Il paese delle spose infelici

Acquista su Ibs.it   Dvd Il paese delle spose infelici   Blu-Ray Il paese delle spose infelici  
Un film di Pippo Mezzapesa. Con Aylin Prandi, Nicolas Orzella, Luca Schipani, Rolando Ravello, Antonio Gerardi.
continua»
Drammatico, durata 82 min. - Italia 2011. - Fandango uscita venerdì 11 novembre 2011. MYMONETRO Il paese delle spose infelici * * * - - valutazione media: 3,05 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,05/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
Dopo aver assistito al tentato suicidio di una giovane vestita da sposa, due ragazzini di periferia tentano di avvicinarsi a lei per scoprire il segreto della sua infelicità.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Affascinante ed evocativo romanzo di formazione tarantina
Edoardo Becattini     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

A Martina Franca, il giovane Francesco detto Veleno è un ragazzino di buona famiglia che vive scrutando giorno dopo giorno i ragazzi dei quartieri popolari nei loro allenamenti a pallone e nei giochi all'aperto. Solo quando Zazà, il più grande e carismatico del gruppo, decide di testarne le capacità come portiere, Veleno comincia ad essere accettato e a passare i suoi pomeriggi in compagnia degli altri ragazzi. Durante uno di questi, assiste al salvataggio di una giovane vestita da sposa pronta a saltare dalla cima della chiesa del paese. La visione di quella ragazza bionda dai lineamenti dolci che si getta nel vuoto rimane impressa nei ricordi di Veleno e di Zazà, che da quel giorno tentano di avvicinarsi a lei e di scoprire il segreto della sua infelicità.
Negli ultimi anni la Puglia si è costruita come un luogo dell'immaginario legato ai racconti d'infanzia. Terre bruciate dal sole, dissetate dall'acqua e contaminate dai fumi delle industrie siderurgiche, che in film come Io non ho paura, Il miracolo o MarPiccolo diventano luoghi della memoria, spazi dove la perdita dell'innocenza si lega in maniera indissolubile a panorami litoranei squarciati da fumi rossastri e insalubri.
Nel lungometraggio d'esordio di Pippo Mezzapesa, gli ambienti di Martina Franca e di Massafra diventano un protagonista fondamentale all'interno di un racconto di formazione incentrato su due ragazzi provenienti da famiglie molto diverse. Da un bel romanzo scritto da Mario Desiati, il giovane autore di Pinuccio Lovero trae solo l'anima narrativa e la sensibilità per l'affascino: parola bellissima che in dialetto tarantino indica una maledizione, un incantesimo. Come quello che il personaggio di Annalisa, ninfa bionda votata all'autodissoluzione, è capace di esercitare su Veleno e Zazà; o come quello che i due giovani protagonisti vivono reciprocamente nel cercare, l'uno, di sporcarsi l'anima da bravo ragazzo e, l'altro, di scoprire che c'è per lui un destino diverso da quello del fratello spacciatore. O ancora, quello che riguarda tutte le giovani coscienze della provincia tarantina, su cui cadono i cascami di un pulviscolo impalpabile fatto di degrado urbano, declino culturale e qualunquismo politico.
È quest'ultimo particolare tipo di "affascino" ad essere impiegato da Mezzapesa in funzione degli altri due, attraverso un lavoro sull'immagine che privilegia gli effetti mnemonici e sinestesici. La storia dell'innocente triangolo fra Veleno, Zazà e Annalisa si costruisce infatti per piccoli sguardi, brevi squarci di esistenza legati dal filo rosso dei sentimenti e dei ricordi d'infanzia (soprattutto per chi è stato adolescente negli anni Novanta): la sensazione bruciante di un ginocchio sbucciato, l'odore di un campo appena arato, le luci e i suoni di un giro sul tagadà, l'eterno fascino di una Madonna laica dallo sguardo infelice. Momenti che segnano il primo passaggio all'età adulta e che affascinano e ammaliano il pubblico meno per le sfumature psicologiche che evocative, più per la loro forza "affascinatoria" che per un'eventuale compiutezza narrativa.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
IL PAESE DELLE SPOSE INFELICI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
* * * * *

La poesia di mezzapesa.

lunedì 14 novembre 2011 di PierpaoloVincenti

In un paesaggio crudo, in un sud come poche volte si è visto al cinema, fatto non di muretti a secco e ulivi secolari, ma di ciminiere che sbuffano veleni, cieli rossi, terra ferita, Mezzapesa punta magistralmente il suo sguardo su tre anime perse. Veleno, Zazà e Annalisa sono spiriti combattivi eppure schiacciati dal proprio destino, sono animati da sogni che sembrano irraggiungibili. Cercano una salvezza, mentre tutto intorno a loro sembra irrimediabilmente andare a rotoli. Tre personaggi alla continua »

* * - - -

Il paese delle storie sospese

martedì 15 novembre 2011 di Andrea D

E' vero che nel cinema si ritrovano tutti i pregi o i difetti del Paese in cui quel cinema si fa, ma se, soprattutto una volta, questo riscontro avveniva sotto un punto di vista critico, adesso più di una volta succede il contrario: ci si fa forza di tutti quei difetti, li si esaltano, li si romanzano e li portano sullo schermo. Poi si avvolge tutto in una specie di landa desolata e decontestualizzata, in cui i personaggi si muovono senza sapere perché, buttati là dal nulla, continua »

* * * * -

Dal documentario al lungometraggio

venerdì 4 novembre 2011 di lili_k

Veleno è un ragazzino di 15 anni, nuovo in paese che cerca di fare amicizia. Entra così nel gruppo di Zazà, talento naturale di calcio, che gioca insieme ad altri coetanei nella squadra giovanile di calcio “La cosmica”. Il mister ha grandi ambizioni su Zazà che vive in una situazione disagiata con il solo fratello che si mantiene facendo lo spacciatore. Zazà e Veleno diventano grandi amici e condividono tutto, anche l'attrazione per una giovane sposa, Annalisa, che distrutta per il dolore causato continua »

Annalisa
"Fatti morbido, Veleno...!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
cenzoum (allenatore)
"Questa partita l'ho fatta solo per te!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Il paese delle spose infelici

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 20 marzo 2012

Cover Dvd Il paese delle spose infelici A partire da martedì 20 marzo 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il paese delle spose infelici di Pippo Mezzapesa con Nicolas Orzella, Aylin Prandi, Luca Schipani, Rolando Ravello. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet paese delle spose infelici (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Il paese delle spose infelici

INCONTRI | Pippo Mezzapesa e il cast del film al Festival di Roma.

Storie di ragazzi di periferia

domenica 30 ottobre 2011 - Elisabetta Pieretto

Il paese delle spose infelici, storie di ragazzi di periferia Il dramma Il paese delle spose infelici di Pippo Mezzapesa è il secondo film italiano in concorso al Festival di Roma e anche in questo caso, come per Il mio domani di Marina Spada, il parterre degli ospiti in conferenza stampa è al completo. Ad accompagnare Mezzapesa, gli interpreti Nicolas Orzella e Luca Schipani, alla loro prima esperienza di attori, e l'affascinante Aylin Prandi, qui "sposa infelice" cui allude il titolo. Seguono gli sceneggiatori Antonio Leotti e Antonella Gaeta che hanno lavorato insieme a Mezzapesa alla trasposizione cinematografica dell'omonimo libro scritto da Mario Desiati, anch'egli presente.

   

Quei due ragazzini e una perla nell'immondizia rivelano stile e personalità

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Se qualcosa ancora echeggia della vena surreale che, unita all'umorismo nero, rendeva formidabile l'esperimento della docu-commedia Pinuccio Lovero sogno di una morte di mezza estate - esilarante ritratto del becchino di un paese dove nessuno muore - lo stesso scenario pugliese di Il paese delle spose infelici (dal romanzo di Desiati) prende altre strade. Fra disagio sociale, criminalità latente e degrado un gruppo di ragazzini sottoproletari trova ragione di coesione sul locale campetto di calcio e nella burbera dedizione del loro mister. »

Quei giovani senza storia

di Paola Casella Europa

C’è un nuovo cinema italiano che sta cercando, fra mille difficoltà pratiche ed economiche, di seguire nuove strade e rinnovare il proprio linguaggio. Di questo filone fanno parte, ognuno con la propria cifra artistica distintiva, Michelangelo Frammartino e Pietro Marcello, Alice Rohrwacher e Gipi, per citare qualche nome (ma ahimé, non ce ne sono molti altri...). Pippo Mezzapesa, regista pugliese che si è fatto le ossa con i cortometraggi e che ha firmato il curioso mockumentary Pinuccio Lovero, esordisce alla regia del lungometraggio di finzione con Il paese delle spose infelici, uno dei quattro film italiani in concorso al festival di Roma. »

L'infelicità nelle strade pugliesi

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Tratto dall’omonimo romanzo di Mario Desiati, il film del pur talentuoso Mezzapesa soffre dei difetti, quasi inevitabili, delle opere prime. Il particolare triangolo che vede coinvolti due adolescenti agli antipodi ed una donna «randagia» sulla quale aleggia la morte viene raccontato col freno a mano tirato, proiettando la sensazione di occasione persa pur con protagonisti che hanno facce interessanti e promettenti. Ad incantare, semmai, è la fotografia di una Puglia sciaguratamente stuprata ed abbandonata. »

La sposa volante sui tetti di Massafra

di Alberto Crespi L'Unità

Il paese è Massafra, dove ci saranno anche spose felici; le ciminiere sullo sfondo, in molte inquadrature, sono quelle di Taranto. Pippo Mezzapesa è di Bitonto, e della Puglia è uno dei nuovi cantori (ha solo 31 anni): fece parlare di sé per il corto Come a Cassano, spiritoso omaggio al «talento di Bari Vecchia». Nel 2007 ha firmato un bel documentario intitolato Pinuccio Lovero. Sogno di una morte di mezza estate: storia (vera) del Pinuccio del titolo, aspirante custode del camposanto in una frazione di Bitonto…dove non muore mai nessuno! Ripercorriamo il curriculum di Mezzapesa per dire due cose: che il suo esordio nel lungometraggio di finzione era molto atteso; e che tutta la sua opera precedente è percorsa da una contagiosa ironia che invece, in questo primo film, sembra assente. »

Il paese delle spose infelici | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | pierpaolovincenti
  2° | andrea d
  3° | lili_k
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 11 novembre 2011
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità