Gianni e le donne

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Gianni e le donne   Dvd Gianni e le donne   Blu-Ray Gianni e le donne  
Un film di Gianni Di Gregorio. Con Gianni Di Gregorio, Valeria de Franciscis, Alfonso Santagata, Elisabetta Piccolomini.
continua»
Commedia, durata 90 min. - Italia 2011. - 01 Distribution uscita venerdì 11 febbraio 2011. MYMONETRO Gianni e le donne * * 1/2 - - valutazione media: 2,97 su 49 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,97/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
Gianni è un baby-pensionato, una sorta di nullafacente-massaio che vive in un appartamento insieme a moglie e figlia.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una ritmata commedia autoironica che sfugge il cinema omologato
Marzia Gandolfi     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Gianni ha sessant'anni, una natura mite, nessuna ambizione e troppi rimpianti. Vessato da una figlia svagata, una moglie remota e una mamma esagerata, da diversi anni versa in una baby pensione e dentro un quotidiano rassegnato. A piedi o a bordo della sua desueta Alfa 164, Gianni trascina se stesso per la capitale e trova sempre una bottiglia per dimenticarsi. Incoraggiato da un amico avvocato e risvegliato da bionde badanti, vicine mondane, primi amori, gemelle intriganti, l'uomo prova a scuotersi dal torpore, a emanciparsi dall'ingombrante figura materna e a procurarsi un amante che rinverdisca la sua età. Respinte le sue avance indolenti, Gianni prenderà coscienza dei suoi tanti anni.
Seconda volta per Gianni Di Gregorio che si presenta di nuovo in primo piano e in rifrangenza tra pubblico e privato, dentro un presente che non gratifica e un futuro che non riesce proprio a immaginarsi. Alzatosi sazio e pienamente soddisfatto dal suo Pranzo di Ferragosto, che ottenne il plauso della critica e del pubblico, il regista romano raddoppia l'allegria con una commedia in frustrata ricerca di riempitivi al vuoto esistenziale di un uomo di mezza età. Gianni, appunto.
Persona e personaggio coincidono ancora una volta sullo schermo, trascinandosi abulici in un appartamento di Trastevere, provvedendo con sollecitudine alla viziata madre e cercando qualcuna per amarsi magari un po' di più. Trasteverino, classe 1949, attore teatrale, aiuto regista di Matteo Garrone, sceneggiatore di Sembra morto ma è solo svenuto e co-sceneggiatore di Gomorra, Di Gregorio gira una commedia garbata, che lo pedina in soggettiva per le strade di una Roma fuori dalla canicola ferragostana e placata in rassegnate malinconie. Dopo aver messo in scena la seconda infanzia e obbligato il cinema a ripensare una società che includa l'anziano, in cerca di una felicità edonistica e abbandonato ai piaceri del cibo e del vino, l'autore romano affronta questa volta gli sbandamenti sentimentali di un uomo di mezza età alle prese col gentil sesso. Da sempre soggetto passivo e bersaglio ideale del dispotismo femminile (a partire da quella madre esigente ed emotivamente soffocante), Gianni cavalca maldestramente, incalzato da un azzeccagarbugli suadente, i comportamenti collettivi di moda, finendo per rendersi ridicolo agli occhi di chi voleva corteggiare e magari 'possedere'.
Ma Gianni non ha (più) l'età per corrispondere la giovinezza e nemmeno il denaro per corromperla. A ripensarci poi, a mancargli è pure la volontà, troppo indolente per permettersi una rivoluzione sessuale, meglio allora abbandonarsi a un clima di crescente smarrimento e arrendersi all'evidenza di un corpo corrotto e poco attraente, alla propria bellezza incrinata e appassita. Sfuggendo il cinema omologato, Di Gregorio sceglie ritmi e modi per parlare di sé, producendo toni cupi e una serietà autoironica, che si stemperano dentro a un universo ricomposto in una saggia armonia.
Rimanendo fedele a se stesso e al suo film d'esordio, il beato tra le gonne (le donne e le nonne) coinvolge di nuovo lo spettatore con la potente matrice autobiografica del suo cinema appena cominciato.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
GIANNI E LE DONNE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Infinity
Premi e nomination Gianni e le donne

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
1
David di Donatello
0
2
* * * * -

L'elegante ironia di di gregorio

domenica 13 febbraio 2011 di eccociqui

E' un film divertente e malinconico allo stesso tempo, fondato ancora una volta sulle problematiche dei sessantenni dei nostri giorni, con la differenza però, che mentre in Pranzo di Ferragosto il protagonista era il "giovane" della combriccola, in Gianni e le donne il nostro Di Gregorio tenta di evadere da una incombente vecchiaia e dalla monotona vita quotidiana fantasticando nuove relazioni. IL tutto contornato dalla presenza ingombrante della madre ultranovantenne, nobile decaduta romana con continua »

* * * * -

La storia di un uomo qualunque

lunedì 14 febbraio 2011 di Zulu51

Dopo l'esordio come regista ed interprete del bellissimo film : "Pranzo di ferragosto", c'era molta attesa per la seconda prova di Gianni De Gregorio e direi che la prova sia stata superata alla grande, con grande ironia, finezza, sensibilità. Questo secondo film: "Gianni e le donne", affronta il tema dell'avvicinarsi della vecchiaia, quando si capisce che non si è ancora vecchi, ma neanche si è più giovani e si vorrebbe esorcizzare l'arrivo della vecchiaia, con un ventata di freschezza giovanile, continua »

* * - - -

Delusione

sabato 12 febbraio 2011 di EVERYONE

Deludente seconda esperienza attoriale di Gianni De Gregorio che forse quello che aveva da dire lo ha espresso totalmente nel fresco e sincero "Pranzo di ferragosto".Questo a suo modo sequel è solo minestra riscaldata. continua »

* * * - -

Un film sulla senilità maschile

lunedì 14 febbraio 2011 di Moniquette

Gianni ci riporta nella sua Roma fatta di persone comuni che il suo sguardo malinconico e stralunato rende divertenti. Come in pranzo di ferragosto rivediamo l'eccelente caratterizzazione di  Valeria de Franciscis nella parte della mamma spendacciona e furbissima. La vecchiaia è un tema difficile, la senilità maschile è un vero e proprio tabù (di questi tempi poi...); Degregorio ne parla con leggerezza e malinconia, in un film gradevole, fresco e frizzante da continua »

Alfonso
Il tempo è una ruota
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gianni e sua madre
MAMMA:"Gianni, la verità è che tu bevi troppo. Ma perchè bevi così?"
GIANNI:"Mamma tu lasci a metà bottiglie da 150 euro, ecco perchè bevo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gianni e sua madre
MAMMA:"Gianni, la verità è che tu bevi troppo. Ma perchè bevi così?"
GIANNI:"Mamma tu lasci a metà bottiglie da 150 euro, ecco perchè bevo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Gianni e le donne

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 6 luglio 2011

Cover Dvd Gianni e le donne A partire da mercoledì 6 luglio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Gianni e le donne di Gianni Di Gregorio con Gianni Di Gregorio, Valeria de Franciscis, Alfonso Santagata, Elisabetta Piccolomini. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Gianni e le donne (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film Gianni e le donne

SOUNDTRACK | Gianni e le donne

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 8 marzo 2011

Cover CD Gianni e le donne A partire da martedì 8 marzo 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Gianni e le donne del regista. Gianni Di Gregorio Distribuita da Sugar Music.

APPROFONDIMENTI | Di Gregorio raddoppia la commedia e con Gianni e le donne vola alla Berlinale.

Una vita tra le gonne

venerdì 4 febbraio 2011 - Marzia Gandolfi

Una vita tra le gonne Dopo il successo di Pranzo di Ferragosto, Gianni di Gregorio raddoppia l’allegria e torna in sala con una nuova commedia che ancora una volta mescola realtà e finzione. Trasteverino, classe 1949, aiuto regista di Matteo Garrone, sceneggiatore di Sembra morto ma è solo svenuto e co-sceneggiatore di Gomorra, Di Gregorio è di nuovo Gianni, un uomo di mezza età alle prese con una mamma anziana, una figlia svagata, una moglie oberata e una messe di donne con le quali vorrebbe rinverdire i suoi anni. Continuando a provvedere con sollecitudine e qualche moto di impazienza ai capricci della sua irresistibile mamma, questa volta Gianni dovrà vedersela con l’altra metà del cielo e venire a patti col proprio cuore e i suoi sbandamenti sentimentali.

   

INCONTRI | Gianni di Gregorio ha presentato Gianni e le donne alla Berlinale.

L'eroe di un cinema in punta di piedi

domenica 13 febbraio 2011 - Giovanni Bogani

L'eroe di un cinema in punta di piedi Gianni Di Gregorio è il regista più anomalo del panorama italiano. Non ha il piglio da eroe di Nanni Moretti, l’aria da artista severo di Marco Bellocchio, il piglio travolgente e sardonico di Paolo Virzì. Lui è dimesso, dolce, tranquillo, sorridente. Eroe di un cinema in punta di piedi. A misura di quartiere. Il suo, Trastevere. Un cinema di bar, negozi di fruttivendolo, interni “normali”, sentimenti normali che diventano straordinari. Un primo film da regista a quasi sessant’anni: e Pranzo di ferragosto diventa la sorpresa del 2008, trova un suo pubblico che ride, si intenerisce, si commuove.

   

Un anti-eroe alla Tati nel microcosmo Trastevere

di Valerio Caprara Il Mattino

Gianni Di Gregorio ha inventato uno stile e reinventato se stesso. Lo conferma, dopo l'exploit di «Pranzo di ferragosto», il secondo capitolo del periplo intorno al proprio personaggio che s'intitola «Gianni e le donne» e compendia un bouquet di rovelli, rassegnazioni, stupori e impacci tanto rapsodici e divaganti da diventare, per pura virtù di poeta audiovisivo, squisiti e universali. La maschera del sessantenne dimesso, affabile e perplesso, più che mai prigioniero del microcosmo di Trastevere e della mamma-padrona (Valeria de Franciscis Bendoni, perfidamente deliziosa e viceversa), si ritrova stavolta a confrontarsi con le trappole del moloch femminile e del desiderio fuori tempo massimo. »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Meno male che Gianni c’è: per il nostro cinema, e non solo. Continua a cantare la vecchiaia — no, non la terza età, proprio la vecchiaia — Gianni Di Gregorio, che già aveva servito un genuino Pranzo di Ferragosto per le sue arzille cariatidi: con l’opera seconda, autobiografica per titolo, riflette il declino dell’appeal maschile al calar della vita. Fantascienza a sentir le cronache, poesia a dar retta al cuore, un gioiellino à la Tati, ma sensibilmente nostrano: la città delle donne Di Gregorio se la immagina, non la porta a casa, dove, viceversa, pernottano due adolescenti più veri del vero, che i nostri teen-movie se li sognano. »

Di Gregorio, son tutte belle le donne del mondo

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un film sul sesso senza sesso. Una città delle donne amorosamente perimetrata in un fazzoletto di Roma (tetti, scalinate, ponti, terrazze, panchine) compreso fra Trastevere e l'Ara Pacis, Viale Glorioso e piazza Navona. Un esercizio di "autofiction", genere praticato dal cinema con largo anticipo sulla letteratura, che elabora e dilata il personaggio introdotto da Pranzo di Ferragosto - lo stesso Gianni Di Gregorio, chiamato come tutti nel film col suo vero nome - cambiando sguardo e prospettiva. »

Questo cacciatore di donne è un clone

di Maurizio Cabona Il Giornale

Un piccolo film, Pranzo di Ferragosto , smette di essere simpatico quando ne clona un altro, diverso solo per qualche dettaglio. Però, dopo la Mostra di Venezia,ora c'è il Festival di Berlino a offrire una vetrina secondaria a Di Gregorio. Chi non ha visto il Pranzo , può sedersi a tavola qui - capita con frequenza ai personaggi del film - e credere di aver scoperto un cinema meno prevedibile, dove un maturo signore cerca di fare conquiste femminili, non importa quali, solo perché tutti le hanno fatte… Di Gregorio ha una sola idea,ma ce l'ha con garbo,che è dire molto, oggi. »

Gianni e le donne | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità