Anna Karenina

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Anna Karenina   Dvd Anna Karenina   Blu-Ray Anna Karenina  
Un film di Joe Wright. Con Keira Knightley, Jude Law, Aaron Johnson, Kelly MacDonald, Matthew MacFadyen.
continua»
Titolo originale Anna Karenina. Drammatico, durata 130 min. - Gran Bretagna 2012. - Universal Pictures uscita giovedì 21 febbraio 2013. MYMONETRO Anna Karenina * * * - - valutazione media: 3,06 su 84 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
starfish11 sabato 9 marzo 2013
peccato...non ne vivi il dramma Valutazione 2 stelle su cinque
88%
No
12%

Apre con un quadro come quinta teatrale, poi il treno e c'immette nell'atmosfera circense del luogo di lavoro del fratello di Anna a Mosca. Ritmo incessante, esercizi di virtuosismo,balletti con sincronismi,  lo stesso Vronskji sembra una caricatura in divisa da domatore più che un damerino . Il plot scorre e avanza come da un caricatore di diapositive  e il set è sempre un teatro :Tableaux Vivants  si susseguono freneticamente dal palcoscenico al backstage,al Golfo mistico che si apre in sala da ballo poi si richiude sulla scaletta che riporta al palco dove si aprono portoni di palazzi principeschi con i palchi e le quinte che diventano stanze, saloni, momenti intimi tra Dolly e Anna, Kosta e Kitty, i languori col conte Vronskji, l'abbraccio al figlio che dorme, gli attimi nel dolore tra i coniugi Karenin. [+]

[+] le emozioni schiacciate..... (di stefania muzio (fefy))
[+] anna chi? (di narcissus)
[+] lascia un commento a starfish11 »
d'accordo?
ashtray_bliss martedì 5 febbraio 2013
romantica decadenza di anna karenina. Valutazione 5 stelle su cinque
61%
No
39%

Anna Karenina di Joe Wright non e' un classico dramma storico fedele al capolavoro letterario del russo Tolstoj. E' una versione nuova, orignale e fresca che porta con se una molteplicita' di elementi innovativi, tra tutti le recitazioni volutamente teatrali dei protagonisti. L'intero film ha una precisa impostazione registica: richiamando una piece teatrale ininterotta. Motivo per cui sono ben evidenti palcoscenici sui quali si consuma gran parte della recitazione, sipari che cambiano, e quinte. Lo spettatore ha una immagine precisa di quello che sta seguendo: un film originale e particolare che non ha alcuna intenzione di mettersi in coda ai precedenti film su Anna Karenina. [+]

[+] gelosia (di alfenio)
[+] ma pero' (di ashtray_bliss)
[+] non esageriamo (di filobus)
[+] capolavoro indiscusso ?! (di gengiskahn)
[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
donni romani martedì 22 gennaio 2013
una magica coreografia per la karenina di wright Valutazione 5 stelle su cinque
58%
No
42%

Immaginate un palcoscenico magico, dove le scene si alternano con la leggerezza di una piuma, immaginate una coreografia che coinvolge protagonisti e comparse in una danza  invisibile ad occhio nudo ma percepibile nell'armonia dei gesti e dei movimenti, aggiungete una fotografia che insegue luci ed ombre con fascino antico, dei costumi sontuosi e coloratissimi musiche struggenti ed evocatrici di epoche lontane (ed infatti scenografie, costumi, luci e musiche sono in nomination agli Oscar) ed avrete l'originalissima messa in scena di una "Anna Karenina" moderna e allo stesso tempo eterna, avviluppata in un walzer di passione e perdizione come in altre precedenti celeberrime versioni (quelle con la Garbo in primis) ma anche ammantata di un nuovo carisma, ipnotico ed elegante, che la reinventa e la rivitalizza. [+]

[+] brava! (di patty morelli)
[+] capolavoro! (di sorella luna)
[+] condivido il tuo commento (di akarenina)
[+] lascia un commento a donni romani »
d'accordo?
mario.scazzosi domenica 24 febbraio 2013
sceneggiatura non all'altezza del libro Valutazione 3 stelle su cinque
76%
No
24%

Buona la regia, l'ambientazione, la musica e, soprattutto luci e ripresa. La sceneggiatura, invece, mi appare inadeguata alla profondità dei personaggi del libro. Sono resi come macchiette, semplificate e stereotipate, leggere. E poi che delusione la Knightley! Non regge alla complessità di Anna, proprio non ce la fa! Il film si vede volentieri, emoziona il giusto alla fine, ma, come ho letto in un'altra critica, solo se non hai letto il libro ...

[+] lascia un commento a mario.scazzosi »
d'accordo?
bartleby corinzio venerdì 15 marzo 2013
un film in costume... da bagno Valutazione 1 stelle su cinque
81%
No
19%

Un film insopportabile. L'accattivante idea di mettere in scena la messa in scena può sembrare funzionale nonché originale ma io l'ho trovata oltremodo manieristica con svariati elementi ridicoli. Il brio della prima parte (ove il virtuosismo abbonda) ricorda un altro per me must insopportabile, il pop di Baz Luhrmann. Altre cose insopportabili sono l'accento di Keira Knightley annesso ad alcune sue espressioni facciali (fortunatamente non ai livelli di A Dangerous Method) e i capelli biondo pulcino di Aaron Taylor-Johnson (Kick-Ass). Decisamente più interessanti i personaggi speculari ad Anna e Vronskij, ossia Kitty e Levin. 

 
Joe Wright, che ha il gran merito di aver trasportato molto bene al cinema un romanzo strutturalmente ostico come Espiazione di McEwan, qui forse si prende invece fin troppe libertà stilistiche  tramutando Tolstoj in Tolstojland. [+]

[+] lascia un commento a bartleby corinzio »
d'accordo?
marinabelinda venerdì 22 febbraio 2013
amore e morte nel teatro della vita Valutazione 4 stelle su cinque
52%
No
48%

Viene da dire 'etico' o 'didascalico'. Ma questo film e' molto di piu'. Un po' Moulin Rouge, un po' Romeo + Juliet. Sprazzi di Kenneth Branagh, di Cabaret e dell'Opera da tre soldi. E' un'esperienza visiva forte e intelligente, dove compaiono immagini come i quadri degli impressionisti o di Klimt. Quello che pero' colpisce maggiormente e' la scelta di raccontare la storia, con sostanziale fedeltà, nel contesto del metateatro: i protagonisti non si muovono nella città, ma dietro le quinte di un teatro e la vita diventa uno spettacolo, diretto come un balletto. Tutti recitiamo una parte e, tutto quello che facciamo, e' sotto gli occhi di tutti. Già questo spiazza per intuizione e genialità. [+]

[+] la legge e le regole (di sorella luna)
[+] lascia un commento a marinabelinda »
d'accordo?
bmauro domenica 24 febbraio 2013
l'eros e thanatos di anna karenina Valutazione 3 stelle su cinque
73%
No
27%

Non perde il suo magnetismo la tragedia tolstojana di Anna Karenina, il dramma travolgente del romanziere russo, ritorna sul grande schermo, riplasmato in chiave postmoderna dall’abile artificio teatrale di Joe Wright, non nuovo con la macchina da presa ad animare costumi d’epoca, ma l’ultimo lavoro supera magistralmente i tentativi sperimentati con “Orgoglio e pregiudizio” e “Espiazione”. Al centro della scena una Knightley, abile a danzare vorticosamente tra nobili sentimenti verso i figli e le passioni più adultere, che fanno da contraltare a una aristocrazia ostentatrice di perbenismo e sani principi morali nella Russia zarista di fine ottocento. Non tramonta l’attrazione smodata e peccaminosa del tradimento, dello sfrenato desiderio di uscire dai binari di una quotidianità stantia, ma che, come nella più lontana tradizione letteraria, dal microcosmo medievale del Paolo e Francesca dantesco alla struggente Madame Bovary flaubertiana, la risposta alle passioni extraconiugali viene sempre rappresentata dalla tragedia della morte. [+]

[+] lascia un commento a bmauro »
d'accordo?
catcarlo martedì 26 febbraio 2013
anna karenina Valutazione 3 stelle su cinque
76%
No
24%

Per mettere in scena l’ennesima versione del romanzo forse più conosciuto di Tolstoj, Joe Wright e il suo sceneggiatore Tom Stoppard seguono una via che, pur non originalissima in sé, si dimostra assai efficace nell’evitare il pericolo della banale rilettura. Tutto il film è idealmente ambientato in un piccolo teatro di provincia, in cui va in scena la rappresentazione di una società ottocentesca basata sull’apparenza e sull’ipocrisia, tanto che solo a Levin (un bravo Domhnall Gleeson), l’unico che rifiuta la parte già scritta per lui dall’ambiente in cui vive, è concesso di uscirne. Per farlo, utilizza la grande porta che si apre, con bella intuizione, sul fondale del teatro, mentre gli ingressi laterali consentono agli altri personaggi di accedere agli ambienti privati; la platea, invece, è di volta in volta stazione ferroviaria, sala da ballo oppure ippodromo (e i treni in viaggio sono dei modellini come quelli con cui gioca il figlio di Anna, Serhoza). [+]

[+] lascia un commento a catcarlo »
d'accordo?
thinker domenica 3 marzo 2013
una romantica karenina inglese Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

 Anna Karenina
 
Anna Karenina di Joe Wright mi è sembrata un’operazione di appropriazione tutta inglese di uno dei capolavori assoluti della letteratura russa. Sin dalla prima scena, un po’ buffonesca, in cui un Barbiere che potrebbe essere di Siviglia si accinge a mo’ di torero a radere il mento del principe Oblonskij, il riferimento all’Opera italiana e al Teatro vittoriano è evidente e quasi irriverente. Le scene si susseguono con atmosfere, colori e personaggi che rimandano più all’immaginario industriale dell’800  britannico dei film anglosassoni che al fervore prerivoluzionario della Russia zarista.
La trama si dipana fedele al romanzo tolstoijano: un’avvenente Keyra Knightley, convincente e appassionata, è letteralmente travolta da un irresistibile Aaron Johnson, conte Vronskij inizialmente lezioso, poi sempre più profondo e imperdibile. [+]

[+] lascia un commento a thinker »
d'accordo?
dadab. venerdì 1 marzo 2013
dramma classicheggiante in chiave post-moderna Valutazione 3 stelle su cinque
61%
No
39%

 L'idea di un nuovo adattamento cinematografico di Anna Karenina, non si direbbe certo una novità. Anzi è probabilmente un rischio confrontarsi con le molteplici riproduzioni dell'opera, che spaziano dal cinema alla televisione, senza tralasciare le più famose ed impeccabili interpretazioni di Greta Garbo e Vivien Leigh. Ma il regista Joe Wright ha voluto osare, decidendo di cimentarsi in un'impresa in grado di tener testa alla concorrenza. Di certo non azzardata la scelta del cast, Wright è andato sul sicuro scegliendo, per interpretare Anna, una ben nota, forse troppo, attrice del cinema hollywoodiano: Keira Knightley. [+]

[+] lascia un commento a dadab. »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Anna Karenina | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | starfish11
  2° | ashtray_bliss
  3° | donni romani
  4° | mario.scazzosi
  5° | marinabelinda
  6° | bartleby corinzio
  7° | bmauro
  8° | catcarlo
  9° | thinker
10° | dadab.
11° | michela papavassiliou
12° | archipic
13° | luigi chierico
14° | alexander 1986
15° | pepito1948
16° | jayan
17° | arkadevna
18° | vjarkiv
19° | lolligno69
20° | jacktwist
21° | jacopo b98
22° | antonio canzoniere
23° | m.raffaele92
24° | flyanto
25° | giugy3000
26° | maxi_92
27° | renato volpone
28° | tiziana2013
29° | babis
Rassegna stampa
Anthony Lane
Premio Oscar (5)
Golden Globes (1)
European Film Awards (5)
David di Donatello (1)
BAFTA (7)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità