Anna Karenina

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Anna Karenina   Dvd Anna Karenina   Blu-Ray Anna Karenina  
Un film di Joe Wright. Con Keira Knightley, Jude Law, Aaron Johnson, Kelly MacDonald, Matthew MacFadyen.
continua»
Titolo originale Anna Karenina. Drammatico, durata 130 min. - Gran Bretagna 2012. - Universal Pictures uscita giovedì 21 febbraio 2013. MYMONETRO Anna Karenina * * * - - valutazione media: 3,08 su 87 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,08/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
La versione cinematografica di Joe Wright del capolavoro russo di Lev Tolstoij.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una versione di Anna Karenina che 'fila' letteralmente come un treno nella notte e alla maniera di un marionettista attraverso accorgimenti invisibili
Marzia Gandolfi     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Un treno innevato corre verso Mosca e verso un destino tragico, quello di Anna, moglie di Karenin, un alto (e ponderato) funzionario dello Zar. Aristocratica e piena di una bellezza vaga, Anna deve intercedere per il fratello, impenitente fedifrago, presso Dolly, la cognata determinata a non perdonare il suo ennesimo tradimento. Condiviso il viaggio con la contessa Vronsky, ne incrocia il figlio Aleksej, innamorandosene perdutamente. Perduto anche lui negli occhi di Anna, il giovane ufficiale trascura Kitty, sorella minore di Dolly candidamente infatuata di lui. Dentro un valzer infinito, le mani e i cuori di Anna e di Aleksej si intrecciano fatalmente, muovendo i loro destini e quelli di coloro che amano in direzioni ardite e sconvenienti per la società russa di fine Ottocento. Appassionati fino all'impudenza, Anna e Aleksej vivranno pienamente il loro amore, sfidando regole, convenzioni e religione, perdendo figli, diritti e prestigio. Invisa alla sua classe, al marito e a Dio, Anna riparerà in campagna e nell'abbraccio sempre aperto del suo amante, da cui avrà presto una bambina. Impossibilitata a sposare Aleksej e costretta ad affidare la sua piccola a Karenin, perché venga 'riconosciuta' e gli venga garantito un futuro, Anna infila l'ultimo treno e il freddo polare della morte.
Non è nuovo Joe Wright agli adattamenti 'in costume' (Orgoglio e pregiudizio, Espiazione) ma mai come questa volta si è dimostrato sicuro del fatto suo e in pieno possesso dei propri mezzi, realizzando una versione di Anna Karenina che 'fila' letteralmente come un treno nella notte e alla maniera di un marionettista attraverso accorgimenti invisibili. Perché il suo film è calato in un teatro e percorso da un treno che apre e chiude una geometria delle passioni, a cui invano tentano di opporsi gli amanti di Tolstoj, esplosi nel mondo claustrofobico della Russia imperiale. L'Anna Karenina di Wright, al modo di Max Ophüls, fa danzare lo sguardo con la macchina da presa e ha il movimento di un valzer turbinante su un uomo e una donna che ostentano la reciproca rinuncia soltanto per sfidarla e alla fine vincerne la resistenza. Nell'età poco innocente e assolutista degli Zar, la tensione sentimentale che allaccia Anna e Vronsky interpreta la tensione sociale delle classi indigenti, che 'abbigliano' gli aristocratici, aprono e chiudono le porte dei quadri scenografici messi in scena e in cui si mettono in scena. Regista e sceneggiatore (lo shakespeariano Tom Stoppard) intrattengono lo spettatore informandolo assieme sulla società, le mode e i costumi dell'epoca di riferimento in cui si muovono, esprimono il loro desiderio e una vita mancata gli amanti infelici di Keira Knightley e Aaron Johnson.
Rivitalizzato con risorse tecnico-linguistiche il romanzo di Tolstoj ritorna sullo schermo sfidando le trasposizioni illustrative con Greta Garbo, due volte Anna Karenina, prima 'muta' e poi sonora. La Knightley, sempre leziosa e impersonale, è nobilitata da un cinema che rifà il teatro che rifà la vita dentro uno studio e una danza. Danza che avvolge e coinvolge, diventando testimonianza della vita sociale, di esigenza poetica di racconto e di preludio all'azione. Accompagna Keira Knightley nel giro di valzer e di vita, il biondissimo e fatale conte di Aaron Johnson, portatore di eros e thanatos. Dietro alle quinte la trattiene e custodisce come un bene il marito imploso di Jude Law, che sperimenta dolente l'inarrestabile divenire morte della vita. Come inevitabile conclusione, come si addice alla forma tragica. Le passioni e le pulsioni vitali nel film di Wright finiscono così per coincidere con la distruzione indicando un destino senza possibilità di ritorno, gestito soltanto dall'immediatezza e dalla furia del sentimento. In una rappresentazione che alterna l'orizzontalità delle scene con la verticalizzazione delle scenografie si rinnova la tragedia della condizione umana di Anna Karenina, l'insostenibilità di un amour fou che distrugge e autodistrugge proprio mentre assapora la perfetta aderenza dell'amante amato.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
ANNA KARENINA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
Wuaki.tv
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Anna Karenina

premi
nomination
Premio Oscar
1
5
Golden Globes
0
1
European Film Awards
1
4
David di Donatello
0
1
BAFTA
1
6
* * * * *

Romantica decadenza di anna karenina.

martedì 5 febbraio 2013 di ashtray_bliss

Anna Karenina di Joe Wright non e' un classico dramma storico fedele al capolavoro letterario del russo Tolstoj. E' una versione nuova, orignale e fresca che porta con se una molteplicita' di elementi innovativi, tra tutti le recitazioni volutamente teatrali dei protagonisti. L'intero film ha una precisa impostazione registica: richiamando una piece teatrale ininterotta. Motivo per cui sono ben evidenti palcoscenici sui quali si consuma gran parte della recitazione, sipari che cambiano, continua »

* * * * -

Amore e morte nel teatro della vita

venerdì 22 febbraio 2013 di marinabelinda

Viene da dire 'etico' o 'didascalico'. Ma questo film e' molto di piu'. Un po' Moulin Rouge, un po' Romeo + Juliet. Sprazzi di Kenneth Branagh, di Cabaret e dell'Opera da tre soldi. E' un'esperienza visiva forte e intelligente, dove compaiono immagini come i quadri degli impressionisti o di Klimt. Quello che pero' colpisce maggiormente e' la scelta di raccontare la storia, con sostanziale fedeltà, nel contesto del metateatro: i protagonisti non si muovono nella città, ma dietro le quinte di un continua »

* * - - -

Peccato...non ne vivi il dramma

sabato 9 marzo 2013 di Starfish11

Apre con un quadro come quinta teatrale, poi il treno e c'immette nell'atmosfera circense del luogo di lavoro del fratello di Anna a Mosca. Ritmo incessante, esercizi di virtuosismo,balletti con sincronismi,  lo stesso Vronskji sembra una caricatura in divisa da domatore più che un damerino . Il plot scorre e avanza come da un caricatore di diapositive  e il set è sempre un teatro :Tableaux Vivants  si susseguono freneticamente continua »

* * * * *

Una magica coreografia per la karenina di wright

martedì 22 gennaio 2013 di donni romani

Immaginate un palcoscenico magico, dove le scene si alternano con la leggerezza di una piuma, immaginate una coreografia che coinvolge protagonisti e comparse in una danza  invisibile ad occhio nudo ma percepibile nell'armonia dei gesti e dei movimenti, aggiungete una fotografia che insegue luci ed ombre con fascino antico, dei costumi sontuosi e coloratissimi musiche struggenti ed evocatrici di epoche lontane (ed infatti scenografie, costumi, luci e musiche sono in nomination agli Oscar) continua »

Conte Vronskji
"Non si chiede il perché quando si parla di amore..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il conte Vronsky (Aaron Johnson) e Anna Karenina (Keira Knightley)
Vronsky: "Stasera ho rifiutato una nomina a Tashkent. Posso cambiare idea e non mi rivedrete mai più!".
Anna: "Se avete considerazione per me, ridatemi la pace".
Vronsky: "Non ho pace da dare. Non può esserci pace tra noi, solo miserie o la felicità più grande!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il conte Vronsky (Aaron Johnson) e Anna Karenina (Keira Knightley)
Vronsky: "Stasera ho rifiutato una nomina a Tashkent. Posso cambiare idea e non mi rivedrete mai più!".
Anna: "Se avete considerazione per me, ridatemi la pace".
Vronsky: "Non ho pace da dare. Non può esserci pace tra noi, solo miserie o la felicità più grande!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Anna Karenina oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Anna Karenina

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 5 febbraio 2015

Cover Dvd Anna Karenina A partire da giovedì 5 febbraio 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Anna Karenina di Joe Wright con Keira Knightley, Michelle Dockery, Kelly MacDonald, Jude Law. Distribuito da Universal Pictures. Su internet Anna Karenina (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Anna Karenina

SOUNDTRACK | Anna Karenina

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 19 febbraio 2013

Cover CD Anna Karenina A partire da martedì 19 febbraio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Anna Karenina del regista. Joe Wright Distribuita da Decca. Su internet il cd Anna Karenina è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Anna Karenina

FOCUS | Dalla Garbo alla Knightley. Torna Anna Karenina, l'eroina di Tolstoj.

ONDA&FUORIONDA di Pino Farinotti

domenica 23 settembre 2012 - Pino Farinotti

ONDA&FUORIONDA di Pino Farinotti A Toronto è stata presentata la nuova Anna Karenina interpretata da Keira Knightley. Anna è il personaggio più rappresentato dal cinema, e uno dei ruoli più ambiti dalle attrici in tutte le epoche e in tutti i Paesi. Sono decine le riduzioni cinematografiche del romanzo che Lev Tolstoj scrisse fra il 1873 e il '77. Era la storia di un adulterio consumato nell'alta società zarista. Era la storia di uno scandalo. Il cinema trabocca di eroine intense e irresistibili. Il grande denominatore può essere tradotto in un termine, "trasgressione".

   

Anna Karenina, affresco che dimentica Tolstoj

di Giulia D'Agnolo Vallan Il Manifesto

Joe Wright si traveste da Baz Luhrman e finisce tra l'irritante e il ridicolo. Non bastano una macchina che rotea all'impazzata, i costumi d'epoca, un giovane compositore di grido e una bella star hollywoodiana per «svecchiare» un grande classico letterario (concetto caro ai produttori pigri e a chi ha un'idea vecchia dei giovani) e rivenderlo al grande pubblico. Anna Karenina è pomp (nel senso di pomposo) invece di pop, noiosamente pretenzioso invece di fresco e libero grottescamente turgido invece di appassionato e sexy. »

Tolstoj contemporaneo e la sua eroina sul palcoscenico della vita

di Natalia Aspesi La Repubblica

Se non si è riletto (o letto) recentemente, il migliaio di pagine del capolavoro di Tolstoj, è probabile che di Anna Karenina si abbiano vaghi ricordi di tanti cinereperti storici. Anna Karenina è però soggetta a un suo eterno ritorno e così rieccola con il viso appassionato e lunare di Keira Knightley. Ma Joe Wright, regista, e Tom Stoppard, sceneggiatore, hanno avuto un colpo di genio: la loro storia non si svolge tra Mosca e San Pietroburgo nel 1874, ma sul palcoscenico senza tempo di un vecchio teatro che si spalanca alla vita; opera, circo e infine cinema, più veri, credibili e vorticosi della realtà. »

Un valzer scandaloso per Tolstoj

di Valerio Caprara Il Mattino

Vietati i rimpianti. E non perché quest'ultimi - legati alle numerose versioni cinematografiche di «Anna Karenina» - siano infondati, ma proprio perché le gamme tradizionali di trasposizione sono state ampiamente esplorate già a partire dall'età del muto. Ai giorni nostri, vogliamo dire, un revival del capolavoro di Tolstoj può avere senso rielaborandosi come fa il film candidato a quattro Oscar del regista Wright e lo sceneggiatore Stoppard ovvero sarebbe destinato a scoprirsi inutile o manieristico. »

Una Anna Karenina da Oscar

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Raffinato, sontuoso e emozionante melò, ennesima, finalmente magnifica trasposizione del fluviale romanzo di Tolstoj. La grande trovata, che deluderà il pubblico della domenica, è l'ambientazione teatrale. Quattro nomination (fotografia, languorosa colonna sonora, scenografia e costumi), ma sarebbe stata meritata una quinta alla splendida Keira Knightley, travolta dalla passione. E davvero superlativa a fingere di soffrire per un insulso damerino. Da Il Giornale, 21 febbraio 2013 »

Anna Karenina | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | starfish11
  2° | ashtray_bliss
  3° | donni romani
  4° | mario.scazzosi
  5° | marinabelinda
  6° | bartleby corinzio
  7° | bmauro
  8° | catcarlo
  9° | thinker
10° | dadab.
11° | michela papavassiliou
12° | archipic
13° | minnie
14° | paolorol
15° | casomai21
16° | luigi chierico
17° | alexander 1986
18° | pepito1948
19° | jayan
20° | arkadevna
21° | vjarkiv
22° | lolligno69
23° | jacktwist
24° | jacopo b98
25° | antonio canzoniere
26° | flyanto
27° | maxi_92
28° | giugy3000
29° | m.raffaele92
30° | renato volpone
31° | tiziana2013
32° | babis
Rassegna stampa
Anthony Lane
Premio Oscar (6)
Golden Globes (1)
European Film Awards (5)
David di Donatello (1)
BAFTA (8)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità