Good Kill

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Good Kill   Dvd Good Kill   Blu-Ray Good Kill  
Un film di Andrew Niccol. Con Ethan Hawke, January Jones, Zoë Kravitz, Jake Abel, Bruce Greenwood.
continua»
Titolo originale Good Kill. Thriller, Ratings: Kids+13, durata 104 min. - USA 2014. - Barter Multimedia uscita giovedì 25 febbraio 2016. MYMONETRO Good Kill * * - - - valutazione media: 2,25 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,25/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Un pilota di droni incomincia a farsi domande sul proprio lavoro e a sentire il peso dei rimorsi.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un remake di Top Gun all'epoca del digitale
Dario Zonta     * * - - -

Good Kill è quello che dicono i piloti e i militari americani quando un colpo è andato a segno, a "buon fine". Quelli dell'omonimo film di Andrew Niccol sono "sparati" da dei piloti speciali che comandano aerei speciali. Velivoli invisibili che sorvolano a 3 km dal suolo i territori della lotta al terrorismo, dall'Afghanistan allo Yemen, per eliminare con missili balistici ad alta precisione un uomo, una casa un drappello di persone, un camioncino in movimento... che siano sospettati di attentare alla sicurezza nazionale americana. Questi piloti muovono ali e armamenti comodamente seduti dentro un box con aria condizionata nel deserto vicino a Las Vegas. Non rischiano nulla, ad eccezione della loro salute mentale. Una guerra più che fredda: astratta, quasi metafisica, virtuale... se non fosse che i missili fanno saltare in aria corpi di uomini, donne e bambini veri, in carne e ossa.
Il comandante Tommy, un top gun che ha fatto sei "tour" (come vengono definite le missioni su campo sempre secondo l'agghiacciante lessico militare americano), è stato messo a terra, vicino alla famiglia, ed è uno dei piloti dei droni con i quali gli americani hanno aperto un nuovo e più preciso fronte di guerra. Tommy è in crisi perché vuole tornare a volare e perché la pratica virtuale da playstation della nuova guerra al terrorismo non gli piace affatto. Sebbene sia vicino ai suoi cari, in verità è più lontano che mai. La crisi, esistenziale e morale, si fa più cocente e drammatica dal momento in cui la sua squadra viene messa direttamente al "servizio" dei servizi segreti, la CIA, che agisce fuori dalle regole convenzionali di ingaggio. Una voce da Langley definisce i bersagli e chiede loro di sparare anche innanzi a donne e bambini, usati a loro dire, come scudi. Sono danni collaterali, vittime sacrificali e sacrificate dai Lords of War della guerra al terrorismo; le loro azioni, anche le più abiette, sono giustificate dalla logica della protezione preventiva.
Il pilota Tommy non regge più, inizia a bere e ad assumere un comportamento non consono al comando del suo joystick, e ne pagherà le conseguenze. Alla trama militare si aggiunge una sotto trama familiare che il pilota nelle vesti di marito assente e padre inaffettivo.
Se l'autore di Good Kill non fosse Andrew Niccol, regista di Gattaca e sceneggiatore di The Truman Show (tra le altre cose), avremmo liquidato questo film, che chiude quelli del Concorso di Venezia, come un'operazione irricevibile per quel tanto e tantissimo di ambiguità e di falsa coscienza. Seguire le spire del discorso morale di questo dramma militare è tutto sommato pericoloso perché si rischia di accettare, senza rendersene conto, delle premesse che andrebbero in verità analizzate nel profondo. Quali sono i limiti di un'azione militare preventiva portata nel cuore del territorio che nasconde i nemici tra folle di civili inermi? Andrew Niccol ci pare vittima in questo film della logica dei pro e dei contro, delegata a una sceneggiatura misurata fino alla noia con il risultato di un film piatto. Eppure molti erano gli elementi a disposizione, alcuni cari al discorso di questo regista di origine neo-zelandese. Ad esempio del controllo assoluto, cuore filosofico del film Truman Show, che qui viene declinato attraverso l'occhio militare dei droni che dall'alto tutto controllano. Un occhio non più umano, ma "divino" per quel tanto di punizione che dal cielo cade sotto forma di missili per colpire i cattivi, ritenuti tali, i presunti cattivi e gli innocenti, vittime collaterali. Degli ultimi film a tema, tra cui The Hurt Locker e Zero Dark Thirty entrambi della Bigelow, quest'ultimo è il più teorico e per questo ambiguo. Basti pensare che la crisi principale del pilota Tommy viene dal non poter più fare le missioni vere, quelle con gli aerei da caccia, dove si uccide ma si rischia anche di essere uccisi. Nostalgia per gli anni di Top Gun... di cui questo è un remake all'epoca del digitale.

Premi e nomination Good Kill MYmovies
Incassi Good Kill
Primo Weekend Italia: € 112.000
Incasso Totale* Italia: € 203.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 6 marzo 2016
Sei d'accordo con la recensione di Dario Zonta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
36%
No
64%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

La crisi esistenziale del pilota buono

sabato 6 settembre 2014 di Peer Gynt

La guerra che fa oggi l'Aeronautica militare americana è una guerra pulita:i piloti sono a 11.000 km di distanza dal fronte di guerra, hanno davanti uno schermo e in mano un joystick, non corrono pericoli (la cosa peggiore che può succedergli? Rovesciarsi addosso del caffè). I top gun USA sono diventati ciò che più hanno sempre disprezzato:impiegati da scrivania, gente nascosta nell'ombra, lontani dal campo di battaglia. E se non sono ultranazionalisti continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Good Kill adesso. »
Shop

DVD | Good Kill

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 15 giugno 2016

Cover Dvd Good Kill A partire da mercoledì 15 giugno 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Good Kill di Andrew Niccol con Ethan Hawke, January Jones, Zoë Kravitz, Jake Abel. Distribuito da Universal Pictures. Su internet Good Kill (DVD) è prenotabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 13,99 €
Prezzo di listino: 14,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Good Kill

SOUNDTRACK | Good Kill

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 7 aprile 2015

Cover CD Good Kill A partire da martedì 7 aprile 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Good Kill del regista. Andrew Niccol Distribuita da Lakeshore.

Quando la guerra si fa con i droni proprio come in un videogioco

di Roberto Nepoti La Repubblica

Ex-pilota da caccia, il comandante Tommy Egan è ora un pilota di droni che, dalla sua base operativa con aria condizionata a Las Vegas, bombarda i talebani a migliaia di chilometri. Poi torna a casa, a litigare con la moglie e fare il barbecue con i vicini. Una guerra pulita, meno costosa, senza pericoli? Peccato che Egan provi alienazione e vergogna per quel che fa, tanto da rimpiangere una guerra sporca ma che non somigli a un videogioco. Quando uscì American Sniper molti si lanciarono a fare la difesa d'ufficio di Eastwood: però quello del cecchino (con tutte le attenuanti) era un film che proclamava la dura necessità di sparare su donne e bambini. »

Hawke, pilota di droni in crisi

di Alessandra Levantesi La Stampa

Da Gattaca a In Time, la difficile interazione fra tecnologia e coscienza umana è centrale nei film del regista e sceneggiatore neozelandese Andrew Niccol, che in Good Kill - ancora una volta interpretato dal suo attore prediletto Ethan Hawke - affronta il tema di attualità dei droni, le cosiddette armi intelligenti intese a colpire chirurgicamente a distanza il bersaglio prescelto senza inutili spargimenti di sangue. Ma l'argomento è controverso: se i droni non sbagliano, l'Intelligence che decide chi e come colpire non è infallibile. »

Avvincente guerra dei droni

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Originale dramma, che scruta le nuove frontiere della guerra. Dove con il pretesto dell'antiterrorismo, si ammazzano anche i civili. Nevada, anno 2010. Il maggiore Tommy Egan, piazzato in un container nel deserto, seduto come davanti alla playstation, spara missili dai droni che sorvolano a tre chilometri da terra obbiettivi strategici in Yemen o in Afghanistan. Filosofia spicciola: «Se smettessimo di uccidere, forse smetterebbe anche Al Qaeda» e esaperato linguaggio da caserma. Da Il Giornale, »

La dura vita del pilota di droni, tutto casa ufficio, bombe e routine

di Francesco Alò Il Messaggero

Thomas Egan (Ethan Hawke) bombarda l'Afghanistan sì... ma da Las Vegas. La guerra è vera ma l'abitacolo è finto. Egan si trova infatti non a bordo di un bolide alato ma dentro un surreale, e anche un po' sgraziato, container semovibile con tanto di gomme da trattore da cui combatte i talebani telecomandando silenziosissimi e asettici droni, dispensatori della "morte buona" (traduzione letterale di un titolo geniale da vera espressione marziale). L'ex pilota di caccia che non può più volare passa dunque dodici ore chiuso lì dentro ogni gorno per poi tornare a casa la sera dalla mogliettina, come fosse un impiegato qualsiasi. »

Good Kill | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità