Capodanno a New York

Film 2011 | Commedia rosa 118 min.

Regia di Garry Marshall. Un film con Robert De Niro, Zac Efron, Lea Michele, Ashton Kutcher, Jessica Biel, Sofía Vergara. Cast completo Titolo originale: New Year's Eve. Genere Commedia rosa - USA, 2011, durata 118 minuti. Uscita cinema venerdì 23 dicembre 2011 distribuito da Warner Bros Italia. - MYmonetro 1,55 su 42 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Capodanno a New York
tra i tuoi film preferiti.




oppure

La frenesia, i preparativi e l'amore durante i festeggiamenti dell'ultimo dell'anno nella città di New York. Il film ha ottenuto 4 candidature a Razzie Awards. In Italia al Box Office Capodanno a New York ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 4,5 milioni di euro e 768 mila euro nel primo weekend.

Capodanno a New York è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,55/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA 1,50
PUBBLICO 2,15
CONSIGLIATO NO
Romantic comedy glassata che abusa di fondotinta, retorica e buoni sentimenti.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 21 dicembre 2011
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 21 dicembre 2011

Certe notti l'impossibile può accadere, soprattutto se è la notte di Capodanno, soprattutto se è spesa a New York. All'ombra dell'Empire e sotto la sfera di Times Square, in attesa di esplodere i suoi coriandoli sui rimpianti del 2011 e sui (buoni) propositi del 2012, un gruppo scelto di newyorkesi 'imbandisce' la tavola e l'ultima giornata dell'anno. Chi è molto incinta prova a sgravare al rintocco della mezzanotte e a vincere venticinquemila dollari a colpi di doglie, chi è molto 'glee' è bloccato in ascensore con il vicino più bello del mondo ma vorrebbe essere sul palcoscenico più alto del mondo, chi è molto 'terminale' è costretto a letto dal cancro e dal rimorso, chi è molto rock vuole rimediare a un errore e sposare la bionda del cuore, chi è molto in carriera desidera sbloccare una sfera luminosa e la vita affettiva, chi è molto trattenuto vuole soltanto lasciarsi andare e spuntare dieci proponimenti, chi è molto 'hairspray' esprime i desideri di signore represse e sogna due biglietti per la festa dell'anno, chi è molto mamma desidera il meglio per la prole e una carrozza per la mezzanotte, chi è molto cool tiene un discorso commemorativo e corre all'appuntamento della vita.
Se a Natale si è tutti più buoni, gli americani sono i più buoni di tutti. Perché dispensatori di giustizia, verità e parabole morali perfino tra la Broadway e la Seventh Avenue nel tempo in cui collaudano la Ball Drop e il gradimento del cinecake. Commedia americana a ridosso delle festività e delle ricorrenze commerciali, dove i protagonisti meritano l'happy end e lo spettatore la 'soddisfazione', dove il clima che la festa diffonde diventa punto di svolta e di soluzione dei nodi drammaturgici. Produttore zelante di una bontà quantitativa che omette la qualità e monta l'inconsistenza come fosse panna, Garry Marshall dirige un cast di stelle e stelline, astri ascendenti e in discesa libera dentro la notte di veglia e veglione. Romantic comedy corale, Capodanno a New York fa pienamente sua l'estetica blockbuster muovendo un team umano verso la mezzanotte, il futuro e i piccoli piaceri della vita. Dopo la favola e lo shopping scanditi dalla voce di Roy Orbison (Pretty Woman), dopo le nozze fugate (Se scappi ti sposo) e gli appuntamenti con l'amore (Valentine's Day), il regista newyorkese allestisce sul palcoscenico di Times Square una notte (in)dimenticabile, dove tutti finiranno per innamorarsi, sentendosi sempre meno squali e sempre più filantropi. In una città multi-spot, nel senso della pubblicità e non delle lampadine, va in scena una commedia glassata che abusa di fondotinta e retorica e dice molto sui costumi e sui consumi, sui moralismi sentimentali e sulla banalità glamorous. In un gioco impuro tra cinema e televisione che non conosce una sola direzione, le carte si mescolano e gli attori pure, confluendo a Times Square dalle serie più disparate ed esprimendo il 'genere' e la specialità di competenza. Lea Michele, la Rachel virtuosa e secchiona del Glee Club, innamora Ashton Kutcher dentro l'ascensore e un pigiama deep purple, Cherry Jones, presidente degli Stati Uniti nell'America in tempo reale di Jack Bauer, presiede più modestamente una riunione annuale. Tacendo sui più celebri Sarah Jessica Parker e Zac Efron, da tempo 'ostaggi' del cinema sentimentale, 'in piazza' restano modelle e modelli (Josh Duhamel e Sofia Vergara), ex bambine prodigio (Abigail Breslin), rocker in saldo dal New Jersey (Bon Jovi), babbi bastardi e senza gloria (Tim Schweiger), divi terminali (Robert De Niro), 'gatte' che hanno perso Batman e pescato dal mazzo il Joker sbagliato (Halle Berry e Michelle Pfeiffer), ragazze da un milione di dollari (Hilary Swank) messe al tappeto dal peggiore dei discorsi nel peggiore dei film. Una Christmas comedy che ha 'tutti' e non ha niente.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
CAPODANNO A NEW YORK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 29 dicembre 2011
Flyanto

Commedia leggera leggera sulle vicende di alcuni abitanti di New York l'ultimo giorno dell'anno. Bella, come sempre, l'atmosfera natalizia della Grande Mela che fa venire subito la voglia di passarvi realmente il passaggio al nuovo anno. Film costellato di numerosi attori americani fra cui spicca su tutti la bravura (indiscussa) di Robert De Niro nella parte del malato terminale.

martedì 3 gennaio 2012
steph.

Garry Marshall continua sulla scia di Valentine’s Day. Solo che stavolta siamo a New York ed è Capodanno. La vicenda passa, quindi, da un'abusata festività ad un'altra e si incentra sulla famosa sfera che cade a mezzanotte a Times Square. L’amore declinato in filoni paralleli in gran parte convenzionali e buonisti, dove i pochi personaggi insoliti non spiccano particolarmente.

venerdì 18 maggio 2012
Cenox

Un vero e proprio cast all stars quello che viene messo in piedi per questa commedia rosa corale, in cui tante storie diverse si intrecciano vicendevolmente, concentrandosi tutte nell'ultima notte dell'anno 2011 a New York. Sicuramente aiuta la bellezza di questa città americana e della sua festa di capodanno per cui arrivano persone da tutte le parti e per cui una trasmissione televisiva [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 luglio 2012
RDN75

Un bel film corale, con un cast stellare, per onorare il rito della notte di capodanno a New York, con protagonista speciale la festa di TimeSquare, unica per la tradizione della sfera di luce che cade allo scoccare del nuovo anno. In questa notta magica, il film è stato girato in parte proprio durante la notte di capodanno, per rendere più vero tutto il progetto, s’incontrano [...] Vai alla recensione »

domenica 6 luglio 2014
Trammina93

Non sarà certo un capolavoro però non m'è dispiaciuto. Ne ho sentito parlare malissimo e ho letto varie recensioni in cui è stato a dir poco stroncato, ma non capisco il motivo, mi sembrano esagerati. Non è sicuramente uno di quei film profondi da farti riflettere la notte però è gradevole, divertente, spassoso, insomma un film che ti fa volare due [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 marzo 2013
ultimoboyscout

A circa un anno di distanza da "Appuntamento con l'amore" che celebrava San Valentino a Los Angeles, quel vecchio volpone di Garry Marshall estrae dal cilindro un'altra storia di baci, feste e languidi sospiri piazzandola a New York nel bel mezzo dei preparativi della vigilia di capodanno. Marshall sa mixare alla perfezione lacrime  e risate  e nonostante non sia mai stato [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 marzo 2012
tiamaster

Garry marshall,che è per eccellenza il regista del buonismo,riassume per fine anno un bel panettone (visto il periodo in cui si svolge) di buonismo,retorica e luoghi comuni.La trama parla di molte storie parallele (ma guarda) che si incrociano al ballo di fine anno (che innovazione!!!).Robert de niro è un periodo che si svende per qualsiasi film,gli altri membri del cast si chiamano "richiamo commerciali" [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 dicembre 2011
Cheetinho

Finalmente nel periodo natalizio non solo i cinepanettoni... Un bel film visto oggi che fa anche pensare... consigliato!

sabato 31 dicembre 2011
Lysse

Che dire,il classico film pseudo-natalizio poco originale e senza grandi colpi di scena,molto scontato in certe situazioni e che probabilmente sperava di fare fortuna grazie al cast ricco di stelle del cinema e non solo. A rendere ancora più patetico il tutto è la presenza della rockstar Jon Bon Jovi,che interpreta il ruolo di "Jensen" la rockstar innamorata di Laura(Katherine Heigl),a mio parere [...] Vai alla recensione »

martedì 27 dicembre 2011
astromelia

degno dei cinepanettoni di de sica-boldi,recitato in fretta,male assemblato, un'accozzaglia di attori noti, troppi,persino de niro rattrista vedere un'attore che è il cinema in questi movies,tempi di crisi anche per lui...per non parlare di quel supersexi bon jovi che però è meglio lasciarlo alla musica,insomma un film supersponsorizzato coi marchi a destra e sinistra in bella visione durante tutto [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2011
Movies-master

Oggi sono andato a vedere questo film con i peggiori auspici, tutte queste cattive recensioni non mi hanno aiutato, ma volevo vedere davvero se il film era così male. La prima cosa che vorrei premiare di questo film è la recitazione, ottima, quello che mi ha colpito di più è stato Zac Efron che da "il fighetto" delle adolescenti è diventato un attore bravo e che riesce a recitare e non fare il modello [...] Vai alla recensione »

domenica 1 gennaio 2012
renato volpone

Classica commedia statunitense natalizia: un'intreccio di storie che raccontano varie situazioni di vita nella New York dei giorni nostri. Tutte cose già viste e raccontate, ma nel complesso garbato e carino. Noioso nella prima parte perchè i personaggi sono veramente troppi, più veloce nella seconda quando le storie cominciano a prendere forma. Certo per un film del genere non era necessario scomodare [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2011
PassionForCinema

Devo dire che gli elementi che mi hanno spinto a scegliere questo film al posto dei soliti cinepanettoni sono stati 1. Il cast spettacolare 2. New York. Non avevo grandi aspettative perchè grosso modo mi ricordava "Valentine's Day", un film dove diverse storie si intrecciano in un unico giorno e gli interpreti sono tutti belli e famosi. Ecco questo film non ha molte pretese, è divertente ma non abbastanza [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2011
desertfox

Commedia americana patinata (in cucina vestiti di lurex superaderente ), extraglamour (tutti attori/attrici bellissimi/e), ultrabuonista (ah la fratellanza, il dovere, la solidarietà), zuccherosa all’eccesso (l’amore trionfa sempre), confezionata espressamente per piacere al pubblico (che vuole l’happy end), senza alcuna pretesa intellettualistica (il contrario , per citare un genere commedia, dell’ultim [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 aprile 2012
woffy

il film è veramente carino, non troppo impegnativo, leggero, adatto ad una serata tranquilla e piacevole..

sabato 31 dicembre 2011
brian77

E' solo un meccanismo retorico, spesso insopportabile, sempre fasullo. Tra le cose più raccapriccianti, la retorica inaccettabile dell'episodio di De Niro o - ancor peggio - della sua infermiera che si veste bene per farsi vedere dal marito militare sul computer. Sono cose di livello così infimo da non essere in nessun modo sopportabili all'interno di un film.

lunedì 21 ottobre 2013
Halle_13

Quando si assiste alla visone di un film diretto da Garry Marshall è ovvio che nessuno di noi si puà aspettare un capolavoro, ma di certo non si rimane delusi. In "Capodanno a New York" si ripete la stessa formula zuccherosa si "Appuntamento con l'amore", ma si aggiunge il buonismo e si tolgono i colpi di scena, tre o quattro in un film di due ore, il tutto impreziosito da un cast che vanta Hilary [...] Vai alla recensione »

domenica 1 gennaio 2012
lucblaks

ok arrivati a questo punto io sono stanco. si, sono stanco di questi critici che corrompono loro stessi e gettano alla spazzatura film che ancor prima di vederli ritengono effettivamente spazzatura. ok l'ultima fatica del regista Garry Marshall non sarà di certo un capolavoro, ma non merita tutte le critiche negative che ha ricevuto. Stroncato da tutto e da tutto e da tutti, Capodanno a New York è [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 giugno 2012
Xeri Wolff

Incroci amorosi anche a capodanno, un capodanno ingarbugliato, insomma Devo dire che si nota la presenza del regista e che è a tutti gli effetti un cinepanettone americano Trovo davvero geniale il fatto che sia girato in una delle città più magiche del mondo, la brillantissima grande mela quello che amo di questo film è il fatto che sia ricco di paesaggi e situazioni [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 dicembre 2011
angy...

ammetto che il film è pieno di sentimenti ma ci sono troppe storie contemporaneamente che alla fin fine non ti fanno capire più niente... però la storia in sè è stata davvero bella.

venerdì 23 dicembre 2011
angy...

nn è piaciuto molto.. a quanto vedo.. dovrò vedermelo??

mercoledì 28 marzo 2012
asiccu

Vederlo non nuoce alla salute ma non è assolutamente niente di che. Gran bel cast, idee viste e riviste. Il regista prova a farti emozionare con degli argomenti già trattati in abbondanza e che quindi riescono a coinvolgerti di striscio. Tra le storie raccontate mi è piaciuta di più quella in cui recitano Michelle Pfeiffer e Zac Efron.

giovedì 29 dicembre 2011
marco89

La versione americana dei nostri Natale in/a.... con attori commerciali, ma di ben altro calibro, basti Robert De Niro, Hilary Swank o Michelle Pfeiffer! Le storie che si intrecciano sono un po' prevedibili però nel complesso è un film carino, piacevole, adatto alle famiglie.

domenica 22 gennaio 2012
silvia presti

Garry Marshall (13 novembre - Scorpione) è il regista di " Capodanno a New York". Halle Berry (14 agosto, Leone) è un'infermiera che assiste il malato terminale Robert De Niro (17 agosto, Leone) che ha come ultimo desiderio quello di vedere la palla di Times Square illuminarsi nella notte più lunga dell'anno. Jessica Biel (3 marzo, Pesci), incinta, spera, insieme al compagno, di mettere alla [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2011
mstoonno

Sinceramente non ho capito la strategia dei produttori: cast ad alto livello e numeroso che conta nomi quali Sarah Jessica Parker, Zac Efron, Jessica Biel, Katherine heigl e molti, molti altri. La durata del film è di circa 2 ore, sicuramente sopra la media degli ultimi anni dove troviammo molti film da 1 e mezza. Tema del film più o meno interessante dal quale si può far scaturire varie scene piuttosto [...] Vai alla recensione »

sabato 24 dicembre 2011
LudoRocks

premetto che non ho ancora visto il film , ma questo film, come anche Valentine's Day sono film che la gente va a vedere perchè ci stanno trentamila attori famosi e belli. Non sono film decenti, assolutamente, ma preferisco andarmi a vedere Jon Bon Jovi piuttosto che De Sico & co. Detto questo, film che si può vedere tranquillamente a casa senza sprecare soldi.

lunedì 9 gennaio 2012
lunetta

storia fiacca, banale, buonista. Niente da salvare. Noia mortale. Sottolineo un particolare poco considerato dagli altri spettatori ma che ha colpito molto me:ma è la rivincita delle tardone?? Sara Jessica Parker è pur sempre una donna di 46 anni, per giunta bruttina! Farle fare la parte di cenerentola,   della bellissima donna (?)di cui è in attesa da sempre un bellissimo [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2011
ennemond

Pessimo, sceneggiatura approssimativa, storie strappalacrime e senza spessore

lunedì 4 febbraio 2013
Francesca72

Brutto brutto brutto! Più una sfilata sul red carpet che un film. Storie smielate e spesso incomprensibili. Quella di Sarah Jessica Parker la meno comprensibile si tutte. Vedere attori fantastici come Robert De Niro e Michelle Pfeiffer fare rispettivamente il malato terminale e la sfigata patetica intristisce assai. Film da evitare.

domenica 7 ottobre 2012
Salvo996

Niente di nuovo...già in partenza capisci tutti gli intrecci delle storie....recitazioni di basso livello (forse si salva solo Michelle quando balla...) Gli amanti del genere non se lo faranno scappare, ma io NON LO CONSIGLIO.

lunedì 9 gennaio 2012
sabura

brutta copia dell' invece imperdibile Love Actually!

giovedì 22 agosto 2013
MaxyTv

La stessa indentica cosa che ho pensato quando ho visto l'altra commedietta su San Valentino: la copia sputata (solo che questa volta ci si incentra sulla festa di capodanno), ed esattamente come in quel film la scena più interessante sono i titoli di coda, il resto è solo noia e ho detto tutto, non aggiungo altro.

lunedì 23 luglio 2012
Riggs

Divertente , coinvolgente , sensazionale e intelligente sono solo alcuni degli aggettivi che non amdrebbero mai utilizzati per descrivere l'ultimo sforzo di Garry Marshall. E caspita che sforzo .I momenti più salienti ? sicuramente i titoli di coda ma non sono certo da meno le scene tagliate alla fine del film accompagnate da Raise your glass di Pink , i movimementi pop di Zac Efron e quelli goffi [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 dicembre 2011
churchill

non sono d'accordo sulla recensione,certo non è un gran film , ma se pensiamo ai nostri cine panettoni,questo è un dignitoso film natalizio ,d'altra parte a Natale la gente vuole questo genere di film,che comunque ha il pregio di non essere volgare e di scivolare via lasciando un senso di nostalgia per la magica atmosfera natalizia che ci portiamo tutti dentro.

domenica 25 dicembre 2011
stellab

una commedia banalissima, che scorre lenta e annoia dall'inizio alla fine. Non fatevi abbagliare dai luccichini delle tante star presenti.

martedì 27 dicembre 2011
Maria Morisco

film veramente Brutto!!!!!

sabato 24 dicembre 2011
GiacomoAsaro

Film decisamente mediocre. E quindi noi italiani che abbiamo fatto in questi ultimi anni? Mah, niente abbiamo esportato un genere. Il cinepanettone. Ed ecco qui il regista del film cult Pretty Woman e di Appuntamente con l'amore, che possiamo chiamare "Cinesanvalentino" ha unito una ventina di attori (anche De Niro, c'è crisi) in una cozzaglia totalmente inutile.

Frasi
"Prima che stappiamo lo champagne, festeggiamo il nuovo anno, fermiamoci a rifilettere sull'anno che è appena passato per ricordarci sia i nostri trionfi che i nostri fallimenti e anche le promesse fatte e infrante... le volte che ci siamo aperti per vivere grandi avventure o ci siamo chiusi in noi stessi per paura di essere feriti. È questo il significato del capodanno, avere un'altra occasione, l'occasione di perdonare, di fare meglio, di fare di più, di dare di più, di amare di più e di smetterla di pensare alle conseguenze, cominciare finalmente ad accettare quello che verrà. Ricordiamoci di essere buoni l'uno con l'altro, gentili l'uno con l'altro e non solo questa notte ma tutto l'anno!"
Una frase di Claire Morgan (Hilary Swank)
dal film Capodanno a New York - a cura di Sara
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Peter Bradshaw
The Guardian

Come gli alcolizzati, anche i critici possono toccare il fondo. Pensavo di averlo fatto dopo Appuntamento con l’amore di Garry Marshall, quando fuori dal cinema i miei colleghi hanno dovuto togliermi il rasoio di mano per impedire che io mi tagliassi le vene. Ma purtroppo non c’è mai fine al peggio e Marshall ha realizzato un’altra commedia corale ambientata a New York l’ultimo dell’anno, in cui s’intreccia [...] Vai alla recensione »

Paola Casella
Europa

Su queste pagine abbiamo spesso criticato le commedia italiane da “telefonini bianchi”, stracariche di product placement e di luoghi comuni. Non possiamo dunque esimerci da fare altrettanto per questa commedia yankee con un cast stellare (oltre a De Niro e la Pfeiffer ci sono, fra gli altri, Hilary Swank e Zack Efron, Sarah Jessica Parker e Ashton Kutcher, Jessica Biel e persino il rocker Jon Bovi [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

Nel periodo natalizio, come è noto, girano nelle sale alcune diverse fregature cinematografiche. Con la scusa del Natale del «vogliamoci bene», del «siamo tutti buoni», vengono realizzati e distribuiti dei film mediocri se non offensivi che si crede possano passare con la premessa di una maggiore nostra arrendevolezza. Il paradosso è che proprio a Natale, che si ha più voglia e tempo per andare al [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Garry Marshall è il regista di successo del fiabesco Pretty Woman e del riuscito Paura d’amare con Al Pacino e Michelle Pfeiffer: commedie sentimentali che risalgono a una ventina di anni fa e si vedono con piacere anche ora. Al contrario, pur realizzato oggi, Capodanno a New York sembra un oggetto di modernariato: si potrebbe scambiare per un prodotto di mezzo secolo fa, quando andavano di moda i [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 23 dicembre 2011
Robert Bernocchi

L'unica sicurezza di questo weekend è che le nuove uscite non riusciranno a scalfire il primato della coppia americana in testa finora, Sherlock Holmes - Gioco di ombre e Il gatto con gli stivali, che hanno continuato a ottenere buoni risultati anche [...]

BIZ
domenica 11 dicembre 2011
Robert Bernocchi

Box Office Italia Si sapeva che le nuove uscite non avrebbero potuto mettere in discussione le pellicole già uscite da tempo, visto il loro scarso appeal e/o le poche sale a disposizione. Unica eccezione, Ligabue – Campovolo 2.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati