Dead Man Down - Il sapore della vendetta

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Dead Man Down - Il sapore della vendetta   Dvd Dead Man Down - Il sapore della vendetta   Blu-Ray Dead Man Down - Il sapore della vendetta  
Un film di Niels Arden Oplev. Con Colin Farrell, Noomi Rapace, Terrence Howard, Dominic Cooper, Isabelle Huppert.
continua»
Titolo originale Dead Man Down. Thriller, Ratings: Kids+16, durata 117 min. - USA 2013. - Lucky Red uscita giovedì 14 marzo 2013. MYMONETRO Dead Man Down - Il sapore della vendetta * * - - - valutazione media: 2,40 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
angelo bottiroli - giornalista martedì 19 marzo 2013
un buon thriller con due bravi attori Valutazione 3 stelle su cinque
97%
No
3%

Francamente non sappiamo spiegarci il motivo per cui questo Dead Man Down - Il sapore della vendetta” del regista danese Niels Arden Oplev (Unforgettable e Uomini che odiano le donne del 2009) sia stato stroncato da numerosi critici cinematografici. Abbiamo visto il film e, a parte alcune scene un po’ macabre, non ci è apparso così scadente, anzi.
La trama è sicuramente interessante originale e il titolo “il sapore della vendetta” ha una duplice, se non triplice valenza con molti riferimenti.
Molto bravi i due protagonisti, Colin Farrell e Noomi Rapace, soprattutto lei alle prese con un personaggio di non facile interpretazione: una donna sfigurata in volto da un incidente stradale. [+]

[+] lascia un commento a angelo bottiroli - giornalista »
d'accordo?
renato volpone venerdì 15 marzo 2013
il sapore della vendetta Valutazione 3 stelle su cinque
62%
No
38%

Il sapore della vendetta, prima dolce e poi amaro. La speranza di dimenticare, di perdonare, di venirne fuori. Ognuno con il suo torto più o meno grande ma doloroso, dentro. Victor ha visto uccidere prima la figlia e poi la moglie. Lui, vivo per miracolo, si trasforma e si intrufola nella banda degli assassini cominciando ad ucciderli uno ad uno. Béatrice, sfigurata da un incidente stradale, non può perdonare chi le ha causato il danno e ricatta Victor per farlo uccidere. Loro non lo sanno, ma lentamente nascerà e crescerà l'amore tra di loro, lento come le scene dei loro incontri pseudo-romantici. Meno male che c'è l'azione che scatena l'adrenalina e non lascia respiro. [+]

[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
donni romani giovedì 28 marzo 2013
originale l'idea, didascalica l'esecuzione Valutazione 2 stelle su cinque
86%
No
14%

Thriller originale nell'impostazione di fondo ma piuttosto didascalico nell'esecuzione, specie nelle scene d'azione e nella resa dei conti finale, fardello inutile in un contesto che, forte di una sotto trama psicologica, avrebbe potuto fare a meno di spargimenti di sangue e torture. Victor, nome di copertura dell'ingegnere ungherese Laszlo, si è infiltrato nella banda di malviventi che gestisce gli affitti in una zona popolare di New York per vendicare la morte della moglie e della figlia uccise dai sicari del capo Alphonse e sta lentamente eliminando uno ad uno i membri della gang. [+]

[+] lascia un commento a donni romani »
d'accordo?
andrej giovedì 13 aprile 2017
improbabile ma intenso e coinvolgente Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Complessivamente un buon thriller: emozionante, intenso, coinvolgente, ben diretto, ben girato e ben recitato. Buono anche l'approfondimento psicologico dei personaggi. E' un vero peccato che la vicenda, almeno cosi' come ci viene presentata, non sia per nulla credibile, avendo per protagonista un ex ingegnere con capacita' da fare invidia a un istruttore della Delta Force (sarebbe bastato dare al protagonista un diverso tipo di esperienza professionale, per esempio facendo di lui un ex veterano o un sicario di professione, per cambiare nettamente in meglio le cose). Tuttavia la bravura e il carisma dei due attori protagonisti (Farrell e la Rapace), la loro recitazione misurata e intensa e la loro capacita' di trarci dalla propria parte e farci appassionare alla loro storia riesce quasi a farcelo dimenticare per tutta la durata del film. [+]

[+] lascia un commento a andrej »
d'accordo?
onufrio mercoledì 31 agosto 2016
il sapore (americano) della vendetta Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Dopo il successo del film europeo "Uomini che odiano le donne", il regista Oplev sbarca ad Hollywood nel cinema che conta, o almeno così dicono, fatto sta che il regista europeo mette in atto ancora una volta il tema della vendetta affindandosi come personaggio femminile alla fidata Noomi Rapace e come attore protagonista a Colin Farrell, adeguandosi ai classici cliché dei thriller americani perdendo quella freddezza scandinava. Il risultato è un prodotto cinematografico che si allinea agli standard di oggi, senza alti nè bassi e con qualche pecca sulla sceneggiatura a tratti approssimativa e poco addentrata.

[+] lascia un commento a onufrio »
d'accordo?
sev7en mercoledì 9 aprile 2014
una vendetta che dovrebbe partire dal pubblico... Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Il braccio destro di Alphonse, capomafia statunitense, cerca vendetta per la sua famiglia, trucidata dal suo boss ma durante la sua mission incontra Beatrice, femme fatale, che dapprima lo seduce per poi ricattarlo in cerca della sua liberazione.
Il regista svedese Niels Arden Oplev, dopo aver conquistato critica e pubblico mondiale con Uomini che odiano le donne, stacca il biglietto per il Paese dell’”Yes, we can”, proponendo un thriller a metà strada tra Revenge e Drive con l’obiettivo di ammiccare tanto ai cavalieri solitari in cerca di vendetta quanto alle anime smarrite in cerca di pace.
Il tentativo, nonostante, o forse, un cast tutto sommato di spessore, con Colin Farrell nella parte di Victor, soldato d’elité ungherese novello Punisher di turno, e di una irriconoscibile Naomi Rapace, nelle peccaminose vesta di Beatrice (accento alla francese…), seduttrice e tentatrice, in quella dell’Eva del giardino dell’Eden, non porta a nulla di buono, confezionando un prodotto che si lascia guardare da inizio a fine ma che al pari di una scia di fumo, si dissolve rapidamente. [+]

[+] lascia un commento a sev7en »
d'accordo?
filippo catani sabato 15 marzo 2014
un film che cala alla distanza Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Le strade di un malavitoso e della dirimpettaia si incrociano pericolosamente quando lei chiede a lui di uccidere colui che l'ha sfigurata in un incidente stradale. L'uomo però contemporaneamente è impegnato in una sua personalissima missione.
Dunque partiamo già con il dire che il film si inserisce all'interno di un filone che pare ormai essere stato spremuto a dovere e cioè la classica vendetta familiare. Il fatto è che almeno inizialmente la trama si dipana in maniera interessante e coinvolge lo spettatore in un intrico niente male. Il tutto è impreziosito dalla storia parallela della vicina di casa anch'essa assetata di vendetta. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
vzx83 sabato 3 agosto 2013
poteva fare di più, ma non si impegnò.... Valutazione 2 stelle su cinque
29%
No
71%

Possiamo scegliere, qui nei commenti, se dare 1,2,3,4,5 stelle. Avrei dato 2,5 stelle potendo. è un film a metà questo, un film a metà da poter diventare un classico dove l'altra metà è l'ennesima dimostrazione che il pubblico medio americano non sa che farsene di un prodotto europeo, con le sue pause, i suoi momenti lunghi e silenzioni, altrimenti per lui, diventa un film d'essay; e si sa' un film d'essay non vende biglietti, Il film aveva i requisiti giusti, la storia di una vendetta, due storie di vendetta. Una storia di un disadattato, due storie di disadattati. I due protagonisti Farrell/Victor, e Rapace/Beatrice sono in cerca di una vendetta, personalissima, dolorosissima. [+]

[+] lascia un commento a vzx83 »
d'accordo?
mickey97 giovedì 21 marzo 2013
una vendetta insapore che lascia l'amaro in bocca Valutazione 1 stelle su cinque
30%
No
70%

Quanto è dolce il sapore della vendetta. Questa rappresenta per chi affllitto dal dolore, dalla rabbia e da tutti gli altri sentimenti negativi che ne derivano, l'unica soluzione per nuocere le persone che hanno fatto a loro del male. La vendetta a volte si esprime con l'omicidio, oppure  con la rovina di un singolo individuo o di un'intera società come ce lo rende esplicito il film Giustizia privata, in cui un singolo uomo è stato capace di mettere in ginocchio l'intera America, che ha subito appunto questa umiliazione per via di una giustizia ingiusta, capace di patteggiare con gli assasini. La storia di quest'uomo è identica a quella di Victor, entrambi hanno sofferto per la perdita della propria famiglia, ma mentre il primo accecato dalla rabbia, elimina le persone legate al sistema giudiziario, il secondo invece diviene parte della banda criminale del boss Alphonse Hoyt per uccidere a uno a uno i membri che la compongono, pochè responsabili della morte della sua unica ragione di vita, ossia la famiglia. [+]

[+] bella recensione (mickey97) (di jg127)
[+] lascia un commento a mickey97 »
d'accordo?
Dead Man Down - Il sapore della vendetta | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | angelo bottiroli - giornalista
  2° | renato volpone
  3° | donni romani
  4° | andrej
  5° | onufrio
  6° | sev7en
  7° | filippo catani
  8° | vzx83
  9° | mickey97
Link esterni
Sito italiano
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità