Pazze di me

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Pazze di me   Dvd Pazze di me   Blu-Ray Pazze di me  
Un film di Fausto Brizzi. Con Francesco Mandelli, Loretta Goggi, Chiara Francini, Claudia Zanella, Marina Rocco.
continua»
Commedia, durata 94 min. - Italia 2013. - 01 Distribution uscita giovedì 24 gennaio 2013. MYMONETRO Pazze di me * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 70 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,50/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * - - - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * - -
Unico maschio in un'ingombrante famiglia tutta al femminile, Andrea, dopo essersi innamorato di Giulia, decide di fingersi orfano.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Commedia di semplificazione del mondo femminile, di cui racconta stereotipi studiando a tavolino il mercato e sprecando un cast di signore del teatro e del cinema
Marzia Gandolfi     * - - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Andrea vorrebbe disperatamente un lavoro fisso e una compagna per la vita. Figlio maschio in una famiglia di femmine (il padre è scappato venticinque anni prima) è vessato da una madre generale, tre sorelle fastidiose, una nonna farneticante, una badante svogliata e una cagnetta imbronciata. Bambino trascurato, è cresciuto col complesso di inferiorità e l’annichilimento della volontà. Innamoratosi di Giulia, decide di ometterle l’ingombrante famiglia, fingendosi orfano felice. Ma la verità molto presto investe il suo sogno d’amore con la forza di un maremoto e di sette Erinni, decise anche questa volta, e loro malgrado, a comprometterne progetti e sanità mentale. Ostinato nel suo amore, Andrea trova in se stesso la forza di dire no e di costruirsi un futuro a trecentocinquantaquattro metri dall’appartamento materno. L’amore vero lo stanerà al supermercato, tra il reparto della frutta e quello della verdura.
Se provassimo ad affrontare il nuovo film di Fausto Brizzi da un punto di vista squisitamente morale, facendone insomma una questione di libertà e non di qualità cinematografica, diremmo che ognuno ha il diritto di scrivere e di girare quello che vuole, che tutti i gusti sono naturalmente degni. Nondimeno resta che vi siano film buoni e film meno buoni. Pazze di me appartiene alla seconda categoria e possiamo portare le prove. La nuova commedia di Fausto Brizzi, scritta a sei mani con l’inseparabile Marco Martani e Federica Bosco, che poi ne ha tratto ispirazione per un romanzo, è cinema industriale, quel cinema che si limita a (ri)produrre all’infinito gli stessi racconti, che fabbrica stereotipi, fa commercio di buoni sentimenti, si serve di pretesti offerti dall’attualità per realizzare film di circostanza, studia a tavolino il mercato, individua una certa categoria di spettatore. Il soggetto poi è sempre il conflitto tra i sessi ripescato, rievocato ed enfatizzato fino a comporre una morale della favola che ‘castra’ il maschio di casa e suggerisce un modello femminile acido e ipernevrotico, molto di moda nelle serie televisive, condito di volgarità e di cattiveria. Cavalcando l’immaginario ormai collaudato di maschi contro femmine e femmine contro maschi, risultato di una riproduzione di formule prestabilite non certo di una creazione, Fausto Brizzi confeziona un’allucinazione mediale che non ha riscontro nella realtà ma è solo una proiezione del desiderio di chi l’ha generata. Pazze di me, sprecando letteralmente un cast di signore (del teatro e del cinema), è una commedia di semplificazione (e di menzogna) del mondo femminile, inaccessibile e lontano, di cui non dice la verità e la complessità. Insomma un film ‘usa e getta’ con finale accomodante che ‘accomoda’ le donne e generalizza grossolanamente gli uomini, sempre narcisisti, infedeli o insicuri. Talmente conciliante da far tornare nei titoli di coda il ‘cattivo padre’ di cui Andrea è il simbolico residuo aggiusta tutto, sorelle comprese. Pazze di me inquina il valore della faticosa indipendenza della donna e della sua realizzazione sociale. Brizzi perde l’ennesima occasione di fare un buon film. Appunto.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
PAZZE DI ME
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
* - - - -

Il non giovane merita di meglio

domenica 27 gennaio 2013 di adrisan

Fino a quando gli esami possono essere ripetuti? Brizzi vive,regna e prospera su una famosa notte di anni e anni fa ormai ma purtroppo dopo aver preso la maturità registica confeziona da un po' dei film da studente fuori corso: i tempi della commedia, il rispetto per il personaggio, soprattutto quelli femminili, dovrebbero essere il propedeutico per fare il regista professionista di commedie. Il talento creativo c'è ma è scomparsa la freschezza, l'ingenuità continua »

* - - - -

Sit-com

sabato 26 gennaio 2013 di renato volpone

Se riuscite a superare indenni la prima mezz'ora potete anche divertirvi. Naturalmente si tratta della solita commediola leggera, "molto leggera", più adatta ad un pubblico televisivo e a una sit-com che non ad una sala cinematografica. Andrea, ragazzo sfigatissimo e bruttarello (anche se il genere può piacere, ma nel film così viene indicato) vive con una madre dispotica, tre sorelle pazze, una nonna svanita e la sua "dama di compagnia". Da queste donne continua »

* * - - -

Lo distruggo o non lo distruggo?

sabato 26 gennaio 2013 di mamu82

Lo distruggo o non lo distruggo? Non lo so. E forse questa è la cosa peggiore, quando non senti il sapore del film, non ti ha lasciato niente insomma. Un gran bel fallimento per gli sceneggiatori a mio avviso. Comincio col dire subito che non è un film da cinema, è più da domenica a pranzo con tutta la famiglia riunita davanti alla TV, giusto per farsi un paio di risate, perché l’impressione che ho avuto era quella di guardare un film di paradossi, di leggere uno dei libri di Calvino. La storia continua »

* * * - -

Quanto l'ambiente familiare (femminile) possa cast

domenica 27 gennaio 2013 di Flyanto

 Commedia in cui viene raccontata la vita quotidiana del protagonista (Francesco Mandelli) alle prese con la sua ingombrante e del tutto particolare famiglia composta completamente da donne (il padre infatti ha abbandonato la casa ed i suoi familiari molti anni prima), e cioè dalla madre autoritaria, dalla nonna rimbambita con appresso la badante svogliata e dalle tre sorelle un pò svampite ed egoiste. La sua particolare condizione di convivenza forzata con un tale mondo femminile continua »

Paola Minaccioni (Bogdana)
"Io non sono badante. Io sono dama di compagnia"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
francesco mandelli
"Io odio i proverbi!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Bogdana
"Mio nome vero è Niculina!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Pazze di me oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Pazze di me

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 4 luglio 2013

Cover Dvd Pazze di me A partire da giovedì 4 luglio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Pazze di me di Fausto Brizzi con Loretta Goggi, Lucia Poli, Francesco Mandelli, Paola Minaccioni. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Pazze di me (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 6,50 €
Risparmio: 1,51 €
Aquista on line il dvd del film Pazze di me

SOUNDTRACK | Pazze di me

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 22 gennaio 2013

Cover CD Pazze di me A partire da martedì 22 gennaio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Pazze di me del regista. Fausto Brizzi Distribuita da Carosello. Su internet il cd Pazze di me è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 10,50 €
Prezzo di listino: 13,30 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Pazze di me

VIDEO | La nuova commedia di Fausto Brizzi.

Un uomo e sette donne

martedì 15 gennaio 2013 - a cura della redazione

Pazze di me, un uomo e sette donne Dopo la commedia I due soliti idioti, torna al cinema Francesco Mandelli. Questa volta però cambia radicalmente ruolo e interpreta Andrea, un ragazzo di belle speranze che cerca di sopravvivere all'interno di una famiglia tutta al femminile composta dalla mamma, tre sorelle, la nonna, la badante e il cane, anche lui appartenente al genere femminile. In Pazze di me, il nuovo film di Fausto Brizzi, Mandelli fingerà di essere orfano per tentare di mantenere salda la relazione con Giulia, la donna della sua vita (Valeria Bilello).

   

La commedia è femmina, slapstick e con sentimento

di Marco Giusti Il Manifesto

La commedia italiana si rinnova. Potrà più o meno piacervi, ma di certo questo Pazze di me, commedia brillante con punte di slapstick di Fausto Brizzi, che l'ha scritta assieme a Marco Martani e a Federica Bosco, con la revisione di gagmen come Riccardo Cassini, Marco Terenzi e Michela Andreozzi, ha di sicuro due grandi meriti. Il primo è di averci rivelato in Francesco Mandelli, ancora fresco di Soliti idioti, una specie di dolcissimo Cary Grant, elegante e perfetto per quella che si chiamava un tempo commedia sofisticata. »

Una commedia sette volte rosa

di Emanuela Genovese Avvenire

Dimenticatevi il volgare Com'è bello far l'amore. Con Pazze di me Fausto Brizzi torna alla commedia romantica dove le donne sono le vere protagoniste insieme a Francesco Mandelli, che ha abbandonato, almeno per questo set, i panni del "solito idiota". Per la famiglia al completo Brizzi ha scelto un cast eccezionale: ce la farà Andrea (Mandelli) a trovare la donna della sua vita se le donne che lo circondano rendono la sua vita impossibile? Senza un lavoro fisso Andrea vive con la mamma (Loretta Goggi), moglie abbandonata dal marito (Flavio Insinna) e soprannominata Sergente Hartman, con la nonna, astrofisica malata di Alzheimer (Lucia Poli), accompagnata da Bodgana (PaolaMinaccioni), una badante supermoderna che vuole essere solo dama di compagnia. »

Ma questa guerra dei sessi poteva essere più cruenta

di Francesco Alò Il Messaggero

Sette donne e un mistero: Francesco Mandelli. Riuscirà il cattivissimo ranocchio de I soliti idioti (suo il Ruggero De Ceglie del tormentone «Dai cazzo») a trasformarsi in credibile principe della commedia sentimentale per il Fausto Brizzi di Pazze di me? La risposta è no. Il comasco Mandelli è Andrea, trentenne romano dalla parlata posticcia (meglio il romanesco spinto di De Ceglie), mite e precario («interinale», specifica lui), dominato in casa da tante «lei»: madre precisina (Goggi), badante rumena (Minaccioni), nonna rimbambita (Poli), cagna antipatica, e tre sorelle: la femminista (Zanella), la perfettina (Francini), la stralunata (Rocco). »

Com'è deludente il nuovo Brizzi

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Un cast al femminile importante ma sprecato in un film deludente. Pazze di me, omaggio di Fausto Brizzi alle donne, ha incassato meno di un milione di euro nel primo weekend e, forse, non è un caso. L'impressione è che la risata sia sempre in attesa, dietro l'angolo, ma non esploda mai. La storia di Andrea e del gruppo di donne che gli rovina la vita, non decolla. Mandelli è volitivo e simpatico ma questo sembra un film più adatto alla comicità di Fabio De Luigi. Da Il Giornale, 31 gennaio 2013 »

Pazze di me | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | fantonim
  2° | flyanto
  3° | mamu82
  4° | adrisan
  5° | kmarcio
  6° | marcocremona
  7° | scarlett
  8° | liuk!
  9° | renato volpone
Video
1|
Link esterni
Facebook
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità