Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza

Film 2015 | Commedia drammatica +13 103 min.

Titolo originaleFreeheld
Anno2015
GenereCommedia drammatica
ProduzioneUSA
Durata103 minuti
Regia diPeter Sollett
AttoriJulianne Moore, Ellen Page, Michael Shannon, Steve Carell, Anthony DeSando Jeannine Kaspar, Kevin O'Rourke, Tom McGowan, Zach Galifianakis, Stink Fisher, Skipp Sudduth, Dennis Boutsikaris, Mary Birdsong, Luke Grimes, Josh Charles, Gabriel Luna.
Uscitagiovedì 5 novembre 2015
DistribuzioneVidea - CDE
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,26 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Peter Sollett. Un film con Julianne Moore, Ellen Page, Michael Shannon, Steve Carell, Anthony DeSando. Cast completo Titolo originale: Freeheld. Genere Commedia drammatica - USA, 2015, durata 103 minuti. Uscita cinema giovedì 5 novembre 2015 distribuito da Videa - CDE. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,26 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Il film è tratto dalla storia vera di Laurel Hester che, nel film, è interpretata da Julianne Moore. In Italia al Box Office Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza ha incassato 215 mila euro .

Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,26/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,08
PUBBLICO 2,20
CONSIGLIATO NÌ
Freeheld soffre una dimensione agiografica ed è affetto da una sorta di freddezza, di assenza di empatia, che desiste e rende le protagoniste poco coinvolgenti.
Recensione di Marzia Gandolfi
lunedì 19 ottobre 2015
Recensione di Marzia Gandolfi
lunedì 19 ottobre 2015

Laurel Hester è un detective di polizia nello stato del New Jersey. A fianco del suo partner, Dane Wells, combatte il crimine, colleziona articoli delle sue indagini e sogna di diventare tenente. Riservata sulla sua vita sentimentale, Laurel vive la sua omosessualità lontana da casa e dal suo dipartimento. L'incontro con Stacie, una giovane donna che aggiusta motori e cambia le ruote in sette minuti e una manciata di secondi, la induce però a rivelarsi e a rivelare al mondo il suo orientamento sessuale. Laurel e Stacie comprano una casa, 'adottano' un cane, coltivano il giardino e si certificano 'coppia di fatto'. Ma il loro amore è interrotto dalla malattia di Laurel, a cui viene diagnosticato un cancro ai polmoni. Laurel chiede che la sua pensione venga destinata alla sua compagna, per garantirne la casa e il futuro. La sua richiesta verrà respinta ma Laurel non rinuncerà a lottare per i suoi diritti.
Ispirato a una storia vera, Freeheld appartiene alla categoria meno immaginativa della fiction hollywoodiana. Quella di fattura didattica destinata a collezionare statuette per il soggetto edificante, la coscienza politica e l'impressionabile interpretazione dei suoi attori. Cancer movie e dramma civile sui diritti degli omosessuali, il film di Peter Sollett si inserisce tra Dallas Buyers Club e Milk, con cui condivide la rivolta di un individuo contro il sistema e dentro uno contesto burocratico. Nonostante la sobrietà della messa in scena, che lascia spazio alla prova delle due interpreti principali (Julianne Moore ed Ellen Page), Freeheld soffre una dimensione agiografica ed è affetto da una sorta di freddezza, di assenza di empatia, che desiste e rende le protagoniste poco coinvolgenti. Quando si racconta un'icona, come fu Laurel Hester, la prima donna americana a richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica e a ottenere l'apertura sui diritti civili delle coppie di fatto, è necessario avere e praticare una resistenza fuori dal comune. Resistenza utile a non cedere a quella sorta di codice retorico elaborato da Hollywood sul tema. Dall'altra parte dello schermo ce ne vuole altrettanta per resistere alle emozioni e agli argomenti, per restare lucidi sul soggetto e sull'ammirazione che muove la sua eroina.
Il dramma di Sollett, proprio come quello di Gus Van Sant, mette in scena la liberazione di chi non solamente non ha più bisogno di nascondersi ma decide di prendersi un (sacrosanto) posto in prima fila. Ma se questo rinnovamento faceva grande l'attivista politico di Sean Penn e mostrava la presa di coscienza del suo carisma e l'apprendistato del gioco politico, la presenza di Julianne Moore, nonostante un'incandescenza che appartiene solo a lei e che abbaglia anche sotto il biondo che le impone il personaggio, non è sufficiente a compensare la valanga di convenzioni narrative che non prevedono zone d'ombra o di incertezza. Come Milk anche Laurel ignora a lungo il suo destino. Fino all'età di cinquant'anni l'omosessualità di Laurel è un affare privato che scoprirà soltanto attraverso la relazione con Stacie la dimensione pubblica, l'idealismo tenace, il fervore, la combattività, la possibilità di pensare una 'riforma' profonda di tutti i conservatorismi fomentati dalla paura. La parte sentimentale occupa una porzione congrua del film che poi cede il passo a una pubblica istruttoria, al ritratto della struttura ideologica dominante e alla lotta, affrontata con lo stile sciolto di Steve Carell e quello introverso di Michael Shannon.
Dramma sociale e politico sincero, Freeheld partecipa a un contesto globale di ripresa e di confidenza nell'America democratica e progressista contro l'opposizione al riconoscimento dei diritti degli omosessuali, senza procurare tuttavia la pienezza affettiva ed estetica di Milk, trovare la volontà politica di Sean Penn o segnalare una prestazione fuori norma come quella di Matthew McConaughey.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
FREEHELD: AMORE, GIUSTIZIA, UGUAGLIANZA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,29
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 9 novembre 2015
enzo70

      Un film tratto da una storia vera che parla dell’ennesima battaglia per la parità dei diritti dei gay. Ma la battaglia di Laurel Hester, un duro detective di polizia e di Dane Wells, un meccanico, è al di fuori degli schemi, anche cinematografici, perché sono due donne e il loro rapporto non ha nulla di teatrale, anzi.

giovedì 12 novembre 2015
Miguel Angel Tarditti

Aunque la vida sea injusta para algunos.   “Freeheld”, de Peter Sollett, film Usa.2015   También las minorias reprimidas por homosexualidad,  tienen los mismos derechos que las mayorias heterosexuales. Y la justicia tiene el deber de ser “justa”. Siempre me ha llamado la atenciòn que la leyenda “La ley es igual para todos”, estè [...] Vai alla recensione »

martedì 17 novembre 2015
Flyanto

Mai come ora, soprattutto in Italia, è dibattuto il problema di legittimare i diritti delle coppie omosessuali, ed è quanto viene raccontato in "Freeheld" . Riportando una vicenda realmente accaduta negli Stati Uniti qualche decennio fa, viene qui rappresentata la lunga ed estenuante battaglia legale (alla fine finalmente vinta) che una donna omosessuale, malata terminale, [...] Vai alla recensione »

martedì 10 novembre 2015
brian77

Film molto convenzionale, realizzato in modo abbastanza asciutto, senza però riuscire mai a portarci al di là della semplice banalissima illustrazione retorica di un episodio storicamente "esemplare". Steve Carell porterebbe qualche elemento più vivo attraverso la spettacolarizzazione mediatica come metodo per ottenere attenzione e quindi giustizia, [...] Vai alla recensione »

sabato 7 novembre 2015
maynardi araldi

 Generi: Thriller, western, noir, fantascienza, etc... Da sotto la crosta dei generi affiorano sempre, con inquietante regolarità, due (massimo tre) categorie. Prima categoria: ‘Bim bum bam botte da orbi.’ Film d’azione e/o d’effetti tecnologizzati per maschi adolescenti di tutte le età: Iron man. Super man.

lunedì 14 marzo 2016
Giulia

Freeheld un film che mi ha destato curiosità sin dalla trama, una lotta alla felicità delle coppie omosessuali e un inno al valore dell'amore. Inoltre i personaggi molto comuni, una semplice meccanica e una poliziotta Americana, entrano subito nel cuore dello spettatore, rendendo il tutto più vicino alla quotidianità e più piacevole. Inutile dire che è un film "strappa lacrime", emozionante, che lascia [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo D'Agostini
La Repubblica

La storia, vera, è quella di Laurel Hester, poliziotta esemplare della contea di Ocean, New Jersey, già raccontata da un documentario vincitore dell'Oscar all'indomani della morte della donna a cinquant'anni nel 2006. Laurel è lesbica ma tiene rigidamente separate la vita pubblica da quella privata. L'incontro con la molto più giovane Stacie Andree, meccanico, segna una svolta: le due innamorate non [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Storia vera e apparato edificante per imporre solidarietà e civiltà nei diritti gay come annuncia il titolo per esteso: amore, giustizia, uguaglianza. Laurel Hestler, detective lesbica, ammalata di cancro, rivendicò per prima negli Usa la successione alla sua compagna. È una sorta di istituzione, e la sceneggiatura, sebbene stilata dal Roy Nyswaner di "Philadelphia", o forse proprio per questo, rispetta [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un dramma con possibilità di commuovere. Siamo nel New Jersey, prima che la Corte Suprema degli Stati Uniti garantisse agli americani, anche se omosessuali, il diritto di contrarre matrimonio con tutti i conseguenti effetti civili. Incontriamo subito le due protagoniste, Laurel Hester, stimata agente di polizia, e Stacie Andree, una giovane che esercita in una officina il mestiere di meccanico.

Alessandra Levantesi
La Stampa

È basato su una storia vera, già raccontata in un documentario vincitore dell' Oscar da Cynthia Wade: quella di Laurel Hester, stimata poliziotta del New Jersey che, colpita da malattia terminale, impegnò gli ultimi mesi di vita a battersi affinché alla sua giovane compagna Stacey Andree venisse riconosciuto il diritto di ricevere la pensione. Diretto da Peter Sollett, Freeheld è un film che in qualche [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

La detective Laurel Hester combatte il crimine nello stato del New Jersey affiancata dal sodale Dane. Quando incontra la giovane Stacie, meccanico d'auto! decide di "metter su famiglia" formalizzando con lei una coppia di fatto. Purtroppo la sorte le è avversa e poco dopo le viene diagnosticato un cancro al polmone di rara aggressività. Sapendo di morire presto, si adopera per passare la reversibilità [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Laurel è un detective di polizia che tiene nascosta la sua omosessualità. Quando le diagnosticano un tumore, decide di venire allo scoperto in modo che la sua più giovane compagna possa beneficiare della sua pensione. Richiesta respinta, ma la battaglia è appena cominciata. Pur ispirato ad una storia vera e toccante, il film è freddo, colpa anche di due protagoniste poco empatiche.

NEWS
NEWS
mercoledì 7 ottobre 2015
 

Basato sull'omonimo cortometraggio documentario vincitore dell'Oscar® e ispirato a una storia vera, Freeheld: amore, giustizia, uguaglianza narra la vera storia d'amore di Laurel Hester (Julianne Moore) e Stacie Andree (Ellen Page), e della battaglia [...]

NEWS
martedì 15 settembre 2015
 

Un film basato sul cortometraggio omonimo di Cynthia Wade (vincitore del premio Oscar come miglior documentario tra i cortometraggi del 2008) incentrato sulla storia vera di una meccanica del New Jersey, Stacie Andree e della sua ragazza poliziotta Laurel [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati