Jimmy Bobo - Bullet To the Head

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Jimmy Bobo - Bullet To the Head  
Un film di Walter Hill. Con Sylvester Stallone, Sung Kang, Sarah Shahi, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Christian Slater.
continua»
Titolo originale Bullet To the Head. Azione, Ratings: Kids+16, durata 97 min. - USA 2013. - Walt Disney uscita giovedì 4 aprile 2013. - VM 14 - MYMONETRO Jimmy Bobo - Bullet To the Head * * * - - valutazione media: 3,04 su 34 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,04/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Un action movie adrenalinico dove Sylvester Stallone veste i panni di un gangster, costretto ad allearsi con il proprio nemico.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Lo smalto di un cinema passato che non è incline alla nostalgia
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Jimmy Bobo è un sicario alla vecchia maniera che non conosce le buone maniere. Dopo aver ucciso su commissione un poliziotto corrotto, Jimmy e collega bevono bourbon e aspettano la diaria. Ma le aspettative concordate vengono disattese da Keegan, un mercenario senza scrupoli che prova a suo modo a 'liquidarli'. Sopravvissuto al coltello letale del nemico e alla morte dell'amico, Jimmy si ritira nella sua casa a New Orleans a meditare vendetta. Lo aiuterà Taylor Kwon, un detective di Washington D.C. col vizio del BlackBerry e della navigazione virtuale, a cui salva la vita. Taylor, indefesso uomo di legge, accetta di affiancarlo, risalendo con lui la catena dei mandanti e promettendo di arrestarlo una volta conclusa l'indagine. Diversamente bisbetici e competenti, Jimmy e Taylor metteranno le mani su documenti scottanti e su un politico corrotto, che vorrebbe cambiare faccia alla città e poi lucrare sull'edilizia. Per farlo è disposto a tutto, persino a sequestrare la figlia di Jimmy, che adesso è davvero arrabbiato.
Attratto da sempre dai temi della violenza e della lotta, della fuga e della caccia, Walter Hill dirige un nuovo personaggio imprendibile, che si muove (agilmente) al di fuori della legalità e tra le paludi della Louisiana. Interpretato da Sylvester Stallone, Jimmy Bobo è un hitman armato e operativo sul registro dell'ironia, dentro un corpo combattente e un individualismo pervaso di eticità. Fedele a un codice e pieno di un ribellismo che passa attraverso la poetica della strada e della clandestinità, il protagonista è un sicario analogico, due volte mercenario, che vive (anche) in funzione della conoscenza cinematografica dello spettatore, in grado di riconoscere sotto i muscoli i rimandi più o meno consapevoli al cinema degli anni Ottanta.
Anni Ottanta di cui restano le ferite ricucite di Sly e l'atteggiamento di insofferenza nei confronti del potere di un autore di frontiera. Fuorilegge eroico e cavalleresco con figlia e puttana, Jimmy contrappone alle abilità virtuali del suo partner orientale una competenza pratica che impugna pistole, assesta pugni, spara colpi e battute. Bullet to the Head ha lo smalto di un cinema passato ma non è incline alla nostalgia, 'cavalcando' il presente in sella a una Ferrari ed esibendo un appeal che non trova certo nel soggetto la sua ragione. Prima dell'offesa e della vendetta che quell'offesa ripara, Bullet to the Head è piacere degli occhi, una fuoriserie che sgomma verso l'alba e contro il tramonto, perché Jimmy, come Sly, non ci pensa nemmeno a uscire di scena. Sordo alle minacce di arresto del detective coreano di Sung Kang, che lo esortano ad abbandonare il 'palcoscenico', Jimmy è il last man standing e insieme la leading lady di un western metropolitano, l'immortale perdente che sbaraglia la concorrenza, abbattendo i cattivi e sparando alla spalla (arto) della spalla (coprotagonista).
Ancora vivo e spendibile, Stallone è un guerriero fieramente anacronistico che non dirà mai la fine del corpo perché non può fare a meno del corpo per affrontare nemici chiari e definiti, dentro un action che è puro divertissement in barba alla cultura degli anni Ottanta, all'eclisse del nemico, alle paranoie e alle paure persecutorie. Una macchina da guerra su cui Hill decide di investire e salire, mettendola al servizio del film non certo della nazione. Jimmy è meno eroicamente un reduce della strada che non si scompone per un 'percussore' smontato, passando alle mani e all'eternità. Perché, alla maniera di Sly, è andato a 'scuola di sopravvivenza'.

Incassi Jimmy Bobo - Bullet To the Head
Primo Weekend Italia: € 300.000
Primo Weekend Usa: $ 4.500.000
Incasso Totale* Usa: $ 8.171.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 febbraio 2013
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
68%
No
32%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Jimmy Bobo - Bullet To the Head

premi
nomination
Razzie Awards
0
1
* * * * -

C'è del marcio a new orleans

sabato 6 aprile 2013 di amandagriss

Sylvester Stallone da mercenario a sicario con l’esperienza di una vita nella New Orleans post Katrina.Sotto la direzione di uno dei più grandi fra gli ultimi -se non proprio l’ultimo- registi ‘artigiani’ di cui Hollywood pare avere perso lo stampo: Walter Hill,autore di action movie di culto (Driver,I guerrieri della notte) il quale,come lui stesso sostiene,predilige raccontare contesti pregni di vita vissuta in cui calare  personaggi reali e non burattini in continua »

* * - - -

Senza scrupoli

martedì 9 aprile 2013 di renato volpone

Killer senza scrupoli, poliziotti corrotti, belle donne. Ci sono tutti gli ingredienti per un perfetto action movie. È Walter Hill non risparmia niente al suo pubblico. Silvester Stallone,  alias Jimmy Bobo, è un killer professionista  che esegue un omicidio su commissione con un complice, ma il mandante tenta di eliminarli, uccide il complice di Jimmy e lui si salva per un soffio. Sung Kang, alias Taylor Kwon, è un detective che, affetto da rettitudine, diventa il continua »

* * - - -

Azione ed ironia alla sly... ma non è copland

domenica 14 aprile 2013 di muttley72

Film tra le due e le tre stelle (molto) scarse al max. (per me il film non arriva lontanamente al "confine superiore", quello tra e tre e le quattro stelle). Il film, che vede come protagonisti il killer Bobo (Stallone) e l'agente di polizia di origini coreane(interpretato da un attore orientale che magari in futuro vincerà l'Oscar, ma che non mi sembra certo un grande attore che buchi lo schermo, anzi....l'opposto), impegnati entrambi contro lo stesso nemico e si svolge in Luisiana. L'intero continua »

Sylvester stallone
"Vogliamo iniziare o vuoi ammazzarmi di noia?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jimmi BoBo
"Bang! Preso! Steso!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sylvester stallone
"Gli darò quello che vogliono… e poi creperanno"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

SOUNDTRACK | Jimmy Bobo - Bullet To the Head

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 25 marzo 2013

Cover CD Jimmy Bobo - Bullet To the Head A partire da lunedì 25 marzo 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Jimmy Bobo - Bullet To the Head del regista. Walter Hill Distribuita da Varèse Sarabande.

APPROFONDIMENTI | Jimmy Bobo: il cinema d'azione come film d'essai?

È ancora tempo di eroi

sabato 6 aprile 2013 - Roy Menarini

È ancora tempo di eroi Le cose nel cinema non sono mai semplici come sembrano. Prendiamo il cinema action. Fino agli anni Ottanta/Novanta si pensava che rappresentassero la quintessenza del prodotto commerciale e, pur godendo di appoggio cinefilo (magari esterofilo, vedi la "Hong Kong mania"), nessuno si sarebbe sognato di innalzare lodi di purezza ai film con Stallone e Schwarzenegger. Alcuni attori, come Bruce Willis, venivano presi seriamente in considerazione solamente all'interno di film dalla natura teorica esplicita, come nel caso del raffinato Trappola di cristallo, letto all'epoca come esercizio di decostruzione consapevole dei cliché del cinema d'azione.

   

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Christian Slater affianca Sylvester Stallone

lunedì 11 luglio 2011 - Robert Bernocchi

Dopo l'annuncio che la coppia Walter Hill (regista) e Sylvester Stallone (protagonista) avrebbero fatto un film tratto dal graphic novel "Bullet to the Head", arriva l'annuncio di una serie di attori che parteciperanno al progetto. Il più famoso è Christian Slater, che nella pellicola sarà un intermediario, mentre Adewale Akinnuoye-Agbaje un procuratore corrotto che vuole sfruttare i quartieri di New Orleans distrutti dall'uragano Katrina e Holt McCallany incarnerà un poliziotto disonesto. Inoltre, anche Jason Momoa (tra poco sugli schermi con il remake Conan) e Sarah Shahi lavoreranno al film. continua »

   

Stallone e Walter Hill coppia avvicente

di Francesco Alò Il Messaggero

Fu ovazione al Festival di Roma per il ritorno di Walter Hill alla regia dopo 10 anni complice uno Stallone gustoso killer laconico. Jimmy Bobo (Bullet to the Head) ripropone la formula di due Hill d'annata come 48 ore e Danko: la strana coppia insieme in lotta. Qui il solitario killer Bobo si unisce a un poliziotto tecnofilo d'origini orientali (bravo Sung Kang già visto nella saga Fast & Furious) per sconfiggere una gang il cui sicario (Jason Momoa) è un energumeno dagli ideali comunisti («Mai fidarsi di qualcuno che non è interessato ai soldi» dirà di lui il capo). »

La strana coppia "Bobo" Stallone e il geek metropolitano

di Roberto Nepoti La Repubblica

Un assassino su commissione di New Orleans, James Bonomo detto Jimmy Bobo, e un poliziotto newyorchese di origine orientale sono costretti a lavorare in coppia. Bobo è un tipo anzianotto, di poche parole e che non sa usare uno smartphone; l'altro, un giovane geek metropolitano. Malgrado cominci a somigliare in modo allarmante alla creatura del dottor Frankenstein, Stallone non molla la presa e, dopo il successo dei Mercenari 1 e 2 (ma Jimmy Bobo ha avuto in America una partenza fiacca al botteghino), richiama in servizio l'ultrasettantenne Walter Hill, regista di successo negli anni Ottanta. »

L'eroe non omologato

di Roberto Silvestri Il Manifesto

Non è proprio come un Romney e Obama (o Grillo e Bersani) «uniti nella lotta», anche se nel mondo iperbolico del fumetto. Piuttosto è un ben più «radical» 48 ore che incontra First Blood a New Orleans, la Crescent City, oggetto metropolitano di cupidigia che la tragedia di Katrina ha centuplicato... Ma due angeli custodi la proteggeranno. Sono Jimmy Bobo, un redneck del Kentucky, il duro e furbo «italian-american», l'anabolizzato, il fuorilegge rozzo e onnitatuato che viene dalla strada e riconosce solo la sovranità della pallottola e la delizia del rye whiskey, marca (introvabile) Bulleit Bourbon. »

Stallone, un gran ritorno a caccia dei soliti cattivi

di Valerio Caprara Il Mattino

Sly c'è. Scrivetelo ai lati delle strade per conforto dei cinéfili. Il sessantaseienne Stallone è stato sdoganato da tempo come paladino di una sincera e trascinante spettacolarità, ma da ben dieci anni era rimasto rinchiuso nell'area un po' mesta riservata dai media ai manichini del «come eravamo». Come un Rocky o un Rambo in carne e ossa, peraltro, il nostro non vuole mai (in senso sportivo) morire ed eccolo spuntare di nuovo sul grande schermo armato come da copione di muscolacci, armi letali e overdosi d'ironia e autoironia. »

Jimmy Bobo - Bullet To the Head | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Razzie Awards (1)


Articoli & News
Approfondimenti
è ancora tempo di eroi
Trailer
1 | 2 | 3 |
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità