Appartamento ad Atene

Acquista su Ibs.it   Dvd Appartamento ad Atene   Blu-Ray Appartamento ad Atene  
Un film di Ruggero Dipaola. Con Laura Morante, Richard Sammel, Gerasimos Skiadaressis, Vincenzo Crea, Alba De Torrebruna Drammatico, durata 95 min. - Italia 2011. - EyeMoon Pictures uscita venerdì 28 settembre 2012. MYMONETRO Appartamento ad Atene * * * - - valutazione media: 3,30 su 25 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,30/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Tratto dal romanzo dello scrittore americano Glenway Wescott, il film è l'opera prima di Ruggero Dipaola, nel 1997 vincitore del Premio Speciale Nastro d'Argento per il corto La madre.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Opera prima e dolente di Ruggero Dipaola, cinema 'da camera' che indaga l'incarnazione del male
Marzia Gandolfi     * * * - -

Atene, 1942. Prima della guerra Nikolas Helianos era un editore e un borghese abbiente. Sensibile e illuminato è il padre amorevole di Leda e Alex e il consorte innamorato di Zoe, con cui cerca di sopravvivere alla guerra e all'occupazione nazista. Il loro ménage viene interrotto dall'ingresso letterale di un ufficiale tedesco. Ottuso e tirannico, il capitano Kalter sequestra la loro intimità, sistemandosi nella loro camera da letto, occupando per i pasti il loro salone, disponendo libri e sigari nel loro studio. Nikolas e Zoe loro malgrado imparano a convivere col capitano, prudenti nelle azioni e nei pensieri. Richiamato in patria, Kalter si congeda per due settimane al termine delle quali rientra in seno alla famiglia trasformato. Depresso e inappetente non trova più piacere nel vessare e comandare gli ospiti ospitanti. Tra un bicchiere di vino rosso riscaldato e la lettura di un classico, Nikolas e Kalter sembrano trovare un equilibrio nuovo e paritetico. Ma la confessione del capitano, promosso maggiore, intorno a un dolore privato, sovvertirà un'altra volta simmetrie e convivenze, infilando un epilogo tragico.
Opera prima e dolente di Ruggero Dipaola, Appartamento ad Atene è un crudele gioco delle parti: un disturbato ufficiale nazista accomodato davanti alla tavola e una famiglia greca 'insediata' che lo fissa negli occhi impotente. Perché agli Helianos non sfugge la comprensione del dramma, a sfuggire è piuttosto la logica perversa che muove quel tiranno, che ha invaso la loro terra e la loro casa e adesso brama anche la loro anima. Portatore dell'aberrante piacere del potere assoluto esercitato su chi non può difendersi senza mettere in pericolo la propria e altrui incolumità, Kalter incarna l'ordine del terrore eliminando qualsiasi relazione diretta tra una condotta e la conseguente punizione.
È l'irruzione improvvisa dell'ignoto, è l'interruzione del normale corso degli accadimenti e della disposizione alla razionalità. Le vittime di quell'invasione sono spossessate e ogni azione aggressiva può essere compiuta. Al piacere sadico di Kalter, così prossimo a quello dei comuni criminali, 'reagisce' la mitezza di Nikolas che si muove diversamente e ostinatamente nello spirito dell'amore. (Rin)chiusi in un appartamento, luogo della rappresentazione e centro dell'azione, l'ufficiale e il padre 'parlano', come ogni altra cosa o oggetto nella casa, di equilibri interiori affranti, di domini sadici, di dilemmi angosciosi. Dipaola entra nell'appartamento dalla porta d'ingresso, introducendo lo spettatore nei corridoi e nei meandri delle oscurità dell'anima, dentro un'angoscia palpabile e insostenibile. Nelle stanze 'occupate' degli Helianos il black out è assoluto e spezza qualsiasi legame con l'esterno, che alterna l'interno soltanto per immergersi in altre tenebre e nella psiche degenerata di un maggiore zoppo, innocuo all'apparenza e poi terribile nel praticare la stessa crudeltà. Alla maniera dello scorpione nell'incipit, gli Helianos sono in trappola e sperimentano il dolore e l'impossibilità a superare indenni le fiamme, troppo alte dell'orrore. Lo dichiara subito il regista, anticipandoci pena e condanna, ma offrendoci insieme il conforto del racconto.
Appartamento ad Atene deriva da un romanzo, comincia con la narrazione di una bambina e chiude sul volto muto della protagonista e sulla voce over del marito che recita la propria lettera e il proprio testamento. Alla Zoe della Morante non serve vedere per capire, ha bisogno di una voce per ricordare. Perché la parola permette di dare un senso a un'intimità violata, di contenere nei limiti della sopportabilità umana la più feroce delle aggressioni.
Trasposizione del romanzo omonimo di Glenway Wescott, Appartamento ad Atene è cinema 'da camera' che indaga l'incarnazione del male e la relazione che intrattiene con l'umano. Cinema che ritrova nelle parole la Memoria degli orrori subiti dentro una guerra che è tutte le guerre.

Incassi Appartamento ad Atene
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
83%
No
17%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Appartamento ad Atene

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
1
David di Donatello
0
1
* * * * -

Molto bello!

sabato 29 settembre 2012 di Ruspa Machete

Film per pochi, ma buoni però! Vicenda intensa e drammatica, ma anche romantica, raccontata molto bene. Recitazione impeccabile di tutti, in particolare Richard Sammel (non per niente scelto anche dal sig.Tarantino).   continua »

* - - - -

Il dolore che cambia

martedì 25 settembre 2012 di renato volpone

Può un grande dolore cambiare un uomo? Ingenuità ed inganno, questi sono i grandi temi del film. Tratto da un romanzo di sicuro effetto la sceneggiatura pecca di superficialità e non riesce a far emergere sentimenti ed emozioni. Totalmente asettico nella recitazione diventa quasi fastidioso quando se ti il bambino filosofeggiare totalmente privo di ogni esercizio di dizione, finto greco e finto ribelle. Finto il film, finto il dolore del tedesco pentito, finto il padre greco continua »

* * * * -

Un gioello

lunedì 1 ottobre 2012 di Carlucci

Un film toccante, denso, pieno di suspense, commovente e anche ironico. Ho visto il film al Centrale di Milano, consigliato da una mia amica che aveva letto il libro da cui è tratto. Gli attori sono tutti bravissimi, su tutti spicca Laura Morante in un ruolo per lei inedito, madre di famiglia e donna di casa forte, protettiva e tenace. La sorpresa è che si tratta di un esordio e non sembra affatto un'opera prima. Fotografia, scenografia e musica (Enzo Pietropaoli) di alto livello. Il film mi continua »

* * * - -

Le varie dinamiche psicologiche di fronte ad un av

lunedì 1 ottobre 2012 di Flyanto

 Film in cui vengono descritti i diversi stati d'animo nonchè le reazioni suscitate nei vari componenti di una famiglia greca in occasione della convivenza forzata nella propria casa con un austero capitano tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale. Dalla rassegnazione rispettosa del padre, alla forzata sottomissione della madre, all'ammirazione ed al fascino suscitati nella bambina sino alla ribellione manifesta del figlio piccolo  (che potrebbe essere l'autore stesso continua »

il Maggiore
"Non sappiamo fino a quando saremo con i nostri figli: ogni volta che parliamo con loro dobbiamo ricordare che potrebbe essere l'ultima…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Alex Helianos
"O tedeschi dove andate, tutte le porte son serrate!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Appartamento ad Atene

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 12 settembre 2013

Cover Dvd Appartamento ad Atene A partire da giovedì 12 settembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Appartamento ad Atene di Ruggero Dipaola con Laura Morante, Richard Sammel, Gerasimos Skiadaressis, Vincenzo Crea. Distribuito da DNA. Su internet Appartamento ad Atene (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 12,99 €
Aquista on line il dvd del film Appartamento ad Atene

NEWS | Dal 10 al 16 aprile a Mosca e dal 12 al 18 aprile a San Pietroburgo.

N.i.c.e. russia 2013

giovedì 4 aprile 2013 - Chiara Renda

N.I.C.E. Russia 2013 Si svolgerà tra Mosca e San Pietroburgo la sedicesima edizione di N.I.C.E. Russia, festival dedicato al cinema italiano emergente scelto da N.I.C.E. New Italian Cinema Events, diretto da Viviana del Bianco e Grazia Santini, e in veste di direttore esecutivo Russia, da Olga Strada. Madrina della manifestazione sarà quest'anno Valeria Golino, presente al festival anche in veste di regista: sarà infatti proiettato il cortometraggio Armandino e il Madre e il trailer del suo lungometraggio d'esordio, Miele, dedicato al tema dell'eutanasia con protagonista Jasmine Trinca, anche lei presente alla manifestazione.

   

NEWS | Il film italiano più premiato del 2012, stasera in streaming alle 21:30.

Su mymovieslive!

mercoledì 19 dicembre 2012 - a cura della redazione

Appartamento ad Atene su MYMOVIESLIVE! L'opera prima di Ruggero Dipaola, Appartamento ad Atene, è un crudele gioco delle parti: da un lato c'è un ufficiale nazista che abusa del suo potere, dall'altro una famiglia abituata ad affrontare la vita umilmente e a combattere quotidianamente con una guerra che non ha mai voluto. Portatore dell'aberrante piacere del potere assoluto esercitato su chi non può difendersi, il personaggio dell'ufficiale Kalter incarna l'ordine del terrore. A fargli da contraltare una donna coraggiosa che difende figli e marito con determinazione; il ruolo è interpretato da una delle migliori attrici del cinema italiano: Laura Morante.

   

NEWS | La pluripremiata opera prima di Ruggero Dipaola. Dal 28 settembre al cinema.

Il sito ufficiale

sabato 15 settembre 2012 - Luca Volpe

Appartamento ad Atene, il sito ufficiale Nel 1943, ad Atene, l'appartamento della famiglia Helianos viene requisito per ospitare un ufficiale tedesco, il capitano Kalter. I due coniugi, Zoe (interpretata da Laura Morante) e Nikolas (Gerasimos Skiadaresis, conosciuto a livello internazionale soprattutto per la sua partecipazione a Il mandolino del capitano Corelli), insieme ai due figli, si trovano costretti ad una convivenza, inizialmente asfissiante, poi più serena. Ma sarà un fragile equilibrio: correnti sotterranee di odio agiscono in segreto e preparano un'agghiacciante vendetta.

   

NEWS | Il film d'esordio di Ruggero Dipaola fa incetta di premi.

Trionfa a los angeles

venerdì 8 giugno 2012 - Nicoletta Dose

Appartamento ad Atene trionfa a Los Angeles Il film Appartamento ad Atene di Ruggero Dipaola si aggiudica il premio di Miglior Film al Los Angeles Greek Film Festival. Tratto dall'omonimo romanzo di Glenway Wescott e in uscita nelle sale italiane a settembre, ha già ricevuto diciannove premi nei maggiori festival cinematografici internazionali, di cui otto negli Stati Uniti. In Italia ha ricevuto il premio come miglior film nella sezione 'Giovani cineasti italiani' al Festival Internazionale del Film di Roma. Girato a Cinecittà e in alcune location in Puglia, il film è stato scritto da Heidrun Schleef (tra gli sceneggiatori de La stanza del figlio di Nanni Moretti, Palma d'oro al Festival di Cannes 2001), dal regista e da Luca De Benedittis ed è interpretato da Laura Morante, Richard Sammel e Gerasimos Skiadaressis e, per la prima volta sullo schermo, Alba De Torrebruna e Vincenzo Crea.

   

VIDEO | Una clip esclusiva con la protagonista femminile Laura Morante.

Come difendere la propria famiglia

venerdì 21 settembre 2012 - Nicoletta Dose

Appartamento ad Atene, come difendere la propria famiglia L'opera prima di Ruggero Dipaola, Appartamento ad Atene, è il film che, tra gli italiani, ha ricevuto quest'anno più premi in assoluto: oltre ad aver partecipato a più di cinquanta festival internazionali, ha ottenuto 27 premi, tra i quali quello come Miglior Film della Vetrina Giovani Cineasti Italiani al Festival Internazionale del Film di Roma 2011. Il lungometraggio racconta una storia realmente accaduta, raccontata dall'omonimo romanzo di Glenway Wescott. Attraverso il rapporto tra il Capitano Kalter e la famiglia greca degli Helianos, nella cui casa si stabilisce il militare tedesco durante la seconda guerra mondiale, il film esplora l'ambiguità dei rapporti umani, spesso fonte di logiche imprevedibili e spietate.

   

Vittime complici

di Roberto Escobar L'Espresso

Gli Helianos non sono nulla, agli occhi del capitano Kalter (Richard Sammel) di "Appartamento ad Atene" (Italia, 2011, 95'). Con la prepotenza e l'indifferenza fredda del vincitore l'ufficiale tedesco ha fatto della loro casa la propria casa, e di loro stessi niente più che cose al suo servizio. Siamo nel 1943, ad Atene. I nazisti occupano gran parte dell'Europa, certi d'essere portatori d'una nuova Storia. Di questa certezza si nutre la tranquilla crudeltà di Kalter, che gioca con le vite di Nikolas (Gerasimos Skiadaresis), della moglie Zoe (Laura Morante) e dei loro due figli come un gatto fa con quella di un topo. »

Da Atene con terrore un debutto ambizioso

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Atene 1943. Nella città occupata dai nazisti, un ufficiale tedesco requisisce l'appartamento di un editore scolastico e della sua famiglia per sistemarvisi. Insieme alla famiglia stessa, che oltre a cedergli la stanza coniugale e naturalmente i piatti migliori, dovrà servirlo e riverirlo tollerando i suoi abusi di potere, il suo sfoggio razzista di presunta superiorità, la minaccia costante esercitata anche con le armi e l'ambigua fascinazione che esercita sulla figlia 12enne. Mentre il fratellino, memore anche del primogenito morto al fronte, ostenta disprezzo per l'invasore affrontando punizioni e umiliazioni. »

La generazione perduta di Gertrude Stein e gli americani a Parigi

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Può sempre essere forte la suggestione del cinema che sfida il cinema: quello a porte chiuse, concentrato su pochi personaggi. Ci prova Appartamento ad Atene che il regista Ruggero Dipaola (sceneggiatura con Heidrun Schleef e Luca De Benedittis) ha realizzato dall'omonimo romanzo (1945) di Glenway Wescott narratore della generazione "perduta" di Gertrude Stein e degli americani a Parigi degli anni 20 e 30. Grecia occupata, ufficiale nazista si stabilisce in casa della famiglia Helianos, due coniugi e due ragazzini (il terzo figlio è caduto in guerra), colti e già benestanti. »

Un thrilling psicologico in una casa-prigione

di Valerio Caprara Il Mattino

Tratto dall'omonimo romanzo di Glenway Wescott, «Appartamento ad Atene» è condotto dall'esordiente regista Ruggero Dipaola con un'apprezzabile fluidità affabulatrice. Il soggetto prevede che, nel corso del secondo conflitto mondiale, la casa degli Helianos sia stata requisita dagli occupanti tedeschi per concedere una forzata ospitalità al capitano Kalter. Già ferita e frustrata di suo, la famiglia vede precipitare le proprie sorti e oscillare drammaticamente tra sottomissione tremebonda (il padrone di casa), pulsioni omicide (il figlio dodicenne), segreta attrazione (la figlia bambina) e un complesso e contraddittorio sentimento di sfida (la moglie). »

Appartamento ad Atene | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | ruspa machete
  2° | carlucci
  3° | flyanto
  4° | foffola40
  5° | archipic
  6° | renato volpone
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 28 settembre 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità