Un giorno devi andare

Acquista su Ibs.it   Dvd Un giorno devi andare   Blu-Ray Un giorno devi andare  
Un film di Giorgio Diritti. Con Jasmine Trinca, Anne Alvaro, Pia Engleberth, Sonia Gessner, Amanda Fonseca Galvao.
continua»
Drammatico, durata 110 min. - Italia, Francia 2013. - Bim uscita giovedì 28 marzo 2013. MYMONETRO Un giorno devi andare * * * - - valutazione media: 3,05 su 47 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,05/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
La giovane Augusta alla ricerca di una riconciliazione con se stessa, con il mondo e con Dio.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Da Diritti, un altro gioiello (in)visibile che si afferma con la propria forza e la propria grazia
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Augusta è una giovane donna in viaggio. Lasciata l'Italia per il Brasile, si lascia portare dalla corrente del fiume, approdando sulle sponde e nella vita degli indios che suor Franca, amica della madre, vuole evangelizzare a colpi di preghiera e bambinelli luminescenti. Sorda al richiamo di qualsiasi dio e refrattaria alla condotta missionaria, Augusta sceglie laicamente di "essere terra", proseguendo da sola e affittando una stanza a Manaus, capitale dell'Amazonas sulla riva del Rio Negro. Decisa a dare un senso alla sua 'navigazione' si stabilisce nella favela, dove la povertà è lambita da una ricchezza che compra uomini, donne e bambini. Accolta da Arizete, madre e nonna dentro una famiglia numerosa, Augusta trova nelle relazioni umane consolazione al suo dolore e al suo lutto: un bambino perduto, un marito dileguato, una vita disfatta. Ma l'afflizione di una nuova amica la persuade a riprendere il viaggio e il fiume. Sbarcata su un'isola si esclude dal mondo e dagli uomini, sprofondando nei silenzi interiori e nei suoni ancestrali della natura.
Alla maniera dei suoi personaggi, i film di Giorgio Diritti sono gioielli (in)visibili che si affermano con la propria forza e la propria grazia. Orgogliosamente indipendenti, sfidano le logiche produttive e l'indifferenza dei distributori, scoprono mondi, volti, corpi e paesaggi come da tempo non si vedevano nel cinema italiano. Un giorno devi andare non fa eccezione e rilancia con sguardo limpido ed esatto quel sentimento della comunità già emerso ne Il vento fa il suo giro e in L'uomo che verrà. Dopo essersi trattenuto coi valligiani tra i monti della Val Maira e dopo aver 'resistito' con i contadini bolognesi sulle montagne di Monte Sole, Diritti lascia la terra per risalire il fiume e la vita di una giovane donna 'interrotta' da un dolore che diventa opportunità di (ri)scoprirsi. La comunità che ne Il vento fa il suo giro boicottava i nuovi venuti fino a estrometterli dal villaggio in Un giorno devi andare è umanità accogliente e fidente. La favela di Manaus è luogo geografico e luogo dell'anima in cui Augusta diventa personalità insostituibile al di là delle tentazioni di fuga dal reale e di illusoria autorealizzazione nel privato. La dialettica tra individuo e comunità assume allora un valore definitivo per la coscienza personalista, superando la ricerca di un'originalità estenuante, individualistica e individualizzante. La perdita del suo bambino, e la conseguente sterilità, le impediscono di concepire ma non di essere madre e di avere cura degli altri, che da quella parte del mondo non hanno paura di 'farsi insegnare' da un forestiero.
Sensibile e generosa, l'Augusta di Jasmine Trinca contrappone il dialogo e il monologo (interiore) al soliloquio religioso, riconoscendo il valore della diversità culturale e il valore della sua comprensione. Se gli indigeni sono per lei il termine di paragone con un passato di purezza perduta e la favela terreno di socialità, solidarietà e convivialità, Augusta 'incarna' per i favelados la speranza di dare nuova vita a una comunità (e)marginalizzata e alla mercé dei narcotrafficanti che agiscono con modalità speculari allo Stato. Ancora una volta la prospettiva, etica, estetica e antropologica, che l'autore bolognese assume è quella degli umili, vittime di un controverso progetto di urbanizzazione della favela, perseverato con meccanismi opachi di selezione dei beneficiari che finiscono per produrre forti competizioni e ostacolare le iniziative solidali di mobilitazioni. Da quell'ordine precario, che può crollare in ogni istante al modo di una baracca dopo una piena, da quell'"insuperabile povertà" e da quell'essere fuori e tuttavia appartenere ripartirà di nuovo la protagonista, scegliendo la solitudine come modalità radicale di separazione.
Battuta dal vento e dai marosi come la spiaggia bianca che la 'ricovera', Augusta congela il desiderio di essere collegata, vicina, prossima all'altro. Almeno fino a quando un bambino 'venuto dal mare' non la rimetterà al mondo, riparando un'assenza 'cullata' dentro l'ecografia che avvia il film e dissolve sul fiume. Perché il vento fa il suo giro e tutto ritorna.

Incassi Un giorno devi andare
Incasso Totale* Italia: € 996.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 28 aprile 2013
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
62%
No
38%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Un giorno devi andare

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
3
David di Donatello
0
1
* * - - -

Bisogna avere il coraggio di stroncare questo film

domenica 31 marzo 2013 di enrico omodeo sale

Sono un grande estimatore di Diritti. Ritengo i primi suoi due film "Il vento fa il suo giro" e "L'uomo che verrà" dei capolavori.  Per cui ero prevenuto positivamente per la visione di "Un giorno devi andare", film che invece mi ha francamente deluso. La sceneggiatura è scritta bene, le location sono molto belle, lo sguardo sull'Amazzonia è antropologico senza inutili esotismi. La fotografia è coinvolgente nella sua alternanza continua »

* * * * *

Là dove essere terra

venerdì 29 marzo 2013 di renato volpone

La vita ti colpisce duro e ti si aprano di fronte due possibilità: rinchiuderti nel tuo guscio in un doloroso silenzio oppure “un giorno devi andare”, lontano, il più lontano possibile. Due donne, una madre e una figlia, la madre resta, chiusa nella dignità del silenzio e della rinuncia, la figlia parte e va dall’altro capo del mondo, là dove “tutto è così grande, così potente e maestoso, così violento”. Giorgio continua »

* * * * -

Andare, andare ogni giorno

lunedì 1 aprile 2013 di ennas

Il senso della vita e la ricerca di senso. Con questo film “ Un giorno devi andare” Diritti esplora questo crinale impervio per un regista, forte di altre esperienze originali e potenti come “ il vento fa il suo giro” e “l’uomo che verrà”: In questo film seguiamo Augusta ( una brava Jasmine Trinca) nel suo viaggio di ricerca dello spirito. E’ con Franca, una suora amica della madre: insieme viaggiano sul  grande fiume, cuore liquido continua »

* * * * -

Una donna e il suo dolore

martedì 2 aprile 2013 di Filippo Catani

Una giovane trentenne italiana decide di trasferirsi in Amazzonia in compagnia di un'amica della madre che fa la missionaria. La ragazza cerca di rimettere in sesto la propria vita sconvolta dall'impossibilità di avere figli che ha causato la fuga del marito. Il rapporto con le popolazioni indigene potrebbe sanare le sue ferite. Augusta è una donna di 30 anni che ha una madre sconvolta dalla recente scomparsa del marito e comunque non facile all'affetto così pure continua »

Augusta
"Io sono scappata dal dolore, ma ovunque io provi a guardare è lì, dentro di me!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Un giorno devi andare

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 20 febbraio 2014

Cover Dvd Un giorno devi andare A partire da giovedì 20 febbraio 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Un giorno devi andare di Giorgio Diritti con Jasmine Trinca, Anne Alvaro, Pia Engleberth, Sonia Gessner. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet giorno devi andare (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Un giorno devi andare

VIDEO | Una clip tratta dal backstage del nuovo film di Giorgio Diritti.

La tempesta

lunedì 25 marzo 2013 - Chiara Renda

Un giorno devi andare, la tempesta La tempesta, un imprevisto sul set del film Un giorno devi andare: la protagonista Jasmine Trinca racconta in questa clip tratta dal backstage del nuovo lavoro di Giorgio Diritti le difficoltà di realizzazione di molte scene legate soprattutto alle condizioni climatiche avverse. Girato in Amazzonia durante la stagione delle piogge, il film è il viaggio di una giovane donna italiana (Trinca) giunta tra i villaggi indios in seguito a una dolorosa vicenda personale. Dalle favelas di Manaus fino all'isolamento nella foresta, la donna affronterà l'avventura del contatto estremo con la natura, alla ricerca di una riconciliazione con se stessa e col mondo.

   

Sperduti nel grande fiume nonostante Jasmine Trinca

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

L'ecografia di un feto nel ventre materno, lo sciabordio di una barca sul fiume, le lacrime della giovane che ripensa a quel figlio mai nato. Un giorno devi andare è un film «liquido», fin dalle prime immagini. E non perché sia ambientato lungo il Rio delle Amazzoni, ma perché porta il linguaggio sfuggente e magnetico dell'interiorità dentro una storia di impianto fatalmente realistico, con esiti a dir poco discontinui. Che cosa fanno la missionaria Franca e la giovane Augusta in quei villaggi sperduti? Predicano, insegnano, evangelizzano, forse fuggono da una vita (un'Europa) inaridita. »

Vite alla fine del mondo

di Cristina Piccino Il Manifesto

La prima immagine, una luna su cui si disegna in sovrimpressione l'ecografia di un feto, avverte subito che siamo di fronte alla vita, alla morte, ai misteri della condizione umana. La fede, perciò, e la presenza/assenza di Dio, l'essere al mondo e «dentro» il mondo, la natura, il dolore che rimane senza risposte, non quelle desiderate almeno nell'altalena di incognite che appare ogni singola vita. Giorgio Diritti non ha mai fatto mistero di una certa presunzione nelle sue immagini, che poi non è nemmeno tale mischiata all'idea un po' maldestra di chi tutto vuole spiegare e mettere in fila Olmiano di scuola, al maestro guarda in questo suo terzo lungometraggio con più evidenza, difatti nel personaggio che abbandona una condizione agiata cercando tra gli umili il senso dell'essere umano potremmo vedere il Raz Degan di Centochiodi, - senza arrivare a citare Roberto Rossellini di Europa 51, pure se con Ingrid Bergman la protagonista di Diritti condivide assai di più trattandosi della perdita di un figlio. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Dopo la morte del padre, la giovane Augusta (iasmine Trinca) parte per l'Amazzonia, mettendosi al servizio di suor Franca, un'amica della madre. Missione tra gli indios, ma la ragazza si sente a disagio: "piccola donna complicata" qual è, tra "i professionisti dello spirito" non trova un senso. Dunque, lascia la religiosa e raggiunge le favelas di Manaus, minacciate dalla speculazione edilizia. Non è l'ultima tappa: Augusta riparte ancora, perché, come recita il nuovo film di Giorgio Diritti, "Un giorno devi andare". »

Un viaggio tra fede e sbadigli

di Massimo Bertarelli Il Giornale

È un ambizioso dramma esistenziale il terzo film del venerato Giorgio Diritti: un viaggio alla scoperta della fede, irto di ostacoli e di sbadigli. Protagonista la giovane, malinconica Augusta, fuggita da Trento, che naviga in Amazzonia sul battello della missionaria Franca, amica della madre. Che poi lascia per stabilirsi in una favela di Manaus. La brava Jasmine Trinca si fa metà film accovacciata e pensierosa: chissà se ho fatto bene a scegliere un film così barboso. Da Il Giornale, 28 marzo »

Un giorno devi andare | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (3)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Video
la tempesta
Backstage
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 28 marzo 2013
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità