Warm Bodies

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Warm Bodies   Dvd Warm Bodies   Blu-Ray Warm Bodies  
Un film di Jonathan Levine. Con Nicholas Hoult, Teresa Palmer, Analeigh Tipton, Rob Corddry, Dave Franco.
continua»
Horror, durata 97 min. - USA 2013. - Lucky Red uscita giovedì 7 febbraio 2013. MYMONETRO Warm Bodies * * 1/2 - - valutazione media: 2,59 su 41 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,59/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Uno zombie movie romantico diretto da Jonathan Levine, conosciuto dal pubblico per la regia di 50 e 50 con Joseph Gordon-Levitt.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Corpo putrefatto e animo innamorato, lo zombie movie alla ricerca di una trasformazione romantica
Gabriele Niola     * * * - -

R è uno zombie. Si chiama solo con la prima lettera di quello che era il suo nome perchè non riesce più a ricordarlo, la vita da morto vivente gli ha gradualmente prosciugato la memoria e tolto l’entusiasmo verso qualsiasi cosa che non siano i bisogni primari della sua razza: ciondolare e cibarsi dei cervelli dei pochi umani rimasti. In una razzìa di gruppo ai danni di alcuni ragazzi in cerca di medicine, R incontra July e ha un colpo di fulmine, il primo sentimento che prova nella sua vita da zombie. Peccato che July sia non solo viva, ma anche figlia del generale che guida la resistenza contro i morti viventi.
Anche un corpo deceduto può provare sentimenti che elevino il suo animo al di sopra della routine di razzìe e gemiti. Con un movimento sentimentale solo nominalmente appartenente alla categoria di Twilight (lì i patemi sentimentali dei vampiri, qui di uno zombie ma le analogie, davvero, finiscono qui), Warm bodies strappa il filone postapocalittico dei morti viventi al cinema d’azione per esplorarne gli sconosciuti anfratti da teen movie sentimentale. Senza muovere un passo dalle regole e dai codici fissati in decenni di cinema dei morti viventi e anzi aggiungendo qualche invenzione (i morti viventi anelano e mangiano cervelli perchè masticandoli vivono i ricordi delle persone cui appartenevano, provando così una parvenza di sentimenti), Jonathan Levine tenta l’impresa impossibile di rendere attraente e romantico il corpo in decomposizione di uno zombie, creatura repellente e inespressiva per statuto. Se il tentativo alla fine appare riuscito solo in parte e non senza diverse forzature, di certo il risultato finale brilla per coerenza e senso del cinema, tanto che anche la voluta ed esibita similitudine con Romeo e Giulietta pare passare in secondo piano.
Già nell’omonimo libro di Isaac Marion la vita da morto che cammina era la metafora dell’esistenza anestetizzata dal sentimento di un outsider che cerca di conquistare il posto nel mondo che desidera dentro di sè, e proprio questa dicotomia tra un’interiorità vitale e un corpo morto e inespressivo (riproposta nel film attraverso l’uso di una voce narrante che è anche quella dei pensieri del protagonista) costituisce il segnale più chiaro dell’allegoria con il disagio giovanile. Il punto di contatto ultimo che ben si sposa con tutta una messa in scena che rimanda al cinema adolescenziale moderno.
Senza esagerare in nessuna direzione (nè nell’analisi psicologica, nè nel trattato sociologico) e con la ferma intenzione di non lasciare porte aperte a possibili sequel o saghe, Warm bodies fa un piccolo racconto dalle ambizioni audaci, non fortissimo sul fronte del romanticismo (i due amanti Teresa Palmer e Nicholas Hoult non hanno alcuna alchimia anche per ragioni di script) ma estremamente rispettoso della figura dello zombie, che se da una parte ne nega la dimensione di massa, dall’altra ne conferma la natura di rappresentazione della parte peggiore della società in maniera nuova. Come nei migliori film del genere infatti anche uscendo da Warm bodies il pensiero è che probabilmente siamo già morti viventi, anche senza un’epidemia apocalittica.

Incassi Warm Bodies
Primo Weekend Italia: € 899.000
Incasso Totale* Italia: € 1.699.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 24 febbraio 2013
Incasso Totale* Usa: $ 66.361.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 maggio 2013
Sei d'accordo con la recensione di Gabriele Niola?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
77%
No
23%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Imbarazzante

lunedì 11 febbraio 2013 di sara bergamin

Non credevo fosse possibile produrre un film così ridicolo. Mi sorprendono sempre questi americani! A volte involontariamente comico, a volte imbarazzante. Tentativo grottesco di clonare il successo di Twilight. Inizio del film anche promettente, con un tentativo di rappresentare una società di zombi che non comunicano tra loro, se non attraverso i finti e vuoti messaggi inviati con un cellulare. Persone che camminano per la strada ignorandosi. Ma il tutto dura pochi minuti. Poi si trasforma tutto continua »

* * - - -

Bell'idea, pessima realizzazione

giovedì 14 febbraio 2013 di Doc Steve

Questo film e' un occasione sprecata, poteva essere una perla dell'horror-comico. raccontare un post-apocallitico dal punto di vista di uno zombi come allegoria della societa' moderna e' davvero interessante, ma hanno rovinato tutto. prima pero' parliamo dei lati positivi del film, le scene comiche sono davvero buone e la colonna sonora Ma naturalmente perchè non rovinare tutto? I problemi iniziano con il protagonista, visto che questo film doveva essere indirizzato continua »

* * * - -

La riesumazione del mondo

mercoledì 16 gennaio 2013 di renato volpone

Metafora dell'isolamento dell'individuo nella società moderna, questo film isola gli "umani" superstiti in un mondo senza internet e gli zombi in un mondo senza sentimenti. Le cose cominciano a cambiare quando questi ultimi si ritrovano a toccare con mano il "calore" dei sentimenti. Quasi che in un mondo sbagliato la ricerca di cibo non sia per rifocillare i sentimenti, ma il calore del corpo e del cuore che batte sia da "divorare", non siamo lontani continua »

* * * - -

Gli zombie visti...dagli zombi! ben fatto!

martedì 12 febbraio 2013 di Alessio C.

Forse è proprio quando ci si aspetta poco (o nulla) da un film che si riesce a prendere il meglio di ciò che si vede e a scoprire che, sotto le spoglie di un teen movie che fa il verso a Twilight, c'è dell'altro. E' il caso di "Warm Bodies", intelligente variazione sul tema ormai prolifico di un amore tra strane creature ed esseri umani: il "nostro" stavolta è uno zombie a cui non piace esserelo, un sognatore, un pensatore e un abile oratore continua »

nicholas hoult
fai la morta...cosi è troppo
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
nicolas hoult
"Io vorrei andare d'accordo con i vivi ma non so perché, non ci riesco. Ah sì, sono morto!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
R (Nicholas Hoult)
"Non conosco il dolore di cui parla ma so che è profondo! La rende ogni giorno più dura, eppur così tremendamente dolce. Sue sono le spine, e sua la mano che esce fuori dal roveto!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Warm Bodies oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Warm Bodies

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 28 agosto 2013

Cover Dvd Warm Bodies A partire da mercoledì 28 agosto 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Warm Bodies di Jonathan Levine con Teresa Palmer, Analeigh Tipton, Nicholas Hoult, John Malkovich. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Warm Bodies (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Warm Bodies

SOUNDTRACK | Warm Bodies

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 28 novembre 2013

Cover CD Warm Bodies A partire da giovedì 28 novembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Warm Bodies del regista. Jonathan Levine Distribuita da Red River. Su internet il cd Warm Bodies è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 20,50 €
Prezzo di listino: 23,30 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Warm Bodies

INCONTRI | L'attore parla del progetto Warm Bodies.

Nicholas hoult e il suo romeo e giulietta postapocalittico

lunedì 21 gennaio 2013 - Gabriele Niola

Nicholas Hoult e il suo Romeo e Giulietta postapocalittico In una versione inedita con capelli rasati e atteggiamento dimesso Nicholas Hoult si è presentato a Roma accompagnando il nuovo film che lo vede, per la prima volta, protagonista: Warm Bodies. Arrivato al cinema da piccolo con About a Boy e poi giunto al successo anni dopo grazie al ruolo di Bestia in X-Men: Le origini, Hoult è ora R, il personaggio principale di una commedia romantica a sfondo zombie, un Romeo e Giulietta postapocalittico e morto vivente. Davanti ad una platea che mescolava stampa e ragazzine adoranti (chi non le ha?) l'attore ha parlato con franchezza e molta calma innanzitutto delle somiglianze con la corazzata di incassi e sequel Twilight: "Warm bodies ha un tono completamente diverso rispetto a Twilight.

   

NEWS | Richiedi il tuo invito e partecipa all'anteprima del 16 gennaio a Roma.

L'amore prende vita

mercoledì 9 gennaio 2013 - a cura della redazione

Warm Bodies, l'amore prende vita Quando uno zombie destinato ad un tragico destino incontra una giovane donna dal cuore buono, tutto può succedere. È ciò che accade ai protagonisti di Warm Bodies, R e Julie, lui ragazzo in piena crisi esistenziale che non sente i sapori dei cibi, non ha ricordi né identità, lei invece una vera e propria combattente che ha appena perso il fidanzato. Prodotto dai creatori di Twilight e tratto dal libro omonimo di Isaac Marion, il film diretto da Jonathan Levine uscirà nelle sale italiane giovedì 7 febbraio 2013.

   

GALLERY | Dai produttori di Twilight, uno zombie-movie tratto dall'omonimo romanzo di Isaac Marion.

Le foto

lunedì 10 dicembre 2012 - a cura della redazione

Warm Bodies, le foto R è un ragazzo in piena crisi esistenziale: è uno zombie. Non ha ricordi né identità, non gli batte più il cuore e non sente il sapore dei cibi, ma nutre molti sogni. La sua capacità di comunicare col mondo è ridotta a poche, stentate sillabe, ma dentro di lui sopravvive un intero universo di emozioni. Un giorno, mentre ne divora il cervello, R assaggia i ricordi di un ragazzo. Di lì a poco, per lui cambierà ogni cosa; intreccia una relazione con la ragazza della sua vittima, Julie, e sarà per lui un'esplosione di colori nel paesaggio grigio e monotono che lo circonda.

   

GALLERY | Dai produttori di Twilight, l'amore prende vita in uno zombie movie.

La locandina italiana

mercoledì 5 dicembre 2012 - Nicoletta Dose

Warm Bodies, la locandina italiana Prodotto dai creatori di Twilight e basato sul libro di Isaac Marion, la storia di Warm Bodies è incentrata su uno zombie esistenzialista e tormentato che inizia un'amicizia improbabile con la fidanzata di una delle sue vittime. La loro relazione mette in moto una reazione a catena di eventi che trasformeranno lui e i suoi compagni zombie. Nel cast troviamo Dave Franco, Teresa Palmer, John Malkovich e Nicholas Hoult. Presentata in esclusiva, la locandina italiana mostra i due protagonisti in un momento di tenerezza: lui, zombie, porge un fiore alla sua amata, mentre sullo sfondo un'orda di zombie rimane a guardare.

   

VIDEO | Dai produttori di Twilight. Dal 7 febbraio 2013 al cinema.

Il trailer italiano

lunedì 10 dicembre 2012 - a cura della redazione

Warm Bodies, il trailer italiano Prodotto dai creatori di Twilight e basato sul libro di Isaac Marion, la storia di Warm Bodies è incentrata su R, un ragazzo in piena crisi esistenziale: è uno zombie. Non ha ricordi né identità, non gli batte più il cuore e non sente il sapore dei cibi, ma nutre molti sogni. La sua capacità di comunicare col mondo è ridotta a poche, stentate sillabe, ma dentro di lui sopravvive un intero universo di emozioni. Un giorno, mentre ne divora il cervello, R assaggia i ricordi di un ragazzo. Di lì a poco, per lui cambierà ogni cosa; intreccia una relazione con la ragazza della sua vittima, Julie, e sarà per lui un'esplosione di colori nel paesaggio grigio e monotono che lo circonda.

   

Warm bodies

di Roberto Nepoti La Repubblica

Storia d'amore tra un'umana e un mostro: c'era di che preoccuparsi per Warm bodies che si prospettava come un Twilight con lo zombi al posto del vampiro. E invece il film di Levine, tratto da un racconto di poche pagine poi esteso alla misura del romanzo, ha qualcosa che alla saga di Edward e Bella manca del tutto: il senso dello humour. Parafrasi dichiarata della storia di Romeo e Giulietta, racconta l'incontro tra R., membro della comunità zombi, e Julie, uno dei pochi esseri viventi che si difendono riparandosi dietro una muraglia. »

Romeo, lo zombi che torna in vita grazie all'amore

di Francesco Alò Il Messaggero

Dopo l'insolita commedia romantica sul cancro 50/50, il bravo regista Levine sceglie un'altro eroe sentimentale affetto da morbo letale: lo zombi R. Costui è un giovane mostro che cammina piano ma pensa veloce in voice over («Dio, quanto siamo lenti»). In un mondo sempre più contaminato, il non-morto R vorrebbe cambiare vita e smetterla di ciondolare in cerca di esseri umani da mangiare. Una ragazza, Julie, lo trasformerà. Continuano le educazioni sentimentali tratte da best-seller (firmato Isaac Marion, edito da Fazi) per signorine attraverso archetipi horror. »

Gli zombi ironici che non copiano Twilight

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Cercasi erede, disperatamente. Dovrete farci l'abitudine perché nei prossimi mesi spacceranno tanti film come successori designati di Twilight. Rischiando così, come nel caso di Warm Bodies, di penalizzare, con inutili etichette, titoli interessanti che potrebbero godere di luce propria. Certo, anche qui si parla di un amore impossibile (tra uno zombie ed una viva). Le analogie, però, finiscono qui. Warm Bodies ha la capacità di trattare un filone ritrito come quello dei morti che camminano con ironia, quasi fosse una parodia, ma offrendo spunti meno banali di quanto possa far intendere, a prima vista, la trama (sostituite un certo mondo adolescenziale con quello degli zombie e ne ricaverete una intelligente ed illuminante metafora). »

Un'apocalisse divertita per romantici teenager

di Alessandra Levantesi La Stampa

Ispirato al romanzo d'esordio di I. Marion che racconta l'inedito amore fra un giovane zombie e una fanciulla viva e vegeta, riuscirà a emulare il successo di Twilight? In uno scenario da post apocalisse abitato da morti viventi assetati di sangue e sopravissuti che se ne difendono come possono, Warm Bodies parte bene: l'io narrante Nicholas Hoult entra in scena buffo, ma anche attraente in un edulcorato trucco punk, spiegando le sue traversie di essere umano dimezzato e con il cervello in tilt, tanto che del proprio nome ricorda solo l'iniziale R(omeo), fino all'incontro salvifico con Julie(tte) in un esplicito rimando all'opera del Bardo. »

Warm Bodies | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | sara bergamin
  2° | alessio c.
  3° | doc steve
  4° | salias
  5° | renato volpone
  6° | marinabelinda
  7° | ilaria pasqua
  8° | guiznuk
  9° | onufrio
10° | paolo salvaro
11° | donni romani
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità