Italo

Acquista su Ibs.it   Dvd Italo   Blu-Ray Italo  
Un film di Alessia Scarso. Con Marco Bocci, Elena Radonicich, Barbara Tabita, Vincenzo Lauretta, Martina Antoci.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids, durata 100 min. - Italia 2014. - Notorious Pictures uscita giovedì 15 gennaio 2015. MYMONETRO Italo * * 1/2 - - valutazione media: 2,72 su 23 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
peppesava martedì 20 gennaio 2015
ironico e commovente Valutazione 5 stelle su cinque
78%
No
22%

Ci vuol intelligenza e sensibilità per capire il film Italo. Il cane è il motore immobile del film. Grazie alla sua "umanità" riesce a rompere equilibri, far saltare schemi, e a ricondurre i personaggi a un punto di sintesi avanzato, di pace e serenità. E' l'opera prima della regista siciliana Alessia Scarso, realizzata con mezzi limitati e tanta buona volontà. Spettacolari la fotografia, e le musiche. Ne esce una Sicilia inedita e solare, che non indugia nelle suggestioni montalbaniane.

[+] lascia un commento a peppesava »
d'accordo?
cosatinta martedì 20 gennaio 2015
la rarità dei buoni sentimenti Valutazione 5 stelle su cinque
82%
No
18%

I buoni sentimenti sono diventati così rari che quando ce li troviamo davanti non risultano credibili. Per guardare questo film bisogna dimenticare per un attimo la cinematografia di genere, quella degli effetti visivi, quella del dualismo buono/cattivo, quella della tensione costante in ogni minuto. Questo film punta al cuore e lo fa col cuore, e si fa ben perdonare le cadute di tono sulla 3/4. La regia tesa sul montaggio, le musiche bellissime e la fotografia sublime dipingono una storia che colora un paese già pieno di luce. Mitici tutti i personaggi che raccontano il paese, dalle tre signore che camminano su per la via principale ai tre vecchietti che tutto vedono e tutto commentano da una panchina. [+]

[+] lascia un commento a cosatinta »
d'accordo?
melinissima giovedì 22 gennaio 2015
non la solita solfa, trita e ritrita Valutazione 4 stelle su cinque
81%
No
19%

"Italo Barocco. C'era una volta questo cane randagio, amico di tutti, fidato e coraggioso. [+]

[+] lascia un commento a melinissima »
d'accordo?
enzo70 domenica 12 giugno 2016
buono lo spunto, ma un'occasione persa Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

In un piccolo paese siciliano un golden retriever scombussola gli equilibri locali. Un’ordinanza comunale ha messo al bando i cani, ma Italo, il nome del cane, tutto sembra meno che un randagio. E la sua presenza man mano scandirà i tempi del paese stesso. Il film, l’esordio per la regista, Alessia Scarso, è basato su una storia vera e, chiaramente, si muove sui facili sentimenti che la dolcezza di un cane può alimentare. Gli spunti in realtà ci sono tutti, ma Italo alla fine si perde probabilmente a causa della sceneggiatura. Il risultato è un’occasione persa.

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
mui37 lunedì 15 giugno 2015
il cane è il miglior attore Valutazione 2 stelle su cinque
75%
No
25%

Proverbialmente quando ci sono performance poco prestanti degli attori si parla di "attori cani". Se già tale espressione risulta complessivamente poco felice in questo caso è totalmente inadatta, infatti il cane Italo è l'unico attore che si salva e supera in tutti gli aspetti gli umani, tanto come espressività che come simpatia. Del film resta poco altro, la sceneggiatura è decisamente fiacca, la storia poco avvincente, i personaggi di contorno poco ispirati e quasi irritanti... come decisamente irritante è il passaggio dei protagonisti da scene mute in cui dovrebbero trionfare silenzi ed espressività, a scene in cui si urla a tutto spiano, decisamente fastidiose. Si salva l'aspetto visivo, in particolare la fotografia ed il montaggio nonchè gli scenari in alcuni casi veramente suggestivi, ancora più evidenziati dai colori sgargianti. [+]

[+] lascia un commento a mui37 »
d'accordo?
iltrequartista domenica 11 giugno 2017
solo per italo. Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Fa davvero grande simpatia questo cane che va girando per il paese,salva donne in pericolo,accompagna i turisti,protegge i più deboli,accompagna matrimoni e funerali,etc.etc. diventando il protettore del piccolo paese di Scicli.
Pensando che la storia raccontata è ispirata ad una storia vera,il tutto non può farci che piacere.
Peccato che quando in scena non ci sia il nostro Italo,la sceneggiatura perda  gran parte del suo interesse.
StoriE politiche approssimative,scialbe intese amorose,recitazioni e dialoghi di livello piuttosto basso,storielle  di paese,non regalano momenti di cinema di qualità.
Assenza di volgarità ed una certa gentilezza di fondo accompagnano il tutto ma senza momenti incantevoli,nonostante l'ausilio di tanti bambini. [+]

[+] lascia un commento a iltrequartista »
d'accordo?
samuel83 giovedì 22 gennaio 2015
italo, un treno che ritorna a raccontare Valutazione 4 stelle su cinque
44%
No
56%

 Io mi sento meno aspramente polemico e puntiglioso rispetto alla siciliana pellicola.
Trovo il tentativo della giovane Scarso un felice e grazioso esordio cinematografico, riconoscendone sensibilità poetica e colorita ironia buffonesca quanto basta; trovo che la prova sia più che accettabile, soprattutto se paragonata agli standard italiani di genere. Ciò non toglie che l'opera soffra di lacune qua e là e manifesti l'italianissimo deficit narrativo che attanaglia gran parte della cinematografia nella commistione di generi.
A uno sguardo più attento, si notano momenti splendidamente e brillantemente combinati, alternati a fasi meno riuscite, come a nascondere, lacune di sceneggiatura a parte, un impedimento, forse produttivo (leggo si tratta di un'opera low budget, il che per esperienza so che influisce non poco) forse di altra natura, che non ha aiutato lo sforzo tecnico/artistico della Scarso. [+]

[+] lascia un commento a samuel83 »
d'accordo?
intothewild4ever lunedì 19 gennaio 2015
italo, un treno che procede a singhiozzo Valutazione 3 stelle su cinque
31%
No
69%

Italo è un cane randagio che spunta all’improvviso nella caratteristica città Siciliana di Scicli e, col suo fare sornione e il modo unico di rapportarsi con la popolazione del paese, ovvero andando in chiesa, partecipando ai funerali e matrimoni, scortando la sera, dopo la chiusura, la barista del bar della piazza fino a casa etc etc, finisce per diventare, prima ufficialmente il cane del Sindaco e del figlio (orfano di madre) e poi dell’intero paese siciliano.
Storia vera e bella di un cagnolone siciliano, con l’ambientazione unica di un poco noto ma molto bello e caratteristico paese del sud della Sicilia, Scicli, la pellicola è a tutti gli effetti un’occasione isprecata; non lo è tanto per il risultato ottenuto, che è tutto sommato accettabile per un opera prima (primo film per la regista Alessia Scarso), ma per il risultato che si sarebbe potuto raggiungere con un soggetto del genere. [+]

[+] lascia un commento a intothewild4ever »
d'accordo?
Italo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | peppesava
  2° | cosatinta
  3° | melinissima
  4° | enzo70
  5° | mui37
  6° | iltrequartista
  7° | samuel83
  8° | intothewild4ever
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 15 gennaio 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità