Jobs

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Jobs   Dvd Jobs   Blu-Ray Jobs  
Un film di Joshua Michael Stern. Con Ashton Kutcher, Dermot Mulroney, Josh Gad, Lukas Haas, J. K. Simmons.
continua»
Titolo originale Jobs. Biografico, durata 128 min. - USA 2013. - M2 Pictures uscita giovedì 14 novembre 2013. MYMONETRO Jobs * * 1/2 - - valutazione media: 2,53 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,53/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Film biografico che si concentra sulla giovinezza del fondatore di Apple Steve Jobs.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Biopic parziale sulla vita di un grande innovatore, che chiede allo spettatore di rimettersi in gioco
Giancarlo Zappoli     * * * - -

2001. Steve Jobs presenta a una riunione dello staff Apple un prodotto che rivoluzionerà il modo di ascoltare la musica: l'iPod. Primi Anni '70: Jobs è un giovane studente non refrattario all'uso di allucinogeni e alle esperienze mistiche in India ma anche dotato di un grande abilità nel trattare affari unito ad una sorta di sesto senso per intuire quali sono i progetti realmente innovativi in ambito informatico. A partire dallo sviluppo di un videogioco richiesto dalla Atari e realizzato grazie alla fondamentale collaborazione dell'amico d'infanzia Steve Wozniak, ha inizio la sua straordinaria carriera che viene seguita fino al 1994.
Non era certamente facile pensare di comprimere la complessa vita professionale e privata di Steve Jobs in un film della durata di poco superiore alle due ore. Così come non era semplice sfuggire a quella sorta di agiografia laica che ne ha accompagnato la scomparsa. È sufficiente ricordare la sua affermazione che più è stata citata: "A tutti i folli. I solitari. I ribelli. Quelli che non si adattano. Quelli che non ci stanno. Quelli che sembrano sempre fuori luogo. Quelli che vedono le cose in modo differente. Quelli che non si adattano alle regole. E non hanno rispetto per lo status quo. Potete essere d'accordo con loro o non essere d'accordo. Li potete glorificare o diffamare. L'unica cosa che non potete fare è ignorarli. Perché cambiano le cose. Spingono la razza umana in avanti. E mentre qualcuno li considera dei folli, noi li consideriamo dei geni. Perché le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo sono coloro che lo cambiano davvero."
Anche la sceneggiatura del film scritta da Matt Whiteley non se la lascia sfuggire ma conserva il grande pregio di mostrarci uno spaccato sufficientemente ampio della vita di un innovatore che, sono ancora sue parole, si sentiva in grado di 'toccare il cuore della gente' mentre nei rapporti personali mostrava un'aridità direttamente proporzionale alla genialità. Stern non ci risparmia l'egoismo di un giovane Steve che riceve un primo incarico da 5000 dollari e all'amico d'infanzia, di cui ha assoluto bisogno per realizzare il progetto, dice di averne ottenuti 700 da dividere in parti uguali. Grazie all'adesione anche fisica al personaggio da parte di Ashton Kutcher siamo costretti a confrontarci con una personalità capace di aprirsi al mondo spalancandogli concretamente le porte del futuro ma altrettanto pronta a calpestare amicizie e collaborazioni di lunga data (e a negare a lungo una paternità) per raggiungere i fini prefissi.
Biopic come questo non vogliono mettere in fila una serie di scene edificanti ma chiedono allo spettatore, che si è già fatta una propria idea del soggetto trattato, di rimettersi in gioco. Consapevole che anche in questo caso si tratta di un punto di vista parziale e soggettivo ma al contempo grato per la rinuncia all'unilateralità. -- 

Incassi Jobs
Primo Weekend Italia: € 685.000
Incasso Totale* Italia: € 1.371.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 dicembre 2013
Primo Weekend Usa: $ 6.700.000
Incasso Totale* Usa: $ 16.117.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 29 settembre 2013
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
65%
No
35%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Jobs

premi
nomination
Razzie Awards
0
1
* * * - -

Siate affamati, si ma non troppo.

lunedì 18 novembre 2013 di Film Eater

Più volte nel corso del film un grande quadro ritraente Albert Einstein troneggia sopra il camino di casa Jobs, in un'immensa sala vuota. Sembra quasi un monito per Steve a dover fare sempre meglio, aspirare alla perfezione, creare qualcosa che lo faccia entrare nella storia. È il suo immenso ego a riempire quella casa che rappresenta la vita di un uomo tanto magnetico, quanto solo, in grado di attirare le folle e allontanare i suoi affetti. Nonostante Jobs scorra piacevolmente continua »

* * - - -

Un'idea sommaria di un genio dell'informatica

giovedì 21 novembre 2013 di Flyanto

 Film sulla biografia di Steve Jobs, il fondatore della Apple, di cui prende però principalmente in considerazione gli anni degli esordi (la seconda metà degli anni '70) della sua attività sino ai primi anni del duemila quando la suddetta società ha ormai acquisito una produzione ed una  fama internazionali. Il ritratto di Steve Jobs che si evince da questa pellicola è quella dii un uomo ovviamente molto intelligente ma piuttosto capriccioso, parecchio continua »

* * * - -

Jobs a profilo unico

domenica 17 novembre 2013 di tiaulicchiu

il film, nel suo complesso,. credo che piaccia. la fotografia e' molto bella, cosi' come il ritmo e' ben strutturato. la storia, e' ovvio' e' la biografia di Steven Paul Jobs, detto Steve. Senza voler usare accezzioni negative il film piu' che sulla vita di Jobs, per toccando alcuni aspetti della sua 'stronzaggme', para eslcusivamente del suo rapporto con la Apple. Certo Jobs era la Apple, ma e' stato anche molto di piu' (si pensi alla rivoluzione nel continua »

* * - - -

Film scorrevole ma senza troppi contenuti

sabato 23 novembre 2013 di Ricco

Da giovane universitario brillante ma distaccato da tutto, il giovane Steve Jobs diventa rapidamente il leader di un team di elettrotecnici e, a stretto giro, il boss di una rampante azienda informatica (la Apple). La sua visione entusiasta e radicale è il motore del successo, ma lo porterà ad abbandonare i vecchi amici e in urto a un management legato a vecchi schemi industriali. Ma la riscossa è dietro l'angolo. Con forse un attimo di ritardo rispetto all'onda agiografica montata dopo la morte continua »

Steve Jobs
"Questo è per i folli, per gli anticonformisti, per i ribelli, per i piantagrane, per i quattrocchi. A tutti coloro che vedono le cose in maniera differente. A tutti coloro che non amano le regole, a coloro che non rispettano lo status quo, potete citarli, essere in disaccordo con loro, glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete mai fare è ignorarli. Perché loro cambieranno le cose, fanno progredire l'umanità. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo la genialità. Perché coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambieranno davvero"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Steve Jobs
"E per toglierti di dosso questa convinzione che la vita è questa e devi viverla com'è, devi prima accettarla, cambiarla, provarla e migliorarla. Una volta imparato questo, non sarai mai più la stessa persona"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Steve Jobs
"Siate affamati. Siate folli."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Jobs oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Jobs

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 15 maggio 2014

Cover Dvd Jobs A partire da giovedì 15 maggio 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Jobs di Joshua Michael Stern con Ashton Kutcher, Dermot Mulroney, Matthew Modine, James Woods. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Jobs (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Jobs

SOUNDTRACK | Jobs

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 29 agosto 2013

Cover CD Jobs A partire da giovedì 29 agosto 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Jobs del regista. Joshua Michael Stern Distribuita da La La Land. Su internet il cd Jobs è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 29,50 €
Prezzo di listino: 32,30 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Jobs

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Ashton Kutcher sarà Steve Jobs

lunedì 2 aprile 2012 - Robert Bernocchi

Come giustamente fa notare il sito americano Coming Soon.net, era facile pensare a un pesce d’aprile. Ma visto che la notizia la fornisce Variety e che, passato il primo di aprile, non arrivano smentite, va presa per buona. Ashton Kutcher sarà infatti Steve Jobs, il mitico fondatore della Apple scomparso l’anno scorso. Va detto che si tratta di un progetto indipendente intitolato Jobs e non della pellicola attualmente in fase di sviluppo alla Sony Pictures, che ha ambizioni e budget ben più alti. continua »

   

Dal pc a una biografia da rotocalco

di Valerio Caprara Il Mattino

Una grande delusione discende dal biopic impersonale e didascalico dedicato al Signore dell'Apple. «Jobs» segue il futuro inventore per vent'anni filati, dal periodo del college alla presentazione dell'iPod datata 2001 cercando d'evitare l'agiografia, ma finendo per banalizzare tutto a livello di un reportage di un magazine di seconda fila. Il difetto principale sta nel taglio dato alla personalità di Jobs, un calderone di psicologismi e umori semplicistici e ammiccanti che risultano fatali alle pure non disprezzabili qualità recitative di Ashton Kutcher: ecco, così, il ragazzo esibirsi in discorsi profetici sul futuro dell'elettronica, sfidare gli ignoranti che non gli credono, viaggiare in India come per fare scaturire dall'esoterismo le sue cablate visioni, convincere con zelo l'amico Wozniak a costruire e vendere pc. »

Da sbadigli la storia di Jobs

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Noioso, superficiale e ripetitivo, il biopic su Steve Jobs sa di occasione persa. Kutcher, pur bravo a ripetere maniacalmente i gesti del fondatore di Apple, non riesce a restituire il lampo geniale degli occhi. Rispetto a The Social Network, questo sembra un film tv e neanche dei migliori. A volte più commedia che altro, esalta un'azienda piuttosto che un uomo. Agli italiani interesserà un simile film? Probabile che, in sala, si distrarranno mandando sms con l'iPhone. Da Il Giornale, 14 novemb »

Jobs non vola troppo alto ma Kutcher è perfetto

di Alessandra Levantesi La Stampa

Si parte nel 2001, quando il 46enne Steve Jobs nel tipico girocollo nero si appresta a presentare l' iPod, che avrebbe cambiato il modo di sentire musica, poi si riavvita indietro ripercorrendo vent'anni di vita del mitico imprenditore: lo svogliato semestre universitario al Reed College, la scoperta dell'India, la meditazione e gli allucinogeni, l'associazione con l'amico e genio informatico Steve Wozniak, l'avventura della Apple fondata nel 1976, poi persa e quindi riconquistata. Nella lineare regia di Stern, il film ripercorre la vicenda sulla base di un copione dell'esordiente Matt Whitely che, fermandosi prima della malattia, non vola alto né va in profondità, ma è abbastanza fluido e calibrato nel giocare il ritratto di Jobs fra luci e ombre: da un lato sottolineandone le doti di perfezionismo, abilità affaristica, determinazione a cambiare il mondo e raffinato gusto del bello, dall'altro non sorvolando su aspetti negativi come freddezza, calcolo, egoismo, arroganza. »

Se il racconto di un successo diventa agiografia

di Roberto Nepoti La Repubblica

Due anni fa la morte di Steve Jobs generò una quantità di biografie, lette con avidità dagli adepti di un culto un po' settario. I quali attendevano come Babbo Natale questo primo "biopic" del loro idolo, ma ne sono rimasti delusi (nel primo weekend Usa il film ha ottenuto un misero settimo posto). Non a torto. Dopo un inizio in cui Jobs lancia l'iPod, nel 2001, la narrazione della vita dell'imprenditore informatico si articola in flashback sui trent'anni precedenti. È una classica "success story" all'americana, priva di un punto di vista se non quello dell'agiografia pura e semplice: si racconta l'irresistibile ascesa di Steve attraverso la collaborazione con l'amico Steve Wozniak, la creazione di un laboratorio nel garage dei genitori, l'edificazione dell'impero Apple. »

Jobs | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | film eater
  2° | tiaulicchiu
  3° | ricco
  4° | angelo bottiroli - giornalista
  5° | alexander 1986
  6° | daniele grano
  7° | daniele grano
  8° | jackmalone
  9° | kondor17
10° | pensierocivile
11° | eleonora panzeri
12° | time_traveler
13° | flyanto
Razzie Awards (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità