La faida

Acquista su Ibs.it   Dvd La faida   Blu-Ray La faida  
Un film di Joshua Marston. Con Tristan Halilaj, Refet Abazi, ăun Lajši, Ilire Vinca ăelaj, Zana Hasaj.
continua»
Titolo originale The Forgiveness of Blood. Drammatico, durata 109 min. - USA, Albania, Italia, Danimarca 2011. - Fandango uscita venerdý 31 agosto 2012. MYMONETRO La faida * * * - - valutazione media: 3,17 su 5 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,17/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Miglior sceneggiatura al Festival di Berlino 2011, Ŕ il secondo film del regista (dopo Maria Full of Grace) a indagare nel mondo degli emarginati.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'altra efficace storia di giovinezza negata per il regista di Maria full of grace
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Nik Ŕ un diciassettenne che frequenta l'ultimo anno delle superiori in una piccola cittÓ di campagna dell'Albania e sogna di poter aprire un Internet Point dopo il diploma mentre prova i primi sentimenti d'amore per una coetanea. La sorella, Rudina, ha quindici anni e vorrebbe poter frequentare in futuro l'universitÓ. Il padre, che lavora consegnando porta a porta derrate alimentari, viene a conflitto per questioni di passaggio di proprietÓ con un'altra famiglia. Ne nasce uno scontro che porta alla morte di un uomo. Il padre di Nik viene accusato e fugge. Ora, per un antico codice balcanico, la famiglia del defunto pu˛ rivalersi uccidendo un maschio rivale. Nik deve smettere di andare a scuola e il peso del mantenimento della famiglia ricade su Rudina che smette a sua volta di studiare. Nik decide di uscire dalla situazione cercando di trovare uno sbocco alla faida.
Joshua Marston torna ad affrontare, dopo il successo di Maria full of grace il tema della giovinezza negata dalle condizioni sociali. Questa volta il suo territorio di esplorazione Ŕ costituito dall'Albania in cui sussistono ancora, nei nostri tempi di globalizzazione, le cinquecentesche norme del Kanun che riconosce legalitÓ a quella che in Italia definiamo la faida. L'adolescente Nik si trova cosý al contempo affacciato ad un mondo che cambia grazie alla finestra dello schermo televisivo e alle schede dei telefoni cellulari mentre la microsocietÓ che lo circonda sembra volerlo trattenere in un'epoca buia fatta di odi e vendette destinate a perpetrarsi nei decenni paralizzando la vita delle persone che vi sono incolpevolmente coinvolte.
Marston segue con partecipazione, ma senza mai cadere nel sentimentalismo a buon mercato, la lotta quotidiana di Nik e Rudina per resistere nonostante e contro tutto. Ne tallona gli sforzi e i cedimenti, ne legge i pregi ma anche i difetti (il maschilismo di Nik in ambito familiare che per˛ cede il passo dinanzi ai primi sobbalzi del cuore). Apprezza le loro scelte anche quando arrivano a mettersi contro la figura paterna o a trovare una soluzione in una decisione estrema e lacerante.

Stampa in PDF

Incassi La faida
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La faida

premi
nomination
Festival di Berlino
1
0
* * * * -

La faida e l'attesa

domenica 2 settembre 2012 di renato volpone

A dispetto del trailer che ci faceva presagire violenza, il film tratta con grande serietà il tema della "faida" senza peraltro essere sanguinario. In un villaggio albanese due famiglie si scontrano per un diritto di passaggio, si arriva alla lite ed un giovane muore: si concretizza così la faida e il bisogno di vendetta, la sofferenza degli altri per riconquistare il perdono. Le tradizioni del passato si mescolano alle pulsioni del presente. Il vecchio e il nuovo convivono, continua »

* * * - -

La prigione delle antiche regole tribali

sabato 8 settembre 2012 di donni romani

Quando si sente la parola faida si pensa subito a una catena di delitti risalenti alla notte dei tempi, famiglie imprigionate in rancori di cui non si ricordano neanche più le origini, vendette reciproche ed eterne. E si immaginano uomini anziani chiusi nell'odio, incapaci di perdono, ancorati ad un passato inutile e dannoso. Nel bel film di Marston invece i protagonisti sono due adolescenti che vivono in un piccolo paese dell'Albania, sognano di andare all'Università o continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La faida adesso. »
Shop

DVD | La faida

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 24 gennaio 2013

Cover Dvd La faida A partire da giovedì 24 gennaio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La faida di Joshua Marston con Tristan Halilaj, Sindi Lašej, Refet Abazi, ăun Lajši. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet faida (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 10,90 €
Aquista on line il dvd del film La faida

NEWS | Dal 31 agosto al cinema e stasera in ANTEPRIMA WEB alle 21:30.

Su mymovieslive!

lunedý 27 agosto 2012 - a cura della redazione

La faida su MYMOVIESLIVE! Dopo il successo di Maria Full of Grace, il regista Joshua Marston torna ad affrontare il tema della giovinezza negata dalle condizioni sociali. Questa volta, ne La faida, il suo territorio di esplorazione Ŕ costituito dall'Albania in cui le cinquecentesche norme del Kanun sono ancora molto ingombranti e permettono di riconoscere come legale quella che noi definiamo la faida. L'adolescente Nik si trova cosý al contempo affacciato ad un mondo che cambia grazie alla finestra dello schermo televisivo, mentre la microsocietÓ che lo circonda sembra volerlo trattenere in un'epoca buia fatta di odi e vendette.

   

NEWS | Il film iraniano vince l'Orso d'Oro alla 61. edizione della Berlinale.

Trionfa nader and simin

sabato 19 febbraio 2011 - Giancarlo Zappoli

Festival di Berlino, trionfa Nader And Simin In un tempo in cui la tecnologia del 3D sembra dominare l'attenzione dei mercati la Giuria della 61. Berlinale presieduta da Isabella Rossellini ha privilegiato a sua volta le tre dimensioni ma puntando a quella dell'umanitÓ rappresentata sul grande schermo. La dimensione interiore, quella del sociale e quella proiettata verso l'indagine della ricerca di un significato 'altro' dell'esistenza hanno percorso l'intero Palmares. La parte del leone (anzi dell'Orso) Ŕ andata giustamente al film dell' iraniano Asghar Farhadi Nader and Simin, A Separation.

Nuovi sentimenti L'Albania del conflitto

di Cristina Piccino Il Manifesto

Passato in gara a Berlino in gara lo scorso anno, arriva domani 29 agosto nelle sale italiane il film di Joshua Marston che ruota intorno ai conflitti di padri e figlio, giÓ autore del molto acclamato Maria Full of Grace, la ragazza latino americana pusher di cocaina a cui un giorno si spacca un ovulo nello stomaco... Marston, che vive a New York, si Ŕ spostato per il suo secondo film in Albania, dove Ŕ rimasto nove mesi, facendo un casting in cui ha visto almeno 3000 ragazzi, cosa che Ŕ servita anche alla sceneggiatura scritta insieme a un filmmaker di origine albanese, che vive pure lui a New York, Andamion Murataj, perchÚ gli ha permesso un contatto ravvicinato con gli adolescenti in Albania. »

La faida | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Rassegna stampa
Cristina Piccino
Pubblico (per gradimento)
  1░ | renato volpone
  2░ | donni romani
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdý 31 agosto 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità