Room

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Room   Dvd Room   Blu-Ray Room  
Un film di Lenny Abrahamson. Con Brie Larson, Megan Park, William H. Macy, Jacob Tremblay, Joan Allen.
continua»
Titolo originale Room. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 118 min. - Irlanda 2015. - Universal Pictures uscita giovedì 3 marzo 2016. MYMONETRO Room * * * 1/2 - valutazione media: 3,66 su 49 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
venerdì 5 agosto 2016
molto bello Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Grandissimo Jacob, meritava almeno la nomination

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
aristoteles giovedì 21 luglio 2016
jack e il nuovo mondo Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Sicuramente un prodotto originale e meritevole di attenzione.
Strepitosa, secondo me,l'interpretazione del piccolo attore,mi è sembrata molto meno convincente quella della madre,ovviamente sono gusti personali.
Si respira una grande angoscia e tristezza per buona parte del film,su questo forse si poteva fare di più, nel senso che il ritmo finisce per essere monocorde.
Su come poi lei abbia potuto partorire in quell'ambiente ristretto viene qualche dubbio,come sui rapporti familiari con i genitori che vengono descritti in maniera approssimativa al pari del bizzarro piano di fuga.
Il legame madre/figlio funziona invece in maniera impeccabile,Impossibile infatti non pensare come l'uno non potesse sopravvivere senza l'altra metà. [+]

[+] lascia un commento a aristoteles »
d'accordo?
no_data lunedì 11 luglio 2016
room Valutazione 0 stelle su cinque
80%
No
20%

Bello e intenso questo film! Niente scene strazianti tranne la paura nei confronti del rapitore quando il bimbo scende dal camion...Mi ricorda tanto il rapporto mamma figlio nella realtà; nel primo periodo,fino ai 10 anni è un rapporto esclusivo, mamma e figlio stanno bene assieme, non hanno bisogno di niente altro. Così la vita all'interno della stanza è felice per il bambino e anche per la mamma, che trovato il modo di proteggere il figlio dall'aggressore, trascorre ore serene raccontando al bimbo favole e facendogli credere che la vita reale sia quella.....Ma il bimbo cresce la favola finisce , il figlio ha bisogno del mondo vero degli amici, e la mamma consapevole di questo riesce a farlo fuggire. [+]

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
lamoreaitempidelcolera mercoledì 29 giugno 2016
room = world Valutazione 5 stelle su cinque
50%
No
50%

"Room" = "World". Il Mondo in una Stanza, ma solo per il piccolo e innocente Jack, che di quello vero conosce solo i due poli opposti, l'Amore della mamma e Quella cosa che si ripete meccanicamente, freddamente, a cui non è stato mai dato un nome. Quella cosa da cui è nato.
"Room" = Tomba per Ma', la giovane madre, che dal mondo è stata strappata per bestialità e al mondo è rimasta agganciata solo per Amore di Jack.
Quando , con diversa brutalità, la giornalista la intervista al termine della segregazione e le insinua il dubbio che forse non è stata una buona madre, perchè avrebbe potuto riservare a suo figlio un destino diverso, tentando di convincere il suo aguzzino a liberarsi di lui, affidandolo al mondo esterno, ancora una volta Ma' viene strappata alla vita per il sospetto di questa pesante colpa. [+]

[+] lascia un commento a lamoreaitempidelcolera »
d'accordo?
nerazzurro giovedì 12 maggio 2016
un film di grandissimo impatto Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

Room è un capolavoro assoluto. Scritto diretto ed interpretato alla perfezione. Lo spessore e la caratterizzazione dei personaggi è a pari passo con la sceneggiatura. Joy vittima e reclusa nella stanza dal suo aguzzino riesce a vivere grazie al figlio e sogna di fuggire . Jack nato dalle violenze subite dalla madre ha fatto di quella stanza il suo mondo,le sue radici. L'impatto con la libertà tanto desiderata però sarà tutto tranne che semplice per madre e figlio. E proprio su questo che si basa il film. Non vedremo le classiche  condanne e processi x l'orco ma il durissimo ritorno nell'immensa stanza che è il mondo.

[+] lascia un commento a nerazzurro »
d'accordo?
gianleo67 domenica 17 aprile 2016
bambini venite parvulos Valutazione 2 stelle su cinque
25%
No
75%

Cresciuto nell'amorevole cattività di una piccola stanza blindata, il piccolo Jack è il frutto della violenza di uno psicopatico che ha rapito la madre ancora adolescente cinque anni prima che lui nascesse, tenedola segregata e abusandone sistematicamente, senza alcuna possibilità di contatto con il mondo esterno se non un piccolo televisore e lo spioncino di un lucernario dal quale guardare il cielo. Quando i due riusciranno a liberarsi, scopriranno che là fuori la vita puo nascondere le insidie di una prigionia altrettanto subdola da cui ancora una volta solo il loro amore li potrà salvare.
Tratto dall'omonimo romanzo di Emma Donoghue, ispirato al famoso caso Fritzl, e dalla stessa sceneggiato, il film dell'irlandese Lenny Abrahamson è un dramma della segregazione e della follia che parte come una tenera fiaba dell'amore filiale che sopravvive all'abominio della violenza e della cattività e si risolve nelle lungaggini di un melodramma convenzionale sulle difficoltà di inserimento sociale in un mondo sconosciuto e alieno nel quale ricominciare una nuova vita. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
tatyc venerdì 15 aprile 2016
room:una stanza una vita Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film è molto toccante, il bambino è sorprendente, l'interpretazione molto forte, ma purtroppo la storia reale alla quale il film si ispira è molto più tragica,anche se questa descritta è agghiacciante.....il film è fatto bene,rende l'idea di quella che è la situazione di questa mamma e di questo figlio che vivono per anni chiusi in una stanza.....

[+] lascia un commento a tatyc »
d'accordo?
soleilmoon giovedì 14 aprile 2016
tanto rumore per nulla Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

A mio parere si tratta di un film squilibrato tra la prima parte che si svolge nella stanza e la seconda con il ritorno nella societa'. La prima parte e' drammatica e incalzante, la seconda noiosa, banale e inutilmente lunga. Il film scade in un prodotto da televisione, intriso di banalita' e buonismo.
Gli attori sono appena passabili se si fa eccezione del piccolo Jack. Anche qui le sue riflessioni e i suoi atteggiamenti non appartengono a un bambino di 5 anni ma e' indubbiamente un personaggio che fisicamente buca lo schermo.
Insignificante ai miei occhi Brie Larson, un Oscar immeritato per una prestazione ovvia che si rifa' al registro televisivo come quello degli altri attori. [+]

[+] lascia un commento a soleilmoon »
d'accordo?
rossi833 mercoledì 13 aprile 2016
non è un film ...è un'emozione Valutazione 5 stelle su cinque
89%
No
11%

Questo film potrebbe all'inizio sembrare lento o monotono, lo spettatore potrebbe pensare che in una stanza di tre metri ci sia in realtà ben poco da raccontare , invece la sapiente e magistrale regia di Lenny Abrahamson ci porta in un mondo dove questa piccola stanza è immensa fatta di personaggi, di fantasia, di illusioni., di televisione.. tutto dal lavabo al lucernario viene personificato, persino il luogo dove si trovano rinchiusi ha un'anima che si chiama Stanza. Un film che tocca le note più interne dell'animo umano, un film vibrante nel suo modo unico di raccontare un dolore forte, una violenza,un atto di generosità che costa sette anni di vita .La libertà è dentro i protagonisti e la realtà esterna fa paura, rumore, stride con la bolla creata dalla madre. [+]

[+] lascia un commento a rossi833 »
d'accordo?
francesco2 lunedì 11 aprile 2016
io e te................da soli Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%

Un altra "stanza del figlio",  o piuttosto di Cloe. Fortunatamente, Abrahamson evita il clima melenso che 

aveva creato    Rolf de Heer, tra l'altro considerato regista originale ed indipendente.
Per il ragazzino è l'unica realtà tangibile, mentre il resto appartiene alla fantasia, per la 
madrea dir poco una prigione: eppure, la scena del topolino  potrebbe essere letta anche 
come reazione nei confronti di un corpo estraneo, che altra vita poteva (ap)portare in quello 
spazio angusto. Quando la madre lo rinominerà come "nostra signora dei topi", o qualcosa
del genere, aumenta la nostra consapevolezza di come tutto"il resto", per  Jack   , appartenga
all'onirico. [+]

[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
Room | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | crabiele
  2° | irene
  3° | eugenio
  4° | rossi833
  5° | mario nitti
  6° | gaiart
  7° | rongiu
  8° | filippo catani
  9° | no_data
10° | donato prencipe
11° | bob11_17
12° | iuriv
13° | robert eroica
14° | no_data
15° | lillapunto
16° | lbavassano
17° | bericopredieri
18° | maumauroma
19° | soleilmoon
20° | enzo70
21° | lamoreaitempidelcolera
22° | francesco2
23° | gdahlia
24° | filippotognoli
25° | maurizio meres
26° | cos53
27° | vincenzo ambriola
28° | iris 29
29° | flyanto
30° | gianleo67
31° | no_data
32° | luigi chierico
Premio Oscar (5)
Golden Globes (4)
BAFTA (3)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità