Polisse

Acquista su Ibs.it   Dvd Polisse   Blu-Ray Polisse  
Un film di Maïwenn Le Besco. Con Karin Viard, Joey Starr, Marina Foïs, Nicolas Duvauchelle, Maïwenn Le Besco.
continua»
Titolo originale Poliss. Drammatico, durata 134 min. - Francia 2011. - Lucky Red uscita venerdì 3 febbraio 2012. MYMONETRO Polisse * * * - - valutazione media: 3,03 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,03/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
Il film partecipa, in Concorso, al Festival di Cannes 2011.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una sceneggiatura equilibrata e verosimile per raccontare l'inferno del sesso
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Le giornate dei poliziotti della squadra parigina dell'Unità di Protezione dell'Infanzia li vedono impegnati in casi spesso simili anche se ognuno con una sua specificità. Vedono passare dinanzi alle loro scrivanie bambini abusati e i loro parenti chiusi in difesa a riccio, piccoli ladruncoli e ragazzine dalla sessualità ormai fuori controllo. Per ognuno di questi casi uomini e donne dell'Unità debbono sforzarsi di trovare la soluzione meno indolore per le vittime. Non è mai facile anche perché essi stessi hanno il problema di equilibrare le loro vite private con un lavoro che li mette costantemente dinanzi al peggio di quanto l'umanità possa porre in atto nei confronti di esseri indifesi.
Maïwenn con questa sua terza regia ci propone un film che si colloca di diritto nell'ambito di quel settore della cinematografia francese interessato a portare sullo schermo la realtà pur rispettando le convenzioni della fiction cinematografica. Si tratta di un complesso gioco di equilibri in cui il risultato positivo può essere raggiunto solo grazie a una sceneggiatura che tenga costantemente conto del livello di verosimiglianza e di attori che sappiano 'dire' e 'agire' senza recitare. Con Polisse il risultato è pienamente raggiunto. La sceneggiatura, scritta dalla regista con Emmanuelle Bercot, ci immerge da subito nel diuturno proporsi di un inferno del sesso da cui bambini e bambine cercano di sfuggire temendo terribilmente le conseguenze che questo tentativo di fuga può loro procurare.
La regia è abilissima nel mettere loro di fronte uomini e donne umanamente incapaci di trasformare in routine dei contatti umani in cui la delicatezza (ma anche la ricognizione degli accadimenti) è elemento fondamentale. Così come è abile nel presentarceli come esseri umani che formano un'èquipe in cui le individualità sono spiccate e al cui interno si sviluppano relazioni e contrasti come in qualsiasi altro luogo di lavoro. Non è certo casuale che la regista si riservi il ruolo di Melissa, la fotografa inserita solo temporaneamente nel gruppo. Si tratta di colei che farà scattare nuove dinamiche e che al contempo dovrebbe 'documentare' quanto accade con un distacco che non sempre è possibile (e forse neppure giusto) raggiungere.
Non manca neppure la sottolineatura di compromessi imposti dalle alte sfere in questo che vuole però essere qualcosa di più e di diverso da un film di denuncia sociale. Il cinema francese ha ancora il coraggio di percorrere vie che le nostre produzioni sembrano avere ormai delegato alla serialità televisiva.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
POLISSE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Polisse

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
Cesar
2
10
* - - - -

Cinema spazzatura

domenica 5 febbraio 2012 di renato volpone

Il film racconta delle attività del reparto di polizia di Parigi che si occupa delle violenze sui minori. Peccato che il regista non conosca questa realtà e non sappia nulla di psicologia e di sociologia, infatti rappresenta un mondo immaginario proprio dei peggiori telefilm americani fatti solo per impietosire e portare alle lacrime. Peccato che anche questo intento gli sfugga. I casi prospettati, che per carità accadono realmente, vengono trattati con assoluta superficialità continua »

* * * * -

Meno male che a volte ci sono degli "angeli" che c

martedì 7 febbraio 2012 di Flyanto

Film in cui viene descritta l'attività, nonchè la vita personale, di alcuni agenti della Polizia francese addetta ai problemi ed alla protezione dell'infanzia. Per la sua delicatezza nel trattare la crudezza dei temi e di certe realtà (che vanno dagli abusi sessuali sui minori, al loro maltrattamento od abbandono), direi che si evince benissimo che il film è stato girato da una donna, qui, peraltro, anche in veste di attrice. Per riflettere a fondo e non rimanere continua »

* * * - -

L'amara realtà di troppi bambini

martedì 6 marzo 2012 di osteriacinematografo

Polisse narra le vicende quotidiane della Sezione Minori (Brigade de Protection des Mineurs) della polizia di Parigi, fra storie d’emarginazione, sfruttamento, violenza, povertà, pedofilia, prostituzione, esuberanza sessuale adolescenziale da un lato, e le vite dei singoli componenti di una squadra di agenti dall’altro.   La camera a mano di Maiween Le Besco riprende in modo grezzo e assai realistico i fatti terribili cui sono sottoposti bambini parigini (che poi rappresentano continua »

* * * * -

Sul filo del rasoio

venerdì 30 marzo 2012 di Fabio2

E' un film che non lascia soste. Sembra un documentario dal quale sono state tratte le scene più crude non ha la pretesa di approfondire e risolvere i drammi ma di presentarli in modo inequivocabile ad altri il compito di curarli.. La maladolescenza, la pedofila, l'incoscienza di scoprirsi donne solo attraverso il sesso e Internet sono tutte tematiche affrontate nei giorni della brigata antipedofilia di uno dei tanti commissariati di ogni città. Hanno scelto Parigi, ma di essa continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Polisse adesso. »
Shop

DVD | Polisse

Uscita in DVD

Disponibile on line da sabato 14 dicembre 2013

Cover Dvd Polisse A partire da sabato 14 dicembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Polisse di Maïwenn Le Besco con Maïwenn Le Besco, Riccardo Scamarcio, Karin Viard, Marina Foïs. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - francese, Dolby Digital 5.1. Su internet Polisse (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Polisse

APPROFONDIMENTI | Un'artista completa e complessa che mescola la vita con l'arte.

Maïwenn Le Besco

mercoledì 1 febbraio 2012 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Maïwenn Le Besco Il dolce suono prima di tutto. Come Lucia Di Lammermoor, Maïwenn Le Besco (17 aprile 1976) entra in scena in Il quinto elemento (1997) cantando e affascinando con le proprie movenze uno spettatore molto particolare, Bruce Willis. Le sue sembianze non sono esattamente canoniche, anzi ha lunghe proboscidi, o tentacoli, che dalle tempie scendono lungo il corpo, eppure sorprendono la sinuosità e la bellezza, per come travalicano maschera e trucco. Bellissima Maïwenn, top model e attrice già a tre anni, quando la madre volle dare una svolta sicura alla sua vita di bambina imponendole di ballare, recitare, posare per fotografi e pubblicitari.

   

GALLERY | In esclusiva su MYmovies le foto del film Premio della Giuria a Cannes.

Come aiutare i bambini nell'ombra

lunedì 23 gennaio 2012 - Nicoletta Dose

Polisse, come aiutare i bambini nell'ombra L'Unità di Protezione dell'Infanzia aiuta i bambini abbandonati a se stessi. Siamo a Parigi, tra le strade più oscure, dove l'umanità perde il legame con la vita e sopravvive alle sventure, lasciandosi andare ad azioni fuori controllo. In Polisse di Maïwenn Le Besco, qui alla sua terza regia, vincitore del Premio della Giuria a Cannes, il degrado sociale viene messo sotto osservazione e riportato sul grande schermo per riflettere con lucidità su temi scottanti che rimangono spesso nell'ombra e tagliati fuori dalle principali notizie del telegiornale.

   

Il coraggio di parlare di abusi ai minori

di Alessandra Levantesi La Stampa

Tenere sotto controllo la sofferenza e la rabbia che derivano dalla frequentazione ravvicinata del male e della perversione, per giunta a danno dei più indifesi; è arduo il compito degli agenti di polizia impegnati sul fronte degli abusi ai minori, come quelli raccontati in Polisse, premio della Giuria a Cannes 2011. Firma il film la cineasta/attrice Maiwenn, la quale ha studiato a lungo l’argomento sul campo, con il risultato che la sceneggiatura da lei scritta con Emanuelle Bercot è desunta in buona parte dall’esperienza. »

La banalità del male

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Se questa è la polizia... Il Dipartimento di Parigi che si occupa dei problemi dei minori non brilla certo per calma e professionalità, almeno a giudicare dalla ricostruzione che ne fa Maiwenn LeBesco. Ma, ci assicurano, c’è da fidarsi della regista: quello che vediamo è il resoconto, tratto dai verbali, delle azioni quotidiane svolte da queste donne e da questi uomini sempre sull’orlo di una crisi di nervi, con il compito specifico di proteggere i più giovani. E dunque, da una violenza in famiglia si può passare in un attimo alla prostituzione giovanile, dal bullismo alla pedofilia, dalla pornografia su internet a vicende ancor più delicate in cui si rischia di non riconoscere il confine fra la realtà e i deliri di menti troppo fragili. »

Squadra protezione minori in una Parigi da incubo

di Valerio Caprara Il Mattino

Tra due polizieschi usciti contemporaneamente che si muovono tra sociologia e suspense, «Polisse» batte per ko il promozionatissimo «Acab». Mentre il film italiano è azzoppato dal partito preso pro-antagonista, quello francese, imperdibile, ricostruisce il lavoro della Bpm, la Squadra protezione minori di Parigi con piena e potente sostanza stilistica, psicologica, ambientale, recitativa. La regista Maiwenn (Le Besco), anche attrice nelle vesti della fotografa osservatrice, v’intreccia le personalità e le problematiche di una decina di poliziotti ambosessi con le rischiose e scioccanti operazioni portate a termine contro le aberranti violenze perpetrate ai danni dell’infanzia a tutti i livelli della società, da quello degradato a quello agiato. »

È dura fare il poliziotto nella brigata che protegge i bambini di Parigi

di Roberto Nepoti La Repubblica

L' unità di polizia BPM, Brigate per la Protezione dei Minori, fa uno dei lavori più difficili al mondo: si occupa di abusi e reati di pedofilia, il più sovente commessi dai genitori. Non è strano che i poliziotti francesi di Polisse abbiano i nervi a fior di pelle, con riflessi diretti sui loro rapporti interpersonali e sulle loro vite private. L' attrice e regista Maiwenn ha realizzato un film di grande forza emotiva, meritato Premio della Giuria a Cannes. Prendendo per se stessa la parte di una fotografa, Melissa, incaricata dal ministero di documentare l' attività della sezione, Maiwenn allude alla propria posizione di testimone dei fatti, che si riferiscono sempre a situazioni reali e sono rappresentati con uno stile semi-documentario assai efficace, complice un cast di ottimi attori. »

Polisse | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)
Cesar (17)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Video
1| 2| 3| 4| 5|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 3 febbraio 2012
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità