Buongiorno papÓ

Acquista su Ibs.it   Dvd Buongiorno papÓ   Blu-Ray Buongiorno papÓ  
Un film di Edoardo Leo. Con Raoul Bova, Marco Giallini, Edoardo Leo, Nicole Grimaudo, Rosabell Laurenti Sellers.
continua»
Drammatico, durata 109 min. - Italia 2013. - Medusa uscita giovedý 14 marzo 2013. MYMONETRO Buongiorno papÓ * * 1/2 - - valutazione media: 2,85 su 32 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,85/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Edoardo Leo torna, dopo tre anni dal suo esordio dietro la macchina da presa, per dirigere la storia di un uomo donnaiolo e superficiale che si trova di colpo alle prese con la paternitÓ.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Non solo una commedia sul lento apprendimento della paternitÓ biologica ma anche su quella artistica
Marzia Gandolfi     * * * - -

Andrea Ŕ un quarantenne che non ha mai smesso di avere vent'anni. Bello e disinvolto, capello tinto e pelle abbronzata, fa carriera e successo in un'agenzia che si occupa di product placement. Sempre sul pezzo e in movimento, divide il suo appartamento con l'amico Paolo e il suo letto con ogni donna che lo trovi irresistibile. Ma alla sua porta una mattina suona Layla, una diciassettenne coi capelli viola che dice di essere sua figlia. A provare il fatto il diario della madre, deceduta qualche mese prima. Diffidente e prudente, Andrea si sottopone alla prova del DNA, certificando la sua paternitÓ. Spaventato e confuso, prova a prendere le misure di una nuova vita, affollata da un'adolescente e da suo nonno, un musicista 'dismesso' che vive in camper e sogna i New Trolls. Con l'aiuto di Paolo e di un'energica insegnante di educazione fisica, Andrea infilerÓ la strada della maturitÓ, trovando il compromesso tra l'uomo e il padre.
Coerente col debutto di ieri (18 anni dopo), Edoardo Leo ritorna a parlare di passato, paternitÓ e umana imperfezione. Intervenendo con grande sensibilitÓ su un soggetto di Massimiliano Bruno, l'attore e regista romano realizza il percorso di un personaggio che fa i conti coi trascorsi e con la necessitÓ di crescere, spinto da una condizione eccezionale: un'adolescente che ha il nome di una canzone dei Derek and the Dominos. E dagli anni Settanta, come il gruppo americano hard-blues-rock, sembra venire questa diciassettenne 'analogica', che guarda Kubrick in bianco e nero e stende le fotografie ad asciugare come in Blow-Up. Adottando i toni della commedia, Buongiorno papÓ apre a uno spiraglio di profonditÓ, anche per i volti a cui si affida, Marco Giallini, Paola Tiziana Cruciani, Nicole Grimaudo, Ninni Bruschetta, lo stesso Edoardo Leo e sorprendentemente Raoul Bova, perfetto quarantenne glamour, che basta a se stesso, che non capitalizza l'essere ormai adulto e che ha difficoltÓ a costruire relazioni e senso.Come la sua bellezza, il personaggio e la storia sembrano risolversi sulla superficie, introducendo e sviluppando il tema dichiarato fin dal titolo: il risveglio di un uomo senza qualitÓ che (re)impara a vedere, a capire e ad amare. Ma lo fa in un modo non scontato e per molti versi originale.
Buongiorno papÓ infatti non Ŕ solo una commedia sul lento apprendimento della paternitÓ biologica ma anche su quella artistica, sulle responsabilitÓ che comporta essere 'autore' in Italia, dove un regista giovane e magari pieno di bei progetti scartati, si ritrova a 'gestire' suo malgrado un 'figlio' capitato e formato. Dato un soggetto convenzionale, Edoardo Leo trasferisce il nodo centrale della storia anche nel cuore del linguaggio, producendo un esempio di metacinema che risolve piuttosto che mettere in scena le difficoltÓ di fare un film. Esemplare in questo senso Ŕ l'uso del 'product placement', l'inserimento di un prodotto o marca commerciale all'interno di una produzione cinematografica, che diventa mestiere del protagonista e materia viva, motivo di erranza piuttosto che di sclerotizzazione.
Se le commedie recenti non sentono nemmeno il bisogno di costruire una gag attorno al prodotto, anche solo pretestuosa, Leo se ne serve per congegnare al meglio l'idea ed edificare il suo film, dove si ritaglia il ruolo dell'amico tutt'altro che scemo e del regista che si innamora del proprio oggetto. Quasi a dire che Ŕ solo amando il proprio oggetto scopico, originale o commissionato, che si pu˛ ancora pensare di fare cinema (e di fare i padri).

Incassi Buongiorno papÓ
Primo Weekend Italia: € 1.060.000
Incasso Totale* Italia: € 2.383.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 7 aprile 2013
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
62%
No
38%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Buongiorno papÓ

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
3
David di Donatello
0
2
* * * - -

Piccoli uomini crescono....

lunedý 18 marzo 2013 di Marylene

E’ la classica commedia all’italiana, primo tempo divertente, secondo zuccheroso per arrivare ad un happy end  mielocaramelloso, passando per una spolverata di conflitto generazionale con nonni bizzarri ma fondamentalmente saggi, padri che “crescono”, scoprendo il valore e anche il piacere delle responsabilità genitoriali e figli che sopiscono la latente ribellione con un ritrovato affetto. Buono il cast, a cominciare da Raoul Bova, che  appare meno continua »

* * * - -

Generazioni a confronto

domenica 17 marzo 2013 di renato volpone

Edoardo Leo torna alla regia dopo il bel "diciotto anni dopo" e una serie di film come attore nei quali non ha espresso il suo miglior talento. Torna con questo film di cui ha scritto la sceneggiatura con Massimiliano Bruno.  Se si supera indenni la parte iniziale del film, dove troviamo un Roul Bova poco credibile nei panni del quarantenne rampante e di successo nel mondo del cinema e della pubblicità, ci si trova di fronte ad un altro buon prodotto.  Ritorna la tematica continua »

* * * - -

La cosa pi¨ bella del mondo.

domenica 19 maggio 2013 di ultimoboyscout

Edoardo Leo dirige una sorprendente commedia sentimentale che ricorda da molto vicino la scuola british e un Raoul Bova in un ruolo alla Hugh Grant. E' la storia di Andrea, incallito sciupafemmine con un'ottima carriera all'interno di un'agenzia di product placement al quale tutto sembra andare per il verso giusto fino a quando non bussa alla sua porta Layla, una diciassettenne che dice di essere sua figlia, accompagnata da un improbabile nonno fricchettone ed ex rockettaro. Andrea, continua »

* * * - -

Carino e gradevole

venerdý 18 luglio 2014 di Trammina93

Ho posticipato sempre la visione di questo film perchÚ mi aspettavo un film piuttosto bruttino, poi ovviamente il fatto che ci fosse Raoul Bova, la cui recitazione il pi¨ delle volte non gradisco, non mi faceva venire affatto voglia di vederlo. Invece qualche giorno fa ho deciso di guardarlo e devo dire che non Ŕ stato male. Stima per Edoardo Leo, giovane talentuoso che dimostra di non essere un buono a nulla come tanti giovani di oggi ma riesce anche a fare un film, oltre a recitare piuttosto bene. continua »

matteo sbragia
"Nun te posso risponde... ch'ho dda fa'".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Layla
"PerchÚ scappi? Sembra che ti da fastidio se cerco di conoscertiů!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nonno di Layla (Marco Giallini)
"Sai cosa ci fanno i sogni nel cassetto? Ammuffiscono"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Buongiorno papÓ

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 28 agosto 2013

Cover Dvd Buongiorno papÓ A partire da mercoledì 28 agosto 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Buongiorno papÓ di Edoardo Leo con Marco Giallini, Edoardo Leo, Nicole Grimaudo, Rosabell Laurenti Sellers. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Buongiorno papà (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Buongiorno papÓ

APPROFONDIMENTI | Il successo di Noi e la Giulia e la neo-commedia italiana.

Edoardo leo

mercoledý 4 marzo 2015 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Edoardo Leo Il successo di Noi e la Giulia, opera terza di Edoardo Leo regista (e anche interprete) dopo l'esordio 18 anni dopo (2010) e Buongiorno papÓ (2013), offre qualche ulteriore spunto di riflessione sulla neo-commedia italiana. Quella i cui destini sono dal 2006 (anno d'uscita in sala di Notte prima degli esami) in mano al Brizz Pack, l'ensemble di creativi di cui fanno parte, oltre al "capo" Fausto Brizzi, Luca Lucini, Massimiliano Bruno e, forse soprattutto, Luca Miniero e Paolo Genovese. Continua

   

NEWS | La commedia Buongiorno papÓ trionfa a San Francisco.

Edoardo leo vince n.i.c.e. usa

lunedý 18 novembre 2013 - a cura della redazione

Edoardo Leo vince N.I.C.E. USA Buongiorno papÓ (2013) di Edoardo Leo, distribuito da Intramovies, vince la 23░ edizione di N.I.C.E. USA 2013, il festival organizzato da N.I.C.E. New Italian Cinema Events per promuovere il cinema italiano emergente all'estero. Opera seconda del regista/attore e unica commedia della selezione (nel cast Raul Bova, Marco Giallini, Nicole Grimaudo, Rosabel Laurenti Sellers e lo stesso Edoardo Leo) Buongiorno papÓ si Ŕ aggiudicato il premio del pubblico americano "Premio N.I.C.E. CittÓ di Firenze" che verrÓ consegnato ufficialmente a Firenze - Cinema Odeon - venerdý 13 dicembre alle ore 20.

   

VIDEO | Una clip tratta dall'opera seconda di Edoardo Leo.

Ci penso!

mercoledý 6 marzo 2013 - Chiara Renda

Buongiorno papÓ, ci penso! Andrea (Raoul Bova) ha 38 anni, Ŕ un uomo di successo, bello e single. Layla (Rosabell Laurenti Sellers) ha 17 anni, Ŕ un'adolescente ribelle e non ha pi¨ una madre. Improvvisamente rimasta sola, andrÓ alla ricerca del padre naturale che non ha mai conosciuto.Questo il soggetto di Buongiorno papÓ, secondo film da regista dell'attore romano Edoardo Leo (che qui Ŕ anche interprete e autore della sceneggiatura, insieme a Massimiliano Bruno).Come nel precedente road movie Diciotto anni dopo, Leo decide di affrontare il tema del difficile rapporto familiare all'interno di una famiglia strampalata, corredata in questo caso anche da un "nonno rock" sui generis interpretato da un tatuatissimo Marco Giallini.

   

Bello e Peter Pan invece ha una figlia

di Alessandra Levantesi La Stampa

╚ un Peter Pan di quarant'anni, bello, abbronzato, con i capelli tinti e la vita facile dello scapolo che ha un lavoro ben retribuito (piazza prodotti pubblicitari nel film) e nessuna difficoltÓ a sedurre le donne. Ma un giorno batte alla sua porta un'adolescente magrolina con i piercing che dichiara di essere sua figlia. Anche se il Dna conferma la parentela, Andrea non ne vuol sapere di responsabilitÓ paterne; e per di pi¨ l'ombrosa ragazzina, che ha appena perso la mamma, Ŕ accompagnata. da un nonno rockettaro vetero-hippy, che beve, fuma (spinelli) e sembra non aver alcun rispetto per la privacy altrui. »

Un Bova spiritoso e frizzante

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Questa sý che Ŕ una sorpresa. Una commedia italiana frizzante e spiritosa. Nonostante il protagonista sia Raoul Bova, che Ŕ invece ammirevole per autoironia, in mutande e senza. La trama Ŕ semplice, quasi banale: il pubblicitario Andrea si vede piombare in casa una ragazzina di 17 anni: Ŕ la figlia, orfana di madre, che non sapeva di avere. Con lei anche il nonno rockettaro Marco Giallini.Decisamente alto il tasso di umorismo, sopportabile quello del tenerume. Da Il Giornale, 14 marzo 2013 »

Nonni giaguari e neo-papÓ

di Alberto Crespi L'UnitÓ

La commedia italiana Ŕ viva. attenzione, non rinata: viva. Ŕ un genere che nel nostro cinema non muore mai, che spesso si declina sull'attualitÓ (settimana prossima uscirÓ Benvenuto presidente di Riccardo Milani, con Claudio Bisio improbabilissimo inquilino del Quirinale) ma a volte riesce a sollevarsi dalle secche della cronaca e della satira per parlare, pi¨ semplicemente, della vita. Massimiliano Bruno Ŕ un regista-sceneggiatore che riesce a fare entrambe le cose: nei suoi film da regista (Nessuno mi pu˛ giudicare e Viva l'Italia) ha cavalcato il primo genere con risultati alterni, come scrittore riesce a volare pi¨ alto. »

Che risate con Bova neo papÓ

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Che piacere ritrovare una commedia all'italiana che sa far ridere senza volgaritÓ. Pur con un plot non propriamente originale (un playboy che scopre improvvisamente di avere una figlia diciassettenne della quale ignorava l'esistenza), Edoardo Leo dirige (e interpreta), con brio, un cast particolarmente ispirato, con menzione per il bravissimo Marco Giallini, nonno rockettaro che intona ad una festa di compleanno di bimbi dell'asilo źDio Ŕ morto╗. Strepitoso. Da Il Giornale, 21 marzo 2013 »

Buongiorno papÓ | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (3)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Video
1|
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 14 marzo 2013
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità