entusiastiche,forse gli unici aspetti positivi sono i bellissimi paesaggi marchigiani.

domenica 3 aprile 2016
Chesterton

Guardando "Come saltano i pesci" ci si immerge nella visione di un film italo-marchigiano da vedere, con stupore e gratitudine. Tutti gli attori hanno fatto la loro parte, componendo un magistrale inno alla carità... Qualcuno scriveva che "i pesci morti seguono la corrente. Solo i pesci vivi possono andare contro corrente". Ecco, questo è un film vivo, realizzato da che vogliono uscire dalla rete delle [...] Vai alla recensione »

sabato 8 aprile 2017
Cipolla Profumata

Ci sono stati altri film su famiglie"moderne"con fratelli o sorelle di diversi genitori e storie annesse,tuttavia qui c'è un pizzico di originalità in più. Credo che questo sia il merito della pellicola che spesso è accompagnata da un ritmo frizzante e da personaggi che fanno simpatia a primo impatto. Veramente apprezzabile,ad esempio,il personaggio di Giulia [...] Vai alla recensione »

Frasi
"La famiglia non è un dovere, è un diritto pieno di doveri"
Angela (Marianna Di Martino)
dal film Come saltano i pesci - a cura di Mina
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

A togliergli di bocca le frasi fatte, i protagonisti sarebbero sempre zitti. Sogna una chiamata da Maranello il giovane meccanico Matteo che lavora nell'officina di papà e vive serenamente anche con la mamma e la sorellina down. Ma un giorno gli arriva una telefonata: sua madre Anna è morta. Ma no, ce l'ho qui davanti, è vivissima e si chiama Mariella.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati